Ilaria Berselli
Ilaria Berselli
Giornalista laureata presso l’Universidad Ramon Llull specializzata in redazione di articoli su Salute e Medicina Estetica dal 2014, esperta in tematiche relative alla mastoplastica.
Creazione: 29 feb 2016 · Aggiornamento: 4 lug 2019

Informazione addizionale

Navigazione

  • Introduzione
  • Che cosa sono le macchie della pelle?
  • Quali sono le cause delle macchie cutanee?
  • I tipi di macchie della pelle
  • Come prevenire la comparsa di macchie sulla pelle
  • A quale specialista mi posso rivolgere?
  • I trattamenti per le macchie della pelle
  • Risultati
  • Effetti collaterali e controindicazioni
  • Dubbi e domande frequenti
  • Testimonianze
  • Bibliografia

Introduzione

Le macchie cutanee rientrano tra gli inestetismi che più di tutti fanno apparire la pelle invecchiata e irregolare, ed è per questo che molte donne e molti uomini vivono con disagio la presenza di queste piccole imperfezioni.

Esposizione solare, trucchi, cosmetici e poca attenzione verso la salute della pelle possono incidere sulla comparsa di queste antiestetiche macchioline che spesso si cerca di coprire con il fondotinta. Ma non sempre nasconderle sotto il make up è sufficiente, e per questo esistono numerosi trattamenti estetici che permettono di eliminare le macchie della pelle una volta per tutte.

*Video ceduto dalla Dott.ssa Paola Tarantino

Che cosa sono le macchie della pelle?

Le macchie della pelle - o discromie - sono lesioni benigne presenti in particolare sul viso (fronte, naso, guance) e sulle mani. Gli specialisti dello StudioMed precisano che la loro comparsa è dovuta ad alcune alterazioni nel funzionamento delle cellule che producono la melanina, in particolare quando con l'aumentare dell’età la loro presenza comincia a diminuire. Queste alterazioni provocano una distribuzione non più uniforme della melanina, che fa sì che sulla superficie della pelle si creino macchioline di colore beige o marrone.

Eliminare macchie mani

*Immagine ceduta dal Dott. Massimo Ceva

Quali sono le cause delle macchie cutanee?

L’invecchiamento della pelle - come spiegano gli esperti dello StudioMed - non solo dipende dall’età, ma può anche essere accelerato da alcune cattive abitudini e da agenti a noi esterni che stimolano i radicali liberi e indeboliscono il tessuto cutaneo rendendolo più fragile. Tra questi fattori evidenziano in particolare:

  • fumo
  • dieta non equilibrata
  • radiazioni solari
  • inquinamento
  • esposizione al sole e al vento
  • sbalzi ormonali (gravidanza, menopausa, etc)
  • farmaci a base di estrogeni (es. pillola contraccettiva)
  • acne e altre infiammazioni cutanee

I tipi di macchie della pelle

Il Prof. Lotti precisa che le macchie della pelle possono essere divise principalmente in due grandi categorie:

  • ipermelanosi o ipercromie: in questa prima categoria si fanno rientrare le macchie caratterizzate da un incremento della melanina nella cute che appaiono più scure rispetto al resto della pelle circostante. Queste sono le più comuni e appaiono in zone specifiche o diffuse;
  • ipomelanosi: queste macchie, invece, sono dovute a una riduzione o assenza del pigmento della pelle per questo motivo risultano più chiare rispetto alla cute.

Inoltre, le macchie cutanee possono essere suddivise in altri gruppi più piccoli:

  • lentigo simplex (o lentiggini)
  • lentigo senili
  • lentigo solari
  • melasma o cloasma

Il Dott. Alberto Oddo aggiunge che la differenza tra le lentigo e il melasma è che le prime sono più superficiali e tipiche di persone con una pelle particolarmente sensibile al photoaging o fotoinvecchiamento. Il melasma, al contrario, si trova a un livello più profondo, nel derma medio, e sono dovute principalmente a fattori ormonali o alla sensibilizzazione farmacologica. Infatti, questo tipo di macchie si forma soprattutto nelle donne giovani, nelle donne con un ciclo mestruale irregolare oppure durante la gravidanza.

Eliminare macchie viso

*Immagine ceduta dal Dott. Stefano Malloggi

Come prevenire la comparsa di macchie sulla pelle

Uno dei principali fattori che contribuisce alla formazione di macchie sulla pelle è l'invecchiamento cutaneo. Tuttavia, così come le cattive abitudini possono accellerarne il processo, quelle buone possono, al contrario, rallentarlo.

Per rallentare gli effetti del cronoaging i medici dello StudioMed offrono alcuni suggerimenti:

  • bere molta camomilla e verde: grazie alle loro proprietà riducono i processi alla base della degradazione della melanina e riducono l’esposizione ai radicali liberi
  • seguire una dieta ricca di vitamine (soprattutto A e E), fibre e proteine
  • ridurre grassi, zuccheri e carboidrati
  • proteggere sempre la pelle dall’esposizione ai raggi UVB e UVA utilizzando creme solari ad alto fattore protettivo
  • mantenere la pelle idratata con creme specifiche
Eliminare lentiggini

*Immagine ceduta dal Centro Medico Genesy

A quale specialista mi posso rivolgere?

Quando si ha un dubbio riguardante la salute della propria pelle o quando si desidera eliminare un inestetismo cutaneo è sempre opportuno rivolgersi a uno specialista in Dermatologia. Infatti, come prima cosa, bisogna accertare la natura benigna di macchie, nei e neoformazioni.

Il dermatologo, nel corso della prima visita, saprà spiegare dettagliatamente la tipologia di macchia che bisogna prendere in esame, così come saprà consigliare quale trattamento o ciclo di trattamenti sarà più adeguato alle caratteristiche specifiche di ogni tipologia di pelle e di discromia.

I trattamenti per le macchie della pelle

Il Prof. Mario Dini indica principalmente 4 metodi per eliminare le macchie della pelle:

Peeling. Le sostanze chimiche che compongono il peeling servono per indurre un processo di esfoliazione della pelle. Questo permette che gli strati più superficiali dell’epidermide possano rigenerarsi e produrre nuovo collagene. I peeling possono essere di tre tipi: superficiali, medi e profondi (per maggiori risultati si consiglia una maggiore profondità). Le sostanze utilizzate includono: alfaidrossiacidi; tricloroacetico; acido glicolico; acido salicilico; fenolo.

Dermoabrasione. Questo trattamento basa la sua efficacia sul fatto che elimina lo strato più superficiale della pelle per donare un aspetto più giovane e una pelle più levigata. Può essere adottato dal medico non solo per eliminare le macchie cutanee, ma anche per cicatrici, esiti di acne e rughe superficiali.

Crioterapia. Le macchie cutanee, con questa tecnica, vengono eliminate dall’azione dell’azoto liquido e dell’abbassamento della temperatura in maniera controllata (crio significa infatti freddo).

Laser. La lunghezza d’onda emessa dal laser viene assorbita dal pigmento melanico. Quindi la melanina concentrata viene prima frammentata e poi smaltita attraverso il sistema linfatico. La macchia viene distrutta, ma il tessuto epidermico al di sopra di essa viene preservato e rimane intatto. I principali laser utilizzati sono: Laser Erbium YAG; Laser ND Yag; Laser Q-Switched; Laser Frazionato.

Risultati trattamento macchie della pelle

*Immagine ceduta dalla Dott.ssa Caterina Cerretani

Risultati

I risultati dipendono dal tipo di tecnica utilizzata, dalle condizioni di partenza e dal numero di sedute. In generale, i primi effetti saranno visibili già alcuni giorni dopo il trattamento. 

Per ottenere dei buoni risultati è importante eliminare prima di tutto le cause cha hanno scatenato la comparsa delle macchie, sottolinea il Prof. Lotti, quindi per esempio bisognerà applicare la protezione solare ed evitare terapie di tipo ormonale.

Trattamenti macchie della pelle risultati

*Immagine ceduta dal Dott. Naser Jabbarpour

Effetti collaterali e controindicazioni

Dopo il trattamento potrebbero apparire rossori o bruciori che scompaiono nel giro di pochi giorni, inoltre è possibile che si formi una leggera esfoliazione, avverte il Dott. Cristiano Biagi.


Per evitare l’insorgere di eventuali complicazioni questi trattamenti sono sconsigliati ai pazienti con patologie o problemi cutanei, alle donne in gravidanza o che stanno allattando e ai soggetti fotosensibili.

Dubbi e domande frequenti

  • È possibile eliminare le lentiggini? “Esistono diverse tecniche per attenuare e migliorare le lentiggini: l'acido cogico, gli alfaidrossiacidi e le apparecchiature come il laser, la dermoabrasione e la diatermocoagulazione”, Dott.ssa Rita Sparacio Giacomello
  • In che periodo dell’anno si può fare un trattamento per eliminare le macchie cutanee? “Deve essere fatto dopo l’estate”, Centro Medico Genesy
  • Che protezione solare posso usare in città per prevenire le macchie della pelle?“Un filtro intorno ai 20, se non si rimane troppo tempo all'esterno”, Health Park

Testimonianze

“Il trattamento continua ed io fiduciosa come non mai, risultati evidentissimi.” Leggi l’esperienza completa

Silvana182 - Sciacca, Agrigento

“Ogni anno ripeto il trattamento e ho di nuovo la pelle di una ventenne” Leggi l’esperienza completa

bar_9131 - Marina di Montemarciano, Ancona

“Il trattamento ha funzionato bene e mi ha permesso di agire non solo sulle macchie che avevo già ma anche di lavorare di prevenzione” Leggi l’esperienza completa

Carlita82 - Cernusco sul Naviglio, Milano

"Le informazioni contenute in questa pagina sono solo orientative e in nessun caso possono sostituire le informazioni fornite individualmente dal tuo chirurgo plastico, medico estetico o specialista. Se stai valutando la possibilità di sottoporti a un trattamento o a un’operazione di Chirurgia Plastica o Estetica (anche in caso di dubbi o domande) rivolgiti direttamente a un medico specializzato che ti fornirà tutti i chiarimenti opportuni. Guidaestetica non supporta né raccomanda alcun contenuto, prodotto, opinone, professionista medico né nessun altro tipo di materiale o di informazione contenuta in questa pagina o in altre parti del sito."

Collaboratori del trattamento