Chiedi al dottore Risolvi i tuoi dubbi!

Il laser per rimuovere le cicatrici della varicella fa male?

Lucia471 · 1 ott 2014

Salve, in fronte ho parecchie cicatrici causate dalla varicella. Se io utilizassi il laser farebbe male? Ho provato alcune creme ma niente aspetto una risposta grazie

20 Risposta

20 Risposte

  • Centro Medico Genesy- Dir. San. Dott. Chemello Fabio

    Miglior risposta
    6 ott 2014 ·

    14562 Risposte

    Salve, personalmente tratto gli esiti cicatriziali da varicella, come quelli da acne, a seconda della tipologia con diverse metodiche: Laser Co2 frazionato, Laser 1470; Infini; FELC/PLEXR: da valutarsi in sede di visita. La seduta non è indolore, ma sicuramente tollerata con l'ausilio di creme anestetiche e criogeno; solo in casi particolari utilizzo una blanda sedazione. Cordialmente Dott. Fabio Chemello CENTRO MEDICO GENESY

  • Studio medico BiospheraMed

    2 feb 2017 ·

    5677 Risposte

    Gentile utente, è possibile trattare piccli inestetismi come i suoi con l'utilizzo di Plexr, senza utilizzare tecniche chirurgiche, ma mininvasive.
    A disposizione
    Staff medico Biosphera Med

  • Studio medico BiospheraMed

    13 giu 2016 ·

    5677 Risposte

    Gentile Lucia,
    generalmente le sedute laser sono facilmente tollerate grazie all'applicazione di crema anestetica prima della seduta.
    Cordiali Saluti
    Staff Medico Biosphera Med

  • Dr. Ignazio Sapuppo

    9 ott 2014 ·

    14718 Risposte

    gentile signora lucia le consiglio il CO2 frazionato e , come le dicevano i colleghi se si applica una crema anestetica,il dolore sara' sopportabilissimo o non ci sarà affatto.

  • Dott. Antonio Savanelli

    6 ott 2014 ·

    177 Risposte

    Gentile Lucia, un laser per le cicatrici non esiste, quello che più comunemente si usa per questo tipo di inestetismi è un Laser CO2 frazionato. Che certamente non risolve cancellando i segni di una virulenta varicella ma aiuta molto e stimolando il collagene endogeno produce evidenti e sensibili miglioramenti in più sedute. Saluti dr Antonio Savanelli

  • Dott. Enis Agolli

    6 ott 2014 ·

    64 Risposte

    Gentile Lucia,
    prima di effettuare il trattamento laser si esegue un test per valutare la risposta cutanea ai parametri indicati come efficaci in termini di risultato. Tale test indica anche il grado di dolorabilità / sopportazione del laser. In virtù di ciò si può adoperare una crema anestetica a partire da circa 2 ore prima del trattamento (da rinnovare ogni 30 min) oppure si procede con l'anestesia loco-regionale.
    Cordialmente
    Dott Enis Agolli

  • GIORGINI CLINIQUE Dr.ssa Beatrice Giorgini

    6 ott 2014 ·

    23 Risposte

    Per le cicatrici si usa il laser co2 frazionato. Mettendo una crema anestetica il fastidio e' minimo durante il trattamento. Dopo il trattamento si avverte bruciore e calore al viso per circa un'ora, poi passa il fastidio. La pelle inizialmente e' rossa poi si inscurisce e comincia ad esfoliarsi. Nel giro di una settimana massimo, la pelle e' normale, o appena un po' più rossa. Per almeno un mese bisogna evitare di esporsi al sole e mettere una foto protezione ogni giorno.

  • Dr. Antonino Araco

    6 ott 2014 ·

    275 Risposte

    Buongiorno, il laser specifico si chiama co2 frazionato ed è assolutamente indolore con applicazione di una crema specifica anestetica.
    Saluti

  • Dott. Giancarlo Delli Santi

    6 ott 2014 ·

    1215 Risposte

    Salve
    Provi il laser frazionato non ablativo tipo palomar lux1540.
    Oppure consideri il Lipofilling

  • Dott. Franco Lauro

    6 ott 2014 ·

    37 Risposte

    Il laser Fraxel è l’evoluzione del laser Herbium Class il primo introdotto sei anni fa, che ha proposto la tecnologia cosi detta “frazionata”, cioè l’emissione di un raggio che permettesse solo il trattamento di piccole zone lasciando delle piccole parti di pelle non colpita dal raggio. Questo permette una rivitalizzazione del derma in tempi brevi in quanto non procura esfoliazione e consente una ripresa immediata. Nel post trattamento si verifica solo un leggero eritema e un gonfiore che può durare 3/4 giorni. Il suo uso è finalizzato al ringiovanimento della pelle, per migliorarne soprattutto il compattamento. Ha un leggero effetto anche sulle rughe e sugli esiti di acne. Il vantaggio è che non ha controindicazione all’esposizione solare e non ha effetti collaterali come, per esempio, la comparsa di macchie. Lavora anche in modo soddisfacente sulle forme di melasma. Si consigliano 4 sedute una volta ogni 20 giorni. Viene consigliata una crema anestetica da applicare un'ora prima del trattamento per lenire il leggero dolore.

    Distinti Saluti
    Dott. Franco Lauro

  • Dott. Re Massimo

    3 ott 2014 ·

    1290 Risposte

    Buongiorno Lucia,
    il Laser Co2 frazionato che si usa per risolvere questo tipo di problema può essere fastidioso e sentire un po' di bruciore. Per evitare questo si applica una crema anestetica mezz'ora prima del trattamento.
    Distinti saluti,

  • Dott. Alberto Rossi Todde

    2 ott 2014 ·

    479 Risposte

    Buongiorno Sig.ra Lucia, sono la Dott.sa Elisabetta Tiziani, l'aiuto del Prof. Alberto Rossi Todde.
    Per gli esiti cicatriziali da acne le consiglio il laser CO2 frazionato, l'unico che da un risultato significativo per il suo inestetismo.
    Il laser di per sè è effettivamente fastidioso, da bruciore, ma proprio per evitare questa sgradevole sensazione si utilizzano pomate anestetiche da applicare circa 30 minuti prima della seduta, che risolvono completamente il fastidio provocato dal laser.
    Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti.
    Saluti
    Dott.sa Elisabetta Tiziani
    Staff del Prof. Alberto Rossi Todde

  • Salve, nel caso voglia non ricorrere a trattamenti Laser/FELC può comunque migliorare la cicatrice, qualora il fondo della stessa sia morbido ed elastico, mediante una iniezione di filler (ac. jaluronico, Polilattico). Cordialmente Dott. Fabio Chemello

  • Anonimo

    29 mar 2012

    Buona sera la cicatrice puo essere trattata sia con trattamenti a base base di acido ialuronico e laser co2 sisuramente ablativo.

  • Gentile, nella mia esperienza più che ventenn i risultati migliori sulle sulle cicatrici da varicella o da acne si ottengono con il laser erbium/Co2 o con il FELC: occorre valutare preliminarmente, prima di decidere quale delle 3 tecnologie è la più indicata. Nessun problema per l'occhio! Cordialmente

  • Centro Di Medicina Estetica E Dietoterapia

    23 mar 2012 ·

    11 Risposte

    Una cicatrice, indipendentemente dalla localizazione, può giovarsi di trattamenti preparatori con dei peeling settoriali ed un completamento con filler, da riservare solo in casi eccezionali.

  • Centro Medicina Laser-Estetica

    23 mar 2012 ·

    21 Risposte

    Salve,per le cicatrici come per gli altri colleghi ottimi risultati li si ottengono con il laser CO2. Il problema del filler è che diventa un ciclo vizioso in quanto poi almeno nei casi più fortunati bisogna ripetere il trattamento almeno una volta l'anno.....Cordiali saluti

  • Dr. Roberto Amore

    22 mar 2012 ·

    2 Risposte

    le possibilità terapeutiche sono molteplici.
    per quanto mi riguarda considero in questo caso due alternative: laser CO2 e diatermocauterio.

  • Dr. Salvatore Carlucci

    22 mar 2012 ·

    26 Risposte

    Buongiorno. Il laser CO2 è molto efficace nel "levigare" questo tipo di cicatrici. Vicino all'occhio la cute è più sottile, ma non ci sono pericoli particolari. Sicuramente è meglio dilazionare il trattamento in più sedute.

  • Dott. Stefano Ranno

    22 mar 2012 ·

    6 Risposte

    Gentile, le cicatrici nella regione perioculare possono essere corrette. Per gli esiti di varicella ottimi risultati si possono ottenere con i filler che riempiono la cicatrice o in alcuni casi si può ricorrere alla correzione chirurgica.

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.