Selene Cabibbo
Selene Cabibbo
Dopo la laurea in Filosofia presso l'Università di Pisa, si specializza in Storia Culturale della Medicina collaborando con musei e istituzioni culturali. Dal 2016 cura progetti editoriali per il web.
Creazione: 29 feb 2016 · Aggiornamento: 21 feb 2019

Informazione addizionale

Navigazione

  • Introduzione
  • Cosa sono le smagliature?
  • Come si formano?
  • Gli obiettivi dei trattamenti antismagliature
  • Chi può realizzare un trattamento anti smagliature?
  • Come scegliere il mio medico
  • Cosa avviene durante la prima visita?
  • Trattamenti non chirurgici contro le Smagliature
  • Risultati e durata trattamento contro le Smagliature
  • Interventi chirurgici contro le smagliature
  • Effetti collaterali e controindicazioni
  • Come prevenire le Smagliature
  • Dubbi e domande frequenti
  • Testimonianze
  • Bibliografia

Introduzione

Le strie distensae o strie atrofiche sono i nomi scientifici delle tanto odiate “smagliature”. Questo inestetismo colpisce sia donne che uomini, dipende dalle alterazioni atrofiche della pelle e si presenta sotto forma di linee circoscritte alle zone più a rischio di accumulo di grassi. Quasi l'80% delle donne soffre di smagliature, soprattutto dopo la gravidanza, ma possono comparire già dalla pubertà (25% delle ragazze contro il 10% dei ragazzi). Inoltre, sebbene siano completamente indolori, a volte, possono generare una sensazione di prurito o oppressione. Fortunatamente, esiste un'intera gamma di soluzioni per mitigare o cancellare questo antiestetico inestetismo.

Prima e dopo cura Smagliature

Immagine ceduta dal Dott. Antonio Licata

Cosa sono le smagliature?

Le smagliature sono striature della pelle, sicuramente insieme alla cellulite è uno degli inestetismi più frequenti soprattutto nel mondo femminile. Si presentano come fasci di linee longitudinali e parallele di colore che varia dal rosa al biancastro.  Sono delle vere e proprie cicatrici che rimangono sulla pelle, dopo che questa sia stata sottoposta a una tensione eccessiva. Il Dott. Re Massimo spiega che la loro comparsa è dovuta alla lesione delle fibre elastiche e del collagene presente nel tessuto cutaneo. Generalmente, sono il risultato di un cambiamento ormonale o di una modificazione repentina dei volumi del corpo, come in seguito a un dimagrimento importante o una gravidanza. In questi casi la pelle perde elasticità e il derma, lo strato più profondo della cute subisce una lesione dovuta a uno sfibramento. Inizialmente il loro colore tende ad essere rossastro o violaceo, con il passare del tempo raggiungono una colorazione bianco, grigia, in questa fase è più difficile intervenire per eliminarle.

Trattamento per smagliature

*Immagine ceduta dal Dott. Massimo Ceva 

Come si formano?

Per poter spiegare in modo dettagliato come si formano le smagliature è necessario partire da una breve descrizione dei vari strati che compongono la pelle: 

  • epidermide: è la parte più superficiale della pelle, al suo interno sono contenute le cellule incaricate di dare il colore alla pelle, ovvero quelle che sintetizzano la melanina.
  • derma: questo strato è attraversato da vasi sanguigni, terminazioni nervose, inoltre contiene i bulbi pliliferi e le ghiandole sudoripare. Questo strato è incaricato dell'invecchiamento cutaneo, infatti è ricco di collagene ed elastina, due sostanze che col tempo tendono a diminuire dando alla pelle un aspetto meno turgido. 
  • ipoderma: è l'ultimo strato, quello più profondo dei tre, qui è presente il pannicolo adiposo sottocutaneo.

In seguito a stress eccessivi, la pelle subisce dei micro traumi che danneggiano il derma, provocando le smagliature. Questo avviene soprattutto dopo perdite o aumenti di peso, cambi ormonali e gravidanze. Vediamo nel dettagli quali sono le fasi che portano alla nascita di queste striature:

  • Infiammazione: la sensazione è quella di pelle "tirata", in questa fase potrebbe esser avvertito bruciore, prurito e più in generale fastidio. La pelle è sottoposta a uno sforzo che supera le sue capacità elastiche, a questo punto l'attività delle cellule che producono collagene si altera modificando la struttura del derma.
  • Rigenerazione: sebbene l'attività dei fibrolasti continui, le fibre di collagene si rompono. La conseguenza della rottura è la comparsa delle striature rossaste sulla cute. Questo è il momento migliore per intervenire con trattamenti estetici al fine di minimizzare le smagliature.
  • Cicatrizzazione: con il passare dei giorni la frattura nel derma si cicatrizza, dando alla smagliatura il tipico colore bianco grigio. Una volta raggiunto questo stadio le smagliature sono quasi impossibile da riparare.
Prevenzione smagliature

Durante la gravidanza la pelle è sottoposta a una tensione che potrebbe creare le smagliature.

Gli obiettivi dei trattamenti antismagliature

Prima di sottoporsi a un trattamento anti smagliature è importante sapere che è impossibile rimuoverle completamente senza un intervento chirurgico, come ricordato dal Dott. Re Massimo. I trattamenti estetici aiutano a cambiare l'aspetto della pelle, camuffando le antiestetiche striature. In particolare le azioni previste sbiancano e levigano le smagliature più recenti o pigmentano le smagliature più vecchie, rendendo così il tessuto cutaneo uniforme e senza discromie.

Esistono diversi tipi di trattamenti per eliminare le smagliature, ma è importante ricordare che la prevenzione è molto importante, prendersi cura della propria pelle mantenendola idratata permette di rallentare la comparsa di questo inestetismo. In commercio esistono molti prodotti cosmetici e olii idratanti, insieme al proprio medico sarà possibile incontrare quello più adatto a noi.

Prima e dopo trattamento antismagliature

*Immagine ceduta dal Dott. Nicola Catania

Chi può realizzare un trattamento anti smagliature?

Sia uomini che donne possono sottoporsi a un trattamento anti-smagliature, le donne incinte o che allattano dovranno prestare particolare cura alla propria pelle per prevenirne la comparsa, soprattutto nella zona addominale e del seno.
I soggetti con pelle olivastra o nera potrebbero avere problemi di iperpigmentazione a seconda del trattamento scelto. Inoltre, la Clinica Villa Venus ricorda che il tipo di trattamento scelto dipenderà essenzialmente dallo stadio delle smagliature (vecchie bianche o recenti rosso/violaceo).

Smagliature post parto

*Immagine ceduta dal Dott.ssa Evelina Korol

Come scegliere il mio medico

Anche se i trattamenti realizzati contro le smagliature non sono invasivi e non prevedono anestesia o particolari controindicazioni, è essenziale verificare le competenze del medico o del chirurgo a cui ci rivolgeremo. Infatti, la medicina estetica e, soprattutto, la chirurgia estetica richiedono conoscenze tecniche specifiche. Per verificare i riferimenti del tuo medico o chirurgo, puoi prima rivolgerti all' Ordine dei Medici. Puoi anche contattare la FIME, Federazione Italiana Medici Estetici, per scoprire se il tuo chirurgo è uno dei membri. Inoltre confrontarsi con ex pazienti ti permetterà di ascoltare il loro parere e sapere di più sulla loro esperienza con questo tipo di trattamenti.

Prima e dopo cura Smagliature

Immagine ceduta dalla Dott.ssa Cristina Bona

Cosa avviene durante la prima visita?

La diagnosi delle smagliature è clinica. Il medico dovrà valutare la loro posizione nel corpo, le misure che le contraddistinguono e ovviamente la cartella clinica del paziente, in modo da chiarire con maggiore certezza la diagnosi ed escludere la possibilità di elastosi lineare, una patologia che si manifesta con striature simili alle smagliature. Comunque, sarà lo specialista ad avere il compito di differenziare e indicare il giusto trattamento da seguire che sia adeguato al problema e alle esigenze del paziente. Il medico valuterà quindi il problema delle smagliature, che gravità presentano, che zone da trattare, e quale procedimento o tecnica di cura scegliere, a seconda del paziente e delle sue caratteristiche.

*Video ceduto dal Dott. Giovanni Alberti

Trattamenti non chirurgici contro le Smagliature

Ogni medico o chirurgo potrà offrire diverse soluzioni e trattamenti per ridurre e migliorare l'aspetto delle smagliature. Infatti, ad oggi, sono disponibili diversi tipi di interventi per attenuare questo inestetismo, alcuni sfruttano la luce e il calore (fototerapia, UV, Laser ecc.), altre soluzioni sono la micro-dermoabrasione e la biodermogenesi. Vediamoli nel dettaglio.

  • La terapia fotodinamica, chiamata anche fototerapia, ha il compito di stimolare la produzione delle fibrolasti della pelle, attenuando così le smagliature, rassodando la pelle e riducendo l'effetto a "buccia d'arancia". Questa tecnica sfrutta le proprietà fotosensibilizzanti di alcuni prodotti ad uso topico che a contatto con la fonte luminosa (luce pulsata intensa, lampada flash, laser a colorazione pulsata, laser Nd YAG, luce LED) aumentano la produzione di collagene. Questa tecnica può essere utilizzata in associazione ai trattamenti di needling. Completamente indolore e senza effetti collaterali, la fototerapia è particolarmente efficace sulle smagliature recenti (di colore rosso violaceo) ma riduce anche significativamente le smagliature bianche più vecchie. Un trattamento completo prevede 3/4 sessioni (massimo 6) di 20 a 30 minuti ciascuna, con intervalli di un mese. È cosigliato effettuare una sessione di mantenimento ogni 3-6 mesi, se necessario.
  • La microdermoabrasione con Laser CO2, il laser CO2 agisce come un peeling meccanico: elimina gli strati più superficiali della pelle (da qui il termine dermoabrasione).Come ci spiega il Dott. Re Massimo questa tecnica genera una sorta di "ferita" che consente alla pelle di rigenerarsi. Generalmente, combinata con sedute di fototerapia o radiofrequenza, la micro-dermoabrasione permette di migliorare visibilmente l'aspetto della smagliatura, appianandola e migliorandone la discromia. Per raggiungere risultati soddisfacenti sono necessarie circa 5 sessioni, in media una al mese.
  • La radiofrequenza, anche questo trattamento ha lo scopo di stimolare la produzione di elastina e collagene. La radiofrequenza sfrutta il calore scaldando il derma in profondità con l'utilizzo di micro aghi. Tecnica indolore ad effetto rassodante immediato, la pelle è visibilmente più tonica già dopo la prima seduta. Il risultato sulle smagliature è solitamente visibile dopo tre sessioni, come ci spiega il Dr. Mario Pucci
    Questo trattamento viene spesso associato alla carbossiterapia, occorrono da 6 a 8 sedute di radiofrequenza, una sessione a settimana. Successivamente, saranno necessarie 2 o 3 sessioni di mantenimento all'anno.
  • La carbossiterapia, l'obiettivo della carbossiterapia è lo stesso di altre tecniche: stimolare i fibroblasti per aumentare la produzione di elastina e collagene nella pelle. Questa tecnica prevede l'iniezione di anidride carbonica allo stato gassoso sotto la pelle, attraverso l'uso di un ago molto sottile. Questo procedimento genera un aumento del flusso sanguigno e una migliore  ossigenazione della pelle. La Dr. Gioia Mario consiglia questo trattamento per recuperare la forma dopo il parto, grazie alle sue proprietà benefiche per combattere la ritenzione idrica e migliorare l'aspetto generale della pelle e delle smagliature rosa. Indolore e senza effetti collaterali, la carbossiterapia richiede da 6 a 12 sedute, una sessione a settimana. Ogni sessione dura dai 20 ai 30 minuti.
  • Stretch mark tattooquesta tecnica consiste nel realizzare un tatuaggio che mimetizza le linee chiare delle smagliature con un inchiostro dello stesso colore della pelle. Questa tecnica è stata sviluppata da Rodolpho Torres, un tatuatore brasiliano, poi resa popolare dall'americano Dominique Bossavy, l'inventore del "Nano Color Infusion" lo strumento utilizzato per il microblading. Il numero delle sedute e la loro durata varia in base alla base da trattare.
  • Biodermogenesi, Può essere definita come un trattamento combinato che associa la radiofrequenza con i campi magnetici. Si realizza mediante l'uso di appositi macchinari e dei cosiddetti Cosmetici Biodermogenesi®, ovvero prodotti cosmetici specifici per questo trattamento a base di sodio e potassio, come spiegato dal Victoria Medical Center. I macchinari sono composti da manipoli che passano sulle aree da trattare mentre erogano degli impulsi elettrici, generando la stimolazione dei fibroblasti per produrre nuovo collagene. Lo strumento emette anche campi magnetici capaci di attivare lo scambio cellulare e migliorare l'attività vascolare e circolatoria della parte trattata. I campi magnetici, inoltre, sono in grado di esercitare una sorta di azione drenante, agendo sul riassorbimento delle scorie. Grazie a questa sinergia di impulsi elettrici e campi magnetici,la biodermogenesi, è in grado di creare una rigenerazione della pelle che riduce le smagliature in modo deciso.
Prima e dopo cura Smagliature

Immagine ceduta dal Dott. Gaetano Antonio Ristagno

Risultati e durata trattamento contro le Smagliature

Le smagliature di colore rosso sono le uniche sulle quali è possibile intervenire per farle scomparire completamente. Infatti, queste ultime non sono completamente cicatrizzate e sono ancora dei difetti transitori, il danno al derma non è ancora permanente, mentre quelle di colore bianco sono le più difficili da curare e solitamente richiedono un intervento chirurgico. 

La durata e la frequenza variano a seconda del trattamento scelto. Orientativamento:

  • 2 o 3 sessioni a settimana, per un minimo di 15 sessioni per la fototerapia.
  • Da 8 a 12 sessioni a intervalli settimanali per la carbossiterapia (iniezioni mediche di CO2).
  • Da 5 a 10 sessioni per la microdermoabrasione.

Le tempistiche variano in base alle caratteristiche della pelle del soggetto e alla grandezza dell'area da trattare.

Smagliature sulla pancia

Le smagliature bianche richiedono un intervento chirurgico per essere eliminate.

Interventi chirurgici contro le smagliature

Se le smagliature sono la conseguenza di una significativa perdita di peso, possono essere presi in considerazione alcuni interventi chirurgici volti a migliorare l'aspetto generale dei tessuti cutanei come: un' Addominoplastica o un lifting delle cosce o delle braccia. Come chiarisce il Dott. Antonio Iodice si possono individuare diversi tipi di addominoplastica: la liposuzione addominale (per eliminare il grasso in eccesso), il mini-lifting della pancia (per eliminare l'eccesso cutaneo sotto l'ombelico) e l'addominoplastica completa (consigliata in caso di lesioni diffuse e massicce della pelle del ventre). È importante tenere presente che l'addominoplastica è una procedura chirurgica che richiede anestesia, ospedalizzazione e interruzione del lavoro. Inoltre, ha un post operatorio complesso e lascerà cicatrici visibili.

Post operatorio e risultati dell'addominoplastica

Il decorso post operatorio varia da un paziente all'altro. Come affermato dalla SICPRE, generalmente il chirurgo prescriverà una cura a base di analgesici e coagulanti per due settimane. Se lo ritiene necessario, può anche prescrivere altri farmaci specifici per ogni paziente. Inoltre, è richiesta una sospensione del lavoro di 14-30 giorni, a seconda dell'attività professionale del paziente. Si sconsiglia qualsiasi attività sportiva per un periodo minimo di 6 settimane. I risultati saranno visibili nei 3 o 6 mesi successivi all'intervento. Il risultato finale sarà apprezzabile dopo un anno.

Prima e dopo cura Smagliature

Immagine ceduta dal Dott Michele Trevisani

Effetti collaterali e controindicazioni

I trattamenti anti smagliature non sono consigliati alle donne durante la gravidanza o in fase di allattamento. Inoltre non è possibile sottoposi a nessun tipo di trattamento nel caso in cui si soffra di problemi dermatologici come: cheloidi, ustioni, abrasioni o tumori della pelle.

Come per tutti i trattamenti estetici, sarà il medico a valutare i casi in cui i pazienti presentano problemi circolatori, sistemici e cardiovascolari. Il laser è controindicato nei casi di pazienti fotosensibili, dopo il trattamento la pelle potrebbe apparire rossa e gonfia, generalmente si tratta di un effetto passeggero. Prima di realizzare qualunque tipo di intervento estetico è consigliato parlare con il proprio medico dei possibili effetti collaterali per scegliere insieme la soluzione più adatta alle proprie esigenze. 

prevenzione smagliature

Idratare la pelle previene la comparsa delle smagliature

Come prevenire le Smagliature

La prevenzione è molto importante per poter ridurre la necessità di eseguire trattamenti invasivi successivamente. Esistono accorgimenti di varia natura per evitare o rallentare la comparsa delle smagliature. Qui di seguito vi segnaliamo alcuni consigli utili:

  • non fumare
  • mangiare in modo sano ed equilibrato
  • cercare di non aumentare e diminuire di peso in modo troppo repentino
  • fare regolare attività fisica
  • usare prodotti cosmetici che contengano elastina, collagene, biostimoline, vitamine ed estratti di placenta
  • bere almeno un litro di acqua al giorno
  • usare una volta a settimana un esfoliante
  • usare estratti vegetali, come equiseto, olio di borragine, olio di mandorle dolci, olio di germe di grano, in grado di svolgere un'azione elasticizzante
  • evitare i bagni caldi e lunghi che seccano la pelle
  • fare delle spugnature fredde sul seno aiuta a stimolare la circolazione dei tessuti e la loro ossigenazione

Dubbi e domande frequenti

  • Quali trattamenti sono adatti ad eliminare le smagliature sui polpacci? Tutto dipende dalla tipologia della striatura, nel caso in cui sia rossa è possibile intervenire con la carbossiterapia o con il laser, mentre in caso di striature bianche i risultati sono molto difficili da ottenere. Dott.ssa Vanessa Prandi
  • Si possono eliminare le smagliature bianche? Le smagliature non si eliminano, possono essere solo migliorate in termini di uniformità del tessuto sovrastante, attraverso cicli di stimolazione laser dedicato ed eventuali infiltrazioni locali. Centro Medico Genesy- Dir. San. Dott. Chemello Fabio
  • Le smagliature possono essere camuffate con l'abbronzatura o con prodotti autoabbronzanti? No, purtroppo le smagliature diventano più visibili con l'abbronzatura proprio perchè quella parte di pelle non contiene melanina, si accentuerà dunque la discromia. Dott. Massimo Laurenza
  • Il needling è utile per eliminare le smagliature? L'eliminazione completa è impossibile, tuttavia si possono ottenere dei buoni risultati grazie a questa tecnica che stimola il collagene. Dr. Ignazio Sapuppo

Testimonianze

"Grazie alla biodermogenesi le smagliature si stanno abbronzando e si sono attenuate tantissimo. La consiglio vivamente a tutte le persone che vogliono vedere dei veri risultati. Ho fatto solo 10 sedute, magari ne farò altre per migliorarle." Leggi qui l'esperienza completa

Minnii - Cagliari (Città), Cagliari

"Ho fatto la prima seduta di micro-needling e devo dire che i risultati sono ottimi anche su smagliature bianche. La dott.ssa è stata chiara dicendomi che non c'è una soluzione radicale, con sparizione totale, ma devo dire che i miglioramenti già dopo il primo trattamento ci sono e sono visibili." Leggi qui l'esperienza completa

Valentina2338 - Piacenza (Città), Piacenza

"Ho fatto un ciclo di biodermogenesi perché avevo delle smagliature bianche sulle cosce e dopo aver provato col laser, ma, senza risultati, ho deciso di provare con questo trattamento. Devo dire che sono rimasta sorpresa" Leggi qui l'esperienza completa

Rosae - Cavalese, Trento

"Le informazioni contenute in questa pagina sono solo orientative e in nessun caso possono sostituire le informazioni fornite individualmente dal tuo chirurgo plastico, medico estetico o specialista. Se stai valutando la possibilità di sottoporti a un trattamento o a un’operazione di Chirurgia Plastica o Estetica (anche in caso di dubbi o domande) rivolgiti direttamente a un medico specializzato che ti fornirà tutti i chiarimenti opportuni. Guidaestetica non supporta né raccomanda alcun contenuto, prodotto, opinone, professionista medico né nessun altro tipo di materiale o di informazione contenuta in questa pagina o in altre parti del sito."