Buonasera. La prossima settimana avrò il terzo colloquio con il chirurgo, ma mi sorge spontanea una domanda: com'è possibile che alla mia domanda "che taglia posso raggiungere circa", mi sia stato risposto "non mi intendo di taglie, vedrò cosa posso fare una volta che ti ho aperta". Ma è normale che le pazienti vadano sotto i ferri così alla cieca? E se poi non mi soddisfano cosa faccio? Mi faccio aprire e chiudere come una scatola di biscotti? Non credo sia il caso. Saluti.

Per il momento nessuna risposta

Gentili Dottori, ho gia scritto qualche tempo fa e sono ancora nella stessa agonia. Primo intervento Giugno 2018 mastoplastica additiva a cui segue rotazione delle protesi. Settembre 2018 vengo rioperata, ristretta la tasca ed eseguita round block. Dopo 20 giorni compare sieroma che curo con drenaggi e cortisone. A dicembre sembra essere tutto passato ma il seno destro sembra di nuovo infiammato e sto riprendendo cortisone, mentre la protesi sinistra continua a ruotare se dormo sul fianco. Sono disperata! Ho cicatrici spaventose ed un seno orribile. Il chirurgo che mi ha operata mi ha abbandonata e non so come muovermi! Vi chiedo consigli perché ho paura e non so cosa fare! Grazie in anticipo per l'attenzione.

occorre una visita: potrebbe essere il caso di toglierle. Dr.Peroni Ranchet

1 Risposta leggi di più
Mastoplastica dopo 35 giorni Bea90 · 15 gen 2019

Buongiorno, mi sono operata il 5 dicembre. Mastoplastica (protesi tonta ,420 cc sottomuscolo). Tutto è andato bene, solamente che il seno ogni giorno prendeva una forma diversa. Il chirurgo mi dice che è tutto normale... ma il seno destro invece che migliorare, peggiora! Tende a essere storto. Va verso l'esterno. Continua a dire che è normale, ma a me comincia ad agitare la cosa. Allego una fotografia di che aspetto ha adesso. Grazie

Dott. Renato Di Marco

Miglior risposta

Salve. Sicuro che è stato fatto un impianto completamente sottomuscolare? Ha indossato sempre il reggiseno dedicato? Attenderei ancora qualche mese per vedere il risultato definitivo. Eviti sforzi con le braccia

5 Risposte leggi di più
Quanto prima devo togliermi i piercing CamillaBianco · 15 gen 2019

Salve, il 18 febbraio mi sottoporrò all'intervento di mastoplastica additiva. Avendo 3 piercing uno sul naso, uno sul labbro e uno sull'ombelico il chirurgo mi ha detto che devo toglierli un mese prima dell'intevento ma non vorrei che si chiudessero... altre persone che conosco che si sono sottoposte al mio stesso intevento glieli hanno fatti togliere il giorno stesso dell'intervento cosa devo fare? non vorrei rischiare di avere complicanze durante l'intervento ma neanche rischiare che mi si chiuda un buco...

Per precauzione è meglio rimuoverli comunque basta toglierli il giorno prima dell’intervento. Cordiali saluti. Dr Stefano Chiummariello, M.D., Ph.D. Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica Dottore di Ricerca in Chirurgia Plastica

4 Risposte leggi di più

Salve dottori vi contatto nuovamente per aggiornamenti e opinioni sulla mia situazione. Ripeto la mia situazione clinica: partivo da una taglia zero e avevo il seno sinistro tuberoso e con due nodulini innocui. Ho inserito protesi Nagor tonde 360 cc in dual Plane il 15 marzo 2018. La situazione che vi avevo posto era che il seno destro tutto ok, il seno sinistro aveva avuto una piccola manifestazione di Mondor passata da sola ed è sempre stato il seno più dolorante. Ad oggi mi crea impiccio, lo sento più sensibile sulla parte superiore (dove mi striscia la maglia quando sono in doccia con l’acqua che picchia) poi inoltre mi fa male in basso a sinistra, come pungente se tocco in quel punto (dal lato del braccio) e mi fa male anche sotto lungo appunto il perimetro inferiore. Inoltre ho ogni tanto manifestazioni di gonfiore alla mano sinistra e mi fa proprio male a momenti e ora anche poco sotto l’ascella e sotto al braccio. Anche se tipo sono a letto a seconda di dove mi giro mi fa male in quel punto in basso esterno a sinistra. Ho fatto l’ecografia ed è tutto ok e anche alla vista è tutto ok, è leggermente più duro del destro ma è ok. La mia ghiandola sinistra del seno il chirurgo ha detto che era molto spessa. Sono stata dal chirurgo che mi ha detto di stare tranquilla e a parere suo essendo io una persona ansiosa e avendo da sempre sentito male al seno sinistro ho mosso meno il braccio e mi ha detto di fare tre semplici esercizi di stretching. In più mi ha prescritto per 20 giorni il Fortilase e 10 giorni il Meliven (magari da ripetere anche prossimo mese) a parere suo non ci sono problemi clinici e dalla prossima settimana farò sedute (almeno 5) di linfodrenaggio per via delle vene che si gonfiano alla mano sempre sotto consiglio del dottore. Io sono davvero abbattuta per quello che è accaduto perché ad oggi non mi sarei mai immaginata questo. Che ne pensate? Posso risolvere? Il dottore ha detto che se non mi dovesse sparire questo sintomo faremo una iniezione del mio grasso nella zona che tira e dovrebbe essere tutto ok. Nel caso (remoto, spero) dovessi togliere le protesi poi le potrei rimettere? Penso ovviamente ad una contrattura ecco... ho 25 anni e peso 54 chili. Grazie mille.

nei casi complessi come il suo è difficile dare una risposta anche se si è il chirurgo che l'ha operata: figuriamoci via mail semplicemente in base alle sue dichiarazioni. dr.Peroni Ranchet

3 Risposte leggi di più

Ho avuto la ricostruzione del seno a luglio con simmetrizzazione. L'intervento è riuscito molto bene seni molto belli e ripresa velocissima. Ho ripreso lo sport prestissimo e dopo 4 settimane facevo già sia aerobica che funzionale con l'avvertenza di non usare pesi e di limitare l'impiego delle braccia e del pettorale. Ad ottobre al termine di una lezione mi sono accorta che il seno era risalito e il muscolo era dolorante o meglio contratto. Riposo per 2 settimane cambio, di attività sportiva (ora faccio palestra con scheda ed esercizi a misura dei miei problemi e obbiettivi) e fascia altrernata ad una sorta di taping al seno contratto. La situazione è molto migliorata grazie al mio chirurgo disponibile e presente di cui mi fido e che è sempre sul pezzo ma volevo avere piu pareri circa il fatto che mi resterà comunque il seno più predisposto alle contratture e se resterà leggermente piu alto dell'altro. Grazie

Dr. Ignazio Sapuppo

Miglior risposta

Segua le indicazioni del suo chirurgo.

3 Risposte leggi di più
Cicatrice post mastoplastica additiva Laura_1994 · 14 gen 2019

Salve... Il 22 marzo 2018 mi sono sottoposta a mastoplastica additiva... L'impianto è stato posizionato sotto il muscolo... (Trattasi di protesi tonde 400 cc natrelle)... A distanza di tempo la cicatrice è evidente e quando sollevo le braccia, rientra... Mentre se sono normalmente "in piedi" i capezzoli tendono a guardare leggermente in basso... premetto che le cicatrici sono dure al tatto... E si sente come un cordoncino... cosa mi consigliate? Allego la foto in basso... Grazie a chi risponderà

francamente sembra un bel risultato e non si vedono difetti. Il cordoncino non è altro che la cicatrice che si riassorbirà nel tempo. Dr.Peroni Ranchet

5 Risposte leggi di più