Chiedi al dottore Risolvi i tuoi dubbi!

Granulomi sui glutei

Mariantoniettagio · 7 mar 2019

Ho effettuato nel mese di luglio delle iniezioni di acido ialuronico nei glutei. Esattamente 5 fiale per ogni gluteo. Dopo circa due mesi sono iniziati a comparire granulomi esattamente nei 5 punti in cui erano state fatte le punture.
Il chirurgo che me le ha fatte ha continuato a ripetermi che sarebbero andati via ma ciò non e' avvenuto. Mi sono rivolta ad un altro chirurgo che mi ha fatto varie sedute di ialuronidase ma ad oggi nonostante siano passati 8 mesi, la situazione e' sempre la stessa, granulomi, gonfiori, arrossamenti, lividi in tutta la parte trattata. Cosa devo fare per risolvere il problema?Non ce la faccio più. ..ho il sedere rovinato.

15 Risposte

  • Dott.ssa Angela Olivero

    19 mar 2019 ·

    310 Risposte

    Quì si è formata una grande infiammazione. La ialuronidasi serve solo per eliminare l'acido ialuronico mentre qui sarebbe più utile il cortisone e il passare del tempo. Dr.ssa Angela Olivero

  • Dott.ssa Arianna Tinti

    12 mar 2019 ·

    506 Risposte

    Le consiglio di interrompere per ora qualsiasi tipo di trattamento e di effettuare una ecografia per capire meglio. Contemporaneamente, aspettando un po' di tempo, si spera che la situazioni migliori spontaneamente.

  • Anche noi le consigliamo una visita specialistica presso il Centro per le problematiche da filler sito a Roma.
    Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY

  • Dott. Carlo Magliocca

    11 mar 2019 ·

    573 Risposte

    Mi spiace, mi spiace tantissimo ma conosco perfettamente questo problema ed è per questa ragione che ho sempre sconsigliato questo tipo di infiltrazioni. È molto, troppo frequente, il fatto che si formino granulomi e, mi creda, non c’è jaluronidasi che tenga. Il mio consiglio è di affidarsi alle cure del tempo, senza fretta. Se non si tratta di granulomi stabilizzati potrebbero diminuire nel tempo. Escluderei la chirurgia per gli evidenti esiti cicatriziali.
    Un caro saluto e mi tenga pure aggiornato

  • Dr. Ciuti Paolo

    11 mar 2019 ·

    1000 Risposte

    C'è l'opzione chirurgica.

  • Dr. Luca Apollini

    11 mar 2019 ·

    903 Risposte

    Gentile paziente,
    ha fatto tutto quello che poteva fare.
    Presso l'Isola Tiberina nell'Ospedale San Giovanni Calibita in Roma, è stato istituito l'ambulatorio per le complicanze da filler. La responsabile è la Dr.ssa Gloria Trocchi.

  • Dr. Ignazio Sapuppo

    11 mar 2019 ·

    15882 Risposte

    Si rechi a visita specialistica e faccia un ecografia

  • Medical Jeunesse

    10 mar 2019 ·

    18 Risposte

    migliora il microcircolo con carbossiterapia e drenaggio linfatico fatto da mani esperte. in questo modo aiuti il naturale riassorbimento di tutte le sostanze accumulate.

  • Necessita una visita.
    Dr.Lia Solomon

  • Centro Medico San Paolo

    9 mar 2019 ·

    74 Risposte

    Buongiorno,
    Senza una visita è difficile dare un parere sensato. Se il granuloma è freddo (quindi non infiammato) può avere senso la ialuronidasi. In caso contrario è assolutamente da evitare e bisogna orientarsi verso cortisone. In ogni caso, prima di effettuare qualunque trattamento consiglierei una ecografia.
    Cordiali saluti

  • Dott. Nicola Catania

    9 mar 2019 ·

    1889 Risposte

    FACCIA UNA ECOGRAFIA E SI FACCIA VEDERE
    SALUTI
    NICOLA CATANIA

  • Dott. Massimo Laurenza

    9 mar 2019 ·

    7833 Risposte

    Quando andate da un medico a fare questi trattamenti assicuratevi che abbia delle specializzazioni universitarie in chirurgia plastica o dermatologia. Quando si iniettano sostanze estranee i granulomi sono un rischio che si corre, comunque accertato che siano granulomi la jaluronidasi non è indicata perché provocando un infiammazione, può aggravare la situazione; l’unica cosa che può essere utile è un infiltrazione intralesionale di cortisone retard che comunque va eseguita da chi ha dimestichezza in questi trattamenti. Tutto ciò si dice senza una visita quindi sono considerazioni generiche. Faccia un ecografia e vada da un dermatologo universitario o ospedaliero

  • Dott. Massimo Corso

    9 mar 2019 ·

    127 Risposte

    Buongiorno, per quanto spiacevole e non molto frequente, si tratta di un evenienza possibile.
    Corretto procedere con la jaluronidasi, dopodiché lasciato trascorrere un ampio intervallo di tempo, sarà possibile rivalutare il quadro clinico e capire se la via chirurgica potrà essere indicata.

  • Dottor Gianluca Campiglio

    9 mar 2019 ·

    1478 Risposte

    Purtroppo a volte il prodotto da origine ad una reazione infiammatoria che porta alla formazione di vere e proprie cisti e quindi anche la ialuronidasi è poco efficace. Effettui una ecografia per valutare la sede ed estensione delle lesioni

  • Dr Antonio Tambuscio

    8 mar 2019 ·

    62 Risposte

    Salve. E' difficile rispondere con precisone senza sapere esattamente che tipo di acido ialuronico è stato utilizzato. Le iniezioni di ialuronidasi sono comunque molto efficaci e le consiglio di continuare su questa strada, magari sentendo altri professionisti. Se nonostante tutto la situazione non dovesse migliorare e il problema sia effettivamente grave non resta che l'opzione chirurgica, se fattibile. Saluti.

Topic più popolari

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.