Selene Cabibbo
Selene Cabibbo
Dopo la laurea in Filosofia presso l'Università di Pisa, si specializza in Storia Culturale della Medicina collaborando con musei e istituzioni culturali. Dal 2016 cura progetti editoriali per il web.
Creazione: 29 feb 2016 · Aggiornamento: 6 ott 2020

Navigazione

  • Introduzione
  • Cosa sono i condilomi?
  • Come possono essere trattati?
  • Come faccio a scegliere un medico?
  • Come sarà la prima visita con il medico?
  • Quali trattamenti esistono per eliminarli?
  • Ci sono complicazioni se un condiloma non viene trattato?
  • Come posso prevenire la loro comparsa?
  • Cosa succede se non vengono trattati in tempo?
  • Come è il recupero dal trattamento?
  • Quali risultati posso aspettarmi?
  • Complicazioni ed effetti collaterali
  • Dubbi e domande frequenti
  • Testimonianze
  • Bibliografía

Introduzione

I condilomi, noti anche come verruche genitali, sono dovuti a un'infezione a trasmissione sessuale causata dal virus del papilloma umano e nelle donne sono legati al cancro del collo dell'utero. Il condiloma acuminato è l'infezione sessualmente trasmessa più frequente e colpisce in modo significativo sia le donne che gli uomini.

Sono verruche dolorose e scomode che appaiono nelle zone genitali e anali e possono essere trattati con creme, farmaci orali o trattamenti come la crioterapia con azoto liquido o il laser CO2 e possono anche essere rimossi chirurgicamente.

condilomi

condilomi

Cosa sono i condilomi?

Si tratta di verruche genitali. Sono lesioni benigne causate dal virus del papilloma umano trasmesso dal rapporto vaginale, anale oppure per contatto diretto, sfregamento o attrito con verruche della persona affetta.

Il virus del papilloma umano è stato definito come uno dei MST di maggior rilevanza epidemiologica, infatti l’infezione genitale causata dal virus del papilloma umano è la più frequente e comune patologia tra le malattie virali a trasmissione sessuale.

Queste verruche colpiscono soprattutto i giovani e una grande percentuale di donne che vivono in paesi in via di sviluppo e sono comuni negli uomini con una vita sessualmente attiva. Si presentano come lesioni singole o multiple, con un aspetto molto simile a un cavolfiore e, in alcuni casi, possono causare prurito. Possono formarsi soprattutto nell’area genitale e anale, ma possono comparire anche nella bocca.

Le verruche genitali

Le verruche genitali

Come possono essere trattati?

I condilomi non solo hanno un impatto importante sulla salute del paziente, ma anche sulle sue relazioni interpersonali, portando a generare anche sentimenti di ansia, vergogna e preoccupazione.

Le verruche genitali sono solitamente presenti come lesioni asintomatiche, tuttavia i pazienti che presentano sensazioni di prurito, bruciore, irritazione o infiammazione dovrebbero eseguire revisione medica per stabilire una diagnosi e, se necessario, valutare un trattamento terapeutico. L'Organizzazione Mondiale della Sanità, spiega che  sono altamente contagiose e frequenti e sono causate dall’infezione del virus del papilloma umano e di conseguenza raccomandano di rivolgersi a uno specialista per escludere ogni dubbio circa la presenza di una patologia.

Dopo un’attenta visita specialistica, il medico potrà decidere se il paziente deve sottoporsi o meno a uno qualsiasi dei vari trattamenti esistenti per la loro rimozione.

Come faccio a scegliere un medico?

Come faccio a scegliere un medico?

Come faccio a scegliere un medico?

Nel caso delle donne, è molto importante eseguire uno screening ginecologico e una citologia. Inoltre, a seconda della posizione in cui si trovano i condilomi, il paziente può essere indirizzato a un dermatologo e, nel caso degli uomini, a un urologo.

È essenziale non esporre la propria salute a eventuali rischi e affidarsi solo a professionisti accreditati, rivolgendosi per esempio alle società mediche dove è possibile verificare le informazioni e le esperienze del medico scelto. In Italia alcune di queste società sono:

la prima visita con il medico

la prima visita con il medico

Come sarà la prima visita con il medico?

Durante il primo appuntamento con il proprio medico è essenziale che il paziente esponga tutte le sue preoccupazioni e tutti dettagli riguardanti i sintomi che avverte. Alcuni esperti consigliano di preparare in anticipo una lista, descrivendo i fastidi che si sentono, compresi, se possibile anche i sintomi percepiti dal proprio partner. La Mayo Clinic avverte anche che durante la prima visita il dottore porrà una serie di domande con lo scopo di preparare una registrazione clinica dettagliata del paziente. Alcune di queste domande possono riferirsi alle pratiche sessuali del paziente e ai sintomi che ha vissuto.

La diagnosi dei condilomi acuminati si basa principalmente su un esame fisico, che richiede l'utilizzo di strumenti di sostegno come ad esempio una lente di ingrandimento o colposcopia per identificare anche le lesioni più piccole. Dopo aver individuato il problema e formulato la diagnosi, il medico, spiegherà al paziente l'entità della lesione ed i vari trattamenti che possono essere applicati per eliminarla.

È fondamentale che il paziente esca dallo studio avendo tutte le informazioni necessarie per capire come affrontare il suo problema. Per questo, MedlinePlus, (Biblioteca Nazionale di Medicina degli Stati Uniti), suggerisce una serie di domande che il paziente può rivolgere al proprio medico durante la visita:

  • quale trattamento è più appropriato per il mio caso?
  • c'è qualche possibilità che il mio partner sia infetto?
  • c'è un modo per impedire al mio partner di essere contagiato?
  • che linee guida sull'igiene devo seguire mentre sono in trattamento?
  • le verruche genitali sono recidive?
  • l’infezione può influire sulla mia salute o potrebbe causare problemi in futuro?
  • quanto tempo durerà il trattamento?
  • devo andare ai controlli medici dopo che il trattamento è finito?

Quali trattamenti esistono per eliminarli?

Possono essere eliminati attraverso diverse tecniche che devono essere valutate in base a una serie aspetti importanti come:

  • le caratteristiche del condiloma (numero, dimensione, posizione)
  • le caratteristiche del paziente (età, allergie etc)
  • i possibili effetti collaterali che il trattamento può avere sul paziente
  • le preferenze del paziente

I trattamenti possono includere terapie farmacologiche:

  • Farmaci citotossici che selettivamente applicati lo distruggono per contatto diretto.
  • Farmaci immunomodulatori che vengono applicati anche sulla verruca e sulle aree interessate stimolando il sistema immunitario per eliminare le lesioni. Uno dei principali vantaggi è che questi farmaci non solo riescono ad eliminare il condiloma, ma agiscono anche contro l'infezione subclinica che non è ancora riuscita a causare lesioni.

Altri trattamenti possono prevedere la rimozione o la distruzione delle verruche utilizzando i seguenti metodi:

  • Laser CO2: con questo trattamento vengono raggiunto e vaporizzato il tessuto della lesione stessa, utilizzando l’energia concentrata della luce infrarossa. Si consiglia per trattare le lesioni situate in aree difficili da raggiungere, come l'uretra o l'interno dell'ano e altre aree in cui non è possibile utilizzare altri metodi chirurgici. Uno dei principali vantaggi di questo trattamento è che non danneggia il tessuto adiacente o profondo, consentendo anche una rapida guarigione delle ferite. Va notato che, a seconda dei casi, la chirurgia laser può essere eseguita utilizzando un anestetico locale o generale.

  • Crioterapia: il trattamento con crioterapia consiste nel distruggere le verruche attraverso un processo di congelamento indotto utilizzando l’azoto liquido. Generalmente, il paziente può richiedere da 2 a 3 sessioni con intervalli che vanno da 1 a 2 settimane. Alcuni pazienti possono avere effetti collaterali come vesciche o dolore localizzato.

  • Rimozione chirurgica: la percentuale di cura dei casi di verruche genitali con la chirurgia è piuttosto elevata. È un trattamento rapido perché la lesione viene eliminata in una sola seduta. L'intervento viene eseguito con anestesia locale e possono essere utilizzati metodi come l'escissione con strumenti specifici o l'elettrocauterizzazione utilizzando la corrente elettrica per la sua eliminazione.

Esistono anche altri trattamenti alternativi che potrebbero essere associati ad altri effetti collaterali e i cui dati di efficacia sono inferiori a quelli dei precedenti trattamenti più raccomandati. Tuttavia, una revisione e una valutazione approfondite saranno fondamentali per lo specialista che, in base alle dimensioni e al tipo di lesione, può determinare il trattamento più appropriato per ogni caso.

una verruca genitale

una verruca genitale

Ci sono complicazioni se un condiloma non viene trattato?

Non trattare una verruca genitale, nel tempo, può rappresentare un rischio significativo per il paziente. Come avvertono gli esperti della Mayo Clinic, una delle maggiori complicazioni che possono derivare da questo tipo di infezioni genitali causate dal virus del papilloma umano, è l'insorgenza del cancro della cervice, mentre gli altri tipi di HPV sono strettamente associati a cancro della vulva, dell'ano, del pene, della bocca e della gola.

Gli specialisti della clinica Mayo aggiungono però anche che tali infezioni non sempre provocano questi tipi di cancro, tuttavia è sempre consigliabile eseguire i dovuti controlli ginecologici con regolarità.

Altre complicanze si riferiscono alle donne in gravidanza, poiché durante il periodo di gestazione le verruche genitali possono crescere e ostacolare la capacità di urinare. A loro volta, potrebbero causare un allungamento dei tessuti vaginali durante il travaglio e causare persino sanguinamento. Va notato che, seppur molto raramente, un bambino nato da una madre con condiloma potrebbe sviluppare verruche in gola.

Pertanto, a titolo precauzionale, si consiglia alle persone con verruche genitali di evitare il contatto sessuale fino alla fine del trattamento, in modo da contenere il contagio. Inoltre, è importante ricordare l’importanza dell' uso del preservativo che permette di ridurre il rischio di contagio delle malattie sessualmente trasmissibili.

prevenire la comparsa di condilomi

prevenire la comparsa di condilomi

Come posso prevenire la loro comparsa?

Il modo migliore per evitare di contrarre i condilomi o qualsiasi infezione sessualmente trasmissibile, è adottare sistemi di protezione come il preservativo. L'adozione di misure protettive in caso di rapporti sessuali è un modo responsabile per proteggersi da diversi tipi di infezioni o malattie di questo tipo. Per questo i medici consigliano sempre:

  • Usare preservativi in ​​lattice, che sebbene contribuiscano a ridurre il rischio di verruche genitali, comunque non protegge l'area genitale nella sua interezza.
  • Avere una buona comunicazione con i propri partner sessuali e parlare apertamente degli eventuali dubbi riguardanti la possibile trasmissione di patologie per via sessuale. È importante essere a conoscenza delle possibili malattie che il partner potrebbe aver contratto in passato.
  • In caso di dubbi o sospetti riguardo a qualunque tipo di sintomo che suggerisce la presenza di un'infezione trasmessa sessualmente, è meglio evitare i rapporti sessuali in modo da contagiare altre persone.
  • Evitare i rapporti sessuali non protetti con persone che soffrono di infezioni, che ne presentano i sintomi o che potrebbero essere stati esposti a un'infezione a trasmissione sessuale senza aver seguito alcun tipo di trattamento terapeutico.
  • Valutare la somministrazione del vaccino contro il virus del papilloma umano. Infatti la FDA (Food and Drug Administration) degli Stati Uniti ha approvato un vaccino che protegge dalla trasmissione delle verruche genitali e da quattro ceppi del papillomavirus umano che causano il cancro.

Cosa succede se non vengono trattati in tempo?

Gli specialisti di MedlinePlus spiegano l'importanza di consultare immediatamente un medico in caso di infezione o di un sospetto della sua esistenza, dal momento che se non vengono trattati questi potrebbero crescere ed evolvere, portando allo sviluppo di problemi più gravi per la salute. Inoltre, c'è sempre un alto rischio di contagio nei confronti dei propri partner sessuali.

È importante che il paziente sappia che alcuni tipi di virus del papilloma umano possono provocare nelle donne la crescita della cervice e, quindi, il rischio di sviluppare cellule tumorali che possono interessare altre zone del corpo.

condilomi

condilomi

Come è il recupero dal trattamento?

I tempi di cura e di recupero dopo l'eliminazione di un condiloma dipenderanno in larga misura dal trattamento e dalla tecnica applicata. In questo senso, i medici della North Shore University spiegano i tempi di trattamento e di recupero dipendono essenzialmente dall'ubicazione della verruca e dalla quantità di lesioni. In genere si può parlare di un periodo compreso tra le 2 e le 4 settimane.

In ogni caso è consigliabile evitare i rapporti sessuali fino a completa guarigione. Nel caso, invece, della rimozione chirurgica, il paziente può riprendere le normali attività già dopo 1 o 3 giorni, anche se il tempo di recupero complessivo potrebbe essere esteso fino a circa 4 settimane.

Quali risultati posso aspettarmi?

Quali risultati posso aspettarmi?

Quali risultati posso aspettarmi?

Anche se i trattamenti per la rimozione di verruche genitali hanno spesso risultati eccellenti, nessuno può curare o far scomparire l'infezione del papilloma virus umano, in quanto questo può rimanere in stato dormiente nel corpo anche dopo che i condilomi vengono trattati, cosa che fa aumenta anche le possibilità di recidiva degli stessi.

Infatti, gli esperti della North Shore University Health System spiegano che una persona che ha ricevuto il trattamento può comunque trasmettere l'infezione all’interno della coppia: per questo motivo i medici consigliano l'uso del preservativo, che anche se non proteggere completamente dal contatto diretto con la verruca, soprattutto a seconda della sua posizione, rappresenta comunque un mezzo di prevenzione contro l'HPV.

Complicazioni ed effetti collaterali

Complicazioni ed effetti collaterali

Complicazioni ed effetti collaterali

Ogni trattamento può causare una serie di effetti collaterali che possono influenzare in misura minore o maggiore il processo di recupero del paziente. Come spiegato dal North Shore University Health System, sia gli uomini che le donne che hanno subito un trattamento con Laser CO2 possono riscontrare la presenza di dolore, gonfiore, prurito, secrezione e persino piaghe nell'area trattata.

Per quanto riguarda l' intervento chirurgico, il paziente potrebbe soffrire di sanguinamento, rischio di infezione e dolore. Quest’ultimo può essere mitigato dalla somministrazione di farmaci analgesici nei giorni successivi all'intervento.

Le persone che si sottopongono a crioterapia possono avere un minor rischio di formazione di tessuto cicatriziale nella zona trattata. Gli effetti collaterali che possono riscontrare includono: dolore, febbre, sanguinamento, secrezioni con cattivo odore indicative della presenza di infezione.

Dubbi e domande frequenti

  • Il trattamento per la rimozione delle verruche genitali ha i risultati della prima sessione? In genere si, ma il numero di sedute può variare a seconda della tecnica utilizzate e dal numero di lesioni presenti nella zona interessata.
  • Il virus del papilloma umano causa le verruchei? Sì. Una delle manifestazioni del Papilloma Virus è la comparsa di Condilomi. Per poterli trattare devi recarti da un medico o in una clinica, nel reparto di dermatologia e venereologia, dove ti informeranno con maggiori dettagli su questa malattia e su come curarla. Una volta comparsi possono essere eliminati attraverso l'acido tricloroacetico, la podofillotossina o la crema medicinale
  • Il trattamento laser ha effetti dal primo appuntamento? Un vantaggio della chirurgia laser, oltre che essere efficace fin dalla prima seduta, è che durante il trattamento laser il tessuto adiacente e profondo non è danneggiato. Trattare le verruche genitali potrebbe però non curare un'infezione da papillomavirus umano.
  • Quale trattamento può curarli? Ci sono molti trattamenti disponibili, anche se quello che consigliamo è recarsi a una visita specialistica e far valutare il tuo caso di persona da un medico competente.
  • Come funziona l’eliminazione chirurgica delle verruche genitali? Il medico pratica un'incisione con il bisturi e applica i punti di sutura.Si esegue in anestesia locale e dopo la procedura di solito rimane una cicatrice che può essere più o meno visibile. Questa tecnica consente lo studio istologico dell’intera lesione.

Testimonianze

"Le informazioni contenute in questa pagina sono solo orientative e in nessun caso possono sostituire le informazioni fornite individualmente dal tuo chirurgo plastico, medico estetico o specialista. Se stai valutando la possibilità di sottoporti a un trattamento o a un’operazione di Chirurgia Plastica o Estetica (anche in caso di dubbi o domande) rivolgiti direttamente a un medico specializzato che ti fornirà tutti i chiarimenti opportuni. Guidaestetica non supporta né raccomanda alcun contenuto, prodotto, opinone, professionista medico né nessun altro tipo di materiale o di informazione contenuta in questa pagina o in altre parti del sito."