Dopo gli studi in giornalismo digitale si è specializzata nella redazione di articoli su Salute e Medicina, dal 2014 scrive di moda, bellezza e chirurgia plastica.

Navigazione

  • Il volume delle labbra
  • La conformazione delle labbra
  • Trattamenti per rimpolpare le labbra
  • Bibliografia

Il volume delle labbra

Le labbra rappresentano da sempre un segno di bellezza e seduzione, proprio per questo la medicina e la chirurgia estetica si sono da sempre concentrate nella ricerca di nuove soluzioni per valorizzarle. In passato l’uso di materiali permanenti e non troppo sicuri ci ha abituati ad avere terrore del terribile effetto canotto, ma nel corso del tempo sono stati fatti talmente tanti progressi che adesso si può pensare di fare un ritocco alle proprie labbra con risultati perfettamente naturali e bellissimi.

labbra troppo sottili

La conformazione delle labbra

I due elementi che suscitano maggiore interesse nella forma delle labbra sono l’arco di cupido e il vermiglio. Sono proprio questi due dettagli a determinare maggiormente l’aspetto delle labbra e la loro avvenenza. L’arco di cupido, per esempio, deve essere ben disegnato e visibile, mentre il vermiglio (cioè la parte più rossa del labbro) deve essere carnosa e definita.

Un altro aspetto importante nella conformazione delle labbra è che non devono essere perfettamente simmetriche e uguali, ma in generale è considerata più equilibrata una bocca dove il labbro superiore è leggermente più sottile di quello inferiore.

rimedi labbra sottili

Trattamenti per rimpolpare le labbra

  • Filler: è senza dubbio il metodo più popolare, rapido e conosciuto per aumentare il volume delle labbra e definirne i contorni. I filler utilizzati devono sempre essere temporanei, quindi riassorbibili. Può sembrare un punto a loro sfavore, ma in realtà assicura che se per qualsiasi motivo non si è soddisfatti del risultato, le labbra torneranno delle loro dimensioni normali nel giro di qualche mese, lasciando la possibilità di provare un altro tipo di filler che si adatti meglio alle proprie esigenze. Attualmente le marche e le tipologie di filler per le labbra disponibili sul mercato sono moltissime, in generale sono realizzati a base di acido ialuronico, perché si tratta di una sostanza naturale, anallergica, riassorbibile e perfettamente compatibile con il nostro organismo. Quello che può cambiare maggiormente tra un filler e l’altro è la composizione e la densità, lo specialista saprà consigliarti la tipologia più adatta a te e al tipo di risultato che desideri ottenere. La procedura è semplice, richiede solo 30 minuti e può essere ripetuta senza problemi. Attenzione però, il fatto che si tratti di una pratica non chirurgica e molto diffusa non significa che sia priva di rischi o effetti indesiderati, quindi prima di realizzare qualsiasi trattamento accertati sempre sull’esperienza del medico a cui decidi di affidarti.
  • Lipofilling: per certi versi simile al filler, nel senso che anche in questo caso si inietta un materiale esterno per aggiungere volume alle labbra. La differenza è che qui si utilizza un materiale di origine autologa, prelevato cioè dal paziente stesso: vale a dire il suo grasso. Questa tecnica quindi è leggermente più complicata del filler, perché prevede innanzitutto l’asportazione di tessuto adiposo attraverso una piccola liposuzione e poi la centrifugazione di questo tessuto per poterlo rendere adatto alla sua infiltrazione. I rischi quindi potrebbero essere maggiori rispetto al filler di acido ialuronico, ma comunque se eseguito da un medico specializzato questi rischi vengono drasticamente ridotti. Il grande vantaggio in questo caso è la durata del risultato, che sarà permanente. Bisogna considerare che una parte del grasso innestato potrà riassorbirsi comunque con il tempo, ma nel caso succedesse si potrà effettuare un secondo ritocco.
  • Lip Lift: come suggerisce il nome serve per sollevare il labbro superiore, quindi a differenza di altre tecniche, non aggiunge nessun tipo di materiale esterno, ma sfrutta l’effetto di sollevamento del vermiglio per farlo sembrare più grande e valorizzarne i contorni. L'intervento, pertanto, mira più che altro a ridisegnare e ridefinire la forma delle labbra più che a ingrandirle, e questa è la principale differenza con le altre tecniche viste. È un intervento chirurgico che ha risultati definitivi e immediati. L’intervento dura al massimo 45 minuti, si esegue in anestesia locale e regime ambulatoriale. Nel post operatorio si potrà osservare un po’ di gonfiore, soprattutto nella prima settimana, ma nella maggior parte dei casi dopo 5 giorni si potranno già riprendere le attività lavorative. Durante le due settimane successive al post operatorio si potrebbe avvertire un po’ di fastidio, ma in cambio otterrete labbra più definite senza bisogno di successivi ritocchi.
  • Permalip: si tratta di una protesi di piccole dimensioni realizzata in silicone. Tra tutti i metodi citati è il più invasivo, ma non ha comunque niente a che vedere con le operazioni di aumento delle labbra che venivano realizzate in passato. Infatti, questa protesi è sicura e testata e viene realizzata in un silicone solido e morbido che non ha niente a che vedere con il silicone liquido degli anni ‘80 o `90 (che tra l’altro è oggi vietato!), perciò non ci sono rischi di rotture o migrazioni di prodotto che possano portare a effetti collaterali permanenti. L’operazione dura circa 30-45 minuti e si effettua in day hospital. È sufficiente l’anestesia locale e l'intervento prevede l’esecuzione di piccole incisioni nascoste che non faranno insorgere cicatrici visibili (così come avviene con il Lip Lift). Le protesi Permalip sono disponibili in dimensioni con larghezze e lunghezze diverse, quindi possono essere scelte dal paziente in base al risultato che cerca. Trattandosi di un intervento chirurgico i risultati sono definitivi e non c’è bisogno di ritocchi. Il post operatorio prevede circa una settimana di riposo e i risultati saranno apprezzabili nella loro forma finale al massimo dopo 2 mesi dall’operazione.

"Le informazioni contenute in questa pagina sono solo orientative e in nessun caso possono sostituire le informazioni fornite individualmente dal tuo chirurgo plastico, medico estetico o specialista. Se stai valutando la possibilità di sottoporti a un trattamento o a un’operazione di Chirurgia Plastica o Estetica (anche in caso di dubbi o domande) rivolgiti direttamente a un medico specializzato che ti fornirà tutti i chiarimenti opportuni. Guidaestetica non supporta né raccomanda alcun contenuto, prodotto, opinone, professionista medico né nessun altro tipo di materiale o di informazione contenuta in questa pagina o in altre parti del sito."