Informazioni sul trattamento

Se leggiamo le statistiche riportate dall’International Society of Aesthetic Plastic Surgery nel suo ultimo report del 2016, possiamo vedere che la liposuzione si trova al secondo posto nella classifica degli interventi di chirurgia estetica più eseguiti nel mondo, e che l’Italia - con i suoi oltre 51 mila interventi in un anno - si è piazzata al quinto posto nella classifica dei paesi dove questo intervento è stato maggiormente realizzato. Questi dati ci fanno capire quanto questo procedimento estetico venga richiesto, sia da uomini che da donne, ogni giorno nel nostro paese e non solo.

Video ceduto dalla Clinica Estetica Del Gaudio
Che cos’è la liposuzione?
*Immagine ceduta dal Dott. Pasquale Verolino

Che cos’è la liposuzione?

La liposuzione è un intervento chirurgico che serve a definire e modellare i contorni del corpo e del viso, eliminando i depositi di tessuto adiposo localizzati e indesiderati. Questa è la definizione che l’ISAPS ci dà di liposuzione. Una definizione che rende subito chiaro che non si tratta tanto di un trattamento dimagrante, come si potrebbe comunemente pensare, ma piuttosto di un vero e proprio intervento chirurgico che mira a scolpire e migliorare la silhouette del paziente.

La liposuzione è un intervento invasivo, ma che avviene solitamente in regime ambulatoriale, per cui normalmente non è necessario il ricovero. Durante la procedura - che può durare da 1 a 2 ore a seconda dell’area interessata e della sua estensione - il chirurgo si serve di una cannula di aspirazione per rimuovere il tessuto adiposo in eccesso. L’intervento può essere eseguito in anestesia generale o anestesia locale con sedazione. Attualmente, esistono diverse tecniche per la liposuzione, da quella ultrasonica alla laser assistita: il chirurgo vi indicherà quale tecnica sarà più adatta al vostro caso, dipendendo sia dalle caratteristiche individuali del paziente che dalle aree da trattare.

Chi può fare la liposuzione e come so se sono un candidato?
*Immagine ceduta dal Dott. Gianluca Campiglio

Chi può fare la liposuzione e come so se sono un candidato?

Il miglior candidato per un intervento di liposuzione, spiega il Dott. Enrico Robotti, è una persona normopeso e che presenta pelle sufficientemente elastica e grasso localizzato in eccesso in zone determinate, ovvero zone congenite dove l’adipe non riesce a essere smaltito con sport o diete. È quindi più consigliata non tanto in persone affette da sovrappeso o obesità, quanto in persone che abbiano già intrapreso con successo un percorso dimagrante.

Come per altri interventi di chirurgia plastica ed estetica, il paziente deve essere in buona salute, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Infatti il rischio di incorrere in complicazioni è più alto in pazienti che soffrono di diabete, patologie cardiache e cardiovascolari o patologie polmonari.

La liposuzione non si può eseguire durante una gravidanza ed è sconsigliata durante il periodo della mestruazione. Inoltre, è controindicato trattare zone che siano state precedentemente sottoposte a interventi chirurgici.

L’età non influisce sulla candidabilità del paziente, però in persone più anziane il risultato non sarà lo stesso che in quelle più giovani perché questi ultimi avranno generalmente una pelle più elastica.

È importante, infine, che il paziente abbia delle aspettative realistiche rispetto ai risultati raggiungibili, aggiunge il Dott. Robotti. Non è detto, infatti, che l'intervento permetta al paziente di ottenere esattamente la silhouette che desidera, per quanto questa possa comunque risultare migliorata dalla liposuzione. Questo perchè il risultato dipende da diversi fattori (come per esempio il grado di elasticità della pelle) che cambiano da paziente a paziente.

Come scelgo il chirurgo per la mia liposuzione?
*Immagine ceduta dal Dott. Bruno Bovani

Come scelgo il chirurgo per la mia liposuzione?

Quando si tratta di Chirurgia e Medicina Estetica l’elemento che garantisce il successo del risultato non è tanto il trattamento scelto, ma il chirurgo. La scelta del medico a cui affidarsi è un aspetto che deve sempre essere ben ponderato da chi decide di sottoporsi a una liposuzione. Per questo, spesso, genera dubbi nei futuri pazienti.

È fondamentale informarsi accuratamente sull’esperienza del medico a cui ci si rivolge in modo da essere sicuri di trovarsi in buone mani. Uno strumento che può essere utilizzato per orientarsi in questa scelta sono le linee guida offerte dall’ ISAPS che suggeriscono di seguire alcune semplici regole:

  • scegliere un medico qualificato, per esempio verificando che sia un membro ISAPS o SICPRE
  • assicurarsi che l’intervento venga eseguito in una struttura accreditata, come un ospedale o una clinica accreditata, per essere certi che l’ambiente risponda agli standard di sicurezza
  • informarsi su quanti interventi ha realizzato il medico scelto e il suo tasso di complicanze
  • chiedere al medico di mostrare foto pre e post operatorie di interventi da lui realizzati
  • chiedere al medico di parlare con pazienti che abbiano già realizzato lo stesso intervento con lui

In quali parti del corpo si può fare la liposuzione?

La liposuzione può essere praticata su diverse parti del corpo e anche del viso. I depositi di grasso possono formarsi in numerosi distretti del corpo, e la liposuzione serve esattamente per eliminare i cosiddetti cuscinetti più resistenti. Vediamo insieme al Dott. Maurizio Papaleo quali sono le zone che possono essere trattate con la lipoaspirazione:

  • Viso: è possibile rimuovere i depositi di grasso sulle guance per ridefinire la forma del volto.
  • Doppio mento: richiesto soprattutto dagli uomini.
  • Ginecomastia: gli uomini che presentano un seno tipo quello femminile possono essere trattati con la liposuzione.
  • Gobba del bisonte: con questo termine si indica un accumulo di tessuto adiposo localizzato nella parte superiore della schiena.
  • Braccia: per evitare che la pelle ceda e comprometta il risultato estetico di una liposuzione delle braccia, si preferisce intervenire solo su pazienti con una buona tonicità della pelle.
  • Addome: indicato prevalentemente per eliminare l’adipe resistente a diete e attività fisica.
  • Maniglie dell’amore: uno dei punti più richiesti dai pazienti e per il quale si possono raggiungere buoni risultati.
  • Monte di venere: l’adipe che si può depositare in questa area è spesso resistente a sport e diete per questo negli ultimi anni la richiesta è aumentata.
  • Culotte de cheval: ovvero la zona tra glutei e parte superiore della coscia dove molte donne tendono a sviluppare cuscinetti adiposi. Come per le maniglie dell’amore si tratta di una delle zone su cui si riesce a intervenire con maggior successo.
  • Cosce: in genere si tratta soprattutto l’interno coscia, anche per ottenere l’effetto chiamato thight gap. Come per le braccia si interviene quando la pelle è molto elastica.
  • Ginocchia: l’interno del ginocchio è un’altra parte del corpo dove spesso si possono sviluppare cuscinetti resistenti.
  • Polpacci: la liposuzione permette facilmente una riduzione dei polpacci quando si presentano depositi di grasso localizzati in quest’area.
  • Caviglie: è possibile intervenire con la liposuzione solo quando le caviglie appaiono ingrossate a causa di un accumulo di grasso. In caso di stasi linfatica si dovrà intervenire con altre procedure, diverse dalla lipoaspirazione.
Video ceduto dal Dott. Contreas

La liposuzione è un’alternativa alla dieta?

La liposuzione non deve essere considerata come un trattamento per eliminare la cellulite o per combattere il sovrappeso e l’obesità, come specificato anche nelle indicazioni della SICPRE riguardo a liposuzione o liposcultura.

Pertanto, non si deve pensare alla liposuzione come a un’alternativa o un trattamento sostitutivo alla dieta. Difatti, la liposuzione è un intervento modellante consigliato per quelle persone normopeso che desiderano definire i contorni della loro silhouette.

Video ceduto dal Dott. Lauro

Come si svolge una liposuzione?

Per poter effettuare la liposuzione il chirurgo dovrà realizzare una o più incisioni, di piccole dimensioni, sul paziente e quindi grazie all’uso di microcannule infiltrerà una soluzione e realizzerà un aspirazione controllata del grasso fino al raggiungimento della quantità che si desidera asportare. Così il Dott. Andrea Roncarati spiega come viene eseguita una tradizionale lipoaspirazione.

“Nell'intervento di lipoaspirazione si praticano incisioni di 5-6 mm, nelle quali vengono inserite le cannule che aspirano il grasso”, specificano gli specialisti del centro Humanitas Research Hospital.

Trattandosi di un intervento chirurgico invasivo, deve essere eseguito da un medico chirurgo in una sala operatoria adeguata e in presenza di un anestesista. L’intervento, generalmente ha una durata compresa tra 1 e 2 ore e avviene in anestesia generale o locale a seconda delle zone da trattare e dalla quantità di grasso che deve essere rimossa. Si tratta di un intervento che avviene normalmente in day-hospital, a meno che il medico non ritenga opportuno un periodo di ricovero postoperatorio.

Tecniche e tipi di liposuzione

La liposuzione viene praticata in ambito medico estetico fin dagli anni Settanta. Nel corso degli anni la ricerca e il progresso medico hanno portato allo sviluppo e all’introduzione nel mercato di nuove tecniche per eseguire quello che è uno degli interventi estetici più richiesti in tutto il mondo. Queste tecniche diventano ogni giorno più sofisticate e anche meno dolorose per chi si sottopone a una liposuzione per raggiungere la forma fisica sempre sognata.

Qui di seguito potrete trovare le diverse tecniche che possono essere utilizzate per eseguire un intervento di liposuzione:

  • Liposuzione secca: è la tecnica tradizionale in cui il chirurgo impiega le cannule per aspirare direttamente il tessuto adiposo. Attualmente si utilizza anche la tecnica power assistita, dove l’aspirazione viene eseguita da un apparecchio automatico per avere un risultato più uniforme.
  • Liposuzione tumescente: è chiamata anche tecnica super-wet. Prevede che, prima dell’aspirazione, il deposito adiposo da rimuovere venga trattato con una infiltrazione di anestetico, vasocostrittori e soluzione salina per ridurre il sanguinamento e il dolore postoperatorio. È la tecnica più utilizzata ed anche la più sicura, come suggerisce il Dott. Francesco Malatesta.
  • Liposuzione laser: detta anche laserlipolisi. Si tratta di una tecnica mini-invasiva e dai tempi di recupero più rapidi. Una parte del grasso viene sciolta grazie all’azione del laser e poi smaltita dal nostro organismo in modo naturale, mentre un parte viene aspirata con le microcannule, chiarisce il Dott. Cristiano Biagi.
  • Liposuzione ultrasonica: con questa tecnica la rimozione del grasso avviene grazie all’utilizzo di un apparecchio elettromedicale ad ultrasuoni, che permette di sciogliere il tessuto adiposo senza però andare a toccare le strutture vascolari o nervose, afferma la Dott.ssa Marika Langella. Questa tecnica permette di ridurre i rischi di complicazioni collegati alla tecnica più tradizionale. La tecnica chiamata Vaserlipo funziona con un procedimento simile.
Come prepararsi prima di una liposuzione?

Come prepararsi prima di una liposuzione?

Durante le visite precedenti l’intervento il medico esaminerà lo stato di salute generale del paziente e soprattutto le zone che si desidera trattare, in modo da valutare forma, proporzione, dimensione, consistenza e armonia con il fisico, spiega il Dott. Luca Leva.

Il paziente dovrà eseguire una serie di esami di routine: elettrocardiogramma, analisi del sangue e delle urine. Eventuali esami specifici verranno prescritti nel caso in cui il paziente soffra di particolari patologie, come per esempio anemia o diabete.

È indispensabile, prima dell’intervento, comunicare al medico operante se si segue una terapia farmacologica, di qualunque tipo essa sia (antibiotici, tranquillanti, anticoagulanti, cortisone, aspirina etc) in modo da evitare interferenze. Nel caso il paziente segua una terapia ormonale o assuma la pillola anticoncezionale dovrà sospenderla almeno un mese prima dell’intervento.

Consiglio: ricordati che se devi sottoporti a un intervento di liposuzione, o qualsiasi altra operazione di chirurgia estetica, dovresti recarti alla clinica con qualcuno di fiducia, come un amico o un parente, così che ti possa rassicurare e tenere compagnia o aiutarti in caso avessi bisogno di qualcosa dopo l’intervento e riaccompagnarti a casa una volta che verrai dimesso.

Recupero e decorso post operatorio
Video ceduto dalla Dott.ssa Anna Brafa

Recupero e decorso post operatorio

“Il periodo postoperatorio non è affatto doloroso”, rassicura il Dott. Andrea Roncarati, che precisa che la sensazione provata dal paziente dopo una liposuzione è descrivibile come un indolenzimento della zona su cui si è intervenuti della durata di circa uno o due giorni.

Il recupero post liposuzione non è, quindi, particolarmente doloroso o fastidioso per il paziente. Già subito dopo l’intervento è possibile deambulare, e si possono riprendere le normali attività quotidiane anche a partire dal giorno successivo alla liposuzione, ovviamente dipendono dall’entità dell’intervento. Nei casi in cui si fossero trattate più zone la riabilitazione sarà graduale e durerà circa 1 settimana.

Successivamente all’intervento si dovrà indossare per circa 1 mese una guaina compressiva, in corrispondenza della zona o delle zone trattate.

Nelle aree circostanti i punti trattati potrebbero comparire edemi, ecchimosi o gonfiori e la zona potrebbe risultare dura e insensibile per alcune settimane. Per questo i primi risultati dell’intervento risultano apprezzabili, generalmente, dopo 3 settimane dall’intervento. In alcuni casi il medico potrebbe suggerire di effettuare un ciclo di massaggi, dopo 2 settimane dall’intervento, per facilitare il decorso.

La doccia si potrà fare dopo qualche giorno dall’operazione, mentre per esposizione al sole e attività sportiva si deve aspettare 1 mese.

*Informazioni fornite dal Dott. Daniele Fasano.

Risultati
*Immagine ceduta dal Dott. Gianluca Campiglio

Risultati

Il miglioramento dato dalla liposuzione può essere subito apprezzabile dal medico. Tuttavia, il gonfiore e le ecchimosi che possono insorgere dopo l’intervento, potrebbero impedire di rendere questi risultati visibili al paziente anche per diverse settimane. Infatti, spiega il Dott. Camillo D’Antonio, è normale che si possa formare un accumulo di liquidi nell’area dove si è intervenuti e occorrono tra le 4 e 6 settimane perchè il liquido venga completamente assorbito dall’organismo.

Per questo motivo la maggior parte dei medici suggerisce di attendere circa 6 mesi per poter valutare il risultato definitivo della liposuzione.

“I risultati ottenuti con la liposuzione sono ottimi fin da subito e tendono a migliorare nel tempo. In pochi mesi diventa evidente la nuova silhouette del paziente, più bella e sana.” Dott. Gianlorenzo Orazi

I risultati sono definitivi o si può ingrassare dopo una liposuzione?

I risultati sono definitivi o si può ingrassare dopo una liposuzione?

Il risultato è definitivo, ovvero le cellule adipose rimosse durante l’intervento non si possono riformare, specificano gli specialisti dell’ Istituto Estetico Italiano e aggiungono che questo facilita il mantenimento della nuova silhouette. Quindi, in caso di un aumento di peso il nuovo adipe si distribuirà in aree diverse rispetto allo stadio precedente alla lipoaspirazione.

Chi si è sottoposto a una liposuzione potrebbe comunque ingrassare nuovamente. È infatti sempre raccomandato, da ogni specialista, prestare un’attenzione costante all’alimentazione e svolgere attività fisica regolarmente per mantenere i risultati ottenuti.

Come sarà la cicatrizzazione dopo la liposuzione?
*Immagine ceduta da InFormaMedica

Come sarà la cicatrizzazione dopo la liposuzione?

La procedura di intervento della liposuzione prevede piccole incisioni, perciò, generalmente le cicatrici sono di piccole dimensioni (circa 3-4 mm), inizialmente appariranno arrossate e con il corso del tempo diventeranno bianche e sempre meno visibili, chiariscono gli esperti del Centro Italiano di Chirurgia Estetica.

Bisogna però ricordarsi che non tutte le persone presentano lo stesso livello di reattività cutanea, per cui ogni paziente potrebbe sviluppare un tipo di cicatrice diversa. Il vostro medico saprà consigliarvi al meglio su come prendervi cura delle vostre cicatrici in base alle caratteristiche individuali della vostra pelle.

Alcuni dei consigli che vengono più spesso offerti ai pazienti includono: evitare l’assunzione di farmaci coagulanti per un periodo determinato; evitare fumo e bevande alcoliche; applicare creme specifiche per favorire la cicatrizzazione; proteggere le cicatrici dal sole e seguire le indicazioni del medico riguardo a cerotti e bendaggi.

Consigli per mantenere i risultati di una liposuzione

Consigli per mantenere i risultati di una liposuzione

L’esercizio fisico e la corretta alimentazione sono i due migliori alleati di chi si è appena sottoposto a una liposuzione.

Infatti, come abbiamo visto, la liposuzione non garantisce l’immunità dall’aumento di peso. Inoltre, ricordiamo anche che non è un trattamento dimagrante, bensì modellante, per cui vige sempre la legge di seguire una dieta bilanciata e mantenersi attivi.

All’inizio potrà sembrare duro, soprattutto se questo comporta un cambio nella propria routine. A volte può essere sufficiente adottare qualche piccolo accorgimento, come evitare di cenare sul divano, non abusare di snack e dolci fuori dai pasti, bere molta acqua e scegliere di andare a lavoro a piedi o in bicicletta.

Oltretutto c’è da considerare il fattore psicologico: difficilmente succederà che una volta ottenuta la silhouette che speravate vorrete ricominciare da capo.

Cosa succede in caso di gravidanza dopo la liposuzione?

Cosa succede in caso di gravidanza dopo la liposuzione?

La liposuzione permette di ridurre l’adipe localizzato in aree di accumulo preferenziale in maniera definitiva, per questa ragione quindi il risultato non verrà annullato da una gravidanza, afferma la Dott.ssa Cristina Bona in una sessione di domande e risposte.

Come abbiamo visto infatti il tessuto grasso dopo questa procedura non potrà riformarsi negli stessi punti precedentemente trattati. Tuttavia, alcuni medici possono invece suggerire di godersi la gravidanza e pianificare la liposuzione una volta stabilizzate.

Rischi ed effetti collaterali

Gli effetti collaterali normali che potrebbero insorgere a seguito di una liposuzione sono i seguenti:

  • ematomi ed ecchimosi temporanee
  • gonfiore
  • insensibilità
  • dolore
  • sensazione di bruciore

La liposuzione è un intervento che genera preoccupazione nei pazienti, questo perché nell’immaginario collettivo è spesso descritto come un intervento particolarmente pericoloso. L’ISAPS avverte gli utenti rispetto agli eventuali rischi e complicazioni in cui si potrebbe incorrere realizzando una liposuzione. Tra questi rischi troviamo: infezione, asimmetrie e irregolarità cutanee, alterazioni della pigmentazione, ritenzione di liquidi e infine eccessiva perdita di sangue o liquidi.

Il Dott. Gianluca Campiglio precisa che qualsiasi procedura chirurgica può comportare un rischio di infezioni - molto rare, tranquillizza l’esperto - irregolarità o asimmetrie che possono comunque essere migliorate tramite un secondo intervento effettuato dopo almeno 6 mesi: eventualità che riguarda principalmente i casi in cui si debbano rimuovere grandi quantità di adipe; o in casi di bassa elasticità della cute; o di asimmetrie tra i due lati del corpo.

Il Dott. Massimiliano Calabrò aggiunge che la liposuzione può essere eseguita in sicurezza se l’operatore e l’ambiente in cui si opera rispondono ad alcuni requisiti:

  • bisogna valutare lo stato di salute e le condizioni cliniche del paziente approfonditamente prima dell’intervento in modo che il medico possa stabilire la quantità di grasso da asportare;
  • l’intervento deve sempre svolgersi in una sala operatoria di una struttura sanitaria autorizzata;
  • non sempre si può operare in anestesia locale poiché gli anestetici locali possono essere usati in quantità limitate, quindi il tipo di anestesia dipenderà dalla tipologia di intervento e dalle caratteristiche del paziente;
  • il paziente deve informare il medico in caso di qualsiasi anomalia durante il periodo post operatorio.
Video ceduto dal Dott. Giovanni Gallo

Tecniche meno invasive di liposuzione

Essendo la liposuzione uno degli interventi più richiesti al mondo - come mostrano anche le statistiche pubblicate dall’ISAPS - la ricerca di nuove tecnologie per poterla realizzare in modo meno invasivo non si ferma mai.

Qui di seguito presentiamo alcune delle alternative più utilizzate, sia in Italia che all’estero, per eliminare le adiposità localizzate e modellare il corpo con metodi meno invasivi e tempi di recupero più veloci per il paziente:

  • Bodytite. Permette di migliorare la lassità cutanea e sciogliere le cellule adipose al pari di una liposuzione. Non lascia cicatrici, si esegue in anestesia locale o sedazione leggera ed è particolarmente indicata per l’interno coscia. I risultati, spiega il Dott. Valerio Badiali, si raggiungono grazie all’associazione tra radiofrequenza e liposcultura.
  • Ultrashape. È una tecnica non chirurgica basata su ultrasuoni che sciolgono le cellule adipose dei depositi localizzati, senza toccare i tessuti circostanti. Gli effetti collaterali sono rari ed è indolore e confortevole per il paziente, afferma il Dott. Cristiano Biagi.
  • Acqualyx. Una tecnica di intralipoterapia che si effettua iniettando una soluzione che agisce sulle adiposità localizzate. Le cellule adipose, spiegano gli esperti di The Clinic , vengono quindi sciolte e poi smaltite naturalmente dall’organismo, rendendo i risultati visibili in alcune settimane.
  • Lipoemulsione sottocutanea (LESC). Tecnica mini invasiva e indolore che grazie a una sonda sottilissima applica ultrasuoni sottopelle per stimolare lo scioglimento dell’adipe localizzato. La differenza rispetto ai precedenti trattamenti è che una parte del tessuto adiposo viene aspirata e una parte viene invece smaltita dal corpo in modo naturale durante le settimane successive al trattamento.

Dubbi e domande frequenti


Si può fare la liposuzione in più zone in una sola seduta?

“La liposuzione è un intervento molto flessibile. Si può fare in più parti e/o in più tempi. C'è solo da valutare molto accuratamente lo stato di salute del paziente, il tipo di pelle e i suoi desideri”, Prof Michele Roberto.

La liposuzione può essere fatta anche sul viso?

“La liposuzione per gli accumuli adiposi sotto il mento è una pratica comune; la liposuzione delle guance può ugualmente essere effettuata, ma è piuttosto pericolosa perché può lasciare ondulazioni e ledere alcuni rami superficiali del nervo facciale; la liposuzione al viso può essere il completamento di un lifting facciale se il lembo di guancia è troppo spesso”, Dott. Carmine Martino.

La liposuzione elimina anche la cellulite?

“La liposuzione non è un trattamento per la cellulite (anzi può peggiorarla), ma per le adiposità localizzate”, Dott. Denis Spagnolo.

Devo seguire una dieta prima di fare la liposuzione?

“È sicuramente meglio sottoporsi prima ad una dieta che consenta il raggiungimento di un peso corporeo ritenuto "ideale", la liposuzione agisce in seguito su piccoli accumuli residui”, Equipe Medica Centro Genesy.

Quanto grasso si può aspirare in una liposuzione?

“La quantità massima di grasso che è possibile asportare in una seduta è calcolata in percentuale rispetto al peso corporeo del paziente”, Dott. Alberto Peroni Ranchet.

Quanti kg si possono perdere con la liposuzione?

“In una liposuzione si asportano litri non chili. Per perdere peso innanzitutto bisogna rivolgersi a un nutrizionista, e una volta stabilizzato il peso si potrà valutare l’intervento estetico. Se un paziente si presenta in visita in sovrappeso prima dovrà perdere peso, poi si passa all’eventuale intervento”, Dott. Alberto Rossi Todde.

Si può ingrassare di nuovo dopo la liposuzione?

“Qualora dopo l'intervento si dovesse riacquistare peso questo avverrebbe di preferenza nelle zone non trattate, ovviamente tutto dipende dall'entità dell'aumento ponderale e dalle caratteristiche soggettive del paziente”, Equipe Medica Centro Genesy.

Cosa bisogna fare dopo la liposuzione per migliorare il risultato?

“Dopo 1 mese dall’intervento si può iniziare linfodrenaggio, massaggi manuali di scarico linfatico, radiofrequenza e vacuum terapia per migliorare la silhouette”, Dott. Marco Gerardi.

Quanto tempo devo stare a riposo dopo la liposuzione?

“In genere consiglio un breve riposo di 24 ore, è infatti meglio tornare a muoversi il più velocemente possibile per riattivare la circolazione e ridurre i gonfiori. A fine intervento è necessario indossare una guaina elastica o dei cerotti per 7-10 giorni”, Dott. Gianluca Campiglio.

La liposuzione è pericolosa?

“La percentuale di rischi e complicanze si abbatte notevolmente se l'intervento è programmato ed eseguito secondo alcuni criteri: deve sempre essere eseguita in sala operatoria e in una struttura sanitaria autorizzata. La quantità di grasso da aspirare è un parametro importante da considerare prima dell'intervento, sia per la scelta del tipo di anestesia sia per la programmazione dei tempi di degenza”, Dott. Massimiliano Calabrò.

Testimonianze


"sono contenta del risultato, ho iniziato massaggi dopo qualche settimana le gambe si sono sgonfiate nel giro di un mese e i risultato iniziano a essere visibili ma bisogna ancora lavorarci con palestra e continuando massaggi linfodrenanti"
debyla Scafati, Salerno
"Dolorosetta, bei lividi per qualche giorno e per vedere i risultati definitivi devono passare dei mesi, ma io sono già contenta ora!"
Veronik73 Livorno (Città), Livorno
"Il mio desiderio di apparire piacevole è stato esaudito, il mio ventre si è appiattito, nella zona inguinale dove prima avevo un salsicciotto ora ho il ventre piatto, ho eliminato anche le maniglie dai fianchi, risultato eccellente"
Giuliano43 Genova (Città), Genova
"Finalmente il mio corpo ha ritrovato la forma che tanto desiderava. Un risultato eccellente anche oltre le mie aspettative, il mio corpo è cambiato così come il mio umore e la mia autostima."
Cristina838 Cosenza (Città), Cosenza
"Finalmente ho trovato il coraggio di sottopormi alla liposuzione alle cosce e coulotte de cheval dopo tanto pensarci e dopo aver messo da parte la paura dell’intervento. Il post operatorio, è stato un po’ doloroso a causa degli ematomi ma sopportabile! Rifarei il tutto anche domani."
Francesca09_76 Roma (Città), Roma
"Tra la pancera e le fasce una si sente sempre stretta e scomoda e dormire può diventare complicato. Oggi mi sento bene. Mi trovo un sedere da 10 e lode!"
Rob_9124 Gorizia (Città), Gorizia

L’informazione contenuta in questa pagina in nessun caso può, nè pretende, sostituire l’informazione offerta individualmente dal suo chirurgo plastico. In caso di dubbi, il suo chirurgo plastico le fornirà i chiarimenti opportuni. Se state pensando di sottoporvi a un intervento di Chirurgia Plastica o Estetica, rivolgetevi a uno Specialista in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica.

Declino di responsabilità: questo contenuto ha il solo obiettivo educativo e informativo. Non è un sustituto del consiglio medico, diagnostico o del trattamento fornito da un professionista della salute qualificato. La fiducia riposta in qualsiasi informazione o contenuto fornito nella guida è soggetto al vostro rischio e responsabilità. Si deve sempre chiedere il consiglio di un medico o professionista sanitario per qualsiasi domanda che riguardi la propria condizione medica. Guidaestetica non promuove nè raccomanda nessun contenuto, procedimento, prodotto, opinione, professionale riguardo la salute o qualunque altro materiale o informazione specifica in questa guida o in qualunque altra parte di questo sito web.

Navigazione

  • Introduzione
  • Che cos’è la liposuzione?
  • Come so se sono un candidato?
  • Come scelgo il chirurgo?
  • In quali parti del corpo si può fare?
  • La liposuzione è un’alternativa alla dieta?
  • Come si svolge una liposuzione?
  • Tecniche e tipi di liposuzione
  • Come prepararsi prima di una liposuzione?
  • Recupero e decorso post operatorio
  • Risultati
  • I risultati sono definitivi?
  • Come sarà la cicatrizzazione?
  • Consigli per mantenere i risultati?
  • Gravidanza dopo la liposuzione?
  • Rischi ed effetti collaterali
  • Tecniche meno invasive di liposuzione
  • Domande frequenti
  • Testimonianze
  • Bibliografia