Dopo gli studi in giornalismo digitale si è specializzata nella redazione di articoli su Salute e Medicina, dal 2014 scrive di moda, bellezza e chirurgia plastica.
Creazione: 29 feb 2016 · Aggiornamento: 5 ago 2021

Navigazione

  • Che cos’è la micosi?
  • A chi posso rivolgermi per la cura?
  • Come funziona il trattamento?
  • Le tipologie di trattamento
  • Dopo il trattamento
  • Risultati attesi e vantaggi
  • Controindicazioni e rischi
  • Dubbi e domande frequenti
  • Bibliografia

Spesso notiamo che le unghie acquisiscono un colore o un aspetto inusuale, per esempio dopo un brutto colpo a un dito o alla mano le unghie diventano nere, oppure in certi giorni le notiamo più bianche del solito o addirittura di un tono giallastro.

Nella maggior parte dei casi non c’è da preoccuparsi e si tratta solo di problematiche passeggere e di lieve entità. Ma è meglio non sottovalutare eventuali alterazioni, soprattutto se vediamo che evolvono verso uno stadio sempre peggiore. È sempre preferibile parlare con uno specialista e valutare la vera entità e natura del problema, perché potrebbe trattarsi di un fungo o micosi.

funghi unghia dito

Che cos’è la micosi?

La micosi delle unghie o onicomicosi è un fungo delle unghie che colpisce uomini e donne di tutte le età, incluso i bambini, e che non va assolutamente trascurata o presa alla leggera. La micosi si contagia attraverso il contatto, quindi è necessaria fin dall'inizio, oltre alla cura, un'attenzione particolare all'igiene al fine di escludere familiari o altre persone dal contagio.

La micosi non è grave, ma è degenerativa e diventa veramente fastidiosa quando si insinua sotto le unghie aumentando la sensazione di dolore nei pazienti e peggiorando l'estetica stessa dell'unghia.

curare funghi unghie

A chi posso rivolgermi per la cura?

Il medico specializzato nella diagnosi e nella cura delle micosi è il dermatologo.

Durante la prima visita il medico analizzerà l’entità della lesione ed effettua tutti gli accertamenti necessari per capire quale sarà la migliore strategia necessaria e stabilirà eventuali controlli di follow up. Tra questi possono rientrare esami specifici per l’individuazione dei possibili funghi, come la coltura o un esame micologico.

Normalmente, il preventivo proposto includerà sia questa valutazione iniziale che il trattamento stesso.

trattamento micosi unghie

Come funziona il trattamento?

I problemi di questo tipo non sono gravi né particolarmente complessi da trattare, tuttavia è fondamentale non sottovalutare la micosi ed evitare i rimedi naturali fatti in casa e le soluzioni fai da te a base di acqua ossigenata quando non addirittura a base di candeggina, incorrendo in inutili rischi ed effetti collaterali.

Uno specialista, invece, è in grado di effettuare un trattamento mirato in un tempo veramente breve: da 5 minuti a un massimo di 20 minuti. Il tutto senza alcun necessità di somministrare un’anestesia e ancor meno di ospedalizzazione.

Il recupero è immediato e potrete quindi subito tornare a casa e riprendere ogni normale attività senza particolari accorgimenti. Nel caso in cui fosse necessario applicare qualche medicazione, il medico vi fornirà ogni dettaglio al riguardo.

laser micosi unghie

Le tipologie di trattamento

Tra i metodi per contrastare questo tipo di infezione più diffusi ricordiamo:

  • Farmaci sia topici che per uso orale.
  • Crema, smalto e altri prodotti o antimicotici sempre dopo valutazione medica.
  • Rimozione chirurgica, quindi rimozione totale o parziale dell'unghia e delle unghie infette nei casi più seri.
  • Rimozione chimica (il medico applicherà una soluzione a base di urea che durante due settimane dissolverà la placca dell'unghia, che è dove si insedia il fungo).
  • Laser (è il trattamento attualmente piú utilizzato perché rapido, indolore e efficace. Il dermatologo applicherà il laser sull'unghia che penetrerà nel fungo e lo eliminerà. Normalmente sono necessarie alcune sessioni, in media 2 o 3).
contagio micosi unghie

Dopo il trattamento

A seconda del trattamento terapeutico adottato il paziente necessiterà uno specifico mantenimento. In linea generale, però, si consiglia sempre di indossare calze e scarpe che favoriscano l'areazione dei piedi.

Inoltre, l'unghia o le unghie infette dovrebbero essere tagliate con una forbice dedicata solo all'unghia interessata per evitare il contagio dell'infezione alle unghie sane (per esempio, se è stata colpita dai funghi solo l'unghia dell'alluce, allora bisognerà usare una forbicina diversa da quella utilizzate per tutte le altre).

micosi unghie prima dopo

Risultati attesi e vantaggi

I risultati non sono immediati, bisogna aspettare che l'unghia ricresca (dai 2 ai 4 mesi) e solo allora sarà possibile valutare il miglioramento, che sarà apprezzabile nel cambio di colore della stessa.

L'onicomicosi può presentarsi sia nelle unghie delle mani che del piede, ma a prescindere dalla posizione il trattamento può essere molto efficace e i risultati pienamente soddisfacenti:

  • Le unghie ritroveranno il loro aspetto sano
  • Risulteranno nuovamente liscie e di color rosato
  • I risultati ottenuti saranno duraturi
  • I trattamenti sono indolore
rischi micosi unghie

Controindicazioni e rischi

Dal momento che l’approccio terapeutico può variare da caso a caso, anche le controindicazioni dipenderanno dal tipo di trattamento che si scegli di effettuare. Alcuni trattamenti, come ad esempio la rimozione chimica, sono controindicati per le donne in gravidanza o che stanno allattando. Il dermatologo sceglierà il trattamento più adeguato proprio a partire dalle possibili controindicazioni, considerando le eventuali patologie del paziente e le possibilità di miglioramento offerte da ciascuna tecnica.

Non ci sono particolari rischi o effetti collaterali. A seconda della terapia che si realizza gli effetti secondari possono essere differenti, includendo nausea, emicrania e prurito nel caso di trattamento con farmaci per via orale e di fastidi e dolori nel caso di trattamento chirurgico. Si tratta, comunque, di effetti transitori.

Dubbi e domande frequenti

  • La micosi delle unghie è contagiosa? Si può essere contagiosa, ma non ha una contagiosità elevata. È possibile più che altro che si espanda da un’unghia all’altra.
  • L’onicomicosi è curabile? Sì, anche se le possibilità di recidiva sono alte. Il primo passo da compiere è contattare uno specialista ed effettuare un esame specifico.
  • Un’unghia può cadere a causa della micosi? Se non si effettua un trattamento adeguato il fungo potrebbe espandersi, provocando il deterioramente dell’intera unghia, che potrebbe quindi sgretolarsi e cadere se non trattata.
  • Si può prevenire la micosi alle unghie? È possibile ridurre il rischio di infezione seguendo alcune buone pratiche: tenere le unghie corte, pulite e asciutte; non camminare in luoghi pubblici a piedi scalzi; alternare scarpe chiuse e aperte soprattutto nei mesi più caldi; indossare guanti in lattice o gomma quando si pulisce in modo da mantenere le unghie più asciutte.

"Le informazioni contenute in questa pagina sono solo orientative e in nessun caso possono sostituire le informazioni fornite individualmente dal tuo chirurgo plastico, medico estetico o specialista. Se stai valutando la possibilità di sottoporti a un trattamento o a un’operazione di Chirurgia Plastica o Estetica (anche in caso di dubbi o domande) rivolgiti direttamente a un medico specializzato che ti fornirà tutti i chiarimenti opportuni. Guidaestetica non supporta né raccomanda alcun contenuto, prodotto, opinone, professionista medico né nessun altro tipo di materiale o di informazione contenuta in questa pagina o in altre parti del sito."