Capillari

Vale la pena
92%
Vale la pena
Basato su 17 esperienze
Prezzo medio
191 €
Prezzo medio
Secondo 72 specialisti
  • Non è necessaria
  • Non richiede ricovero ospedaliero
  • Meno di 1 ora d'intervento
  • Non richiede riposo
  • Effetti immediati
  • Risultati permanenti

In che consiste il trattamento capillari?

Spesso vicino agli angoli delle narici del naso o intorno alle caviglie e sulle gambe (soprattutto cosce e polpacci) si possono notare dei sottili capillari o sottili venuzze, di colore viola, blu o rosso, che diventano visibili al di sotto della pelle. Chi soffre di questo disturbo, a volte, tende a viverlo con disagio e imbarazzo, nascondendo con i vestiti le zone del corpo dove sono più visibili.

Non bisogna però sottovalutare questo fenomeno, che non è soltanto un inestetismo, ma può essere anche un campanello d’allarme per avvisarci che qualcosa nella circolazione del sangue e nel sistema linfatico potrebbe richiedere l’attenzione di uno specialista.

Inestetismo o patologia?

Come eliminare i capillari rotti

*Video ceduto dal Dottor Daniele Bettini

Il termine tecnico per indicare i capillari è teleangectasie. Il Dott. Stefano Martelli avverte che spesso viene affrontato come un comune inestetismo, mentre è importante formulare una diagnosi corretta in modo da valutare se sia presenta anche un’eventuale patologia varicosa.

Inoltre, lo specialista sottolinea che possono essere associati anche alla comparsa di edema o gonfiore. Questo è un sintomo che non deve essere assolutamente trascurato.

I capillari e l’edema possono comparire non solo con la vecchiaia, ma possono insorgere anche in soggetti giovani e spesso può essere presente una predisposizione familiare.

Fattori di rischio e prevenzione

Terapia capillari

*Immagine ceduta dal Dott. Massimo Ceva

Le teleangectasie del viso e degli arti inferiori possono essere causate da diversi fattori, spiegano gli specialisti del Centro Medico Keiron:

  • insufficienza venosa
  • alterazioni ormonali
  • debolezza costituzionale del tessuto capillare
  • temperatura esterna (caldo e freddo)
  • fumo di sigaretta

Gambe pesanti, stanche o gonfie sono tutti sintomi che si associano a capillari e varici.

Per quanto riguarda invece la prevenzione, il Dott. Antonino Di Pietro suggerisce:

  • tenere la pelle idrata con l’uso di una crema specifica
  • seguire una alimentazione sana, ricca di prodotti che aiutino a rinforzare le pareti dei vasi sanguigni come frutti di bosco, arance, limoni e papaia
  • evitare lunghe esposizioni al sole

Infine, si potrebbe chiedere un consigli al proprio medico anche rispetto ad eventuali indumenti che esercitino pressione nelle aree interessate o riguardo a integratori specifici per aiutare a contrastare il problema.

Bibliografia

"Le informazioni contenute in questa pagina sono solo orientative e in nessun caso possono sostituire le informazioni fornite individualmente dal tuo chirurgo plastico, medico estetico o specialista. Se stai valutando la possibilità di sottoporti a un trattamento o a un’operazione di Chirurgia Plastica o Estetica (anche in caso di dubbi o domande) rivolgiti direttamente a un medico specializzato che ti fornirà tutti i chiarimenti opportuni. Guidaestetica non supporta né raccomanda alcun contenuto, prodotto, opinone, professionista medico né nessun altro tipo di materiale o di informazione contenuta in questa pagina o in altre parti del sito."
Vedi gli specialisti