Ciao a tutti, volevo condividere la mia esperienza riguardo l'alopecia androgenetica che mi é stata diagnosticata circa 3 anni fa. Ho deciso di sottopormi ad un trapianto di capelli dopo aver raccolto informazioni e devo dire che sono rimasto soddisfatto del risultato. La tecnica che hanno usato é la Fue, che attualmente sembra la piú consigliata. Dopo aver fatto vari controlli, mi hanno trapiantato i bulbi dei capelli che avevo prendendoli dalla nuca e trapiantandoli nella zona diradata. La ricrescita é cominciata dopo circa 4 mesi ed é durata per un po'. Io sono rimasto soddisfatto di questa scelta...Ora posso dire di avere di nuovo i capelli e mi sento di nuovo bene con me stesso.

Adesso mi sento molto meglio dopo questa esperienza negativa.ringrazio i dottori che mi hanno seguito sempre e mi hanno fatto ritornare a sorridere. Brutta esperienza trovarsi senza capelli e non sapere come fare. Vergognarsi di uscire x la paura di essere presa in giro. Ora mi sento più forte di prima. Costo 150 euro

Correva l'anno 2000... e i capelli erano ben folti, poi tutto ad un tratto si sono diradati fino ad arrivare in piazza!! Sto ragionando se intervenire e come. Ci sono diverse possibilità ma non mi convincono, ho sentito parlare della tecnologia Rigenera. Potrebbe essere una soluzione prima del trapianto.

Ho 33 anni e da un paio di mesi sto notando una caduta di capelli impressionante. Mi sto informando per dei trattamenti perché vorrei cercare di prevenire. Sono aperto a varie possibilitá.

Sto valutando le nuove tecniche per rallentare la caduta dei capelli da alopecia androgenetica lieve. Sono consapevole che è un processo irreversibile ma favorire il rallentamento forse serve.. Mi piacerebbe trovare un centro MEDICO sincero, aggiornato e serio su cui appoggiarmi e condividere l'esperienza con la community. Sono abbastanza documentato sull'argomento (da profano ovviamente, non sono un medico) e non vorrei trovarmi nelle solite strutture che vogliono solo spillarti soldi o proporre i soliti farmaci dannosi. L'alopecia maschile è una malattia su cui c'è ancora troppa vergogna a parlarne, per non parlare della derisione sociale su un problema sentito nell'intimo delle persone. Recentemente ho eseguito due trattamenti PRP di cui sto valutando l'efficacia.

Un paio di settimane fa mi hanno diagnosticato l'alopecia androgenetica e a dire la veritá la cosa mi ha buttato un po' giú, vista la mia giovane etá. Ultimamente non faccio che cercare informazioni su internet per leggere esperienze e testimonianze di chi ha combattuto questo problema...so di farmaci di prossima uscita e di cure a base di PRP, plasma arricchito di piastrine, con cui ti prelevano del sangue, lo trattano e poi viene rimesso nel cuoio capelluto. Ma siceramente non so come gestire la cosa... grazie per il vostro sostegno...

Sinceramente ne ho sentite tante per la cura della caduta dei capelli che non ne posso piú. Ho iniziato col famoso bioscalin, facendo un ciclo di 3 mesi per poi continuare (dopo non aver visto risultati) con altri prodotti prescritti da ben due dermatologi diversi. Risultato nessuno (tranne quello di aver speso soldi per niente) e sinceramente sto cominciando a pensare seriamente ad un trapianto di capelli... qualcuno l'ha fatto? Esperienze al riguardo?

Ho subito un intervento per eliminare una zona in cui avevo sviluppato una chiazza alopecia cicatriziale, l'intervento si è svolto eliminando chirurgicamente la zona, ma data la tensione, data la dimensione della chiazza, il residuo di cicatrice è risultato pari (se non più grande) del problema iniziale.. fosse ora non lo farei più! Ora mi toccherà rivedere la cicatrice a fior di quattrini!