​I divieti del post operatorio della mastoplastica additiva

​I divieti del post operatorio della mastoplastica additiva
Dopo gli studi in giornalismo digitale si è specializzata nella redazione di articoli su Salute e Medicina, dal 2014 scrive di moda, bellezza e chirurgia plastica.
Creazione: 30 nov 2016 · Aggiornamento: 16 lug 2019

Regina indiscussa delle procedure di chirurgia estetica, la mastoplastica additiva è richiesta ogni anno da un numero crescente di donne che hanno finalmente deciso di dare un nuovo aspetto al proprio seno.

Se, da una parte, è vero che gli interventi per l'aumento del seno sono ogni volta più frequenti e sicuri, è pur vero che si tratta di un trattamento chirurgico molto delicato che prevede tempi di recupero adeguati. Chi desidera avere un seno più armonico e prosperoso, dunque, dovrebbe cercare di programmare l'intervento in un periodo tranquillo della propria vita, visto che per alcune settimane dopo la chirurgia le attività quotidiane saranno limitate.

✔ Qui troverai alcuni suggerimenti per scegliere le protesi adatte a te

Nonostante l'operazione si realizzi in tempi brevi e, nella maggior parte dei casi, la paziente venga dimessa lo stesso giorno dell'operazione, il post operatorio della mastoplastica additiva prevede una serie di precauzioni che non si possono sottovalutare.

Il chirurgo e gli infermieri informeranno la paziente di ogni dettaglio e concorderanno le visite obbligatorie. A seconda del caso e della difficoltà dell'intervento potranno essere necessari più o meno giorni di recupero. In generale, però, le persone che si sottopongono alla mastoplastica additiva sono tenute a seguire certe regole per evitare complicazioni e migliorare i risultati dell'operazione.

Riposo port operatorio
Approfitta del riposo post operatorio per dedicarti a te stessa

Subito dopo un intervento di mastoplastica additiva

La paziente viene medicata in sala operatoria e, successivamente, trasferita in camera. Trascorse 5-6 ore e solo dopo la visita dello specialista potrà lasciare la clinica.

Specialmente in questa prima fase, i disagi e il dolore sono maggiori. Chi si sottopone a questo tipo di intervento, quindi, deve disporre di una buona dose di pazienza per un recupero più veloce e un risultato impeccabile.

Ecco alcuni accorgimenti che si dovranno tenere in conto, oltre alle raccomandazioni specifiche dei medici:

  • Durante le prime 48 possono presentarsi nausea e vomiti, perciò si consiglia restare a riposo assoluto.
  • È vietato compiere qualsiasi tipo di sforzo, specialmente con le braccia per almeno 20 giorni. Se si è stati sottoposti a una mastoplastica sotto muscolare, i tempi di recupero possono aggirarsi intorno ai 2 mesi
  • Evitare il contatto con l'acqua nella zona sottoposta all'intervento
  • Non indossare vestiti attillati o che implichino movimenti troppo impegnativi
  • Non togliere o toccare le bende, a meno che non sia stato il medico a indicarvelo
  • Se si manifestano perdite di sangue, evitare qualsiasi tipo di rimedio fai da te e rivolgersi immediatamente alla clinica dove si è realizzato l'intervento
  • È obbligatorio seguire le indicazioni dello specialista, rispettare dosi e orari nell'assunzione di antibiotici e antidolorifici per evitare qualsiasi rischio di infezioni

Quanto dura la convalescenza della mastoplastica additiva?

Un intervento di mastoplastica additiva prevede principalmente 3 appuntamenti durante la fase di recupero. Si tratta di controlli obbligatori che la paziente non può saltare, per non mettere a rischio la propria salute e il risultato dell'operazione.

Il primo controllo si esegue a circa una settimana dall'intervento. Il chirurgo si assicurerà dello stato delle incisioni e della rimozione dei punti, se ncessario.

La fascia o il reggiseno anatomico si dovranno usare nei 20-30 giorni successivi all'intervento. Dopo questo periodo, si realizzerà la seconda revisione dove lo specialista valuterà la consistenza del seno, che, a questo punto, dovrebbe presentarsi più morbido e naturale.

Trascorsi 3 mesi dall'operazione, il chirurgo valuterà i risultati dell'operazione e indicherà alla paziente ulteriori precauzioni da seguire. Queste ultime possono variare da persona a persona.

corsa dopo mastoplastica
Dopo 40 giorni riprendi con l'attività fisica dolce

Quando è possibile riprendere l'attività sportiva?

Generalmente, i chirurghi consigliano di attendere alcune settimane prima di riprendere l'esercizio fisico, in particolare nel primo mese dopo l'intervento non è consigliabile affaticare le braccia e la zona toracica limitando attività come:

  • Sollevare o trascinare carichi pesanti, questo vale anche per il caso di bambini biccoli che non dovrebbero essere presi in braccio. Evitare esercizi fisici pesanti con le braccia, in particolare attività di sollevamento pesi e flessione delle braccia.

Dopo circa 40 giorni dall'intervento di mastoplastica additiva sarà possibile ricominciare un'esercizio fisico dolce, con esercizi che interessino la parte bassa del corpo. Particolarmente consigliato in questo primo periodo è il tapis roulant, la corsa  e lo spinning. In particolare con lo spinning sarà possibile ricominciare ad attivare la fascia muscolare dell'addome senza causare traumi al seno. Una volta superati tutti i controlli di follow up ed essersi assicurati una corretta cicatrizzazione delle ferite e un assestamento delle protesi, si potrà riprendere anche l'allenamento delle braccia, ricordando di aumentare progressivamente il carico a danno dei muscoli della fascia pettorale.

Spesso molte donne che praticano il body buiding, rinunciano a un intervento di mastoplastica additiva perchè preoccupate di poter perdere tono muscolare durante il periodo post operatorio. Parlare con il proprio chirurgo delle proprie perplessità potrà essere d'aiuto per scegliere il tipo di intervento di mastoplastica additiva più affine al nostro stile di vita.

🏋️‍♀️ Se vuoi saperne di più, ti consigliamo di leggere i consigli delle beauty advisor nel nostro forum

Riassumendo, il post operatorio in caso di mastoplastica additiva è solitamente abbastanza delicato e prevede un certo impegno e scrupolosità da parte della paziente.

Anche se la ricerca scientifica apporta soluzioni sempre più innovative e dai risultati sorprendenti, è importante rispettare il proprio corpo e concedersi tutto il tempo necessario per recuperarsi completamente prima di poter riprendere una vita normale e godersi la propria nuova immagine.

Le informazioni contenute in Guidaestetica.it non possono sostituire in nessun caso la relazione tra medico e paziente. Guidaestetica.it non difende un prodotto o servizio commerciale.