Dopo gli studi in giornalismo digitale si è specializzata nella redazione di articoli su Salute e Medicina, dal 2014 scrive di moda, bellezza e chirurgia plastica.

Navigazione

  • Ricostruire il lobo strappato o dilatato
  • Cause del lobo strappato
  • Trattamenti per la ricostruzione del lobo dell’orecchio
  • Bibliografia

Il lobo dell’orecchio strappato rappresenta uno spiacevole inconveniente che accade per via di differenti cause che hanno portato il tessuto del lobo a disunirsi, sia parzialmente che totalmente. Per porre rimedio al lobo strappato si ricorre alla chirurgia per rimarginare la ferita e ristabilire la naturale fisionomia dell’orecchio.

ricostruzione orecchio strappato

Ricostruire il lobo strappato o dilatato

Il lobo è la parte terminale dell’orecchio, composto principalmente da tessuto cutaneo e grasso e, per le sue caratteristiche fisiche, è la zona dell’orecchio più delicata ed incline alle lacerazioni. Per lobo strappato si intende la lacerazione (schisi) o la dilatazione del lobo dell’orecchio.

Quando il lobo dell’orecchio è strappato completamente, sarà impossibile indossare gli orecchini, se prima non si sarà ricostruito. Il disagio creato sarà difficilmente mascherabile, soprattutto per quelle persone che hanno i capelli corti e che quindi non possono coprire le orecchie.

dilatatore orecchio effetti

Cause del lobo strappato

Le cause sono di solito di natura meccanica:

  • Orecchini pesanti
  • Dilatatori
  • Traumi

L’utilizzo prolungato di orecchini pesanti può causare la deformazione e la dilatazione del buco dell’orecchio che apparirà via via sempre più deformato e dal diametro più ampio e, quando la dilatazione raggiunge circa gli 8 millimetri, non sarà possibile che ritorni alla sua dimensione originaria in maniera spontanea. Anche l’utilizzo di dilatatori, spesso di misura crescente, creeranno un foro di dimensioni importanti, che difficilmente ritornerà alla sua forma naturale e sarà più esposto ad una lacerazione completa.

Sempre a causa degli orecchini si verificano vari eventi traumatici che possono comportare la rottura del lobo auricolare. Infatti può capitare che l’orecchino si impigli o che venga strappato, causando la lacerazione totale del lobo.

ricostruzione lobo orecchio

Trattamenti per la ricostruzione del lobo dell’orecchio

L’unico rimedio efficace e definitivo è un intervento chirurgico di ricostruzione dell’orecchio che permetterà di ristabilire i tessuti e le dimensioni naturali del lobo. L’intervento è abbastanza semplice, si esegue ambulatorialmente in anestesia locale.

La procedura prevede l’asportazione del tessuto cutaneo delle due estremità, formatosi dopo la lacerazione parziale o totale del lobo auricolare. Successivamente si andranno ad unire le due estremità con una sutura molto sottile e delicata che permetterà di ridefinire anche il margine del lobo. In alcuni casi, quando il paziente lo richiede, sarà possibile non suturare un breve tratto per permettere l’inserimento dell’orecchino.

A seguito dell’intervento, si formerà una piccola cicatrice che svanirà con il passare del tempo e con l’uso di creme specifiche.

Per quanto riguarda l’utilizzo degli orecchini, si consiglia di aspettare almeno 1 mese per praticare un nuovo foro e di non utilizzare degli orecchini pesanti o dilatatori che potranno far ripresentare il problema.

"Le informazioni contenute in questa pagina sono solo orientative e in nessun caso possono sostituire le informazioni fornite individualmente dal tuo chirurgo plastico, medico estetico o specialista. Se stai valutando la possibilità di sottoporti a un trattamento o a un’operazione di Chirurgia Plastica o Estetica (anche in caso di dubbi o domande) rivolgiti direttamente a un medico specializzato che ti fornirà tutti i chiarimenti opportuni. Guidaestetica non supporta né raccomanda alcun contenuto, prodotto, opinone, professionista medico né nessun altro tipo di materiale o di informazione contenuta in questa pagina o in altre parti del sito."