Richiesta supporto per ialuronidasi Faith76
Beauty Influencer
· Ieri

Dottori vi chiedo una mano... sono mesi che combatto con un filler di ialuronico (ho talloncino) fatto nel solco lacrimale in maniera impietosa. Ha fatto 2 sedute di ialuronidasi da due medici diversi... la prima è stata molto efficace ma il prodotto c'è ancora (ho fatto 2 giorni fa ecografia per esserne certa) ciò mi procura borse mai viste... da non esperta ipotizzo che una ialuronidasi fatta bene potrebbe salvare la mia situazione ma il medico che mi ha fatto la prima non sembra propenso ed ha un carattere molto difficile. Chiedo a voi se c'è qualcuno di Genova o dintorni, esperto in materia presso il quale fare visita ed eventuale trattamento...grazie a chi mi vorrà rispondere

Gentilissima avendo fatto 2 iniezioni di ialuronidasi non dovrebbe esserci così tanto ialuronico da invalidarla. Se è in ansia cerchi il consulto di un chirurgo plastico o di un dermatologo che lavori presso le cliniche universitarie della sua città. Anche se penso che con pazienza tutto si risolverà. Cordialmente. Dottoressa Serafina Ghianda

6 Risposte leggi di più
Gonfiore post filler - quanto dura? Irenene94 · 10 set 2019

Salve, Ho effettuato un filler alle occhiaie lo scorso 8 agosto. Dopo 14 giorni il gonfiore presente nella zona trattata non tende a diminuire, nonostante l’applicazione quotidiana di Ematonil. Cosa posso fare? È normale? Sono preoccupa perché temo che rimanga questa “borsa” sotto agli occhi...

Aspetterei un mese, dormendo con un cuscino in più . Se non si riduce edema progressivamente si potrà ragionevolmente pensare a scioglierlo . La zona è delicatissima e con il caldo edema e’ maggiore . Trattamento di moda ma talvolta con questo tipo di sequela . Cordiali saluti

15 Risposte leggi di più

Gentili dottore, qual è l'esame strumentale da fare per sapere con estrema precisione in che punto e soprattutto a che profondità è localizzato un filler?

Buongiorno, l unico esame strumentale e' l'ecografia dei tessuti molli, anche se e' difficile individuare con esattezza i piani anatomici nei quali e' stato iniettato il prodotto.

21 Risposte leggi di più

Buongiorno. Ho da diversi anni utilizzato acido ialuronico per riempimento solchi e labbra, naturalmente dal mio medico di fiducia. Da un anno mi è stata riscontrata la tiroide di hashimoto. Vorrei rifare il filler alle labbra, ma avendo il valore alto (104) degli Antiperossidasi, il mio dottore si rifiuta di farmelo. Probabilmente avevo già questo problema alla tiroide anche le volte precedenti, ma non sapendolo, non c'erano mai stati problemi. Vorrei un consiglio e capire se è un eccesso di zelo o se è giusto il suo rifiuto. Ma quali sarebbero eventualmente le conseguenze? Grazie

Sunmedical Center

Miglior risposta

Buon giorno, da "foglietto illustrativo" il filler non si potrebbe effettuare in pazienti con patologie autoimmuni , le hanno detto la cosa giusta. Essendo però patologie molto frequenti e non avendo riscontrato obiettivamente nessuna complicanza io faccio firmare un foglio di autorizzazione a procedere "off label" ed effettuo ugualmente il trattam ... leggi di più

16 Risposte leggi di più

Esimi dottori, Vengo ora da voi a conoscenza del fatto che si possono essere profilate problematiche che mai mi sono state prospettate al momento del trattamento (rallentamento del microcircolo per pressione del filler sullo stesso, tempi di riassorbimento molto più lunghi del previsto... ecc). La domanda è: perché il paziente non viene debitamente informato di queste eventualità al momento debito? Ora, evitando sterili polemiche, il mio unico interesse è risolvere la situazione, o meglio, tornare alla situazione pre-trattamento quantomeno. Cercherò di essere più chiaro: io partivo già con colorazione scura occhiaie e con un minimo di solco lacrimale. Il redensity 2 ha accentuato il colore scuro già presente in parte prima. Sembrerebbe essere una sorta di effetto tyndall che non si capisce se sia dato da cattivo posizionamento filler o da mia particolare conformazione e situazione occhiaie che non andava proprio trattata a monte con filler. Come vi ho detto il mio unico intento è trovare una soluzione, non polemizzare. Mi era stato detto che il filler sarebbe durato circa un anno, al termine del quale sarebbe avvenuto il riassorbimento e la mia situazione sarebbe tornata quella di prima. A distanza di 13 mesi non è così. Perchè? Voglio che mi diciate sinceramente: c'è possibilità che resti sempre così? Si tratta di filler ancora presente in loco? Quanto tempo occorre per un totale riassorbimento? Può aiutare la ialuronidasi o potrebbe fare solo ulteriori danni? Comprendere il fatto che la scarsa chiarezza e competenza di molti vostri colleghi, soprattutto al momento di effettuare il trattamento dove tutto sembra facile e veloce, causa danni e problemi al paziente che il più delle volte non sono stati preventivati e per cui poi sembra anche non esserci soluzione? Vorrei una soluzione grazie.

Salve, per un consiglio più veritiero e professionale suggerisco un consulto di persona. Cordialmente, Dott. Manuel De Giovanni

9 Risposte leggi di più
Riempimento zigomo filier Adinaflorescu · 4 set 2019

Buongiorno, Vorrei avere un parere possibilmente. Tanti anni fa ho messo delle protesi di silicone agli zigomi. Da subito uno è stato un po’ più sgonfio dell’altro, probabilmente per la mia asimmetria dovuta ad un incidente d’auto. Con il passare del tempo (20 anni) e con il cedimento fisiologico della pelle la differenza tra i due si nota tantissimo. Ho fatto un’ecografia e sta lì, non si è spostato. Mi chiedevo se per caso è possibile intervenire da sopra con qualche filler? C'è qualche rischio? O devo per forza toglierlo e fare il filler dopo?

Si faccia visitare prima da un Dentista Gnatologo perché la forma del viso e degli zigomi dipende anche dai rapporti Gnatologici tra arcate dentarie e dalla posizione spaziale della base cranica rilevabile con arco facciale di trasferimento valutando le tre curve di compensazione di Spee, Willsin e Monson ed il movimento condilare di Bennet oltre a ... leggi di più

10 Risposte leggi di più
Filler andato male, come risolvere? Marco12345 · 10 set 2019

Salve Dottori, 13 mesi fa iniziava il mio calvario con il redensity 2. La colorazione delle occhiaie è peggiorata subito e dopo 13 mesi, per quanto sia in parte scemato l'effetto riempitivo, la colorazione non si schiarisce. Sinceramente la ialuronidasi mi fa paura e non sono neanche sicuro se trova applicazione per questa problematica e se potrebbe risolvere. Tuttavia il tempo non sta aiutando e sebbene mi era stato detto che sarebbe durato circa un anno, i fatti stanno smentendo ciò. Che devo fare? Si riassorbirà mai? Se si quando? Altrimenti che soluzioni ci sono?

Gentilissima la colorazione della palpebra inferiore non viene corretta da alcun filler ma da altre metodiche. Il prodotto che cita è ottimo:naturalmente se usato con le indicazioni corrette. Diversamente potrebbe non darle i risultati sperati ma si riassorbirà. E costituito da materiali biocompatibili e completamente riassorbibili.Cordialmente. Do ... leggi di più

20 Risposte leggi di più

Salve a tutti, 2 mesi fa ho eseguito radiesse agli zigomi zona tempie e sotto contorno occhi, ho patito un dolore lancinante e subito dopo ho lamentato dolori forti agli occhi, dolori orbitali con effetto di occhio secco e pesante. Mi è stato detto di provare a usare betabioptal che mi ha eliminato i dolori orbitali però mi ha seccato gli occhi. Sono andata da un oculista dopo l'altro che mi hanno dato vari colliri per occhi secchi tra cui systane ialusol con effetto peggiorato (probabilmente a causa dei conservanti), un altro oculista mi ha diagnosticato iperemia congiuntivale a causa degli ultimi colliri usati e mi ha consigliato di provare idroflog il quale mi ha ulteriormente infiammato gli occhi. L'ultimo oculista a cui mi sono rivolta mi ha diagnosticato l'infiammazione del nervo trigemino (dovuto probabilmente a causa del filler) oltre al peggioramento visivo (porto gli occhiali) iperemia congiuntivale e infiammazione del bordo palpebrale mi ha prescritto tebarat collirio antistaminico che sto usando ma non sto gradendo molto. Ho dimenticato di dire che dopo 2 settimane dall'iniezione di radiesse ho notato che mi sono venute delle borse sul contorno occhi cioè sotto le palpebre inferiori, l'oculista ipotizza si sia sposato il radiesse. Il chirurgo che mi ha eseguito il filler è indifferente a tutto ciò, non è di supporto. Volevo provare su consiglio di un altro chirurgo la radiofrequenza per cancellare un po' il processo di smaltimento del prodotto però l'oculista me l'ha sconsigliato per evitare un uteriore peggioramento del trigemino. Sono disperata. Queste borse con il prodotto radiesse sta infiammando gli occhi e il trigemino. Cosa posso fare per stare meglio? Non c'è un metodo naturale per accelerare il processo di smaltimento tipo saune massaggi o qualcosa di caldo? Per occhi cosa posso usare per sfiammare? La radiofrequenza invece? Chiedo consigli e aiuto. Grazie.

immagino che lei abbia chiesto un aumento degli zigomi, il che giustifica l'utilizzo del radiesse. un tale aumento si può ottenere con l'iniezione fatta sul periostio e con tecnica a ventaglio. è possibile che l'ago abbia incontrato il nervo infraorbitario e sarebbe così spiegabile il dolore lancinante che ha provato. se così fosse non sarebbe l'id ... leggi di più

11 Risposte leggi di più