Tutti i contenuti di questa pagina sono stati generati da utenti reali del portale e non da dottori o specialisti.

Aggiornamento a due anni e mezzo dall’operazione

Trattamento eseguito Vale la pena
Sil15
Bologna (Città) · Creazione: 4 ott 2019 · Aggiornamento: 4 gen 2020
Esperienza

A distanza di un paio di anni mi posso ritenere totalmente soddisfatta della mastoplastica a cui mi sono sottoposta. Il seno col tempo è diventato sempre più bello e naturale (per quanto possibile), si è ammorbidito e lo sento mio adesso. Non ho mai avuto fastidi o qualunque tipo di problema. È stato doloroso all’inzio, ma ne è valsa la pena!

Sei sicuro di voler eliminare quest'immagine?

sonia931
Beauty Influencer

· Roma (Città)

· 4 gen 2020

Hai delle foto di com è il seno ora???

Sei sicuro di voler eliminare quest'immagine?

Posts precedenti

Mastolplastica additiva - Dottor Campiglio

Trattamento eseguito Vale la pena
Sil15
Bologna (Città) · Creazione: 26 apr 2017 · Aggiornamento: 4 ott 2019
Esperienza

Circa due mesi fa ho subito un intervento di mastoplastica additiva, eseguita dal Dottor Gianluca Campiglio. Sono piuttosto giovane e non ho mai avuto seno, non raggiungevo nemmeno una prima. Il mio desiderio era quello di arrivare a una seconda abbondante/terza, ritenevo che fosse la taglia più adatta al mio fisico, considerando inoltre che la mia speranza era quella di ottenere un seno che sembrasse il più possibile naturale, quindi ero contro qualunque esagerazione.

Il chirurgo: Mi sono recata da altri chirurghi prima del Dottor Campiglio, ma alla fine la mia scelta è ricaduta su di lui, sia per la persona che è che per le sue abilità e conoscenze in ambito di chirurgia plastica. Si è mostrato sin da subito cordiale, estremamente disponibile, affatto frettoloso (per lo meno nella fase pre-operatoria), mi ha fornito tutte le spiegazioni necessarie e si è assicurato che fossi totalmente convinta della misura e del tipo di protesi che avrebbe successivamente inserito e anche che gli esami preoperatori (esami del sangue, elettrocardiogramma ed ecografia mammaria) fossero soddisfacenti; infine è stato l'unico chirurgo ad avermi mostrato mediante un reggiseno sportivo e protesi di varie dimensioni che ha inserito al suo interno quale sarebbe potuto essere approssimativamente il risultato finale dell'operazione; grazie a ciò mi sono resa conto che una terza piena sarebbe stata più adatta per me. Le protesi che sono state utilizzate sono tonde, della marca Allergan BRST, da 345 cc, inserite sotto muscolo attraverso il solco sottomammario.

Il postoperatorio: Sono stata operata la mattina e dimessa la sera stessa, la prima volta che mi sono alzata quel pomeriggio per andare in bagno non è stata affatto semplice, non ho potuto utilizzare le braccia per sollevarmi dal letto ma solo i miei addominali e una volta in posizione eretta ho sentito il grande peso delle protesi, inoltre la fasciatura che mi era stata messa era molto stretta e non mi permetteva di respirare propriamente (è normale), si aggiungeva il dolore generale dovuto all'intervento. Ma la parte peggiore è stato il viaggio in macchina di circa un'ora per rientrare a casa (ovviamente non ero io alla guida), a ogni curva o dosso il dolore era forte. Ho dovuto tenere fasciatura e drenaggi per tre giorni, sono stati i più difficili. A questo proposito temevo molto l'estrazione dei drenaggi, ma se devo essere sincera non ho provato male. Successivamente ho indossato un reggiseno sportivo che ho dovuto portare per un mese giorno e notte. Da quel giorno in poi ho iniziato a stare un po' meglio e ad essere un po' più libera nei movimenti, nonostante ciò i miei genitori mi hanno dovuta aiutare a vestirmi, a lavarmi e a volte pure mangiare anche nei giorni successivi. Ho dormito per poco più di una settimana in posizione quasi seduta per mezzo di un cuscino del divano appoggiato alla testiera del letto e la mattina quando mi alzavo dopo tante ore inclinata sentivo un fortissimo dolore al seno per qualche istante, quello era il momento peggiore della giornata, durante il resto del giorno invece i dolori più forti provenivano paradossalmente dalla schiena! Avevo la muscolatura completamente contratta, non riuscivo a sdraiarmi e quindi a rilassare la schiena e non riuscivo nemmeno a raddrizzare le spalle. Ho iniziato a sentirmi davvero meglio dopo circa una decina di giorni quando sono tornata dal chirurgo per togliere le medicazioni, non ho provato dolore al seno durante il viaggio in macchina e a quel tempo ormai riuscivo a vestirmi e svestirmi da sola e avevo ripreso a dormire completamente sdraiata ed ogni giorno che passava percepivo di riuscire ad alzare sempre di più le braccia. Dal giorno del controllo ho iniziato a prendere confidenza col nuovo seno, infatti ogni giorno dovevo eseguire un esercizio che consisteva nello spingere i due seni l'uno verso l'altro e tenere la posizione per 10 secondi.

Impressioni sul seno: La prima volta che ho visto il seno è stato quando dopo tre giorni dall'intervento il chirurgo mi ha tolto la fasciatura, era più piccolo di quanto mi aspettassi ma perché era rimasto compresso per qualche giorno e non aveva assolutamente una forma naturale, nei giorni successivi ha iniziato a cambiare, dapprima a gonfiarsi e poi a sgonfiarsi nella parte alta e ad abbassarsi, tant'è che le cicatrici inizialmente visibili con i giorni si sono spostate sempre più in basso e oggi non sono più evidenti se si osserva il seno in posizione frontale. Inoltre la pelle era piuttosto tesa e il seno durissimo, dopo due mesi dall'operazione risulta un po' più morbido, ma ci vorrà ancora del tempo. Dopo un mese dall'intervento ho potuto finalmente indossare un reggiseno "normale", la mia taglia odierna è una terza coppa B.

Considerazioni personali: MI posso ritenere assolutamente soddisfatta del risultato ottenuto, sono consapevole che il mio seno non sia identico ad uno naturale, ma penso che si avvicini molto. Per questo devo ringraziare il Dottor Campiglio. L'unico aspetto negativo è la grandissima differenza di sensibilità della pelle e dei capezzoli tra prima e dopo l'operazione: passando le dita sulla parte inferiore del seno compresa tra aureola e solco sottomammario non percepisco quasi nulla, e se inizialmente avevo completamente perso la sensibilità del capezzolo sinistro, oggi l'ho in parte recuperata, tuttavia alla stimolazione a volte provo dolore.

Sei sicuro di voler eliminare quest'immagine?

heidyfe

· Como (Città)

· 4 ott 2019

Un anno fa ho fatto evento di mastoplastica additiva e la mia esperienza è stata poco positiva dal primo giorno. L'appuntamento per l'intervento era al mattino presto e sono stata chiamata dopo 4/5 ore,mi aveva assicurato che la qualità delle protesi erano il top e dopo 3 mesi le hanno ritirate dal mercato perche a rischio linfoma anaplastico,e malattia BII.
Ho iniziato ad avere problemi sin dai primi giorni e mi ha trattato davvero male,oltre a non credermi mi ha anche deriso. Da 10 giorni mi sono tolta queste protesi;ed ho iniziato a recuperare la mia salute grazie ad un altro chirurgo

Sei sicuro di voler eliminare quest'immagine?

Aggiorna la tua esperienza
Aggiorna la tua esperienza
Cosa pensi di questa esperienza?
Condividi la tua esperienza
Comincia subito
Vedi tutte

Altre esperienze

Le informazioni contenute in Guidaestetica.it non possono sostituire in nessun caso la relazione tra medico e paziente. Guidaestetica.it non difende un prodotto o servizio commerciale.