Miradry, la soluzione definitiva per l'iperidrosi

Miradry, la soluzione definitiva per l'iperidrosi
Creazione: 11 feb 2019 · Aggiornamento: 13 feb 2019

Si sente sempre più spesso parlare del dispositivo Miradry, una nuova tecnologia per combattere definitivamente i fastidiosi problemi di ipeidrosi. Oggi la Dott.ssa Rosina Manfredi ci parlerà di questo innovativo trattamento: cos’è? Come agisce? Quali risultati possiamo aspettarci? Tutto quello che c’è da sapere prima di sottoporsi a una seduta di Miradry.

Salve Dott.ssa Manfredi, ci parli del Miradry, a cosa serve questo trattamento? Buongiorno, il Miradry è una nuova tecnologia per il trattamento dell'iperidrosi. È una tecnica minimamente invasiva, efficace, permanente e sicura.  Combatte i problemi legati all’eccessiva sudorazione e al conseguente cattivo odore, oltre a ridurre gli anestetici peli sottoascellari.

Sembra molto interessante, ma come funziona esattamente questo dispositivo? Il Miradry è un dispositivo che sfrutta l'energia a microonde. Sprigiona microonde energetiche, attraverso le quali è in grado di atrofizzare le ghiandole sudoripare. Il calore agisce sulle ghiandole in profondità mentre la cute viene protetta da un sistema idroceramico continuo. Questo tipo di ghiandole, alla pari delle cellule adipose e dei neuroni, non sono in grado di rigenerarsi, facendo sì che il risultato ottenuto con il trattamento duri nel tempo.

Quali risultati si ottengono? Dopo il trattamento si riscontra una diminuzione notevole del sudore e del cattivo odore con risultati che durano nel tempo. Poichè le ghiandole sudoripare non si rigenerano l'intervento attraverso il sistema Miradry garantsce risultati eccellenti che possono raggiungere una diminuzione del sudore pari all'82%.

Quanto dura in media una seduta di Miradry, è un trattamento doloroso? Il trattamento è essolutamente indolore, viene eseguito in anestesia locale e dura all’incirca un'ora. Dopo la seduta bisogna attendere tre giorni prima di riprendere la normale attività fisica.

Sembra veramente un trattamento poco invasivo, ci sono dei particolari accorgimenti da seguire dopo essersi sottoposti al trattamento Miradry? Nei giorni successivi al trattamento la ascelle sono gonfie e dolenti pertanto è consigliato l'uso di ghiaccio e antidolorifici. Non ci sono rischi particolari e gli effetti collaterali si risolvono massimo entro 8 settimane.

dispositivo-miradry.jpg

Grazie dottoressa, a chi consiglierebbe questo trattamento? Ci sono delle particolari controindicazioni? Il trattamento è consigliato a tutte quelle persone che sono alla ricerca di una soluzione definitiva per combattere i problemi di ipersudorazione. Dai 18 anni in su lo possono fare tutti, tranne le persone che sono portatori di pacemaker o altro dispositivo elettrico, che hanno bisogno di ossigeno supplementare o hanno riscontrato problemi con l'anesteia da iniezione. Si sconsiglia di sottoporsi al trattamento miradry durante la gravidanza.

Alterare la naturale sudorazione corporea comporta il rischio di effetti collaterali indesiderati? Le ghiandole sudoripare atrofizzate con questo trattamento rappresentano solo il 2% dei 4 milioni di cellule del nostro corpo, pertanto il trattamento non influenza la nostra temperatura corporea.

L’effetto ottenuto è permanente o reversibile? È eventualmente possibile ripetere il trattamento? Generalmente è necessaria una sola seduta per poter apprezzare i risultati, solo in casi particolari è richiesto un secondo intervento. Come già spiegato, le cellule sudoripare atrofizzate non sono in grado di rinnovarsi, ciò si traduce in una definitiva riduzione della sudorazione del soggetto.

Il Miradry sembra davvero essere la soluzione definitiva ai problemi di iperidrosi, ma finora abbiamo parlato solo della zona ascellare. È possibile effettuare il trattamento anche su mani e piedi? Per il momento non è ancora possibile effettuare il trattamento su mani e piedi perchè il manipolo che abbiamo in dotazione si usa esclusivamente per le ascelle, pero entro la fine del 2019 ci dovrebbero fornire il manipolo adatto a trattare gli arti superiori e inferiori.

Sembra proprio un’ottima notizia! A quale medico possiamo rivolgerci per avere più informazioni? È bene precisare che il trattamento può essere effettuato esclusivamente da un medico autorizzato. In questo momento da Firenze in giù sono l'unico medico in possesso del macchinario e abilitato a fare i trattamenti.

Ringraziamo la dottoressa Manfredi per queste utili e preziose informazioni sull’innovativo macchinario Miradry rimaniamo in attesa di conoscere i prossimi sviluppi ed utilizzi di questo interessante trattamento.

Ti interessa questo trattamento?
Ti informeremo totalmente gratis!

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.

0 commenti

Informazione addizionale

Consulta il dottore