Chiedi al dottore Risolvi i tuoi dubbi!

Post mastoplastica additiva seno tuberoso

Stefania3367 · Napoli (Città) · Creazione: 26 nov 2019 · Aggiornamento: 4 dic 2019

Ciao, 10 giorni fa mi sono sottoposta a un intervento di mastoplastica additiva sottoghiandolare. Partivo da una seconda scarsa e mammella tuberosa. Il chirurgo mi ha impiantato protesi Mentor tonde 350 cc alto profilo. Mi disse che il seno non sarebbe stato rotondo del tutto ma dal non averlo rotondo ad averlo praticamente uguale a prima solo un po’ più grande ce ne vuole!!! Sono molto scontenta e parlandone col dottore mi ha detto di aver fatto il possibile per appiattire la parte più sporgente, ma qui il vero problema (a parer mio, parlo da ignorante e insoddisfatta) è che la mia areola punta comunque verso il basso, cosa che ho esplicitamente detto al mio dottore che volevo all’insù o quantomeno al centro del seno in modo che la parte inferiore potesse essere normale. Ora sono molto spaventata, ho paura che col passare dei giorni il difetto si accentui ulterioremente... in più ho provato a indossare indumenti senza reggiseno (che è un mio sogno) e di profilo sono veramente orribili. Per favore sapete dirmi qualcosa

13 Risposte

Tutte le risposte a questa domanda sono di dottori reali
  • Dott. Leonardo Michele Ioppolo

    Miglior risposta
    30 nov 2019 ·

    2345 Risposte

    Difficile essere corretti nella diagnosi basandosi su una foto... in linea generale la protesi potrebbe scendere un filo (dipende dal tipo di protesi e dalla tecnica) ma onestamente sembra che le sue mammelle fossero ptosiche di partenza, in quel caso l'assenza di cicatrici intorno all'areola fa pensare che sia stata eseguita solo una mastoplastica additiva e non una contestuale mastopessi.
    Ovviamente sono solo ipotesi.. ne parli con il suo chirurgo.
    Domanda semplice... era un chirurgo plastico ad effettuare intervento o si è rivolta a un chirurgo senza specializzazione?
    Cordialmente
    DR. Leonardo M: Ioppolo
    Chirurgo PLASTICO EBOPRAS
    Calabria

  • Dott. Giovanni Maurizio Gravili

    4 dic 2019 ·

    5 Risposte

    Egregia Sig.ra, 10 giorni sono troppo pochi per valutare il risultato. L'edema della porzione superiore delle mammelle potrebbe in questa fase dare un aspetto innaturale ed insoddisfacente. Per poter valutare in maniera attendibile il risultato dovrebbe aspettare almeno i prossimi sei mesi.
    Buona giornata

  • Dr. Luca Grassetti

    3 dic 2019 ·

    56 Risposte

    Cara Stefania,
    Chiedo se non le fosse stata proposta subito una mastopessi con protesi. Attenderei 6 mesi e se persiste farei una mastopessi

  • Dott. Carlo Magliocca

    2 dic 2019 ·

    1069 Risposte

    Carissima Stefania, la mammella tuberosa è una malformazione difficile da correggere e deve essere affidata a chirurghi esperti. Non basta una protesi a correggere la malformazione, occorre allestire lembi di ghiandola per poter correggere ed integrare il polo inferiore. Tecniche descritte in letteratura, non c’è nulla da inventare!!!
    Carlo Magliocca
    Specialista in chirurgia plastica e estetica dal 1985

  • Dott. Massimo Corso

    1 dic 2019 ·

    385 Risposte

    Chiarisca col suo chirurgo. La foto è storta e poco chiara.
    Di certo se non era possibile in prima battuta, si potrà ottimizzare il risultato con una correzione round block.
    Attenda e segua le sue indicazioni

  • Dott. Sergio Delfino

    29 nov 2019 ·

    662 Risposte

    Gentile Stefania,
    per una valutazione oggettiva occorre attendere ancora qualche settimana, tuttavia se le sue mammelle avevano il complesso areola-capezzolo non correttamente posizionato, sarebbe stato necessario prevedere un suo spostamento intra operatorio.
    Cordiali saluti
    Dr. Sergio Delfino

  • Dott. Nicola Catania

    28 nov 2019 ·

    3571 Risposte

    NON SI CAPISCE SE è STATA CORRETTA LA MALFORMAZIONE,ALTRIMENTI RIMARRA' COSI,SI FACCIA CHIARIRE DAL SUO CHIRURGO
    SALUTI
    NICOLA CATANIA

  • Dott. Stefano Malloggi

    28 nov 2019 ·

    1122 Risposte

    Buongiorno attualmente l’unica cosa da fare è attendere almeno sei mesi che le protesi si stabilizzino esoandano il polo inferiore e scendano successivamente molto probabilmente occorrerà una pessi periareolare per far risalire l’areola, cordiali saluti Dr Malloggi

  • Dott. Marco Galati

    28 nov 2019 ·

    40 Risposte

    Dalla foto non si capisce bene il quadro clinico. Io le consiglio di attendere qualche mese affinche’ le protesi si assestino; normalmente scendono un po e il capezzolo dovrebbe salire leggermente. Se non risolve il problema, successivamente troverà di sicuro una soluzione con il suo chirurgo!
    Cordiali saluti
    Dott Marco Galati

  • Dott.ssa Rita Solinas

    28 nov 2019 ·

    90 Risposte

    La correzione della mammella tuberosa prevede un approccio tecnico specifico non solo l'impianto delle protesi,dalle foto sembrerebbe che Lei sia stata sottoposta esclusivamente a mastoplastica addittiva,
    per cui temo che il risultato da Lei immaginato non
    sarà del tutto raggiunto.
    Cordiali saluti

  • Dr. Alberto Peroni Ranchet

    27 nov 2019 ·

    11382 Risposte

    normalmente la protesi si assesta verso il basso e quindi le areole si alzano. Deve aspettare qualche mese per una valutazione definitiva. dr.Peroni Ranchet

  • MySelf | Beauty Clinic

    27 nov 2019 ·

    13 Risposte

    Salve, torni dal suo chirurgo e chieda spiegazioni, dalla foto postata la correzione del seno tuberoso non sembra sia stata fatta, l'unica cosa che si evince è l'impianto delle protesi.

  • Dott. Stefano De Luca

    27 nov 2019 ·

    23 Risposte

    Buongiorno, dalla foto postata e dal suo breve racconto è evidente che non è stata effettuata alcuna correzione ghiandolare per la tuberosità mammaria. Purtroppo il risultato che ha ottenuto non migliorerá più di tanto. Ne parli con il suo chirurgo, con buona probabilità senza un intervento correttivo non otterrà il risultato desiderato. Resto a sua disposizione.

Topic più popolari

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.