Selene Cabibbo
Selene Cabibbo
Dopo gli studi in Filosofia si specializza nella scrittura per il web e nel copywriting. I suoi interessi e le sue esperienze professionali spaziano dal settore culturale a quello estetico.
Creazione: 29 feb 2016 · Aggiornamento: 19 mar 2019

Informazione addizionale

Navigazione

  • Introduzione
  • Che cos'è il lipofilling?
  • Quali solo le zone donatrici più adatte per un lipofilling?
  • Chi è il candidato ideale per un lipofilling?
  • Come scegliere il chirurgo plastico per il lipofilling?
  • Cosa avviene durante la prima visita?
  • Come si realizza un lipofilling?
  • Quali sono i benefici di questo trattamento?
  • Post operatorio del lipofilling
  • Rischi ed effetti collaterali
  • Risultati
  • Dubbi e domande frequenti
  • Testimonianze
  • Bibliografia

Introduzione

Il Lipofilling nasce come una tecnica molto usata in chirurgia estetica per modellare e riempire varie aree del corpo con grasso autologo, ovvero prelevato dal paziente stesso. Oggi, grazie ai progressi tecnologici, questa tecnica è sempre più utilizzata in chirurgia ricostruttiva mammaria per la ricostruzione delle mammelle asportate a causa di tumori al seno. I risultati ottenuti con il lipofilling sono estremamente naturali e comportano rischi minimi per la salute del paziente.

Trapianto di grasso autologo

*Immagine ceduta dal Dr. Michele Bianchini

Che cos'è il lipofilling?

Il lipofilling è un intervento chirurgico di riempimento che prevede il prelievo attraverso iniezione di tessuto adiposo da una area donatrice del corpo del paziente, il quale viene poi impiantato in un'altra parte del corpo per esigenze ricostruttive o estetiche.

Grazie al fatto che il grasso estratto proviene dallo stesso paziente (grasso autologo), vengono fornite le condizioni perfette per la rigenerazione cellulare. Questo permette al paziente di evitare allergie, infezioni o rigetto da parte del sistema immunitario, sottolineano gli specialisti della Società Internazionale di Chirurgia Plastica ed Estetica (ISAPS).

Zone per prelevare il grasso

I fianchi e l'addome sono le zone migliori per estrarre il tessuto adiposo

Quali solo le zone donatrici più adatte per un lipofilling?

Secondo il Dott. Vincenzo Volpe le migliori aree per l'estrazione del tessuto adiposo sono:

  • I fianchi
  • L'addome
  • Il lato interno ed esterno delle cosce

In queste aree il grasso è presente in abbondanza, le cicatrici del prelievo sono pressocchè invisibili e sempre effettuate in punti strategici per essere facilmente nascoste o camuffate.

Lipofilling per aumento del seno

*Immagine ceduta da LaCLINIQUE of Switzerland®

Chi è il candidato ideale per un lipofilling?

I candidati ideali per un lipofilling, sono tutti quei pazienti che desiderano sottoporsi a un intervento estetico di riempimento, ad esempio per aumentare il volume del seno o dei glutei. Questa tecnica viene utilizzata con successo anche per esigenze ricostruttive, come nel caso di ricostruzione mammaria post-mastectomia, oltre che per pazienti affetti da lipodistrofie facciali, malformazioni di origine congenita o oncologica.

Oltre alle motivazioni personali, il paziente ideale per un lipofilling dovrebbe:

  • Non fumare.
  • Svolgere regolare attività fisica ed essere entro il +30% del suo peso ideale.
  • Godere di buona salute generale.

Questo trattamento è controindicato durante la gravidanza e l'allattamento, alle persone con obesità patologica o le persone con una mancanza di grasso per l'estrazione. Allo stesso modo, questo intervento non è raccomandato a pazienti con malattie respiratorie, cardiovascolari, autoimmuni e con problemi di coagulazione o cicatrici. 
Il Dr Ernesto Maria Buccheri spiega che prima di sottoporsi a un intervento di lipofilling è importante sottoporsi a una visita specialistica e a dei test pre operatori, per escludere possibili controindicazioni.

Come scegliere il mio chirurgo

Verifica sempre che il tuo medico si abilitato a svolgere la sua professione

Come scegliere il chirurgo plastico per il lipofilling?

Ci sono diversi fattori che devono essere presi in considerazione quando si sceglie un chirurgo plastico, ma la scelta dovrà ricadere su un medico che soddisfi i seguenti requisiti:

  • Deve essere un medico specializzato in Chirurgia plastica, estetica e ricostruttiva e i suoi titoli di studio devono essere riconosciuti dal Ministero della Salute.
  • Deve essere membro di una o più istituzioni ufficiali del Paese, come ad esempio la Società Italiana di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica (SICPRE).
  • Deve operare all'interno di strutture ospedaliere autorizzate che rispettino le norme igieniche e di sicurezza per i pazienti.
  • La clinica deve avere tutte le attrezzature mediche necessarie per eseguire l'intervento chirurgico, così come un'equipe medica specializzata: anestesisti, infermieri e paramedici.
Masto additiva con lipofilling

*Immagine ceduta dal Dr. Luca Grassetti

Cosa avviene durante la prima visita?

Durante la prima visita il chirurgo chiederà al paziente di spiegare i motivi per cui ha deciso di sottoporsi a questo tipo di intervento. È essenziale che il paziente sia molto onesto, spiegando quali siano le sue principali aspettative rispetto ai risultati, in modo da evitare false speranze e delusioni post operatorie. 

Inoltre, il chirurgo realizzerà un'intervista pre operatoria, durante la quale analizzerà la storia medica e familiare del paziente, in modo da escludere patologie o rischi legati a questo tipo di procedura.

Durante questo primo appuntamento il medico esaminerà le zone del corpo dove verrà iniettato il grasso, valutandone la lassità cutanea ed esaminerà la quantità di filler necessario per raggiungere un buon risultato. Il medico di spiegherà passo passo tutti gli step della procedura, approfitta di questo momento per portte al medico tutte le tue domande.

D'altra parte, il primo appuntamento è un'ottima opportunità per visitare la clinica dove verrà effettuata l'operazione, parlare dell'anestesia e delle cure post operatorie che necessita questo tipo di trattamento, come ad esempio l'uso della fascia di compressione.

Infine, è importante che il paziente chieda il prezzo totale del trattamento per poter avere un preventivo della spesa che dovrà sostenere e il tipo di esami e visite post operatorie incluse nel prezzo.

È fondamentale costruire un rapporto onesto e basato sul dialogo, in modo da poter acquisire confidenza nei confronti del chirurgo. Un buon modo per conoscere a fondo il  lavoro del tuo medico è quello di chiedere foto di altri interventi di lipofilling realizzati in precedenza, per poterne valutare i risultati.

Grasso autologo

Porzione di grasso per lipofilling

Come si realizza un lipofilling?

Il Dott. Cristiano Biagi spiega che, nella tecnica del lipofilling, il tessuto adiposo viene prelevato da alcune zone donatrici del corpo, attraverso delle microcannule da liposuzione, di diametro che varia dai 2 ai 3 mm. Quindi, il grasso estratto viene inserito in apposite centrifuche che permettono di separarne la parte sierosa ed ematica, in modo da poter sfruttare solo la parte "utile" della sostanza adiposa. Il siero, essendo la sostanza più pesante, si situerà in fondo, mentre le componenti oleose, essendo le più leggere galleggeranno nella parte superiore, in questo modo il grasso rimarra nel centro della centrifuga e potrà essere prelevato facilmente per poter essere utilizzato come filler.

A questo punto, il medico provvederà a reiniettare il grasso, attraverso siringhe da 1 ml nelle aree che si desidera volumizzare, rimodellare o correggere.

Le aree più comuni per eseguire un intervento di lipofilling sono:

  • Volto: il passare del tempo, l'esposizione solare e lo smog, contribuiscono ad accelerare il processo di invecchiamento cutaneo. Alcune zone del viso, come le guance e il contorno occhi cedono apparendo come svuotate e flaccide. Grazie al lipofilling, la pelle può essere tesa nuovamente, donando un aspetto più giovane e fresco grazie al cosiddetto "restauro dei volumi". Questa tecnica è molto usata per correggere lievi 
  • Seno: in questi casi è molto comune per il paziente richieda questa tecnica per correggere asimmetrie o difetti post mastectomia, e problemi di seno tuberoso, tra gli altri. Oltre a interventi ricostruttivi o di correzione, il lipofilling è spesso utilizzato per aumentare il volume del seno per esigenze estetiche.
  • Glutei: questo intervento richiede una valutazione dettagliata da parte dello specialista, poiché deve tener conto di fattori come la qualità della pelle, l'anatomia del paziente e le asimmetrie. Inoltre, sarà necessario prendere in considerazione quale tecnica è la più indicata per raggiungere un risultato naturale: iniezione sottocutanea, intramuscolare o mista. La quantità e il volume dipenderanno anche dalle aspettative del paziente e dalla decisione finale del chirurgo. Di solito il grasso viene iniettato attraverso la piega intergluteale, in modo che la cicatrice sia facilmente nascosta.
  • Torace: esiste una malformazione congenita chiamata "pectus excavatum", che consiste nell'affossamento o nella depressione dell'osso sternale. In questi casi, gli innesti di grasso autologo sono altamente raccomandati per correggere l'affossamento, solo se non ci sono disordini respiratori funzionali.

L'intervento dura tra 1 e 2 ore e nello stesso intervento possono essere trattate più aree del corpo. L'intervento si svolge in regime di day hospital in anestesia locale o sedazione generale, in base a quanto deciso dal chirurgo e dall'anestesista.

Lipofilling rughe della marionetta

*Immagine ceduta dalla Dssa Caridi Gabriella

Quali sono i benefici di questo trattamento?

I principali vantaggi del lipofilling sono:

  • Si tratta di un intervento minimamente invasivo.
  • Recupero rapido.
  • Meno dolore e disagio post-operatorio rispetto ad altre tecniche riempitive.
  • Risultati duraturi e visibili a breve termine.
  • Meno complicazioni o rischi dopo l'intervento.
  • La sostanza grassa utilizzata proviene dal corpo del paziente, per questo si dice autologa, in questo modo si elimina il rischio di allergie e rigetti.
  • Aspetto della pelle migliorato, più tesa e ringiovanita.
Fascia post liposuzione

Il post operatorio del lipofilling è rapido e non eccessivamente doloroso

Post operatorio del lipofilling

Il decorso post-operatorio del lipofilling è generalemnte abbastanza veloce e crea poco disagio nel paziente, che potrà tornare velocemente alle sue attività quotidiane. Il chirurgo consiglierà l'utilizzo di una fascia di compressionne, da indossare per circa un mese nelle zone da cui è stato prelevato il grasso. Questa accortezza permetterà di evitare asimmetrie e avallamenti, facilitando l'assestamento dei tessuti trattati.

È importante che durante la prima settimana, il paziente, eviti sforzi fisici e attività sportiva. Il chirurgo prescriverà una cura farmacologica a base di antibiotici e antidolorifici, per evitare il rischio di infezioni e garantire il confort del paziente.

Durante i primi giorni dopo l'intervento la zona potrebbe apparire livida e con edema diffuso, il tutto dovrebbe riassorbirsi in poche settimane, in caso contrario è necessario contattare il proprio medico.

Lipofilling seno

*Immagine ceduta dal Dott. Federico Greco

Rischi ed effetti collaterali

Sebbene i rischi siano minimi, poiché non vi è alcun rischio di rigetto o di allergie, possono verificasi alcune complicazioni spesso causate da interventi mal eseguiti. Secondo il Dr Ernesto Maria Buccheri i maggiori rischi sono quelli legati all'anestesia e alla cicatrizzazione dei tessuti, come:

  • emorragia
  • infezione
  • problemi di cicatrizzazione, cheloidi
  • maggior riassorbimento del previsto
  • nel caso di innesti al seno potrebbe essere possibile la comparsa di cisti grasse

È bene tenere a mente che una parte del grasso iniettato si riassorbirà, per apprezzare l'effetto defininitivo sarà necessario attendere alcuni mesi.

Lipofilling glutei

*Immagine ceduta dal Dott. Gaetano Gnoni

Risultati

I primi risultati sono visibili in pochi giorni, generalmente una settimana dopo il trattamento, ma il risultato finale potrà essere apprezzato solo 5 o 6 mesi dopo, una volta che il grasso iniettato si sia assestato. I pazienti che si sottopongono a questo tipo di trattamento sono generalmente molto soddisfatti dei risultati raggiunti, soprattutto in virtù di alcuni vantaggi dati dal lipofilling, rispetto ad altre tecniche. La Dott.ssa Francesca de Angelis ci elenca alcuni tra i benefici offerti da questo trattamento:

  • Risultati a lungo termine
  • Figura più snella nell'area di estrazione e maggiore volume nell'area innestata
  • Rimodellamento del corpo
  • Maggiore autostima e fiducia
  • Migliora l'umore
  • Risultati naturali
  • Ringiovanisce la pelle e rimuove le rughe
  • Pelle più liscia nell'area iniettata
  • Cicatrici invisibili e ben nascoste

Dubbi e domande frequenti

  • Il lipofilling potrebbe portare alla formazione di cisti e granulomi? Si, come ogni tipo di riempimento questo rischio esiste, sebbene sia inferiore rispetto a sostanze non autologhe come l'acido ialuronico. È comunque un rischio minimo che può essere facilmente evitato rivolgendosi a un professionista. Dott. Leonardo Michele Ioppolo
  • È possibile ripetere l'operazione per ottenere più volume? Generalmente il chirurgo preferisce attendere 10 o 12 mesi per valutare il risultato dopo che l'innesto di grasso si sia stabilizzato, passato questo periodo di tempo è possibile intervenire realizzando un secondo innesto. Dott. Giancarlo Delli Santi
  • Ci sono dei limiti di età per sottoporsi al lipofilling? No, teoricamente non ci sono limiti di età, il medico dovrà valutare attentamente lo stato della pelle del paziente e la quantità di grasso che è possibile prelevare. LaCLINIQUE of Switzerland®
  • È possibile effettuare questo trattamento in gravidanza? È consigliabile attendere dopo il parto in modo da poter rimodellare i volumi del corpo dopo le modifiche date dalla gravidanza e dall'allattamento. Centro Medico Genesy- Dir. San. Dott. Chemello Fabio 
  • È possibile effettuare un lipofilling se non si è sovrappeso? Per potersi sottoporre a questa tecnica è necessario avere delle riserve di grasso da cui prelevare il tessuto adiposo, sarà il chirurgo a valutare il caso specifico. Studio medico BiospheraMed

Testimonianze

"Ho 43 anni e mi sono sottoposta una settimana fa ad un intervento ddi lipofilling sul viso. Il prelievo è stato effettuato da un'area laterale del gluteo (sono snella e non ho ahimè troppo adipe da donare) e riiniettata senza procedure particolari. Tutto in anestesia locale con notevole abbattimento dei costi." Leggi qui l'esperienza completa

Ste43 - Torino (Città), Torino

"Ho da poco effettuato un lipofilling per il riempimento di una zona del cranio "mangiata" da due craniotomie per un tumore cerebellare e il risultato è veramente impressionante!" Leggi qui l'esperienza completa

Sebastiano34 - Barzio, Lecco

"Le informazioni contenute in questa pagina sono solo orientative e in nessun caso possono sostituire le informazioni fornite individualmente dal tuo chirurgo plastico, medico estetico o specialista. Se stai valutando la possibilità di sottoporti a un trattamento o a un’operazione di Chirurgia Plastica o Estetica (anche in caso di dubbi o domande) rivolgiti direttamente a un medico specializzato che ti fornirà tutti i chiarimenti opportuni. Guidaestetica non supporta né raccomanda alcun contenuto, prodotto, opinone, professionista medico né nessun altro tipo di materiale o di informazione contenuta in questa pagina o in altre parti del sito."