Due anni fa mi sono sottoposta al mio primo intervento di mastoplastica additiva, ero stata chiara ma il precedente dottore mi aveva inserito protesi troppo piccole. Partivo che ero piatta e mi aveva messo le protesi da 290 grammi anatomiche per una seconda scarsa… risultato asimmetrico e piccolissimo, avevo pagato pure tantissimo perché raccontava fosse uno dei chirurghi più rinomati quando non lo consiglierei nemmeno alla mia peggior nemica. Quest’anno ho trovato per fortuna il Dottor Delfino che a febbraio mi ha operato mettendomi sottomuscolo e dall’areola, il volume che desideravo con le ergonomiche della motiva da 625 cc che da sdraiata assumono la forma tonda e in piedi una più naturale. Volevo un seno bello e grande, anche perché sono alta 174, per non contare la sofferenza e i soldi spesi, e il Dottor Delfino mi ha dato fiducia e dato subito la disponibilità perché volevo essere a posto per l’estate! È stato pure un caso trovare lui, perché lo avevo contattato qui su Guidaestetica che invia i preventivi in automatico, per poi dimenticarmene completamente. In seguito un mio amico ortopedico me lo ha rinominato perché ha operato pure due sue colleghe, così rileggendo la sua email e visti i suoi lavori ho deciso di fissare un appuntamento. Mi era piaciuto l’approccio, abbiamo parlato e mi ha chiesto cosa volevo, mi sentivo in mani sicure. Fino alla fine, anche in sala operatoria, mi sono raccomandata sulla grandezza, ma ero assolutamente tranquilla, l’ambiente era piacevole e si scherzava. Lo consiglierei davvero a chiunque perché, anche se ho sofferto un po’ di più rispetto alla volta scorsa, ma in modo comunque sopportabile, ora ho davvero un seno perfetto. Chiunque mi vede, anche se capisce che è rifatto perché è grande ed io sono magra, mi fa spesso i complimenti. Volevo proprio questo, che si notasse! È stata un’agonia non poterlo vedere la prima settimana, avevo la fascia che mi stringeva tantissimo e non potevo toglierla fino al primo controllo. Poi quando ho tolto tutto era gonfio, ma è normale, e dopo un po’ di giorni è migliorato e il risultato adesso è bellissimo. Nonostante la grandezza è naturale, cioè, io lo capirei che è rifatto in costume perché è molto tondo e curvo, ma in positivo e vestita non si vede. La cicatrice sul capezzolo sta bene, il seno è ancora un pochino duro ma si è già ammorbidito tantissimo. In teoria dovrei prendere gli integratori che mi ha dato per ammorbidirlo, ma me lo scordo, forse dovrei continuare… Sono lo stesso già soddisfattissima così. Il dottore è una persona che rispetta quello che uno chiede ed è difficile trovare un chirurgo che mantenga la parola vista la mia precedente esperienza. Lui mi ha consigliato bene ed è stato onesto, anche con i prezzi. Prima avevo pagato molto di più senza ottenere quello che desideravo, ora di meno (6800 euro perché ho scelto le protesi più care in assoluto) e per l’esperienza che ho avuto lo consiglio assolutamente a tutti!

Volevo condividere la mia esperienza positiva con il dott Buccheri.In primis un plauso a lui come persona.Umano, ti spiega tutto più volte per non lasciare dubbi, ti mette a tuo agio con la sua semplicità.Per quanto riguarda il mio intervento ho sostituito delle protesi impiantate nel 2004 su un seno tuboroso il cui risultato mi è sembrato subito mal distribuito, protesi troppo alta e seno vuoto nella parte inferiore.Ora con una protesi da 300cc anatomia ho finalmente il seno che volevo.Grazie ancora dott.Buccheri.Allego foto del prima e dopo intervento.

Non potevo più continuare ad avere questa situazione. ...Non riuscivo a muovere le braccia come prima...Come se fossero legate sotto alle ascelle quindi anche i più stupidi movimenti mi erano difficili ...Per non parlare della "durezza" del seno, come due bocce da bowling che mi impedivano persino di dormire sul fianco !! Fortunatamente il mio dottore Manconi Andrea mi ha consigliato la sostituzione delle protesi perchè è stato un caso isolato questo fatto e le protesi di solito sono morbide al tatto come un seno naturale

Nel giro di breve tempo ho dovuto fare un secondo intervento per sostituzione protesi. Non volevo più andare dallo stesso medico visto la brutta esperienza e mi sono rivolta al dottore Delfino perché me ne aveva parlato una mia amica. Mi sono informata su facebook, ho visto le recensioni e preso un appuntamento con lui. Ho visto la differenza sin dalla visita, con lui mi sono sentita a mio agio, è una persona in gamba e sempre disponibile. Ho quindi cambiato protesi con lui, sia modello che volume: mentre con quelle di prima avevo una terza, ora ho una quarta tonda. La prima volta che mi sono operata sono stata 2 settimane a casa a soffrire, non riuscivo nemmeno a mangiare da sola. A questo giro, invece, dal secondo giorno stavo già bene, veramente una passeggiata. Tra l’altro la prima operazione (a febbraio) mi aveva trattenuto in ospedale per una notte, invece questa volta ad aprile sono stata dimessa in giornata e la sera stessa sono stata in grado di raggiungere i miei amici che erano tutti preoccupati. Al secondo giorno ho davvero ripreso a fare tutte le mie cose. Ho chiesto al mio ex che è medico da cosa potesse dipendere la differenza e forse può essere stato dall’anestesia e dalla mano del chirurgo. Ora le cose grazie a dio vanno bene. La prima volta non ero soddisfatta, adesso, grazie al dottore Delfino, ho visto i miglioramenti e sono felice. Il seno si è pure ammorbidito e non ho avuto perdite di sensibilità, noto proprio la differenza che rispetto a prima era duro e gonfio. Mi dispiace solo per le vecchie cicatrici sotto il seno che mi ha lasciato il primo chirurgo perché il dottore Delfino, per non farmene delle nuove, ha dovuto riprendere quelle, anche se mi ha tranquillizzato che nell’arco di 12 mesi dovrebbero farsi meno evidenti. Del dottore Delfino posso dire proprio che è una persona affidabile e non è facile trovare in giro un medico così in gamba oggigiorno. Sa fare il suo lavoro e l’unica cosa che posso dire è che è bravo.

Mi sono operata per la prima volta di mastoplastica additiva nel 2005 a Palermo, ma purtroppo ho avuto una contrattura capsulare al seno sinistro e quando è diventata insopportabile e dolorosa ho trovato il Dott. Sergio Delfino su google e mi sono affidata a lui. A primo impatto mi avevo trasmesso di essere un professionista sicuro del suo lavoro e questo ti mette in una condizione mentale favorevole, poi anche dal viso mi ha fatto subito simpatia, quindi sono andata ad istinto e ho fissato la data immediatamente. All’appuntamento mi aveva spiegato tutto, che avrebbe tolto l’impianto sottomuscolo e che lo avrebbe messo sottoghiandola, mi aveva raccomandato di non fumare assolutamente in prossimità dell’intervento, di evitare l’aspirina e di non mangiare la sera prima; poi mi aveva mandato per email anche tutte le indicazioni sul reggiseno post operatorio. Il dottore è di un’umanità incredibile, non ama il dolore e non vuole far soffrire le sue pazienti, infatti anche durante l’intervento ha cercato di ridurre la sofferenza al minimo, è riuscito ad entrare nel solco periareolare, sul capezzolo, e adesso sfido anche chiunque a notare che è stato inciso perché non si nota assolutamente. Poiché fumo moltissimo e nei giorni precedenti ero stata influenzata e respiravo male, mi hanno fatto l’anestesia generale, ma è andato tutto bene e ho inserito le protesi anatomiche a goccia polytech, una da 425 ml a sinistra e una da 380 ml a destra. Al risveglio avevo il reggiseno e sopra la fasciatura con le bende e l’ovatta che ho tolto alla prima visita, poi per un mese ho portato solo il reggiseno. Il seno era morbidissimo da subito, nessun ematoma, tutto era sopportabile con l’analgesico e non ho usato nemmeno il toradol, solo antibiotico e brufen, e comunque non era niente di insopportabile. Al primo controllo ci ero andata persino con la macchina… Inoltre alla NCL ho ricevuto un’ottima accoglienza da parte dello staff, mi hanno dato il kit operatorio e accompagnato in stanza; dall'infermiere all'anestesista, nulla da dire, tutta gente carina e simpatica. Rispetto al primo intervento posso dire che è stata una passeggiata e che sono davvero soddisfatta! Costo 6.500 euro

Mi sono operata di mastoplstica additiva 18 anni fa oggi ho 42 anni e ho avuto nel frattempo tre figli... il mio seno era svuotato da una parte aveva una strozzatura e presentava come un solco sulla parte del pettorale alto a destra... ho conosciuto tramite guida estetica la dottoressa Brafa... una persona eccezionale per competenza e per umanità... mi sono affidata a lei ad occhi chiusi per la sostituzione delle protesi anche per le dimensioni protesi e oggi a distanza di 10 giorni dall intervento la ringrazio immensamente per il risultato naturale e bellissimo che ha saputo dare... avevo prima delle protesi rotonde sottomuscolo 250 cc adesso mi ha messo 385 gr allergan sempre sotto muscolo vi posto le foto ... e vi raccomando la mia dottoressa e tutta l’equipe della clinica San Paolo di Pistoia

Ciao Ragazze mi sono operata due anni fa inserendo protesi a goccia Allergan 335 cc. La mia richiesta era quella di raggiungere una quarta, ma purtroppo così non è stato. Per i costumi da bagno ho una seconda, e per il reggiseno (che devo comprare rigorosamente extra push up altrimenti non si vede nulla) una terza. Sono alta 1.78 e peso 68kg credo che per la mia stazza le protesi impiantate siano troppo piccole. Ma ho dovuto fidarmi del mio chirurgo che è molto competente, è un primario in una clinica e ha fatto anche programmi televisivi. Purtroppo non ha capito cosa volevo e mi ha detto che quella era la massima misura che poteva inserirmi secondo lui e che il mio seno è bellissimo così. Vero, il seno bellissimo ma non ho speso 7500 euro per avere una seconda… prima con un reggiseno push up raggiungevo più o meno lo stesso effetto, tanto che nessuno si è accorto che mi sono rifatta il seno ! A parte quando metto extra push up che sembro una maggiorata ma una volta tolta il reggiseno...magia il seno non c'è più. In più avevo un seno più grosso dell'altro e ora è il contrario:quello che era più grosso, ora è il più piccolo Inoltre avendo messo protesi a goccia la parte alta è vuota. Quindi mi opererò tra un mese e mezzo di nuovo, mettendo protesi sebbin tonde 500cc, che dovrebbero secondo il nuovo chirurgo farmi raggiungere il risultato che spero. Credo che 500cc sotto muscolo per un'altezza come la mia non siano né troppo eccessive né invisibili anche se è una misura importante. Qualcuna ha avuto un'esperienza come la mia ho ha una corporatura simile alla mia e mi può dare un consiglio ? Grazie !! :)

Ciao a tutte! Io ho fatto questo intervento più per dovere che per volere, avevo una protesi rotta, proprio spaccata, e ho temporeggiato finché la mia dottoressa ecografista non mi ha detto che era giunto il momento di organizzarmi per la sostituzione. Certo, il seno era un po’ sceso, ma aveva l’aspetto naturale, quindi non mi ero fatta troppi problemi, anche perché monitoravo periodicamente la situazione. La salute per me rimane un tormento, quindi ho iniziato a girare su internet alla ricerca del chirurgo giusto. Premetto che questo è stato il mio quarto intervento perché ho avuto altre complicanze in passato. Il primo chirurgo mi aveva rovinato mentre dopo la seconda operazione ho dovuto fare la sostituzione a distanza di anni perché erano ormai vecchie. La rottura delle terze protesi è stato poi un imprevisto, una cosa che può sempre capitare, ma quando sono andata a visita dal mio solito chirurgo non mi sono sentita seguita bene, troppo sbrigativo e freddo, lasciandomi un senso di amarezza. Così ho chiesto un secondo parere al Dottor Delfino che si è invece dimostrata una persona più umana e vicina, ti ascolta, ti spiega e dal fatto che la prima visita è gratuita capisci che è una persona altruista. Adesso spero che vada tutto bene, anche perché basta con questi interventi, nonostante abbia raggiunto solo ora la migliore forma del seno in assoluto. Ho messo sempre le anatomiche, ma quelle in poliuretano che aderiscono maggiormente, hanno solo l’1% di probabilità di possibile rotazione e meno rischi che si sviluppi una contrattura. Per questo il dottore mi ha dato pure delle pasticche da prendere e il Dermatix per la cicatrice appena cadranno le ultime croste. Oggi è passato un mese esatto e pian piano si ammorbidiranno, ma una cosa è certa: a questo turno non ho sentito alcun dolore a differenza delle volte precedenti, forse perché ormai sono abituata… chissà! Ho avuto solo mal di schiena per la posizione e ho ancora un leggero indolenzimento al seno destro dove avevo la protesi rotta che il dottore ha dovuto raschiare, ma niente che mi impedisca di fare tutto. Dopo la prima visita ho ripreso pure a passare il folletto e a lavare a terra e dopo 20 giorni a fare un po’ di nuoto. Comincerò oggi anche con qualche pesetto da 1 kg per tonificare braccia e spalle, niente di eccessivo. La cosa che mi piace di più è che non si nota che è rifatto, anche perché, tranne che nello spogliatoio, da vestita non si nota che è anche un pochino più grande. Non ricordo di preciso la misura delle protesi (intorno alle 440 cc), ma la taglia del reggiseno è la 36D che dovrebbe corrispondere a una quarta. Sono comunque molto contenta, mi piaccio quando mi specchio e un pensiero positivo va sempre al dottore.

Le vecchie protesi erano da togliere ed anche in fretta, ma a che prezzo?? qui dove abito in Liguria il minimo che ho trovato erano 7500€, per la mia famiglia veramente troppo, in questo momento era impossibile, ma dovevo sostituirle una era rotta, per fortuna mi ha aiutato questo centro medico Buongiorno Bellezza di Trieste/Ancarano, con soli 4000€ mi hanno rimosso, pulito, verificato le tasche e rifatto tutto, nel tutto compreso hanno anche messo il reggiseno, i farmaci e il ricovero per due giorni in un hotel vicino alla clinica gratis. La mia recensione è molto positiva.-

Effettuata una mastoplastica additiva 15 anni fa, alla ricerca di un centro per una sostituzione protesi (avevo un seno terrificante...protesi dislocate ed incapsulate....tutte storte)...Dopo alcune visite capito per caso in Juneco, la professionalità, la serietà e la competenza del dottore e dello staff mi ha convinta a farmi operare presso di loro. Risultato: posso finalmente spogliarmi di nuovo, posso indossare un costume senza vergogna...sono di nuovo donna!!! Grazie di cuore a tutto lo staff

Sostituzione protesi mammarie a causa di sieroma tardivo con il professor Baiocco, chirurgo eccellente che opera al sant'Eugenio. Tutto è iniziato a febbraio 2019, quando dopo una tac, è stato notato abbondante liquido al seno destro. Dopo numerose visite ospedaliere, e dopo moltissimi medici privati, mi hanno consigliato il dottor Baiocco. Esperienza memorabile, lui medico molto preparato e professionale, non attaccato al dio denaro ma obiettivo e scrupoloso. Sono stata operata 33 giorni fa ed ora sto bene!

Buongiorno, volevo la vostra opinione sul mio caso: ho sostituito le protesi ad aprile 2018 a seguito di una contrazione capsulare, ora sono sotto muscolo, prima le avevo sotto ghiandola. Il seno destro mi ha dato fin da subito dei fastidi che pensavo fossero dovuti all'intervento, non dolore ma una sensazione strana quando facevo determinati movimenti o dormivo a pancia in giù dalla parte destra, seno sinistro perfetto sin da subito senza particolari fastidi. A seguito di una ecografia, sul seno destro mi hanno trovato una sovrabbondanza del liquido peri protesico nel seno destro rispetto al sinistro soprattutto in corrispondenza del quadrante supero esterno e del quadrante infero mediale. Il mio chirurgo dopo una visita di controllo e la visione del referto mi suggerisce di non fare nulla. A voi è mai capitato? siete d'accordo con questa diagnosi? Grazie anticipatamente.

E stato un sogno, non mi sono immaginato mai che verra quello giorno, che posso fare questo cambiamento, pero è avvenuto, lavoravo presso una famiglia, come badante, mi amavano tanto e, alla fine, mi hanno regalato questo sogno, altrimenti, quando mai potevo permettermi magari di sognare??? Mai, così è successo che adesso sono finalmente un' altra persona. Costo 4.500 euro ...

Sono una donna di 67 anni dopo un ingrossamento dei linfonodi asellari ho dovuto sostituire le vecchie protesi per perdite. Premetto che il chirurgo operante, gode di buon nome. Il chirurgo che ha fatto l'intervento ha effettuato un inserimento di nuove protesi sottomuscolari, una misura leggermente più grande per evtare una mastopessi con taglio verticale del seno sotto il capezzolo. Dopo due mesi dall'intervento ora soffro di un fastidioso senzo di costrizione dei muscoli pettorali ad ogni movimento, oltre un antiestetico spostamento dei seni. Disturbi che non mi sono mai stati prospettati. Ho esposto al chirurgo queste perplessità , mi ha risposto che non gli era mai successa una cosa simile, e che si sarebbe informato !!!!! possibile? E' normale sentire questi fastidi, sono temporanei o durerannno sempre? Posso sopportare lo spostamento dei seni , ma non quello delle costrizioni. Vi prego datemi un consiglio