Chiedi al dottore Risolvi i tuoi dubbi!

Mastoplastica riduttiva mutuabile

Jessica139 · 18 set 2013

Buonasera, ho 25 anni, sono alta 1.60 e ho il seno troppo grande.Porto una quarta sul seno sinistro e una quinta sul destro e vorrei operarmi.E' possibile farlo in convenzione? Mi stanno venendo i "buchi" sulle spalle, tendo a stare sempre curva in avanti ed inizio ad avere mal di schiena molto spesso, senza contare che non posso praticare sport perché mi provoca dolore al seno. Abito in Friuli e volevo sapere se ci sono ospedali che mi farebbero l' intervento in convenzione. Grazie

59 Risposte

  • Dott. Cristiano Biagi

    Miglior risposta
    23 set 2013 ·

    1806 Risposte

    Salve Jessica,
    Da quanto riporta direi che il suo caso non rientra nel quadro di una gigantomastia, quindi difficilmente troverà un chirurgo plastico che la operi in regime di mutualità.
    Saluti,

  • Gentile paziente,
    le consigliamo in prima battuta di rivolgersi presso una struttura ospedaliero universitaria, all'interno di un reparto di chirurgia plastica e ricostruttiva.
    Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY

  • Dr. Ignazio Sapuppo

    2 ott 2018 ·

    15845 Risposte

    Solo in caso di ginecomastia può fare l’intervento a spese del SSN

  • Dr. Alberto Peroni Ranchet

    1 ott 2018 ·

    10173 Risposte

    per fare l'intervento con il SSN la sua situazione deve essere classificata come gigantomastia. Dr.Peroni Ranchet

  • Dott. Leonardo Michele Ioppolo

    1 ott 2018 ·

    2210 Risposte

    Il problema alla schiena e alle spalle può essere correlato alla macromastia, quello all'anca va indagato per trovare altre cause.
    Detto questo, si rivolga a un ospedale universitario, la inseriranno in lista d'attesa SSN se le caratteristiche del suo seno sono compatibili con le linee guida
    Dr. Leonardo M. Ioppolo
    Chirurgo Plastico EBOPRAS
    Calabria

  • Dottor Gianluca Campiglio

    24 set 2018 ·

    1690 Risposte

    Visito es opero solo a Milano ma sono specializzato in questo genere di operazioni tanto da temere spesso conferenze sull’argomento in Italia ed all’estero. Venga a trovarmi a Milano per una visita senza impegno e un preventivo personalizzato

  • Gentile paziente,
    probabilmente si renderà necessario un intervento, ma occorre una visita per esserne certi.
    Le consigliamo di farsi seguire dal suo chirurgo.
    Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY

  • Dr. Ignazio Sapuppo

    20 set 2018 ·

    15845 Risposte

    Contatti il suo chirurgo e si rechi a visita

  • Dr. Alberto Peroni Ranchet

    19 set 2018 ·

    10173 Risposte

    probabilmente bisogna intervenire. Dr.Peroni Ranchet

  • Dott. Nicola Catania

    19 set 2018 ·

    2180 Risposte

    SI FACCIA VEDERE DAL SUO CHIRURGO
    SALUTI
    NICOLA CATANIA

  • Dott. Carlo Magliocca

    19 set 2018 ·

    735 Risposte

    Mi spiace ma credo che lei debba essere sottoposta ad una revisione chirurgica. Non si tratta di edema ma, dopo 4 mesi, si tratta presumibilmente di un ematoma organizzato. La invito a confrontarsi serenamente con il suo chirurgo e vedrà che insieme troverete la strada corretta per risolvere il problema.
    Un caro saluto
    Carlo Magliocca
    Specialista in chirurgia plastica e estetica dal 1985

  • Dott. Leonardo Michele Ioppolo

    18 set 2018 ·

    2210 Risposte

    Cara signora la cosa migliore è seguire i consigli del chirurgo che l'ha operata che sa esattamente che tecnica ha utilizzato e può consigliarla sulla convenienza di un drenaggio chirurgico o dell'attesa.
    Dr. Leonardo Ioppolo
    Chirurgo Plastico EBOPRAS
    Calabria

  • Dott. Marco Gerardi

    18 set 2018 ·

    3362 Risposte

    Buongiorno cara Signora consulti il collega che l’ha operata. Se dopo 4 mesi l’ecografia dice infarcimento emorragico trattasi di ematoma organizzato e non edema che è invece solo gonfiore e liquido non emorragico tipico dell’infiammazione. Se la zona è arrossata e dolente , l’ematoma va evacuato anche dopo 4 mesi con piccolo intervento chirurgico ambulatoriale.
    Cordialmente grazie
    Dott Marco Gerardi

  • Dott. Marco Gerardi

    15 giu 2018 ·

    3362 Risposte

    È normale porti pazienza. Cordialmente grazie
    Dr Marco Gerardi

  • Dott. Leonardo Michele Ioppolo

    15 giu 2018 ·

    2210 Risposte

    Per far scomparire edema possono passare dai 3 ai 6 mesi... deve attendere con fiducia... non ci pensi..

  • Gentile paziente,
    per ottenere un completo assestamento con conseguente riduzione del gonfiore post operatorio possono essere necessari da tre a sei mesi.
    Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY

  • Dr. Alberto Peroni Ranchet

    15 giu 2018 ·

    10173 Risposte

    Può essere necessario aspettare 2/3 mesi. Dr.Peroni Ranchet

  • Gentile paziente,
    come le hanno detto i colleghi, la mastoplastica riduttiva serve a ridurre il seno, la mastopessi a sollevarlo.
    Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY

  • Dr. Ignazio Sapuppo

    17 mag 2018 ·

    15845 Risposte

    Sono due tecniche che consentono: la prima di ridurre e la seconda di sollevare il seno.

  • Dott. Leonardo Michele Ioppolo

    17 mag 2018 ·

    2210 Risposte

    Dal punto di vista delle cicatrici sono uguali, questo tende a confondere i pazienti. La mastopessi modifica la forma senza ridurre il volume. Quindi tira su il cono mammario senza ridurlo. La mastoplastica riduttiva invece innalza il cono mammario e in contemporanea lo riduce.
    Se la sua prossima domanda è quale sia quella indicata per lei... le dico di fare una semplice considerazione, se con il reggiiseno la sua mammella le piace.. allora deve fare una mastopessi mentre se è troppo grande una riduttiva...
    Dr. Leonardo Ioppolo
    Chirurgo Plastico

  • Dr. Alberto Peroni Ranchet

    16 mag 2018 ·

    10173 Risposte

    La mastoplastica riduttiva serve a rimpicciolire il seno, mentre la mastopessi lo risolleva. dr.Peroni Ranchet

  • Nella riduzione mammaria viene anche ridotto il volume del seno (in maniera congrua con le necessità del paziente ) mentre nella Mastopessi viene sollevato ed è indicata nelle ptosi ( caduta ) delle areole di tipo 2 e di tipo 3 ( moderata o severa ) . In. Entrambi gli interventi si cerca di ottenere una simmetria delle mammelle e dei complessi areola Capezzolo . Una buona giornata . Dr. Lapalorcia.

  • Gentile paziente,
    il reggiseno è raccomandato per almeno un mese dopo l'intervento e serve a contenere il gonfiore ed aiutare il normale assestamento dei tessuti.
    Si attenga alle indicazioni del suo chirurgo.
    Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY

  • Dr. Ignazio Sapuppo

    9 apr 2018 ·

    15845 Risposte

    Gentile. il reggiseno è indispensabile nel primo mese.

  • Dr. Alberto Peroni Ranchet

    7 apr 2018 ·

    10173 Risposte

    Il reggiseno elasticizzato.è indispensabile per almeno un mese per contenere il gonfiore. dr.Peroni Ranchet

Topic più popolari

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.