Gambe più leggere grazie alla Carbossiterapia

Gambe più leggere grazie alla Carbossiterapia
Medico con formazione e competenza in Medicina Estetica e con molti anni di esperienza alle spalle. Esperta in diversi trattamenti, dai filler alla laserterapia o ai trattamenti anticellulite.
Creazione: 21 mar 2019 · Aggiornamento: 21 mar 2019

La carbossiterapia, una tecnica non invasiva che permette di migliorare l'aspetto della pelle, dando una sensazione di sollievo a gambe stenche e pesanti, grazie alla stimolazione del microcircolo. Una tecnica moderna, ma che trova le sue radici nella Francia di primo Novecento, ne parliamo oggi con la Dott.ssa Michela Manera per approfondire insieme i benefici di questo trattamento.

In cosa consiste?

La carbossiterapia è una tecnica utilizzata sin dai primi anni del Novecento, quando in un centro termale francese vennero, per la prima volta, scoperte le azioni benefiche dell'anidride carbonica. La tecnica moderna è ben differente da quella degli albori francesi e consiste nell'iniettare sotto pelle anidride carbornica allo stato gassoso. L'applicazione è molto rapida e consiste in delle micro iniezioni nell'area da trattare, l'ago sterile che viene utilizzato è collegato a un macchinario che provvede a distribuire la giusta quantità di gas, utile per raggiungere gli effetti desiderati.

In quali casi è indicata? Su quali inestetismi risulta efficace?

E' indicata per trattare inestetismi dati da cellulite, adiposità localizzata, rilassamento cutaneo, che compare in seguito a perdità di elasticità, ma anche per migliorare l'aspetto di borse e occhiaie.

È un trattamento doloroso? È necessaria l'ansestesia?

Durante il trattamento si avverte un fugace bruciore, che scompare in pochi secondi ed è variabile a seconda della sede di inoculo e dalla soglia del dolore della paziente. Non è in alcun caso necessaria somministrazione di anestetico.

Quanto dura in media una seduta di carbossiterapia e quante sedute sono necessarie per avere dei risultati?

Ogni seduta ha durata media di 15-20 minuti e sono necessari cicli terapeutici di più sedute. Il numero delle sedute varia a seconda della gravità dell'inestetismo da trattare, solitamente si parla di 6-15 sedute.

Quali risultati possono essere raggiunti con questa tecnica?

I risultati sono visibili già dalle prime sedute, l'aspetto della cute migliora progressivamente, riducendo lassità e aspetto a buccia d'arancia.

Sono necessarie delle azioni particolari per prepararsi al trattamento?

Non è richiesta alcuna preparazione al trattamento.

Ci sono delle controindicazioni o degli efferti collaterali?

Èsempre sconsigliato eseguire il trattamento in corso di gravidanza e allattamento, ma anche in casi di gravi cardiopatie, anemie, diabete e insufficienza renale o respiratoria.

L'anidride carbonica utilizzata per il trattamento può essere nociva o dannosa per la salute?

Èun gas medicale, sterile ed estremamente sicuro poichè è identico a quella che produciamo fisiologicamente con la respirazione.

È utile per eliminare capillari e vene varicose?

Riduce la visibilità dei capillari poichè agisce positivamente sulla circolazione sanguigna, incrementando la rapidità del flusso sanguigno e apportando maggiore ossigenazione ai tessuti di conseguenza.

In quali zone del corpo è possibile effettuale una terapia a base di anidride carbonica?

Si può somministrare su viso e corpo, non ci sono restrizioni particolari.

Ti interessa questo trattamento?
Ti informeremo totalmente gratis!

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.

0 commenti

Trova il tuo dottore