Ilaria Berselli
Ilaria Berselli
Copywriter e redattrice con esperienza in giornalismo e comunicazione. I suoi articoli sono incentrati soprattutto su attualità, salute e benessere.
Creazione: 29 feb 2016 · Aggiornamento: 8 mar 2019

Informazione addizionale

Navigazione

  • Introduzione
  • Cos’è il Laser CO2 frazionato?
  • Per cosa si usa il Laser CO2 frazionato?
  • Per chi è indicato il trattamento con il Laser CO2 frazionato?
  • Come trovo il mio specialista?
  • Cosa succede durante la prima visita?
  • Come si svolge la procedura?
  • Quali risultati si ottengono con il Laser CO2 frazionato?
  • Quali sono i rischi o gli effetti collaterali del Laser CO2 frazionato?
  • Dubbi e domande frequenti
  • Testimonianze
  • Bibliografia

Introduzione

I laser utilizzati per i trattamenti estetici sono tanti, la tecnologia alla base è sempre la stessa, ma ognuno di loro ha delle caratteristiche specifiche. 

Uno dei laser più conosciuti e più diffusi è il Laser CO2 frazionato, un dispositivo che permette di intervenire con soddisfazione su gran parte degli inestetismi cutanei, dalle rughe superficiali fino alle macchie della pelle. Il suo grande vantaggio, rispetto ad altri trattamenti più invasivi, è che interviene unicamente sull'inestetismo da trattare, lasciando il resto dell'epidermide inalterata.

funzionamento del laser co2

Cos’è il Laser CO2 frazionato?

Il Laser CO2 frazionato è un laser al biossido di carbonio ed è una versione più aggiornata ed evoluta del Laser CO2. Con questo sistema, spiega il Prof. Mario Dini,  il raggio di luce emesso dal laser colpisce solamente dei punti molto precisi, lasciando intatto il resto della superficie della pelle. L’azione del laser induce un processo di rigenerazione dei tessuti, ottenendo l’effetto detto di “skin resurfacing” e stimolando la produzione di elastina e collagene, due sostanze fondamentali per mantenere la pelle giovane ed elastica. Proprio per questo motivo è un trattamento molto indicato per il ringiovanimento della pelle del viso, del collo e delle mani.

Questa tecnica permette non solo che il fastidio e disagio del paziente venga ridotto, ma permette anche che il recupero e la guarigione possano avvenire in tempi rapidi.

*Video ceduto dal Dott. Logatto

Per cosa si usa il Laser CO2 frazionato?

Gli usi del Laser CO2 frazionato possono essere davvero tanti, come afferma anche il Dott. Antonello Tateo:

  • macchie senili
  • macchie solari
  • melasma
  • cloasma
  • cicatrici traumatiche
  • cicatrici da acne e pori dilatati
  • rughe degli occhi
  • rughe delle labbra
  • rughe del collo
  • ringiovanimento delle mani
Laser co2 risultati

*Immagine ceduta da Clinica Laser

Per chi è indicato il trattamento con il Laser CO2 frazionato?

Tutti pazienti, uomini e donne, che hanno raggiunto il completo sviluppo fisico e che godono di una buona salute possono sottoporsi a un trattamento con il Laser CO2 frazionato.

Tuttavia, ci sono alcuni casi specifici in cui è sconsigliato utilizzare questa tecnica perchè si potrebbero formare delle alterazioni della pigmentazione della pelle. Il Dott. Giacomo Urtis chiarisce di quali casi si tratta:

  • persone con carnagione scura
  • pazienti che hanno assunto il farmaco anti acne Roaccutane nell'ultimo anno
  • soggetti con infezioni cutanee attive (batteriche o virali)

Come trovo il mio specialista?

Per eseguire un trattamento di Resurfacing con il Laser CO2 frazionato bisogna rivolgersi a un medico chirurgo specializzato in Chirurgia Plastica e Ricostruttiva, in Dermatologia e Venereologia oppure che abbia conseguito un diploma in Medicina Estetica. In ognuno di questi casi bisognerà anche accertarsi che si tratti di un medico accreditato ed iscritto all'Ordine dei Medici e Chirurghi.

Per raccogliere quante più informazioni possibili sulla qualità del lavoro svolto dal medico a cui stai pensando di affidarti ti invitiamo anche a consultare le opinioni dei suoi pazienti e le immagini dei risultati ottenuti.

prima visita Medicina Estetica

Cosa succede durante la prima visita?

La prima visita serve allo specialista per determinare se effettivamente ci sono le indicazioni corrette per poter eseguire in sicurezza e con successo il trattamento.

Prima di tutto il medico avrà bisogno di essere messo a conoscenza di tutti i dettagli della vostra storia clinica, del vostro stato di salute e anche del vostro stile di vita.

In seguito il medico dovrà analizzare le condizioni di partenza e il grado dell’inestetismo, quindi per esempio, valuterà l'elasticità cutanea, l’estensione delle macchie cutanee o la profondità delle cicatrici da acne. Questa valutazione gli servirà per poter fare una previsione del numero di sedute necessarie per conseguire gli obiettivi desiderati dal paziente e anche per capire se potrebbero esserci eventuali controindicazioni.

Talvolta prima di iniziare il ciclo di sedute di Laser CO2 frazionato, il medico potrebbe prescrivere una profilassi contro l’herpes con farmaci antivirali e antibatterici o con antibiotici, come suggerisce il Prof. Mario Dini.

laser frazionato quante sedute

Come si svolge la procedura?

Il primo passo per iniziare la procedura è quello di pulire l’area su cui si dovrà intervenire e, nel caso in cui il laser dovesse essere utilizzato sul viso, si dovranno rimuovere i residui di trucco, precisa il Dott. Nicola Standoli.

Durante la seduta il paziente avverte, generalmente, soltanto un lieve fastidio che può essere alleviato applicando un gel anestetico e un getto di aria fredda, rassicura il Dott. Antonello Tateo.

Il trattamento con il Laser CO2 frazionato può essere eseguito nello studio medico e ha una durata compresa tra i 10 e i 30 minuti a seconda dell’area da trattare e delle caratteristiche del paziente. Il numero delle sedute può variare molto a seconda della risposta soggettiva di ogni paziente, in genere si consiglia di eseguire minimo da 3 a 5 sedute, che devono essere eseguite a distanza di 40 giorni una dall’altra e non si devono tenere durante la stagione estiva.

Laser cos resurfacing

*Immagine ceduta dal Prof. Luca Siliprandi

Quali risultati si ottengono con il Laser CO2 frazionato?

Il Dott. Andrea Alessandrini afferma che il recupero è immediato e che il risultato che si ottiene è quello di un effetto lifting: la pelle risulta più luminosa, compatta, uniforme ed elastica, quindi nel complesso ringiovanita. Inoltre, si potrà notare che le macchie scompariranno e le rughe più superficiali risulteranno attenuate e meno marcate.

I risultati sono progressivi e possono essere apprezzati dopo 1 o 2 mesi dalla prima seduta, quando la pelle avrà avuto il tempo di rinnovarsi e di poter aumentare la produzione di collagene.

Dopo il trattamento la pelle apparirà arrossata per circa un giorno e potrebbe essere molto secca nei giorni successivi, quindi in genere si consiglia di utilizzare una crema idratante o acqua termale. Inoltre, nei giorni seguenti alla seduta potrebbero formarsi delle crosticine e desquamazione, sintomi che passeranno da soli con i giorni quando la pelle si sarà rigenerata.

Infine, bisogna aggiungere che per evitare di compromettere i risultati è importante evitare l’esposizione al sole per almeno 2 settimane sia prima che dopo il trattamento.

Laser co2 frazionato rischi

Quali sono i rischi o gli effetti collaterali del Laser CO2 frazionato?

Il Dott. Antonello Tateo precisa che non si sono particolari complicazioni da segnalare per il Laser CO2 frazionato. L’importante è non sottoporsi a questo trattamento se si ha la carnagione scura, perché potrebbero formarsi delle iperpigmentazioni. Nel caso in cui si soffrisse di herpes bisognerà avvisare il proprio medico per poter fare la profilassi prima del trattamento, dal momento che il laser potrebbe favorire la formazione nei pazienti predisposti.

Tra gli effetti successivi al trattamento, che rientrano nella normalità e che possono essere alleviati con l’applicazione di una crema lenitiva, il Dott. Urtis, evidenzia i seguenti:

  • gonfiore e moderato bruciore (24 ore)
  • rossore (fino a 5 giorni)
  • crosticine (cadranno da sole dopo qualche giorno)

Dubbi e domande frequenti

  • Il Laser CO2 frazionato elimina definitivamente le cicatrici da acne? “Il risultato è definitivo, sempre che non si abbia una recidiva dell’acne”, Centro Medico Genesy
  • Il Laser CO2 frazionato è doloroso? “No, ma potrebbe essere un po’ fastidioso ed è possibile applicare una pomata anestetica 30 minuti prima dell’inizio della seduta”, Dott. Nicola Standoli
  • Cosa succede dopo il trattamento con Laser CO2 frazionato? “Dopo il trattamento si formeranno un po’ di rossore e di desquamazione, ma dopo qualche giorno questi effetti si attenuano”, Dott. Cristiano Biagi
  • Quando potrò prendere il sole? “Bisogna essere molto cauti, aspettare almeno 30 giorni e utilizzare sempre un filtro totale”, Studio medico BiospheraMed
  • Dopo quanto tempo mi potrò truccare? “Anche il giorno dopo”, Dott. Antonello Tateo
  • Quanto tempo devo aspettare per vedere i risultati? “Da 1 a 3 mesi”, Prof. Mario Dini

Testimonianze

"Le informazioni contenute in questa pagina sono solo orientative e in nessun caso possono sostituire le informazioni fornite individualmente dal tuo chirurgo plastico, medico estetico o specialista. Se stai valutando la possibilità di sottoporti a un trattamento o a un’operazione di Chirurgia Plastica o Estetica (anche in caso di dubbi o domande) rivolgiti direttamente a un medico specializzato che ti fornirà tutti i chiarimenti opportuni. Guidaestetica non supporta né raccomanda alcun contenuto, prodotto, opinone, professionista medico né nessun altro tipo di materiale o di informazione contenuta in questa pagina o in altre parti del sito."