Dimmi dove ti esce un brufolo e ti dirò quale problema potresti avere

Dimmi dove ti esce un brufolo e ti dirò quale problema potresti avere
Da Guidaestetica.it
24 mar 2017

La presenza di acne è molto frequente durante l'adolescenza, ma anche in età adulta ci sono persone che continuano a soffrire della comparsa di brufoli, specialmente nella zona del viso, anche se in realtà possono apparire in qualsiasi parte del corpo. Non soltanto sono antiestetici, in molte occasioni, comportano fastidi come prurito e anche dolore.

Perché compaiono i brufoli?

Anche se ci sono molte teorie sui fenomeni che originano la comparsa dell'acne, la cosa sicura è che la presenza di brufoli nel corpo si deve principalmente a una questione ormonale. Poi ci sono fattori che possono dare luogo a una maggior presenza o una maggior permanenza degli stessi, come avere la pelle grassa o un'alimentazione poco salutare.

Tutti i brufoli appaiono per lo stesso motivo; si tratta di un'infiammazione della ghiandola sebacea dovuta all'aumento della produzione di sebo come conseguenza dell'azione degli ormoni.

Nel caso delle donne, è chiaro che durante la durata della loro fertilità si producono cambi ormonali che danno vita alla comparsa dei brufoli. Contro questi cambi non si può far nulla, ma si possono prendere delle precauzioni contro lo stress, che può danneggiare (tra le altre cose) gli ormoni, facendo apparire casi di acne.

C'è anche da tenere in considerazione che l'acne negli adulti non è uguale a quella che appare nell'adolescenza. L'acne giovanile ha una tendenza a espandersi di più sulle diverse parti del viso, mentre quella negli adulti è più localizzata.

La cosa più comune è che i brufoli appaiano nella zona attorno la bocca e sul mento. Normalmente si tratta di brufoli di grandi dimensioni e di intenso colore rosso, che, oltretutto, impiegano molto tempo a guarire e in molte occasioni possono suppurare. Allo stesso tempo, essendo la pelle meno elastica, ci sono molte possibilità che rimangano segni se il brufolo si rompe.

Cosa dicono i brufoli sulla nostra salute?

Negli ultimi tempi sta diventando molto di moda la riflessologia facciale, capace di far lavorare i nostri organi interni attraverso i diversi punti di pressione del viso.

trattamenti-acne.jpg

Il nostro viso ha più di 100 terminazioni nervose che, se ben pressionate, possono aiutare a trattare gli organi interni, ad attivare alcune ghiandole, a migliorare il nostro sistema linfatico o anche l'apparato circolatorio.

Questa corrente fa suo, il vecchio detto "il viso e lo specchio dell'anima" e fa si che il nostro viso dica molto sullo stato in cui si trova il nostro organismo, più di quanto crediamo. Precisamente per questo non perde di vista i brufoli. Così, per esempio, la presenza abituale di brufoli nella zona della mandibola o nella zona della fronte può indicare alcun problema a livello di stomaco o anche un'intolleranza alimentare.

Non è preoccupante che esca sempre un determinato brufolo in una zona concreta del viso, ma bisogna prendere delle misure cautelari quando i brifoli persistono o quando appaiono a grappolo.

Tuttavia, non bisogna spaventarsi, la presenza di brufoli sul mento è molto frequente quando si sta ovulando. Nel caso in cui i brufoli persistono, potrebbe esserci qualche problema ormonale, quindi sarebbe meglio consultare un ginecologo.

La zona delle guance è molto relazionata, secondo la riflessologia facciale, ai polmoni. Quindi la presenza dei brufoli in questa zona potrebbe essere sintomo di una cattiva ossigenazione della pelle, che non è stata struccata in maniera adeguata ogni sera o per l'abuso di sigarette.

I brufoli che compaiono nella zona delle sopracciglia e nel contorno delle ciglia sono relazionati dirrettamente al fegato e alla vescica biliare. Possono apparire quando c'è un abuso di alcol se si ingeriscono troppi grassi o latticini, potrebbe essere un modo del nostro organismo di avvisarci di una intolleranza alimentare.

Anche la presenza dei pori dilatati sul naso e di rossori in questa zona è molto frequente e può diventare indicatore di una cattiva circolazione del sangue.

Come curare i brufoli?

Tutti gli esperti consigliano di non toccarsi i brufoli. Nella maggior parte dei casi schiacciarne uno soltanto può dare luogo a infezioni o cicatrici.

La cosa migliore e aspettare che si secchino e che il corpo li riassorba. Quello che invece si può fare è seguire un trattamento quotidiano di pulizia che riduca al massimo la presenza di brufoli sul viso.

acne.jpg

Il viso è costantemente esposto alle intemperie, e per questo a fine giornata avrà accumulato una grande quantità di particelle nocive. Se, oltretutto, la pelle tende ad avere brufoli, la cosa migliore è seguire una linea di igiene quitidiana.

Sia al mattino che alla sera si deve pulire il viso con un prodotto soave che non causi irritazione. Dopodiché bisognerà applicare una crema idratante senza oli. In caso abbiate molta acne o se c'è uno sfogo in corso, si consiglia di applicare anche un prodotto che si occupi di controllare la proliferazione dei batteri.

La protezione solare del viso è indispensabile per tutti, ma nel caso di persone con pelle acneica diventa ancora più importante applicare una buona crema con protezione solare sul viso per tutto l'anno, in questo modo si evitano segni e la comparsa di macchie.

Consigli per evitare la comparsa di brufoli

  • Seguire una routine quotidiana di igiene del viso
  • Applicare crema idratante senza oli sul viso
  • Usare protezione solare sul viso tutto l'anno
  • Seguire una dieta sana favorendo il consumo di frutta e verdura, riducendo grassi e fritture.
  • Moderare il consumo di alcol.
  • Smettere di fumare.
  • Controllare lo stress.

✒️ E tu? Soffri di acne? In quale zona del corpo ti escono piú frequentemente i brufoli? Che metodi usi per prevenirli? Raccontacelo nel nostro Forum! Ti aspettiamo!✒️

Ti interessa questo trattamento?
Ti informeremo totalmente gratis!

0 commenti

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.

Consulta il dottore