Intralipoterapia

Vale la pena
75%
Vale la pena
Basato su 9 esperienze
Prezzo medio
236 €
Prezzo medio
Secondo 51 specialisti
  • Non è necessaria
  • Non richiede ricovero ospedaliero
  • Meno di 1 ora d'intervento
  • Non richiede riposo
  • Effetti immediati
  • Risultati temporanei

Che cos’è l’Intralipoterapia?

Intralipolisi per coulotte de chavale

Intralipolisi per coulotte de chavale

L'intralipoterapia è un trattamento non chirurgico efficace e sicuro volto al trattamento delle adiposità localizzate, cioè quelle zone in cui si trovano gli antiestetici cuscinetti di grasso in eccesso. È un’alternativa meno invasiva alla liposuzione o alla liposcultura, è consigliato quando non si voglia o non si possa affrontare un intervento chirurgico.
Questa innovativa tecnica consente di eliminare i grassi in eccesso attraverso delle infiltrazioni sottocutanee che sciolgono il tessuto adiposo, permettendo così di rimodellare i volumi del proprio corpo.

La Dr.ssa Francesca Gallina ci spiega che l'Intralipoterapia nasce come miglioramento e perfezionamento delle tecniche di mesoterapia, permette di eliminare le adiposità in eccesso, ottenendo un rimodellamento dei volumi del corpo e del volto, senza dover ricorerre a un intervento chirurgico. 

Il trattamento lipoterapico frutta le proprietà adipocitolitiche di una particolare sostanza, nota come soluzione Motolese, dal nome del professore italiano che per primo, nel 2004, ne studiò gli effetti benefici. 

Durante una seduta di Intralipoterapia il tessuto da trattare viene infiltrato con questa sostanza volta a determinare lo scioglimento degli adipociti. La soluzione Motolese è si presenta sotto forma di liquido micro-gelatinoso che contiene vari principi attivi, derivanti dal sodio desossicolato, in grado di sciogliere il tessuto adiposo.
Il vantaggio dell'intralipolisi è che non richiede né chirurgia né anestesia, la vita del paziente non viene stravolta in nessun modo, in quanto i tempi di recupero sono molto rapidi e si potrà tornare alla propria vita quotidiana in maniera quasi immediata. I risultati sono permanenti e visibili già a partire della terza settimana.

Quali farmaci vengono utilizzati?

Il nome commerciale della soluzione Motolese utilizzata in Italia è Aqualyx, un farmaco a base di acido desossicolico, una soluzione acquosa e gelatinosa che è naturalmente presente nel nostro organismo; è un sale biliare che viene generato dal fegato in seguito al processo di ossidazione del colesterolo. Questo acido desossolico ha la capacità di sciogliere in modo permanente il grasso in eccesso localizzato. 

Un altro compotente utilizzato per l'intralipoterapia è la Fosfatidilcolina, un derivato della lecitina di soia, presente anche nel fegato, che permette lo svuotamento degli adipociti, le cellule adipose, determinando la diminuzione del volume della zona trattata. Entrambe queste sostanze, sia la Fosfatidilcolina, che acido desossicolico, sono presenti naturalmente nell'organismo umano, sono dunque biocompatibili e i rischi legati al loro utilizzo sono ridotti. Altre sostanze utilizzate sono la Vitamina C e il Ferro che provocano il processo di Apoptosi, ovvero la morte spontanea delle cellule adipose che hanno raggiunto la fine del loro ciclo vitale.

Benefici e usi della Intrapoliterapia

Prima e dopo intralipoterapia

*Immagine ceduta dalla Dott.ssa Lacava Teresa

L' intrapoliterapia è un trattamento consigliato soprattutto per ridurre definitivamente i cuscinetti adiposi impossibili da eliminare con diete o attività fisica mirata. Queste adiposità hanno una causa principalmente genetica, che determina una maggiore concentrazione di cellule grasse in alcune zone del corpo, l'azione della soluzione Motolese permette di diminuire il numero di cellule presenti, generando così un immediato assottigliamento delle forme

L'intralipoterapia riduce la cellulite e il grasso localizzato, ma allo stesso tempo ha la proprietà di rigenerare e migliorare l’elasticità della pelle. È un trattamento molto utile per risolvere inestetismi quali: maniglie dell’amore, il grasso intorno all’addome e alla pancia, alle ginocchia e nella zona del sottomento. Risultati particolarmente apprezzabili sono stati riscontrati per il trattamento delle così dette “culottes de cheval”, ovvero l'indesiderata adiposità intorno alla coscia. Riassumendo, le zone maggiormente indicate per un trattamento di intralipoterapia sono: 

  • addome e fianchi
  • ginocchia
  • braccia
  • viso (doppio mento)
  • interno ed esterno cosce

Le sedute generalmente variano da 4 a 10, da ripetere con intervalli di tre settimane, sempre in relazione all'ampiezza della zona da trattare. Al termine del trattamento, oltre a una riduzione della massa grassa, la cute trattata apparirà tonificata, sventando il rischio della orribile flaccidità. 
Bisogna ricordare che l'intrapoliterapia, come tutti gli altri trattamenti di riduzione del grasso localizzato, è indicato per soggetti che godono di buona salute e non è considerata una cura dell'obesità.

Bibliografia

"Le informazioni contenute in questa pagina sono solo orientative e in nessun caso possono sostituire le informazioni fornite individualmente dal tuo chirurgo plastico, medico estetico o specialista. Se stai valutando la possibilità di sottoporti a un trattamento o a un’operazione di Chirurgia Plastica o Estetica (anche in caso di dubbi o domande) rivolgiti direttamente a un medico specializzato che ti fornirà tutti i chiarimenti opportuni. Guidaestetica non supporta né raccomanda alcun contenuto, prodotto, opinone, professionista medico né nessun altro tipo di materiale o di informazione contenuta in questa pagina o in altre parti del sito."
Vedi gli specialisti