Labioplastica

Vale la pena
97%
Vale la pena
Basato su 31 esperienze
Prezzo medio
2.016 €
Prezzo medio
Secondo 31 specialisti
  • Anestesia totale
  • Non richiede ricovero ospedaliero
  • 1-3 ore di intervento
  • 1-7 giorni di riposo
  • Effetti immediati
  • Risultati permanenti

Cos'è la labioplastica?

La labioplastica o riduzione delle piccole labbra è un intervento rivolto ad eliminare l'ipertrofia delle piccole labbra, vale a dire la formazione di pelle in eccesso che rende le loro dimensioni superiori a quelle delle grandi labbra, provocando la loro fuoriuscita, dovuta talvolta anche al semplice processo di invecchiamento.

Questo intervento può essere puramente estetico o anche funzionale. Si esegue quando l’alterazione di forma o dimensione delle piccole labbra diventa causa di disagio o imbarazzo, impedendo alla donna che ne soffre di svolgere molte attività della vita quotidiana. Si tratta di un’operazione in auge nei paesi occidentali, dove le donne convivono con nuove preoccupazioni riguardanti l’estetica, anche nella propria sfera intima. Nel 2020, in Italia, 3720 donne sono ricorse a questo intervento secondo i dati raccolti dall’ISAPS.

L’ipertrofia delle piccole labbra può rappresentare una fonte di insicurezza in alcune donne, ma può soprattutto diventare una causa di forte disagio, fastidio o dolore quando queste dovessero essere molto pronunciate. Infatti, quando le piccole labbra superano di diversi centimetri le grandi labbra, potrebbe succedere che indossando alcuni vestiti la donna avverta una sensazione di fastidio o insicurezza, soprattutto con l’uso di jeans, pantaloni stretti o biancheria intima.

Questa ipertrofia può, inoltre, causare irritazioni o difficoltà funzionali, per esempio quando si cammina, quando si va in bicicletta o quando si praticano alcuni sport, soprattutto se a livello agonistico. A volte il disagio può anche presentarsi durante i rapporti sessuali, dove le piccole labbra possono interferire con la penetrazione.

La procedura d’intervento consiste nella recisione del tessuto in eccesso delle piccole labbra tramite bisturi o laser chirurgico e quindi nella sutura dei lembi rimasti, spiegano gli specialisti del centro Medermal.

*L’intervento in nessun caso mira ad aumentare il piacere sessuale, sia che venga realizzato per motivazioni estetiche che funzionali.

Come faccio a sapere se sono una candidata per la labioplastica?

Candidata per la labioplastica

Foto gentilmente ceduta dal Dott. Nicola Catania

Le candidate per la labioplastica sono pazienti che vivono un vero disagio rispetto alla loro intimità. Il desiderio di sottoporsi a una labioplastica è basato prevalentemente sull’insoddisfazione rispetto all’apparenza estetica dei propri genitali e non su un disagio funzionale, come sottolineato nell’articolo dal titolo “Labiaplasty: motivation, techniques, and ethics” disponibile su Nature. La percezione riguardo l’aspetto delle piccole labbra - come evidenzia l’articolo - è influenzata da elementi culturali, dall’esposizione a immagini idealizzate e dall’opinione di professionisti sanitari, familiari, amici e partner sessuali. Alla luce di queste osservazioni, molti specialisti, credono che le donne che richiedono una labioplastica dovrebbero prima di tutto essere dirette verso una consulenza psicologica prima di realizzare l’intervento.

Anche se la labioplastica non ha ripercussioni sulla capacità di partorire in modo naturale, la paziente ideale è quella che ha già portato a termine tutte le gravidanze da lei desiderate. In alcuni casi, il parto naturale, può avere infatti conseguenze sull'aspetto della zona vulvare e delle piccole labbra: è proprio questa, infatti, una delle ragioni più comuni per cui alcune donne decidono di realizzare l’intervento di labioplastica.
In ogni caso, si raccomanda sempre di completare la fase della pubertà e dello sviluppo prima di sottoporsi a un intervento chirurgico e soprattutto di riflettere attentamente, senza superficialità, sulle conseguenze della chirurgia, come affermano anche gli specialisti dell’Istituto Estetico Italiano di Milano.

Come scegliere il mio chirurgo?

In Italia, i professionisti in grado di eseguire una labioplastica sono chirurghi estetici e ginecologi qualificati, registrati presso l'Ordine dei Medici e Chirurghi.

Prima di scegliere il tuo chirurgo, controlla che sia registrato sul sito web dell’albo provinciale dell'Ordine dei Medici e verifica i suoi campi di specializzazione.

È importante sentirsi a proprio agio con il chirurgo e sentirsi sicure della propria scelta. Non esitate a rivolgergli tutte le vostre domande e dubbi e chiedergli di vedere le foto dei risultati delle labioplastiche eseguite nei suoi precedenti interventi.

Si consiglia, inoltre, di concedersi un intervallo di tempo di almeno due settimane tra la prima visita e la data dell’intervento, così da poter riflettere a fondo sulla propria decisione.

Bibliografia

"Le informazioni contenute in questa pagina sono solo orientative e in nessun caso possono sostituire le informazioni fornite individualmente dal tuo chirurgo plastico, medico estetico o specialista. Se stai valutando la possibilità di sottoporti a un trattamento o a un’operazione di Chirurgia Plastica o Estetica (anche in caso di dubbi o domande) rivolgiti direttamente a un medico specializzato che ti fornirà tutti i chiarimenti opportuni. Guidaestetica non supporta né raccomanda alcun contenuto, prodotto, opinone, professionista medico né nessun altro tipo di materiale o di informazione contenuta in questa pagina o in altre parti del sito."
Vedi gli specialisti