Lifting viso

Vale la pena
93%
Vale la pena
Basato su 32 esperienze
Prezzo medio
6.718 €
Prezzo medio
Secondo 87 specialisti
  • Anestesia totale
  • 1 giorno
  • 1-3 ore di intervento
  • Più di 10 giorni di riposo
  • Effetti immediati
  • Risultati permanenti

Che cos’è il lifting?

Come si fa il Lifting del viso

*Video ceduto dal Dott. Pizzamiglio

Con il passare del tempo e dell'invecchiamento, la pelle e i muscoli del viso perdono la loro tonicità. Tra le procedure di Chirurgia Plastica più conosciute e diffuse tra quelle che mirano a eliminare i segni dell’avanzare degli anni, troviamo proprio il lifting del viso o facelift. In un solo anno oltre 419,046 mila persone si sottoposte a questo intervento nel mondo, mentre in Italia questi interventi sono stati 11,088, secondo le stime pubblicate nel 2020 dall’ISAPS.

Questo intervento è noto anche come ritidectomia, ritidoplastica o anche facelift. La parola "lifting" in inglese significa "sollevare" e questa tecnica chirurgica consiste, da un lato, nel riposizionamento corretto delle strutture facciali che con il tempo assumono un aspetto spento e cadente e, dall'altro, nella tensione della pelle di viso e collo per ridurre le rughe e la lassità cutanea. Il suo obiettivo, come spiega anche il Dott. Federico Greco, è quello di ringiovanire e migliorare il viso tramite lo stiramento della pelle e dei muscoli del volto.

L'intervento tratta le strutture più profonde dei tessuti facciali (sistema muscolo aponevrotico del viso - SMAS) e può essere eseguito isolatamente o come complemento ad altri trattamenti di Medicina Estetica o interventi chirurgici, come per esempio la chirurgia delle palpebre (blefaroplastica) o il lipofilling, impiegato per reintegrare i volumi del viso che hanno subito uno svuotamento.

Il Dott. Cristiano Biagi definisce questo trattamento come “la regina delle procedure di ringiovanimento del viso” e spiega che può essere eseguito già a partire dai 40-45 anni, ma che comunque può essere eseguito a qualsiasi età. Secondo il parere dell’esperto, solo agendo sul riposizionamento dei tessuti profondi del viso si può ottenere un risultato che sia naturale e duraturo allo stesso tempo.

Come faccio a sapere se sono un candidato?

Chi sono i candidati e come si fa un lifting

*Video ceduto dal Dott. Siliprandi

Secondo il Dott. Arnaldo Paganelli, le corrette indicazioni del trattamento dipendono più che altro dall'aspetto del viso del paziente e dal suo stato di salute generale e non tanto dall'età. Infatti, possono sottoporsi a questa procedura sia uomini che donne che abbiano anche superato i 70 anni. In genere, spiega il Dott. Paganelli, la maggior parte delle richieste di questo intervento provengono da pazienti di età compresa tra i 50 e 70 anni, ma se le condizioni di salute e fisiche lo consentono l’intervento può essere eseguito anche più avanti negli anni. Lo stesso principio vale per i pazienti più giovani, infatti anche a partire dai 40 anni potrebbero cominciare a presentarsi quelle condizioni di perdita di tonicità della pelle che possono essere trattate con un lifting o con un mini-lifting.

I migliori candidati per un ringiovanimento del viso tramite ritidectomia sono quei pazienti in cui la pelle del viso ha iniziato a cadere, ma mantiene ancora un buon grado di elasticità, per i quali però un trattamento a base di acido ialuronico o di filler non sarebbe sufficiente per ottenere un risultato apprezzabile. Un altro aspetto importante, che sottolinea anche il chirurgo plastico Paganelli, è quello della realisticità delle aspettative del paziente: questo trattamento donerà sì un aspetto migliore e più giovane, ma non può permettere di riportare indietro le lancette dell’orologio.

Come scegliere il chirurgo?

Risultato post mini lifting

*Immagine ceduta dal Dott. Salluce

Non ci stancheremo mai di ripetere quanto la scelta del chirurgo rappresenti il passo più importante per ogni persona che decide di affrontare un'operazione di Chirurgia Plastica ed Estetica.

In Italia, i medici autorizzati e preparati per eseguire in sicurezza un lifting del viso sono i chirurghi con specializzazione in Chirurgia Plastica e Ricostruttiva. È importante rivolgersi solo a medici dalla comprovata esperienza, soci di associazioni scientifiche come l’AICPE, la SICPRE o l’ISAPS.

I nostri consigli per affrontare al meglio questa difficile scelta sono:

  • verificare sempre il ramo di specializzazione del medico
  • controllare il curriculum di studi tramite una ricerca sul portale dell’Ordine dei Medici e Chirurghi (FNOMCeO)
  • verificare che sia iscritto in una delle società scientifiche menzionate precedentemente
  • effettuare una prima visita con diversi specialisti così da trovare quello che davvero farà più al caso vostro

Infine, ma non per questo meno importante, ricordatevi anche che il chirurgo dovrà ispirarvi assoluta fiducia e sicurezza: non tralasciate quindi di valutare anche l’aspetto empatico e più umano del vostro specialista.

Bibliografia

Collaboratori del trattamento

Dott. Tommaso Savoia
Dott. Tommaso Savoia
(134 Opinioni)
Contattare
"Le informazioni contenute in questa pagina sono solo orientative e in nessun caso possono sostituire le informazioni fornite individualmente dal tuo chirurgo plastico, medico estetico o specialista. Se stai valutando la possibilità di sottoporti a un trattamento o a un’operazione di Chirurgia Plastica o Estetica (anche in caso di dubbi o domande) rivolgiti direttamente a un medico specializzato che ti fornirà tutti i chiarimenti opportuni. Guidaestetica non supporta né raccomanda alcun contenuto, prodotto, opinone, professionista medico né nessun altro tipo di materiale o di informazione contenuta in questa pagina o in altre parti del sito."
Vedi gli specialisti