Selene Cabibbo
Selene Cabibbo
Dopo la laurea in Filosofia presso l'Università di Pisa, si specializza in Storia Culturale della Medicina collaborando con musei e istituzioni culturali. Dal 2016 cura progetti editoriali per il web.
Creazione: 29 feb 2016 · Aggiornamento: 24 lug 2019

Informazione addizionale

Navigazione

  • Introduzione
  • Cos'è la couperose?
  • Obiettivi del trattamento
  • Chi è il candidato ideale?
  • Come trovare il mio medico
  • Cosa avviene durante la prima visita?
  • In cosa consiste la terapia laser?
  • Cosa accade dopo il trattamento?
  • Risultati
  • Controindicazioni ed effetti collaterali
  • Domande e dubbi frequenti
  • Testimonianze
  • Bibliografia
  • Collaboratori del trattamento

Introduzione

La rosacea o couperose è una malattia che colpisce circa il 3% della popolazione in Italia, in genere i soggetti più colpiti sono donne dalla pelle chiara, con un età compresa tra i 30 e i 50 anni. Questo inestetismo si presenta con rossori che si manifestano sul viso, appena sotto l'occhio e sopra la bocca. Esistono dei trattamenti per combatterla, ma prima di procedere sarà necessario identificare i fattori che la causano.

Esempio di rosacea su donna

*Immagine ceduta da MEDITES - Dott. Matteo Tutino

Cos'è la couperose?

Secondo lo staff di Dreamed Medical Formula, la rosacea è una condizione dovuta all' "ipereattività" dei vasi cutanei. Quando questi si dilatano appaiono rossori sul viso, inizialmente il problema è tranitorio, la zona interessata appare rossa e calda. Il fenomeno può destare preoccupazione se continua a persistere dopo diversi anni, diventando più visibile e serio.

La rosacea può essere molto antiestetica e creare disagio al paziente, soprattutto se compare nella zona della fronte o del mento, oltre che nelle guance e al naso. Il soggetto che soffre di rosacea è spesso vittima di commenti e pregiudizi (il rossore del viso è spesso associato a un consumo eccessivo di alcol) che generano sfiducia e diffidenza. La Dott.ssa Antonietta Cimino spiega che la rosacea nei suoi stadi più gravi può rendere il naso particolarmente gonfio, con una superficie piena di dossi e un colore rosso intenso. Spesso questa condizione è accompagnata da altre problematiche della pelle come eczema, paracheratosi seborroica e psoriasi, per esempio.

Oltre ai casi sopracitati, esiste una rosacea infiammatoria che include micropustole, arrossamento e persino ipertrofia tissutale nel mento e nel naso. La soluzione per questo problema è il trattamento con luce pulsata o laser. Queste tecniche permettono di devascolarizzare l' epidermide, garantendo risultati ottimali per anni.

Risultati trattamento rosacea con laser

*Immagine ceduta da Polimed

Obiettivi del trattamento

Come accennato in precedenza, l'obiettivo dei trattamenti per combattere la couperose è quello di attenuare o eliminare completamente il rossore. Il laser o la luce pulsata sono in grado di agire sui vasi sanguigni superficiali della pelle, riducendone la visibilità grazie al riassorbimento, come spiegato dalla Dott.ssa Antonietta Cimino. Il vantaggio di questo tipo di trattamento è sicuramente la precisione, infatti non vi è alcun rischio per le aree limitrofe dell'area interessata. 

Il livello di energia del fascio laser deve essere attentamente regolato, affinché l'operazione si svolga senza intoppi e sia il più efficiente possibile, motivo per cui è sempre consigliabile rivolgersi a un dermatologo specialista. A seconda del singolo caso di ciascun paziente, possono essere necessari una o più sedute, mentre i primi risultati saranno visibili entro un mese dal trattamento. La durata della sessione varia tra i 15 e i 30 minuti, tutto dipenderà dal medico e dalle dimensioni dell'area da trattare. Oltre all'eliminazione dei rossori, un altro importante obiettivo del trattamento è di non lasciare tracce o cicatrici dopo la procedura.

Paziente ideale per laser per couperose

*Immagine ceduta dal Dott. Stefano Berti

Chi è il candidato ideale?

Il candidato ideale per questo tipo di trattamento è un soggetto adulto che goda di buona salute e che non soffra di gravi patologie della cute. Inoltre il trattamento non potrà essere effettuato sulla pelle abbronzata, il periodo migliore per sottoporsi a questo trattamento è l'inverno. Durante i mesi freddi la pelle è meno pigmentata e l'azione dei raggi ultravioletti è più debole evitando problemi ed irritazioni della pelle dovuti all'esposizione solare.
Anche se le persone più colpite dalla rosacea sono soggetti con pelle chiara, non è escluso che possa comparire anche su altri tipi di pelle. È possibile eseguire trattamenti laser su pelli scure e olivastre, ma sarà necessario regolare e adattare i vari parametri delle apparecchiature laser.

Prima di proseguire con il trattamento, il dermatologo inicherà al paziente tutte le precauzioni e le misure preventive da adottare per trattare al meglio i suoi problemi di pelle, illustrando la tecnica usata e i risultati che saranno ottenuti.

Come trovare il mio dermatologo

Verifica sempre che il tuo medico sia iscritto all'Albo Nazionale dei Medici Chirurghi

Come trovare il mio medico

Per questo tipo di trattamento, è necessario rivolgersi a un medico specializzato in dermatologia estetica. Sebbene non sia invasiva, questa terapia  richiede delicatezza e attenzione da parte del medico, dato che verrà eseguita sul volto.

Se non hai ancora incontrato il tuo professionista di fiducia, ti consigliamo di fare la tua ricerca su siti specializzati per verificare che il tuo dottore sia ben qualificato e competente per trattare la rosacea. Un buon suggerimento è di verificare che il tuo dottore sia iscritto all'Albo nazionale dei Medici Chirurghi e che sia membro delle più note associazioni di medicina estetica.

Cura della couperose

*Immagine ceduta da Laser Aging Skin Solution Ferrara


Cosa avviene durante la prima visita?

Ogni paziente è un caso differente e necessita di un trattamento personalizzato, ciò significa che la prima visita è di fondamentale importanza poiché in questa sede il medico identificherà il problema proponendo la cura più efficace. Inoltre, stilando un completo quadro clinico del soggetto, il medico potrà indentificare eventuali controindicazioni all'utilizzo del laser, evitando in questo modo spiacevoli effetti collaterali per il paziente.

Il dermatologo illustrerà nel dettaglio tutte le varie fasi della terapia e quali sono i risultati sperati, potete anche chiedere di vedere foto del prima e dopo di precedenti pazienti. Potrebbero essere prescritti alcuni esami ematici di routine.

Se non si conoscono le cause che hanno provocato la rosacea, è bene tenere presente che ci sono alcuni fattori che possono determinarne la comparsa come l'esposizione prolungata ai raggi solari, la menopausa, lo stress emotivo, l'alcool, l'alimentazione e la lampade abbronzanti. Se hai qualche dubbio parla con il tuo dermatologo, questo ti aiuterà a capire meglio il tuo problema.

laser anti couperose

L'intensità del laser cambia a seconda delle caratteristiche di ciascun paziente.

In cosa consiste la terapia laser?

Dreamed Medical Formula ci spiega il funzionamento della terapia laser per la cura della rosacea: innanzitutto è bene precisare che è un trattamento che non richiede l'utilizzo di anestetici, in quanto totalmente non invasiva e indolore. 

Prima di procedere con la terapia, l'area da trattare verrà opportunamente lavata per eliminare eventuali residui di make up e successivamente disinfettata. La durata complessiva di una sessione è di circa 20 minuti.

Come già accennato, non si tratta di una terapia dolorosa, il paziente avvertirà un lieve formicolio e delle leggere punture che possono essere paragonate a dei piccoli colpi di elastico, il tutto con una leggera sensazione di bruciore, ma il tutto è sopportabile e non crea disagio. Se la tua soglia del dolore è molto bassa puoi comunque chiedere al medico di applicare una crema anestetica alcuni minuti prima della sessione.

A seconda del paziente e del suo caso specifico, il medico dovrà impostare l'apparecchiatura a diverse frequenze e intensità, proprio per questo motivo è indispensabile una visita preparatoria approfondita.

Volto di ragazza con rosacea

*Immagine ceduta dalla Dott.ssa Serena De Felice

Cosa accade dopo il trattamento?

Gli effetti che possono essere notati dopo il trattamento sono diversi a seconda dell'area trattata e della sensibilità cutanea del paziente. Ma tra le conseguenze immediate elencate dalla Dott.ssa Antonietta Cimino, possiamo citare l'eventuale presenza di rossore per circa due giorni, che potrebbe essere accompagnata da una sensazione di calore, questi sintomi sono perfettamente normali e tendono a scomparire dopo pochi giorni.

Se l'area trattata comprende la zona oculare e le palpebre potrebbe verificarsi anche la formazione di edema o gonfiore. Nei giorni successivi alla seduta si creeranno delle piccole croste che possono essere tranquillamente con del trucco.

I rari di iperpigmentazioni si verificano specialmente sulla pelle scura e olivastra. Durante le settimane successive al trattamento, dovresti evitare il più possibile l'esposizione al sole e proteggere sempre la pelle con una crea solare ad alto filtro per evitare possibili complicazioni.

Rischio recidiva couperose

*Immagine ceduta dal Dott. Francesco Ratta

Risultati

I risultati del trattamento laser per la rosacea sono l'eliminazione o la mitigazione dei rossori, ma saranno visibili solo nelle settimane successive all'operazione. Inoltre il cambio del colore della pelle avverrà gradualmente. Potrebbero essere necessarie passare quattro o più sessioni per raggiungere un effetto soddisfacente, ma dovranno essere effettuate con intervalli mensili.

Il Dott. Massimo Laurenza ricorda che sebbene sia un trattamento che generalmente produce buoni risultati, non bisogna dimenticare che i rischi di recidiva sono molto reali, inoltre l'esposizione solare potrebbe far aumentare il rischio di una ricomparsa.

Per mantenere invariati nel tempo i risultati raggiunti, si consiglia di effettuare delle sessioni di mantenimento periodiche, almeno una o due volte l'anno.

Trattamento laser per combattere la couperose

Gli effetti collaterali sono rari.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Gli effetti collaterali dei trattamenti laser per la rosacea sono rari. Oltre al rossore, potrebbero comparire piccoli gonfiori o edemi, inoltre compariranno delle leggere croste che cadranno una volta cicatrizzato perfettamente il tessuto cutaneo.

Tra le controindicazioni: sarà necessario evitare l'abbronzatura e l'esposizione solare prima e dopo la sessione, inoltre è vietato l'uso di creme o di trattamenti fotosensibilizzante.

Domande e dubbi frequenti

  • È possibile combattere definitivamente la couperose? No putroppo è una condizione che dipende in larga parte da fattori costituzionali e presenta delle alte percentuali di recidiva. Il trattamento laser consente però di migliorarne visibilmente l'aspetto estetico. Centro Medico Genesy- Dir. San. Dott. Chemello Fabio
  • Dopo quanto tempo i risultati possono essere considerati definitivi? Un miglioramento è visibile già dalla prima seduta, è però necessario un tempo di normalizzazione della cute per poter apprezzare il risultato finale, generalmente dopo 20 giorni.
  • Da cosa è causata la couperose? Ci sono vari fattori che giocano un ruolo fondamentale nella comparsa di questo inestetismo, innanzitutto le caratteristiche ereditarie (ad esempio la pelle chiara è più soggetta a questo problema) e la fragilità vascolare, ma anche lo stile di vita, l'alimentazione e l'eccessiva esposizione al sole possono portare alla comparsa della rosacea. Dott.ssa Rita Sparacio Giacomello
  • Che tipo di trattamento effettuare dopo la seduta laser? Per ristabilire rapidamente il ph della pelle, il medico generalmente prescrive una crema curativa o lenitiva alla fine della prima sessione. Per proteggersi dal sole, si consiglia vivamente di utilizzare una protezione solare con un fattore di protezione solare 50.
  • Quanto dura una sessione di laser terapia? La durata varia dall'area da trattare, all'incirca dura 20/30 minuti.

Testimonianze

"Avevo un strano rossore al volto e non sapevo bene come risolverlo. Oggi mi sento benissimo, ne sono entusiasta." Leggi qui l'esperienza completa

Mic_9185 - Vicenza (Città), Vicenza

"Le informazioni contenute in questa pagina sono solo orientative e in nessun caso possono sostituire le informazioni fornite individualmente dal tuo chirurgo plastico, medico estetico o specialista. Se stai valutando la possibilità di sottoporti a un trattamento o a un’operazione di Chirurgia Plastica o Estetica (anche in caso di dubbi o domande) rivolgiti direttamente a un medico specializzato che ti fornirà tutti i chiarimenti opportuni. Guidaestetica non supporta né raccomanda alcun contenuto, prodotto, opinone, professionista medico né nessun altro tipo di materiale o di informazione contenuta in questa pagina o in altre parti del sito."

Collaboratori del trattamento