Ormai sono passati quattro anni da quando ho preso una delle decisioni più importanti della mia vita: rinascere. Mi sono rivolta al professor Angrisani che mi ha immediatamente consigliato di sottopormi ad un intervento di sleeve. Qualche mese successivo - dopo aver effettuato i dovuti esami- mi sono sottoposta all'operazione. Ero felicissima. Avevo passato la maggior parte della mia vita a sottopormi a diete insoddisfacenti ottenendo, come risultato, la ripresa di tutti i kg persi. Ero ormai demoralizzata e disillusa. Ma poi ho iniziato a vedere subito i primi risultati. Mi sono impegnata. Ho dato il meglio di me e, vedere che finalmente stavo dimagrendo, mi ha resa la ragazza più felice del mondo. Perdevo peso in maniera graduale. Andavo in palestra, mi sentivo sempre meglio. A ventiquattro anni non si può pesare 138 kg, non si vive così, si sopravvive... Ad oggi, dopo 4 anni, ho perso 68 kg. Mi si è aperto il sipario di una nuova vita. Molte persone che decidono di sottoporsi ad interventi di riduzione allo stomaco credono che con l'operazione tutti i problemi spariranno in un attimo, non è così, la sleeve è un'opportunità da saper sfruttare, non bisogna cullarsi " perché tanto ho uno stomaco minuscolo" bisogna lavorare ogni giorno su se stessi e cercare di non cadere in tentazione. A chi mi chiede: "lo rifaresti"? Rispondo sempre con "altre milioni di volte".

Ricostruttiva step 2
Mary193
Beauty Influencer

Dopo 1 anno e 9 mesi dal by-pass gastrico ho effettuato il secondo intervento di ricostruttiva. Addominoplastica con chiusura dei retti addominali effettuato in regime di ssn il 21/12. Ancora convalescente, dolori sopportabili anzi direi più che dolore è fastidio. Spero continui così la ripresa. Chiuso la muscolatura ed eliminato il lembo di pelle pendula soprattutto localizzato (nel mio caso) sopra il pube. Il taglio è da fianco a fianco in previsione di una torso plastica inferiore.

Sono una ex obesa che ha perso più di 90 kg con tanto impegno, dieta ed attività fisica. Come ben sapete un calo ponderale notevole fa sì che una volta persi tutti questi chili il tuo corpo abbia un eccesso di pelle elevato. Io non riuscivo nemmeno a guardarmi allo specchio, avevo raggiunto un grande obbiettivo ma il mio corpo mi rendeva triste, fragile, insicura e debole. Fino a che un bel giorno tutto cambiò quando incontrai il dott. Matteo D'Ambrosio, un grande medico e soprattutto un grande uomo, con il quale iniziai il mio percorso di eliminazione della pelle in eccesso e ricostruzione. È stato un percorso molto intenso e difficile, ma avendo avuto al mio fianco un medico così unico e bravo tutto è stato più facile. Ora ho 28 anni e grazie a questo uomo io ora sorrido alla vita e mi guardo orgogliosa allo specchio. In più ho iniziato a fare anche la modella e la fotomodella! Non avrei mai pensato di poter essere così felice e devo tutto a queste operazioni e al mio medico che ormai per me è come un angelo. Consiglio vivamente di farvi seguire da lui che a mio parere ha fatto con me dei miracoli.

Riesco a guardarmi cn gusto allo specchio anche di profilo ...ho perso 17 kg in 7 mesi e il mio pancione è sparito....piano piano lo so ma il medico mi dice che stò procedendo alla grande.....e quando ogni 2 mesi mi reco al controllo e vedo i neo operati mi sento ancora più magra e dico fra me e me...oddio ma io ero così come ho fatto a nn rendermene conyo prima.VOrrei in primis ringraziare il mio chirurgo LUCA MONTANARI della clinica Montanari a MORCIANO DI ROMAGNA e a tt quanti mi hanno aiutata a farmi sentire quella che sn oggi.Un abbraccio pure alla mia nutrizionista e psicologa....vi lovvo

ho ripreso possesso della mia vita e soprattutto della voglia che avevo di camminare cosa che non facevo piu da tempo il mio quotidiano prima dell intervento era un incubo pesavo 110 kg ora ne peso 67 altezza 1,50 ho sempre pesato 50 kg ed averne il doppio era una tragedia solo che ora a piu di un anno dell intervento resto ancora sopra di 15 kg che spero di perdere ho sempre lo stomaco gonfio per quanto riguarda il mangiare le dosi sono minime divise in piu pasti piccoli non mangio dolci ma integro con verdure pasta minestre ecc Come mai a differenza di molti da inizio intervento perdo una media di 2kg al massimo 4 al mese? Perderò questi 15 kg che ancora mi porto dietro?In totale ho perso 40kg ma ne mancano ancora 15 ed in piu ho anche la tiroide che funziona molto e sto prendendo tapazole Grazie Distinti saluti

Salve ho 53 anni e un indice di massa corporea di 29,9 sono al primo stato di obesità, ma oltre a questo ho problemi di pressione alta , problemi con reni policistico e il peso per questo deve essere normale. Mi sono informata su diverse tecniche per il palloncino come ad esempio il palloncino Elipse . Sono andata dal dottor Quartararo a Firenze e dopo una visita mi ha consigliato di mettere palloncino gastrico tradizionale. Elipse non potevo metterlo in quanto avendo subito un intervento con robotica ai reni avrei avuto problemi per espellere naturalmente detto palloncino. Così ho deciso di mettere il palloncino gastrico Orbera365 della durata di un anno. Fatto visita con psicologa che mi ha ritenuto idonea e così il 9 gennaio mi sono messa il palloncino. Messo con anestesia quindi non ho avuto problemi , tornata in camera della clinica ho avuto un po’ di nausea ma con i farmaci passati. La sera quando sono tornata a casa dal day ospital sono riuscita solo a bere un po’. Il giorno dopo ero già a lavoro faccio la banconiera è stata un po’ dura per la nausea ma con i farmaci tutto sotto controllo. Poi devo mangiare dieta liquida per 4 giorni (semolino con parmigiano ,stracchino e olio) il primo pasto non sono riuscita a finirlo ma adesso va alla grande.Ho già perso 4 kg. Sono opto contenta e determinata a seguirà il regime alimentare e ad avere un nuovo stile di vita. Lo consiglierei. Ma non Elipse, in quanto le persone che erano in clinica con me e lo avevano messo sono state malissimo con vomito crampi e quando sono uscite erano veramente devastate. Sarà soggettivo è vero ma tre su tre sono state male.

Sono trapiantato di fegato e dopo l'operazione sono notevolmente aumentato e dovendo fare un intervento di laparocele dovevo assolutamente diminuire di peso. Nell'aprile scorso mi hanno messo un palloncino gastrico e con un po' di attenzione a quel che si mangia ho perso in sei mesi 18 chili. Non avendo completamente raggiunto l'obiettivo dovevo perdere 30Kg.ho accettato di riposizionarne un'altro da 759 cl al posto del precedente da 650 cl con un nuovo obiettivo di perdere ulteriori 10 Kg. Devo assolutamente raggiungere l'obiettivo. Ci sentiamo fra sei mesi

Avendo un indice di obesità 41 ho deciso di provare il palloncino intragastrico, a mie spese (2500 euro). L'introduzione non è stata problematica, essendo in anestesia totale. Ad un mese dall'intervento, però, mi rendo conto che non è la soluzione per me: non sapevo stare a dieta prima e non riesco a starci ora che ho il palloncino. In effetti, se qualcuno sa seguire una dieta, del palloncino non ha bisogno. Io non ho perso peso. La mia dieta prevedeva 40 gr di carne o formaggio e 100 di verdure cotte a pasto, se qualcuno riesce a mangiare così poco, il palloncino non gli serve; se uno sa di non riuscire a mantenere una dieta rigida, il palloncino non aiuta. Non do comunque la colpa al dispositivo o ai medici, se c'è una colpa è solo mia.

Sono rinato dopo l’operazione perché ho acquistato di nuovo la fiducia in me stesso, riuscendo di nuovo a mettermi in gioco con le persone che mi circondavano ed essere non guardato sempre con l’aria di chi è in difetto, ma qualcuno che ha più rispetto verso di se. E poi ho migliorato la vita sentimentale, sessuale, in generale la vita mi è cambiata, ho ritrovato il gusto di vivere e il gusto di poter passeggiare e giocare con i miei figli tranquillamente.

Finalmente sono felice oltre che in salute! Ho 25 anni, fin da piccolina sono stata sempre una bambina cicciottella, da adolescente ero semplicemente un po’ in carne finché verso i 19 anni ho incominciato a ingrassare senza freno fino a raggiungere i 115 kg, nonostante facessi sport e mangiassi abbastanza bene. Intraprendere questa scelta è stata la migliore della mia vita. I risultati si sono visti fin da subito, e grazie a questa decisione e alle visite che ho eseguito per intraprendere questa via ho anche scoperto dei gravi problemi di salute di cui mi sarei potuta accorgere troppo tardi. Ora sono sana e sto tornando davvero in forma! Provare per credere!

Ho 46 anni ho fatto una riduzione dello stomaco pesavo127 kg adesso ne peso 86 vorrei fare anche un intervento per togliere gli ultimi Rotolini perché cho e grosso e dice di stare bene con se stesso e una menzogna si racconta le favole da solo o sola l'intervento non è doloroso e il percorso un po' faticoso ma quando vedrete i risultati poi sarete contenti io da una 62 a una 48 di pantalone non ci avrei giurato per tutto l'oro del mondo . Adesso vorrei fare un ultimo ritocco ma non in ospedale perché ho visto le cicatrici che ti fanno rimanere e più tosto evidente che la pelle non è la loro non mi posso permettere un intervento privato e mi dispiace però è una cosa che secondo me vale la pena per chi a problemi di sovrappeso le consiglio è consigli anche a chi può permetterselo un secondo intervento quello che vi modellera del tu tutto spero di essere stato utile.

Ciao a tutti, ho provato la dieta del sondino, peró senza sondino (dopo averne parlato anche con una dottoressa) e durante la prima settimana, cioé appena iniziata, ho perso quasi 4 chili in 7 giorni, anche se devo ammettere che ero senza energie e mi sentivo bella nervosa mentre la facevo...Avevo sostituito colazione e pranzo con il beverone proteico (una miscela di proteine in polvere), mentre a cena mangiavo una porzione di carne o pesce con verdure o insalatone. Niente pane, carbodraiti e zuccheri... I primi giorni sono stati tremendi e infatti ero alquanto nervosa. In piú lo stimolo della fame non mi abbandonava, lo stomaco brontolava spesso... non so se era fame nervosa o che. Il trattamento ha durata variabile... io devo essere sicera, non sono stata costante col mantenimento, perché alla fine volevo stare bene senza avere l'ossessione del cibo. Tutto dipende da come affronti questo tipo di trattamento, anche se ero motivata. piú che altro la volevo sperimentare!

Salve a tutti, mi chiamo Eddy,ho 59 anni e sono qui per raccontare la mia esperienza. Nel marzo del 2013,quindi avevo già quasi 56 anni, mi sono sottoposta ad un intervento di chirurgia bariatrica,per la precisione la sleeve.Da bambina sino ai 7 anni,ne sono testimoni le foto di quel tempo,sono stata una bimba normopeso,poi verso i 10 anni,negli anni dello sviluppo,ho iniziato ad ingrassare. Negli anni a seguire non sono stata obesa ma ero sempre la più cicciotella tra le mie amiche.Fino ad arrivare ai 40 anni in cui la situazione è precipitata ed è stato un continuo e costante aumento di peso,complici una menopausa precoce e il fatto che avessi smesso di fumare,fino ad arrivare a pesare 100 kg.Mille diete,pillole (malefiche) trattamenti di ogni genere che mi facevano perdere momentaneamente peso per poi riacquistarlo con gli interessi.Così ad un'età più che adulta ho preso questa decisione,ho perso 35 kg,sto benissimo e sono strafelice.

Ben 3 anni fa ho fatto il trattamento della dieta al sondino. Mi sono trovata molto bene all'epoca ma adesso ho nuovamente preso numerosi chili e voglio sottopormi alla stessa terapia. Avendo già provato il trattamento in questione non ho alcuna paura. L'intervento è andato bene e sono rimasta soddisfatta del risultato. Purtroppo dopo vari cambi nella vita privata e professionale mi ritrovo nuovamente nella situazione di prima però adesso il problema è che non ho 10 gg di seguito disponibili per fare il trattamento se non d'estate per cui mi interessa sapere chi potrebbe farlo in quel periodo.