Informazioni sul trattamento

La Mastoplastica additiva è l'intervento più richiesto dalle donne. Consiste nell'inserimento di protesi nella mammella e le tecniche a disposizione cambiano in base alla corporatura della paziente, così come le forme di protesi: le anatomiche, dette anche a goccia e le rotonde. L'intervento è molto sicuro ed avviene in sala operatoria con anestesia generale o locale e dura un'ora e mezza circa. Dopo una settimana con l'apposito reggiseno e con le dovute precauzioni la paziente potrà tornare alla sua vita quotidiana con il suo nuovo seno, sentendosi soddisfatta della sua nuova immagine.

Durata intervento
1-2 ore
Anestesia
Generale o locale
Ospedalizzazione
DH - 1 giorno
Recupero
5-7 giorni
Effetti
Immediati
Risultati
Duraturi

Cosa è incluso nel prezzo

  • Valutazione iniziale
  • Esame senologico
  • Analisi
  • Operazione
  • Medicazione
  • Controlli

Vantaggi

  • Rende proporzionato il volume dei due seni
  • Corregge eventuali asimmetrie tra le due mammelle
  • Aumenta l'autostima di una donna

Risultati attesi e rischi

I risultati ottenuti con una mastoplastica additiva sono permanenti e definitivi anche se in realtà il seno operato invecchia come qualsiasi altra parte del corpo per cui è impossibile pensare che il risultato ottenuto con l’operazione si mantenga inalterato negli anni. Anche le protesi mammarie invecchiano e sebbene siano studiate per durare tutta la vita della paziente possono rompersi spontaneamente e quindi devono essere sostituite. I principali rischi e le possibili complicazioni di una mastoplastica additiva sono il sieroma e l’ematoma, la esposizione della protesi mammaria, la contrattura capsulare, la rotazione della protesi mammaria, lo spostamento delle protesi, le pieghe cutanee e la rottura della protesi.

L'intervento

La mastoplastica additiva è l’intervento chirurgico che ha lo scopo di aumentare le dimensioni del seno rimodellandone allo stesso tempo la forma nei casi di insufficiente sviluppo o di riduzione di volume del seno dopo una gravidanza o una drastica dieta. Può essere monolaterale (ad esempio nelle asimmetrie mammarie) oppure come più spesso avviene bilaterale. L’intervento può essere eseguito in anestesia locale con sedazione farmacologica o in anestesia generale. La scelta dipende dalle preferenze della paziente e dal grado di difficoltà dell’operazione. Per effettuare una mastoplastica additiva è necessario utilizzare delle protesi mammarie in silicone, dei dispositivi medici autorizzati per questo scopo dal Ministero della Salute. Le protesi mammarie possono essere inserite attraverso tre vie di accesso che sono quella ascellare, quella periareolare (intorno alla emi-circonferenza inferiore o superiore dell’areola mammaria) e quella sottomammaria (a livello del solco sottomammario). Una volta introdotte nel corpo le protesi possono essere collocate al davanti del muscolo grande pettorale e immediatamente dietro la ghiandola mammaria, al di dietro del muscolo grande pettorale o in dual plane. La scelta della protesi mammaria adeguata (ne esistono di varie misure e forme) dipende dal volume e dalla forma del seno di partenza. A fine intervento vengono posizionati due drenaggi aspirativi che hanno lo scopo di rimuovere i fluidi che si raccolgono nelle prime ore dopo l’operazione intorno alla protesi mammaria. I punti di sutura sono in genere riassorbibili e non devono essere rimossi. La mastoplastica additiva tradizionale ha in genere una durata di circa 1 ora e mezza, ma in alcuni casi puó arrivare anche a 2-3 ore.

Dopo l'intervento

I tempi di recupero da un intervento di mastoplastica additiva sono a grandi linee 3-5 giorni per riprendere l’attività fisica quotidiana come muovere le braccia senza difficoltà, lavarsi, guidare, etc. La doccia può essere effettuata già 5-7 giorni dopo l’operazione mentre per il bagno in vasca o in piscina si devono attendere almeno 15 giorni. Prima di poter fare sforzi con le braccia come ad esempio sollevare oggetti pesanti da terra devono trascorrere almeno 15-21 giorni in modo da evitare che la contrazione del muscolo pettorale possa provocare uno spostamento della protesi mammaria. L’attività sportiva può essere ripresa dopo 15 giorni se non coinvolge le braccia mentre si deve attendere almeno un mese per gli altri esercizi. In tutte le pazienti è indicato l'utilizzo di un reggiseno elastico contenitivo o di altro tipo, secondo prescrizione medica, anche per un mese dopo l'intervento.

Controindicazioni

La mastoplastica è sconsigliata nelle donne che non possono affrontare in sicurezza un intervento chirurgico e in quelle in gravidanza.

L'informazione pubblicata da Guidaestetica.it è puramente orientativa e con lo scopo di far capire in maniera generale in cosa consiste un trattamento in condizioni normali. Questa informazione NON si puó considerare in nessun caso come un consiglio medico.

Esperienze

Vedi tutte

Ciao a tutte =) dopo lunghi anni, finalmente quest'anno potro' dire addio alle imbottiture.. mega super imbottiture per sfoggiare un bellissimo seno . (spero) Il 15 gennaio 2018, alle ore sette del mattino, saro' in clinica per effettuare un intervento di mastoplastica additiva. Mi operero' a Milano, in villa letizia. Con me verrà la mamma . Non riesco ancora a realizzare il tutto, sono incredula. Riguardo le protesi ? parto da una seconda svuotata, un po' piena durante il ciclo ma poi blaffff molliccie... sono un 1.5 cm . corporatura normale . forme al posto giusto . Durante la visita , mi è stato detto che parto con un bel seno e che mettero' protesi tonde sottomuscolo alto profilo 330 cc su per giu'. Mi era stato proposto le bi-lite o le allergan . Bi-lite 500 euro in piu'. Ancora sono indecisa . Dipende dai cc che il mio medico metterà. Durante le misure prima dell'intervento, parlero con il mio medico e gli diro' di mettere il massimo che puo' mettermi, tenendo presente anche la naturalezza del seno che vorro' avere. Parlo del massimo che puo' mettermi, perchè chi non lo sapesse, tutto dipende dalla tasca dove verrà posizionata la protesi durante l'operazione . Sono un po' preoccupata per l'intervento, no l'anestesia . Ho avuto un cesario e due piccoli interventi e posso dire k l'anestesia non mi è mai spaventata . Le mie paure sono l'intervento in se stesso, in quanto il seno per me è una parte delicata e quando mi svegliero' cosa provero' e se il dolore è sopportabile. Vi aggiornero' in tutto. Dormiro' in clinica, per poi la mattina uscire . sto valutando se prendere direttamente l'aereo o rimanere un altro giorno a milano per ripartire all'indomani . Il tutto mi verrà a costare 6.000 euro per l'intervento. + reggiseno. visite a parte. Stringo le dita e ci sentiamo al prossimo aggiornamento . =)

Da quando sono stata operata di carcinoma il mio desiderio è sempre stato quello di smettere di odiare il mio corpo. Tramite questo sito sono arrivata al dottore Del Gaudio ed è stata subito una cosa di pancia, a cuore, amore a prima vista. L'ho studiato su internet e visto i suoi video e senza vedere altri specialisti a settembre sono andata da lui che mi ha dato subito fiducia. Per mia scelta ho deciso di operarmi a metà novembre perchè mi dovevo organizzare, a maggio avevo già fatto una riduzione e dovevo sistemare i due seni diversi. Non volevo un seno grande, il tanto per arrivare una terza pur sapendo che il risultato non sarebbe mai stato perfetto considerata la mia situazione di partenza. Ho dovuto mettere una protesi più grande sulla destra (270cc) dove ero già stata operata di carcinoma e un'altra più piccola (120 cc) all'altro seno. Arrivata in clinica si sono tutti presentati, mi hanno operata, dato antidolorifici e a fine serata sono stata dimessa. La sera l’assistente mi ha chiamata per sapere come andava, lo stesso l’infermiera il giorno dopo. Soprattutto ci tengo a ringraziare l'assistente Irene per tutta la disponibilità e il sostegno. Dopo l'intervento sono andata a Latina dove mia suocera poteva assistermi. In tutto il post operatorio non ho sofferto, tranne che per un piccolo dolore di compressione al seno sinistro, ma mi era già successo quando ho fatto la riduzione, infatti dopo la prima sera non ho più preso antidolorifici ma solo antibiotico e antiinfiammatorio. Il reggiseno è fastidioso da morire, soprattutto di notte, ma il seno è bello, è normale e i due sono tra di loro sono abbastanza simili. Sono contenta e soddisfatta, soprattutto sul piano psicologico. Grazie
2 commenti
Ciao, vi voglio raccontare la mia storia, più per uno sfogo personale. Ho 32 anni e ho, anzi avevo una prima, quindi un annesso complesso dato dal fatto che non mi piaceva il mio corpo. Inoltre ho anche un fidanzato che, come molti uomini, ha sempre fatto commenti sul seno abbondante delle altre donne, non curandosi del fatto che potessi starci male o meno. A causa del "problema psicologico" che questa cosa mi aveva provocato, lo scorso gennaio mi sono recata da un chirurgo plastico per avere maggiori informazioni sulla mastoplastica additiva. Convinta di voler fare l'intervento, ho fatto la simulazione con i sizer di protesi anatomiche da 280 cc e quelle da 320 cc. Sarà stata la forte emozione nell'iniziare a vedermi "diversa", sicché dopo aver riferito al medico che non volevo una taglia esagerata lui mi ha consigliato di scegliere la misura 280 e così ho fatto. Tuttavia, essendo una persona molto indecisa nella vita, volutamente non ho fatto visite con altri medici e non mi sono documentata per non creare confusione e incertezze. Volevo affidarmi completamente ad un professionista. Il giorno dell'operazione il chirurgo comunica all'equipe la misura scelta, ma mi ha anche avvertito del fatto che per scrupolo aveva portato anche le protesi leggermente più grandi. In quel momento l'aiuto chirurgo si è rivolto a me dicendo "siete tutte uguali, volete fare una cosa naturale e poi ve ne pentire". Ecco, è dal risveglio post operatorio che piango e che mi colpevolizzo per non aver fatto una buona scelta, per non aver voluto osare e quindi non avere un seno, secondo me, proporzionato al mio corpo, per aver speso tanti soldi (€8000) e per aver, egoisticamente, voluto pensare a me ed al mio benessere posticipando al futuro la possibilità di avere un figlio. Questo adesso è il mio "nuovo malessere interiore".... Ho deciso di scrivere su questa pagina, perché sono sicura che verrò capita più da voi, anche se non avrò commenti, e non dallo psicologo consigliato dalle persone a me care. Grazie.
11 commenti

Temi del foro

Vedi tutto
Temi Messaggi Ultimo messaggio
38 Oggi 18:49
396 Oggi 18:09
273 Oggi 18:01

Video

Vedi tutto

Promozioni

Vedi tutte
Chiedi al dottore

domande

Vedi tutte

Ho sostituito protesi a seguito rottura. Nella prima settimana post mastoplastica sono "caduta sul letto"schicciando il seno destro verso lo sterno. A 4 settimane post mastoplastica i seni risultano lievemente diversi (e non per assimetria originaria visto che e la mia 2masto e prima i seni erano uguali).. Quello che e stato schiacciato tende maggiormente verso lo sterno, inoltre camminando sento la protesi. Il chirurgo dice di stare tranquilla che la caduta non puo aver compromesso il risultato Io temo pero di aver allargato.la tasca, in quanto sento "ballare dentro "la protesi.Vorrei alcuni pareri infatti nonostante abbia piena fiducia del mio chirurgo sono perplessa per queste sensazioni. Ringrazio in anticipo.

Dott. Marco Gerardi

Miglior risposta

Gentilissima Signora buonasera, È passato ancora poco tempo e la cicatrizzazione deve fare il suo corso, abbia fiducia nel suo chirurgo e chieda se non sia il caso di mettere oltre il reggiseno un bendaggio elasto compressivo. Cordialmente Dr Marco Gerardi ... leggi di più

4 Risposte leggi di più

Salve, ho fatto l'intervento 3 settimane fa, mi hanno messo 350cc sotto muscolare, il seno si è sgonfiato molto e mi pento di non aver fatto una taglia in più, ho sempre desiderato un bel seno grande, sono alta 1,67 per 60 kg e prima avevo una terza svuotata, la mia domanda è tra quanto potrei fare un aumento di una taglia? Se potrei farla anche subito? L'ibtervento e impegnativo come il primo? E come costi dovrebbe costare meno rispetto al primo? Grazie anticipamente..!

Dott. Marco Gerardi

Miglior risposta

Elena buonasera se vuole riaffrontare int chirurgico deve aspettare almeno 3 mesi l’ideale 6 . Le misure che il suo chirurgo avrà preso tengo conto altezza peso perimetro toracico mammario e sottomammario qs ultimi le danno le misura della coppa. Per darle informazioni più dettagliate e corrette invi se lo Vuole sua documentazione fotografica. C ... leggi di più

1 Risposta leggi di più

Buongiorno, come si decidono i cc da inserire per la mastoplastica additiva?

Gentile paziente, in corso di visita, sulla base di precise misurazioni anatomiche e caratteristiche personali della paziente, sulla base della situazione di partenza e delle aspettative della singola persona, viene deciso il volume da utilizzare per raggiungere l'obiettivo prefissato. Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY ... leggi di più

2 Risposte leggi di più

Articoli

Vedi tutto

Foto

Vedi tutte
mastoplastica basilicata
mastoplastica basilicata 13 dic 2017

Migliorare la propria autostima con protesi mammarie garantite a vita

Dr. Vincenzo Nunziata

Centri in primo piano

Vedi tutto

Dott. Pardo Alfonso

43 raccomandazioni

Il Dott. Alfonso Pardo si avvale di un'esperienza ventennale maturata attraverso la formazione, il conseguimento della Specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica con il massimo dei voti e la lode ed il perfezionamento pluriennale continuo presso le più prestigiose Scuole di Chirurgia Plastica ed Estetica di Svizzera, Francia, Belgio.Il rigore nella scelta della tecnica più appropriata ed adatta al singolo caso, il senso estetico, i risultati naturali, il dialogo e l'ascolto costante del paziente, delle sue motivazioni ed esigenze, sono i caratteri che lo contraddistinguono.Il Dott. Pardo si occupa personalmente del trattamento globale del paziente dalla prima visita, all'intervento chirurgico, ai controlli postoperatori, non vi è quindi alcuna delega di competenze. Per maggiori dettagli consulti il C.V in calce.Elenco di interventi di Chirurgia EsteticaChirurgia Estetica del SenoMastoplastica additivaMastoplastica riduttivaLifting del seno o mastopessiMastoplastiche estetiche delle malformazioni mammarie: asimmetria mammaria, Sindrome di Poland, mammella tuberosaGinecomastiaChirurgia Estetica della SilhouetteGluteoplastica, protesi gluteeTrattamento della cellulite e cuscinettiLiposcultura e Liposuzione delle cosce, fianchi, glutei, addome, braccia, collo..Lipomodelage e Lipofilling corpoLifting delle cosce e delle bracciaLipoaddominoplasticaMini-addominoplasticaAddominoplastica classicaDiagnosi e terapia degli esiti da dimagrimenti importanti da chirurgia dell'obesità e/o dieteCheck up e trattamento dell'invecchiamento del visoTrattamenti combinati delle rughe mediante:Botulino, Fillers (acido ialuronico)Biorivitalizzazione/Stimolazione del viso, collo, decolleté..Aumento e definizione delle labbra, zigomi, mento, ovale visoRinofiller o rinoplastica medicaBlefaroplastica delle palpebre superiori ed inferioriChirurgia estetica della regione peri-orbitaria e dello sguardoLipostruttura del visoLifting totale del viso e colloLifting parziale o mini-liftingOtoplasticaDermochirurgiaDiagnosi e terapia delle neoformazioni cutanee benigne: cisti sebacee, nevi melanocitici, nevi congeniti giganti, nevi displastici, lesioni precancerose, cisti congenite della faccia…Diagnosi e terapia dei tumori cutanei maligni: epiteliomi basocellulari e spinocellulari, lentigo maligna, melanoma cutaneo….Diagnosi e terapia delle neoformazioni benigne dei tessuti molli: lipomi, fibromi, neurofibromatosi, dermatofibromi, angiomi…Altri campi d'interesse:Onco-Plastica cutanea convenzionata (Asportazione dei tumori cutanei del viso e del corpo e ricostruzione )Ricostruzione mammaria post-oncologica.Curriculum Vitae del Dott. Alfonso PardoIl Dott. Alfonso Pardo si laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Catania a pieni voti e con lode e consegue l'Abilitazione all'esercizio della professione di Medico Chirurgo nel 1989. Si specializza in Chirurgia plastica e Ricostruttiva presso l'Università degli Studi di Catania a pieni voti e con lode nel 1996.1986: si aggiudica, come studente in Medicina, una borsa di studio della FiMSIC finalizzata ad uno stage pratico presso il Dipartimento di Chirurgia dell'University Central Hospital di Oulu in Finlandia1990: frequenta in qualità di Assistente volontario il Reparto di Chirurgia Plastica presso la IIª Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Federico II di Napoli1994: frequenta, in qualità di Visiting-Fellow, il Dipartimento di Chirurgia Plastica dell'Hopital Universitarie Brugmann e l'Unità di Chirurgia Plastica- Estetica della Clinique Cavelles adi Bruxelles1997: è Chirurgo Assistant bénévole presso il Reparto di chirurgia plastica ed estetica della Clinique Bizet di Parigi1997-1998-1999: ricopre il ruolo di Chirurgo Attaché Spécialiste presso il Dipartimento di chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica del Centre Hopitalier Universitarie (C.H.U.) di Rennes, Francia1999: Award-winning, si aggiudica il premio per la migliore comunicazione scientifica del 44° Congresso Nazionale della Società Francese di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica (SOFCPRE) a Parigi1999: X° Meeting Annuale EURAPS, Madrid2000: è vincitore di una borsa di studio semestrale offerta dall'Istituto Europeo di Oncologia di Milano,IEO, per il Servizio di chirurgia plastica e ricostruttiva2000: Fellowship in chirurgia plastica e ricostruttiva della mammella presso il Reparto di Chirurgia Plastica Ricostruttiva dell'Istituto Europeo di Oncologia (IEO) di Milano2000: Relatore all' 11° Meeting Annuale EURAPS, Berlino2001: Fellowship in chirurgia della mano presso l'Institut Français de Chirurgie de la Main di Parigi 2001-2002: ricopre il ruolo di Chef de Clinique presso il Reparto di chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica dell'Ospedale Regionale Sion-Hérens-Conthey, Svizzera 2005: Fellowship in Chirurgia Estetica presso il Reparto di Chirurgia Estetica de LaClinic, Montreux , SvizzeraNegli anni successivi alla formazione ha partecipato a numerosi congressi, meetings, seminari, workshops, corsi nazionali ed internazionali anche in veste di relatore. Si aggiorna continuamente sulle tecniche più all'avanguardia, sicure e riproducibili inerenti alla sua specializzazione. Ha partecipato a numerose pubblicazioni e comunicazioni scientifiche sia in qualità di autore che di co-autore ed é stato insignito del Premio Best Paper per il suo lavoro scientifico "The tuberous breast syndrome based on a series of 22 operated patients" presentato al 44° Congresso Nazionale della Societé Française de Chirurgie Plastique Reconstructive et Esthétique nel 1999 e selezionato per la pubblicazione su Year Book of Plastic, Reconstructive and Aesthetic Surgery, Mosby Stati Uniti, nel 2001.

Catania (Città) Catania

Dott. Gianluca Petrillo

17 raccomandazioni

Il Dott Gianluca Petrillo si avvale di un'esperienza decennale conseguita attraverso la formazione e il raggiungimento della Specializzazione in Dermatologia e Venereologia con il massimo dei voti e la lode ed il perfezionamento in Medicina estetica presso le più prestigiose Scuole di Medicina Estetica Italiane e americane.Il raggiungimento di un risultato naturale utilizzando la tecnica più appropriata valutando ogni singolo caso, il senso estetico, dialogare con il paziente e comprendere le sue aspettative al fine di garantirgli un maggiore benessere psico-fisico mirando ad un miglioramento del suo aspetto estetico, sono caratteristiche che contraddistinguono il Dott. Petrillo.Riceve presso il suo studio privato ove è possibile ottenere consulenza relativa ai trattamenti possibili, finalizzati alla cura degli inestetismi della pelle e del corpo.Trattamenti di Dermochirurgia: Terapia delle neoformazioni cutanee benigne: cisti sebacee, nevi melanocitici, nevi congeniti giganti, nevi displastici, lesioni precancerose, fibromi, lipomiTerapia dei tumori cutanei maligni: epiteliomi basocellulari e spinocellulari, lentigo maligna, melanoma.Asportazione chirurgica dei neviBiopsia cutaneaCriochirurgia con azoto liquidoCurettageDiatermocoagulazioneTerapia fotodinamicaCorrezione unghia incarnitaTrattamento cicatrici e cheloidiBlefaroplasticaOtoplasticaRevisione chirurgica di cicatrici patologicheTrattamenti di medicina estetica: BotulinoFiller per rimodellamento zigomi, labbra, naso e rimodellamento dei volumi del volto.Peeling (salicilico, glicolico, TCA, lattico, fenolo e combinati)Biostimolazione, biorivitalizzazione e bioristrutturazione cutanea;Terapia fotodinamica (acne, cheratosi senili e attiniche, tumori cutanei, ringiovanimento cutaneo)CarbossiterapiaMesoterapiaRimozione tatuaggiMedicina estetica dei genitaliSmagliatureCriolipolisiDermatologia:Esame in epiluminescenza e mappatura neviEsame colturaleFototerapia per vitiligine e psoriasiCrioterapiaLaser terapiarimozione tatuaggi (MEDLITE C6 CONBIO)*epilazione (laser GENTLE MAX)cicatrici di acne (laser frazionale FRAXEL)smagliature(laser frazionale FRAXEL)melasma (laser frazionale FRAXEL)ringiovanimento (laser frazionale FRAXEL)lentigo solare( MEDLITE C6 CONBIO)cheratosi attiniche (laser frazionale FRAXEL)angiomi e teleangectasie(laser GENTLE MAX)* si rilascia certificato che garantisce l'eliminazione del tatuaggio e permette di sostenere il concorso nelle forze dell'ordine in corso di trattamento.

Pompei Napoli

Dott. Demurtas Elena

7 raccomandazioni

La Dott.ssa ElenaDemurtas è un medico chirurgo estetico di grande professionalità che svolge da circa 20 anni la sua attività nel suo moderno studio medico di Cagliari. La D.ssa E. Demurtas è particolarmente attenta alle esigenze del paziente, poiché è consapevole dell'importanza dell'aspetto estetico nel miglioramento della qualità della vita di ogni persona, così da accompagnare ogni suo paziente attraverso il percorso di scelta, preparazione e realizzazione dell'intervento più adeguato, sia medico che chirurgico. Lo studio medico della Dott.ssa E. Demurtas è dotato delle migliori attrezzature medicali e terapeutiche estetiche del settore, sempre aggiornate secondo tutte le novità del mercato, al fine garantire un risultato ottimale unitamente alla riduzione al minimo dell'invasività del trattamento medico stesso. La Dott.ssa E. Demurtas Elena, realizza i seguenti trattamenti medico estetici:aumento volume dei polpacci, glutei e rimodellamenti corporei senza intervento (macrolane)trattamenti anticellulitetrattamento inestetismi del visofotoringiovanimentotrattamenti per l'adiposità localizzataradiofrequenzatrattamento delle rughe con acido ialuronico, botulino, etcrilasciamento cutaneo del viso e corposcleroterapia delle teleangectasie del viso e degli arti inferioriConsulenze nutrizionistiche con piano alimantare personalizzatoChirurgia estetica (blefaroplastica, mastoplastica additiva e riduttiva, otoplastica, addominoplastica, lipoaspirazione, etc)

Cagliari (Città) Cagliari