Parere chirurgia seno sillet58 · Ieri

Salve, sono la signora Carmela e vorrei gentilmente un vostro parere. Sono stata operata nel 1996 di quadrantectomia destra e dissezione ascellare omolaterale, rimodellamento plastico destro, mastoplastica riduttiva sinistra. Ho fatto chemio e radio. Tranquilla fino al 2003, anno in cui si ripresenta a sinistra (carcinoma infiltrante), di nuovo chemio e radio. Nel 2016 si ripresenta alle ovaie/utero, ho fatto chemio. In questi due anni sono stata bene. Ad aprile 2019 si ripresenta al seno sinistro, nodulo di 18 mm ed alla visita chirurgica la diagnosi è: intervento chirurgico di mastectomia nipple sparing/totale sinistra e mastectomia profilattica destra. Sono in attesa della chiamata per l'intervento. Secondo il vostro parere, posso usufruire della ricostruzione durante l'intervento di mastectomia, avendo una storia così complicata ed essendo anche diabetica. In attesa di una vostra risposta, porgo distinti saluti.

Per il momento nessuna risposta
Dolore pettorale mastoplastica fede713 · 23 mag 2019

Buongiorno a tutti, mi sono operata di mastoplastica additiva inserendo protesi Mentor sottomuscolo ormai 6 mesi fa. Da quattro mesi il seno sinistro risulta dolorante, e il dolore è concentrato nella parte in cui il muscolo si "attacca" alla gabbia toracica (muscoli intercostali)... da lì si propaga poi all'intero pettorale. Questo dolore non mi permette, ovviamente, di inspirare, di tossire, starnutire e di fare ogni movimento che comporti l'alzarsi o l'abbassarsi del muscolo. Ho effettuato due ecografie mammarie, risultate negative, il mio chirurgo mi ha visitata, sono stati esclusi altri problemi quali contrattura capsulare ecc, ecc. Ora, visto e considerato che è un problema muscolare, come posso fare per alleviarlo? Ho preso tre tipi di antifiammatori, senza alcun tipo di risultato. Ringrazio anticipatamente tutti i gentili dottori che mi risponderanno.

Dott. Cristiano Biagi

Miglior risposta

Salve, deve effettuare una RMN; la tecnica dual plane -retropettorale resta a mio avviso la migliore se la paziente è magra; anzi molte delle complicanze delle mastoplastiche additive sono legate al posizionamento delle protesi davanti al muscolo ( cedimento delle mammelle, visibilità e palpabili delle protesi, maggior rischio di contrattura, et ... leggi di più

4 Risposte leggi di più
Infiammazione da silicone Marta2988 · 23 mag 2019

Buongiorno, Ho deciso di rimuovere le protesi mammarie in quanto da anni soffrivo di flogosi croniche e di tutti i disturbi descritti nella ormai conosciuta Breast Implant illness. Il silicone delle protesi stava trasudando (marca Inamed Corp. acquisita da Allergan successivamente) come da risonanza, una protesi è risultata rotta. Ora mi chiedo: è possibile guarire da uno stato di infiammazione tale causato dal silicone e senza alcuna terapia? Inoltre in questo caso è fondamentale rimuovere le capsule per intero o non sorge problema se in parte sono rimaste dentro? Dalla biopsia risultano in entrambe le capsule “diffusi aspetti di metaplasia sinoviale e con marcata infiltrazione flogistica istiocitaria a carattere xantogranulomatoso associata a rilievo di numerose particelle (prevalentemente extracellulari) di silicone”. Molti dolori dopo l’operazione sono scomparsi ma febbre, stanchezza cronica e infiammazione muscolare ancora permane (aggiungo che è passato un mese e mezzo dall’operazione di rimozione). Grazie molte

Solitamente si esegue una capsulectomia completa a volte è impossibile rimuoverla tutta perché si lacera e resta adesso al torace. Comunque la sua sintomatologia migliorerà è ancora passato poco tempo. Cordialmente grazie

1 Risposta leggi di più

Buongiorno, un anno e mezzo fa ho fatto una mastoplastica additiva con tecnica dual plane inserimento tramite l’areola. Intervento è andato bene però praticamente è dal giorno dell’intervento che a me i capezzoli fanno male. Prima davo colpa ai punti che sembravano far fatica a cicatrizzare adesso i punti sono rimasti in pochissimi non assorbiti, però il capezzolo mi farmi male. Anche solo a sfiorarlo mi fa male non posso mettere il reggiseno di pizzo altrimenti muoio!!! È una cosa normale o mi consigliate di fare qualche visita? Un’altra cosa se dovessi fare una mammografia devo dire qualcosa di particolare quando fisso l’appuntamento? Grazie mille. Buona giornata

provi a fare una ecografia mammaria, vi sono casi di pazienti che lamentano questi dolori apparentemente inspiegabili sopratutto se l'intervento è ben riuscito...

6 Risposte leggi di più

Buongiorno a 20 giorno da mastoplastica ho dolore tipo fitte e bruciori solo al seno sinistro con movimento o della protesi o di acqua che sento ad ogni love mento. E normale? Il mio chirurgo dice di stare tranquilla ma al destro non ho nulla mentre al sinistro molto fastidio sono molto in ansia. Grazie

Dott. Marco Gerardi

Miglior risposta

Assolutamente sì signora non vado in ansia questa sintomatologia per durerà per almeno tre mesi da tre mesi in su dovrebbe iniziare a diminuire. Cordialmente grazie Dott Marco Gerardi

7 Risposte leggi di più
Dubbi post mastoplastica Honey34 · 21 mag 2019

Salve, 40 gg fa mi sono sottoposta a mastoplastica additiva,con protesi polytech anatomiche in poliuretano da 260,tecnica multi-plane. Ora,il seno destro sembra stia guarendo bene.Mentre quello sinistro mi preoccupa;risulta visivamente molto più grande,e al tatto più duro.La cicatriceè ancora molto alta. -È normale tutto ciò? Non essendo contenta della misura,sono già certa di voler fare un secondo intervento con protesi da 350. -Quanto dovrò aspettare per il secondo intervento?(io lo farei da subito) O,nell’eventualita,secondo voi,sarebbe possibile raggiungere una taglia in più con il Lipofilling? Mi sono sottoposta all’intevento All’estero,da uno dei migliori chirurghi in Europa (così dicono). Ora,io avrei bisogno di un medico che utilizzi la stessa tecnica e le stesse protesi in territorio Emiliano (mi posso spostare anche nelle regioni vicine Veneto o Lombardia) che mi segua. Grazie anticipatamente per le risposte e per la vostra disponibilità.

Le consiglio anch’io di lasciar perdere il lipofilling e di valutare dopo sei mesi il re intervento

9 Risposte leggi di più
Garanzia protesi ergonomica Motiva anitaaa1 · 20 mag 2019

Buongiorno, tra un pochino dovrei effettuare una mastoplastica additiva, ma volevo sapere se le protesi ergonomiche della motiva sono garantite per le contratture, rottura, incluso l'intervento. Mi è stato riferito che questa azienda (una delle uniche) garantisce anche l'intervento che non è a carico del paziente, nel caso positivo dove lo trovo scritto e come faccio a capire che nel caso sarà così? Grazie dell'attenzione

Dott. Cristiano Biagi

Miglior risposta

salve , tutto quanto riferitole è corretto. per ulteriori info vada sul sito della ditta. saluti

5 Risposte leggi di più
Liquido post mastoplastica Memina · 20 mag 2019

Salve, poco più di tre settimane fa sono stata operata di masto in dual plane, 375cc ergonomix, incisione dall’aereola. Fin da subito il seno sinistro è stato più gonfio dell’altro, e più doloroso poiché, a detta del chirurgo, probabilmente un nervo si era infiammato. Ad oggi il seno destro è sgonfio, sta guarendo, mentre il sinistro è uguale identico all’inizio. Non è migliorato affatto, è sempre gonfio, dolorante e all’interno sento un liquido. Vorrei sapere, che liquido è? Se fosse stato un normale liquido post operazione, dopo tre settimane almeno sarebbe dovuto migliorare un po’. E in questi casi, come si toglie un liquido che non si riassorbe da solo? Sono un po’ in ansia.. grazie mille a chi risponderà!

Dott. Cristiano Biagi

Miglior risposta

Salve., è probabile che Lei abbia una raccolta di siero; con l'ecografia e con la visita il chirurgo deciderà se aspettare il riassorbimento del siero oppure se aspirarlo ( in rari casi si rende necessario invece reintervenire chirurgicamente). Segua le indicazioni del suo chirurgo .saluti

5 Risposte leggi di più

Gentili medici, sono una donna di 40 anni e lo scorso luglio mi sono sottoposta ad un intervento di mastoplastica additiva: inserimento ascellare, sottofasciale, tonde 400 cc eurosilicone. Il seno non mi ha mai dato fastidio: post operatorio andato benissimo, apparenza naturale, la protesi si avverte un po' sotto la pelle con un po' di rippling ogni tanto perché avevo tessuti lassi, ma nulla di fastidioso. Premetto che faccio palestra, pesi nello specifico. Non body building vero e proprio, ma sicuramente fitness fatto in modo 'serio'. Il chirurgo mi ha consigliato di riprendere l'attività per la parte superiore dopo 2-3 mesi, cercando di non sforzare con pesi eccessivi i pettorali diretti, ma dicendomi che posso fare tutto il resto. Così ho fatto, e in effetti tutto è filato liscio. Un mese fa ho lasciato la palestra per un'intensa attività lavorativa, e proprio in quel periodo ho cominciato ad avvertire un fastidio saltuario 'sordo' a sinistra, localizzato a volte sotto l'ascella, a volte all'interno del braccio, a volte nella parte esterna del pettorale. Ho aspettato che mi arrivassero le mestruazioni, e in effetti il fastidio (non un dolore, ma un senso di 'pressione') è scomparso. Sono tornata in palestra, e dopo 3 allenamenti il fastidio si è localizzato al pettorale sinistro, arrivando puntuale dopo ogni allenamento della parte superiore del corpo, anche se alleno i dorsali o le braccia. Una sorta di 'dito' immaginario che preme, o un senso di 'tiraggio', come se il pettorale sinistro si affaticasse di più. Ho sentito il mio chirurgo, che mi ha detto di stare tranquilla, perché dopo 9 mesi dall'intervento è ancora possibile che i tessuti siano poco elastici e che quindi possano infiammarsi un po' o 'tirare'. Mi ha consigliato quindi qualche giorno con un semplice infiammatorio, dicendomi che se non ho dolore posso continuare ad allenarmi. Ora, la situazione a distanza di 10 giorni non è né migliorata né peggiorata: semplicemente, dopo ogni allenamento della parte superiore, sento questo fastidio che si esaurisce in 12-15 ore. Se fosse una cosa temporanea non mi allarmerei, ma il mio terrore è che possa essere qualcosa di 'evolutivo', tipo l'inizio di una contrattura capsulare, o uno spostamento della protesi. Preciso che il seno sinistro è assolutamente identico al destro in termini di consistenza e di estetica, molto morbido e mobile. Solo, ha recuperato meno sensibilità, in alcuni punti quasi nulla. Mi potreste consigliare cosa fare? Può essere una contrattura? posso continuare ad allenarmi? Grazie mille!

Dott. Marco Gerardi

Miglior risposta

Aspetti almeno un anno e riponga fiducia nelle parole e nelle aspettative del collega. Cordialmente grazie Dott Marco Gerardi

5 Risposte leggi di più