Informazioni sul trattamento

La Rinoplastica è la procedura chirurgica per modificare la forma, la dimensione e a volte anche la funzione del naso. L’ intervento permette di rimodellare completamente il profilo di un volto e renderlo più morbido ed armonioso. Esistono diversi programmi che permettono di simulare il risultato finale e così decidere se e come affrontare l'intervento. Le tecniche aperte o chiuse dipendono dalla conformazione del vostro naso però entrambe garantiscono ottimi risultati. Una settimana dopo l'intervento potrete notare i risultati che andranno a concretarsi ancora di più nei mesi.

Durata intervento
1-2 ore
Anestesia
Locale o generale
Ospedalizzazione
DH - 1 giorno
Recupero
3-7 giorni
Effetti
2-3 settimane
Risultati
Permanenti

Cosa è incluso nel prezzo

  • Valutazione iniziale
  • Analisi
  • Operazione
  • Controlli

Vantaggi

  • Migliora l'aspetto del naso
  • Risolve problemi nasali, come deviazione del setto
  • Aumenta l'autostima del paziente
  • Normalmente le cicatrici non sono visibili

Risultati attesi e rischi

I risultati ottenuti con una rinoplastica sono permanenti e definitivi anche se in realtà il naso operato è destinato a invecchiare negli anni come qualsiasi altra parte del corpo. Le principali complicazioni di una rinoplastica o di una rino-settoplastica sono la epistassi, l’ematoma del setto, la perforazione del setto nasale e le alterazioni del normale processo di guarigione con formazioni di deposizione eccessiva di tessuto cicatriziale ad esempio a livello della punta nasale o delle pareti laterali del dorso nasale. La recidiva della deviazione della piramide nasale e del setto nasale può imputarsi alla cosiddetta 'memoria cartilaginea', che a distanza di qualche mese in alcuni casi può essere responsabile di una recidiva parziale.

L'intervento

Le incisioni sono tutte contenute all’interno delle narici e quindi sono praticamente invisibili. Soltanto in casi particolarmente complessi, che presentano problemi specifici a livello della punta nasale, può essere necessario eseguire la cosiddetta 'tecnica aperta' che lascia una piccola cicatrice esterna. Nella rino-settoplastica l’operazione in genere prevede prima la correzione del disturbo respiratorio (deviazione del setto nasale) e poi in un secondo momento, sempre durante la stessa operazione, viene trattato il problema estetico. La rinoplastica può essere eseguita sia in anestesia locale con sedazione che in anestesia generale. La scelta del tipo di anestesia da effettuare dipende in parte dalla preferenze del paziente ed in parte dal tipo di operazione che deve essere eseguita. La rinoplastica tradizionale ha in genere una durata di circa 1 ora e mezza.

Dopo l'intervento

Indipendentemente dal tipo di anestesia prescelto il ricovero in clinica è in genere di una giornata. I tamponi nasali, quando applicati sono rimossi dopo 24-48 ore mentre il tutore termoplastico dopo 5 giorni. Generalmente si pongono altri cerotti esterni ancora per qualche giorno oltre la prima settimana. E’ sempre presente un leggero gonfiore degli occhi, spesso associato a delle ecchimosi periorbitarie che scompaiono in entrambi i casi nell’arco di una settimana. Molto utili sono i massaggi che il paziente deve fare al mattino quando il gonfiore è maggiore e l’esecuzione di lavaggi con soluzione fisiologica.

Controindicazioni

La rinoplastica è sconsigliata alle donne in gravidanza e ai pazienti che non possono affrontare in sicurezza un intervento chirurgico.

L'informazione pubblicata da Guidaestetica.it è puramente orientativa e con lo scopo di far capire in maniera generale in cosa consiste un trattamento in condizioni normali. Questa informazione NON si puó considerare in nessun caso come un consiglio medico.

Esperienze

Vedi tutte
Sono circa due mesi e mezzo da quando ho effettuato una rinoplastica, e, anche se è ancora presto posso iniziare a vedere già degli ottimi risultati! Il mio naso è molto naturale e armonioso! Sono soddisfattissima e non ho sofferto minimamente il post! Mi rivolgo a tutte le persone che sono intente a fare una rinoplastica che non c'è cosa più bella e semplice di questa! Giuro che con le tecniche e gli aggiornamenti a riguardo tutto sta diventando più semplice è raccomandato! Fatelo,fatelo e fatelo! Io ho acquistato tantissima autostima! Per qualsiasi informazione o cuoriosità sono a vostra completa disposizione! Ciao a tutti!!!'
155 commenti

Mia figlia a causa di un litigio con il fratello da piccola di è rotta la punta del naso "osso interno" è cresciuta con questa gobba sul naso che oltre alla estetica le provoca dolorè ! Ora è intenzionata a 20 anni a fare l intervento

Ho fatto l’operazione neanche due settimane fa. Per anni sono stata molto male per il mio naso, tanto che dovetti iniziare l’incontro settimanale con una psicologa. Più tempo ci passavo più mi aiutava in alcuni campi della mia vita ma anche mi rendeva sempre più consapevole dell’importanza che davo al mio naso e di come incidesse sul mio umore. Ho acquistato nel tempo molto sicurezza, imparando a truccarmi e a posizionare i capelli, ma iniziai anche ad evitare posti come il mare o dormire fuori con altra gente. Insomma non stavo bene davvero avevo solo imparato a mascherare. Quando ebbi il mio primo incontro con il chirurgo la vita mi è cambiata in meglio, non ricordo d’essere mai stata così felice e fiduciosa. Più si avvicinava l’operazione più mi spaventavo, normale, il chirurgo è diventato per me in quei mesi quasi un amico che mi rasserenava spiegandomi la normalità del mio stato d’animo. Dopo l’operazione sono stata davvero scossa ma darei la colpa allanestesia che mi reso lunatica più del solito. Il dolore è stato molto, ma nel giro di tre quattro giorni già stavo meglio e anche gli ematomi iniziavano a scomparire. Quando mi levòi tamponi già mi spaventai del risultato della punta, ma forse era solo gonfio, storta, asimmetrica. Quando levò il gesso fu il vero trauma, storto verso sinistra, come una curva, grosso, asimmetrico, zero naturalezza, mi è sembrato un naso come quello dei cartoni animati che fanno ai topi, e la punta alta. Da quando ho levato il gesso sono passati soli quattro giorni, è tutto normale? Psicologicamente sto malissimo, mi sento pentita, non mi riconosco, è normale tutto questo? Anche il mio stato d’animo? Mi vergogno ancora di più e ho il panico ora s farmi vedere e a guardarmi mi viene da piangere

1 commento

Temi del foro

Vedi tutto
Temi Messaggi Ultimo messaggio
420 Oggi 18:45
1 Ieri 16:37
14 Ieri 14:26

Video

Vedi tutto

Promozioni

Vedi tutte
Chiedi al dottore

domande

Vedi tutte

Salve cari dottori, purtroppo sto vivendo il mio post rinoplastica molto male. vedo il mio naso lungo.il motivo principale dela mia decisione di sottopormi a questo intervento era proprio quello di accorciarlo ed invece sono rimasta molto insoddisfatta. Sono stata operata 2 mesi fa ed Il gonfiore assorbendosi non credo che faccia sembrare il naso più corto e piccolo.pensate possa ridursi?grazie

Gentile paziente, attenda che sia trascorso un anno dall'intervento: il riassorbimento dell'edema dovrebbe favorire una discesa della punta potendo quindi conferire un altro aspetto al naso. Qualora ciò non dovesse verificarsi, potrà prendere in considerazione un eventuale secondo intervento correttivo. Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY ... leggi di più

5 Risposte leggi di più

Sono stata operata di rinosettoplastica due mesi fa; il problema però è che oltre ad avere ancora il naso leggermente storto non respiro quasi nulla. A distanza di due settimane dall'intevento mi sembrava di respirare bene ma poi con passare delle settimane la situazione è peggiorata progressivamente... dalla narice sinistra respiro un po' di più ma da quella destra (era quella messa peggio prima dell'intervento) non passa un filo d'aria. Mi ritrovo a respirare sempre con la bocca, soprattutto di notte e la cosa è molto fastidiosa. Il chirurgo che mi ha operato mi ha detto di andare avanti con i lavagli nasali ma io non vedo alcun miglioramento e mi sembra davvero strano avere le narici completamente bloccate. Sono abbastanza preoccupata e insoddisfatta prima di tutto perché non respiro, anzi la situazione è peggiorata, e poi perché ho ancora la gobbetta (si è ridotta rispetto a prima ma c'è ancora). Ho il terrore al pensiero di dover essere rioperata tra qualche mese e non so davvero cosa fare...

Dott. Marco Gerardi

Miglior risposta

Gentilissima Signora per darle la più corretta e precisa valutazione al suo caso invii foto del suo naso. Cordialmente Dott Marco Gerardi ... leggi di più

4 Risposte leggi di più

Salve dottori, vi ringrazio per i vostri pareri precedenti. Sono passati 20 giorni dalla mia rinoplastica. Ho tolto i cerotti e quello scalino non c'è più. Il naso ancora non si vede bene ma al momento della rimozione dei cerotti almeno il dorso sembrava dritto. Ancora c'è gonfiore e mi è stato messo, da tenere pochi giorni, un cerotto dove c'è l'innesto. Vedremo tolto tutto come diventa il naso. Un'altra cosa tuttavia è successa (anche questa ho pensato e mi sono sconfortata nuovamente. Mi sembra di non avere pace con questa rinoplastica). All'interno del naso, nelle narici si sono formate cicatrici ipertrofiche. Il chirurgo mi ha detto di non preoccuparmi perché si riassestano e mi ha fatto piccole puntere interne di cortisone per agevolarle (da una narice faticavo a respirare) e mi ha detto di mettere una crema che sia silicone sia vitamina E per scongiurare sinechie. Oltre al fastidio che mi danno, ho paura che restino così e che mi abbia detto di stare tranquilla che si sistemano solo per non allarmarmi per possibili altri interventi. Però se alzo la testa si vedono e l'aria da una parte non passa bene. La puntura l'ho fatta oggi. Mi ha detto che ci vuole tempo per gli effetti. Conoscete casi che si sono sistemate queste cicatrici oppure devo temere un altro intervento? Vi chiedo la massima sincerità. Su internet ho letto che si deve fare un altro intervento, che le cicatrici di questo tipo sono.dovute alla cattiva esecuzione della rino, etc e ho paura. Grazie per la vostra disponibilità.

Dott. Marco Gerardi

Miglior risposta

Gentilissima Signora buonasera, Stia tranquilla ed abbia fiducia nel suo chirurgo ... è passato troppo poco tempo... su Internet scrivono e parla tanta gente incopetente o che si improvvisa chirurgo plastico. Abbia fede nel suo chirurgo. Cordialmente Dott Marco Gerardi ... leggi di più

4 Risposte leggi di più

Articoli

Vedi tutto

Foto

Vedi tutte

Centri in primo piano

Vedi tutto

Dr. Lapalorcia, Studio Di Chirurgia Plastica

110 raccomandazioni

Lo Studio di Chirurgia Plastica è una struttura concepita e fondata dal Dr Luigi Maria Lapalorcia specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica.Il Dottore e lo staff di professionisti altamente qualificati sono in grado di fornire sempre la soluzione più armoniosa per ciascuna situazione specifica. Il Dr. Luigi Maria Lapalorcia presta assistenza e servizio in Umbria e in tutto il centro Italia (Lazio-Abruzzo-Marche-Toscana-Emilia Romagna).Curriculum formativo del Dott. Luigi Maria Lapalorcia:Laurea con lode in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Perugia con una tesi su tecniche di riparazione estetica e funzionale della parete addominale.Specializzazione con lode in Chirurgia Plastica presso l'Università degli Studi di Perugia.Tirocinii di perfezionamento in Chirurgia Plastica Ricostruttiva presso:ULP di Strasburgo (Francia)UZ Gent (Belgio)CHVNG (Portogallo)MEETH (New York)MSKCC (Yew York)Dirigente medico e specialista in chirurgia plastica e ricostruttiva presso il reparto di Chirurgia Plastica della AUSL Umbria 1.Socio Ordinario delle seguenti società scientifiche nazionali ed internazionali il cui accesso è consentito solo a specialisti in chirurgia plastica con capacità ed esperienza documentati da esperienza sul campo, referenze di colleghi senior, produzione scientifica e meriti accademici:Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica (SICPRE)Associazione Internazionale di Chirurgia Plastica Estetica (ISAPS)International Feferation for adipose therapeutics and science (IFATS)Lo Studio di Chirurgia Plastica del Dott. Luigi Maria Lapalorcia fornisce numerosi servizi di medicina estetica e consulenze nei seguenti ambiti:mastoplastica additivamastoplastica riduttivamastopessiricostruzione mammarialiposuzioneblefaroplasticarinoplasticaotoplasticaliftingaddominoplasticalipofillinglipostrutturavaginoplastica, chirurgia intima, labioplasticalabiopalatoschisiinterventi combinatimedicina estetica (filler, fillers, restylane, perlane, stylage, rugantil, acido ialuronico, botulino)tossina botulinica - botoxrevisione di cicatricichirurgia dermatologica del viso e del corpoasportazione neirevisione di cicatriciepilazione laserlasertatuaggipeeling

Perugia (Città) Perugia

Dott.ssa Giuditta Staikopoulos Gronchi

19 raccomandazioni

La Dott.ssa Giuditta Staikopoulos Gronchi è un medico specialista in Chirurgia Plastica Estetica che lavora in Italia da moltissimi anni.Dopo la specializzazione si trasferisce in Francia, dove collabora con i principali chirurghi, e completa la formazione divenendo Specialista in Microchirurgia presso la prestigiosa Ecole de Chirurgie, Universitè Paris 13 (DIU tecniques Microchirurgicales).Ottiene poi la Specializzazione francese in Chirurgia Plastica Endoscopica presso Universitè Paris 12 di Creteil.Si dedica contemporaneamente allo studio dell'anatomia per lo sviluppo di nuove tecniche mininvasive per la chirurgia estetica del volto e del collo, ottenendo il prestigioso DIU universitario di Universitè Rene Descartes Paris 5.Dal 2006 al 2010 riceve l'incarico universitario all'ospedale Henri Mondor di Creteil (CHU) dove esegue come primo operatore oltre 1300 interventi di Chirurgia Plastica Estetica, con particolare attenzione al ringiovanimento del volto e dei profili corporei oltreché la chirurgia del seno ricostruttiva ed estetica.Grazie alle profonde conoscenze tecniche ed anatomiche raggiunte, viene chiamata a far parte dello staff di chirurghi diretto dal Prof. Laurent Lantierì sul progetto sperimentale di trapianto di faccia.Esegue nello stesso periodo cinque trapianti parziali e completi di faccia. Tra cui il primo trapianto completo al mondo.Collabora nel frattempo con le principali cliniche parigine dove esegue i più moderni interventi di chirurgia estetica del volto, del seno e del profilo corporeo, sia per via classica che mininvasiva ed endoscopica.Nel 2011 rientra in Italia dove esegue privatamente interventi di chirurgia e medicina estetica a Firenze, Pisa e Forte dei Marmi, mantenendo la collaborazione con l'universita di Parigi e recentemente con il corpo docente dell'Università di Firenze.Oltre 6700 interventi di chirurgia plastica estetica e decine di lavori scientifici inerenti la Chirurgia plastica del viso del seno e dei profili corporei.

Firenze (Città) Firenze

Dott. Luigi Stefano Moccia

1 raccomandazione

Il Dott. Luigi Stefano Moccia è un Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica, Chirurgia della Mano e Microchirurgia ricostruttiva. Cordialità, qualità, sicurezza di altissimo livello e correttezza nel rapporto con i pazienti sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.SpecializzazioniSpecializzato in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica e diplomato in Scienze e Tecniche Microchirurgiche S.I.M. S.I.C.M, il Dott. Luigi Stefano Moccia ha acquisito e perfezionato le tecniche microchirurgiche grazie a vari corsi di formazione pratici e teorici in Italia ed all'estero.La ferma convinzione dell'importanza di instaurare un armonico e cortese rapporto medico-paziente "fianco a fianco" contro il problema da migliorare fanno di lui un medico professionista in cui prevalgono preparazione ed onestà intellettuale per la formulazione della diagnosi e della eventuale scelta terapeutica.Attualmente lavora come Chirurgo Plastico Ospedaliero - Dirigente medico di 1° livello presso SSD Chirurgia Plastica dell' Ospedale del Levante Ligure (ASL5 Spezzino) presso La Spezia, Sarzana e Sestri Levante.UbicazioneÈ possibile prenotare una visita con il Dott. Luigi Stefano Moccia presso i suoi studi ubicati a La Spezia, Sarzana, Massa, Carrara, Pisa, LuccaDott. Luigi Stefano Moccia con N. d'iscrizione all'Ordine dei Medici di Napoli 31643

La Spezia (Città) La Spezia