Rinoplastica primaria mal riuscita:punta cadente

Anonimo
2 mag 2017 · Ultima risposta: 18 apr 2020

Buongiorno, All'età di 18 anni mi sono sottoposta ad un intervento di rinoplastica per via del naso aquilino. Il chirurgo si è però limitato a rimuovere il gibbo, lasciando uguale la punta e ora mi ritrovo un naso molto lungo con punta cadente. Ho fatto questa simulazione del risultato che vorrei ottenere: vorrei alzare la punta che scende soprattutto quando sorrido e abbassare l'angolo naso frontale perché ora è molto alto e da l'effetto di un naso molto lungo. È possibile ottenere questo risultato? Il costo che dovrei sostenere più o meno quale sarebbe? È possibile avere un qualche tipo di garanzia nell'intervento? È frustrante pagare tutti quei soldi e ritrovarsi con un intervento mal riuscito!!! Ringrazio per l'attenzione

Risposte (6)

Tutte le risposte a questa domanda sono di dottori reali
Premium
Miglior risposta
Gentilissima,
Il gibbo, per quanto rappresenti un sicuro inestetismo,rappresenta un fattore di sospensione della punta. Andandolo a rimuovere, nella maggior parte dei casi è necessario intervenire contestualmente sulla punta stessa ; restringendola e ruotandola verso l'alto otterrà due cose: la mancata caduta della punta stessa nel tempo( come è successo a lei) con il conseguente effetto "naso lungo".
Chieda uno studio fotografico pre e post ( soprattutto frontale) al chirurgo che l'operera'.
Dott. Paolo Paccoi, Roma
Premium
10 sedi di Belluno, La Spezia, Lucca... · 18 apr 2020
Salve serve un secondo intervento che permetta alla punta di sollevarsi e al naso di accorciarsi e di non cadere in basso durante il sorriso. Per fare un preventivo preciso e’indispensabile la visita specialistica a studio.
Un cordiale saluto

                                         Dr. Ignazio Sapuppo
2 sedi di Verona · 5 mag 2017
infatti se è così la situazione dovrà rifare un nuovo intervento.
Premium
Gentile paziente,
in ogni caso si tratta di un ulteriore intervento, se pur correttivo e quindi il costo sarà verosimilmente pari a quello di una rinoplastica primaria.
Effettui uno studio fotografico e ne parli col chirurgo che sceglierà.
Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY
Premium

                                         La Clinica Dei Nasi
4 sedi di Napoli, Roma, Salerno... · 3 mag 2017
gentile amico in effetti capita spesso di vedere nasi operati da colleghi che nel corso di una settoplastica o di un intervento sui turbinati ritengono di eliminare un gibbo per migliorare l'aspetto estetico, ma senza adeguare la punta accorciandola e ruotandola in alto . L'esito esttico di queste rinoplastiche incomplete a volte è peggiorativo , perché si vedono nasi lunghi , non sufficientemente accorciati rispetto ad un dorso che è stato abbassato e punte cadenti . In questi casi occorre rifare tutto da capo , iniziando dalla punta che va' reimpostata ed adeguando ad essa un nuovo dorso .
Premium
3 sedi di Como, Milano, Varese... · 3 mag 2017
Dovrà rifare l'operazione completa ed il costo è identico.
Per avere un'idea del risultato si faccia fare al computer un'ipotesi virtuale.
cordiali saluti dr.Peroni Ranchet

Domande relative

Cosa fareste con questo naso?

Anonimo
29 mar 2020 · Ultima risposta: 31 mar 2020

Ho il naso leggermente storto, a quanto ne so sono nata così, non ricordo di aver subito traumi. Non mi è mai piaciuto e vorrei rifarlo. Riconosco che non è un caso tragico, ma a me non piace e mi crea disagio. Ho tutti contro però, perché mi dicono che non c’è bisogno. Mi è stata inculcata la paura che me ne pentirò e che potrei rimpiangere il naso di prima, mi è stato dato della pazza/esagerata. Ora io vi lascio la foto e sinceramente ditemi se voi tocchereste mai questo naso? Mi piace solo il mio profilo, di fronte è storto, di 3/4 è bello dal lato destro ma da sinistra è diverso e sembra più grosso. Consigli?

Risposte (13)

Tutte le risposte a questa domanda sono di dottori reali
Premium

                                         Dott. Paolo Maraviglia
5 sedi di Napoli, Pescara, Roma... · 31 mar 2020
Miglior risposta
Il disagio non è in chi ci guarda ma in chi lo sente e lo vive sulla propria pelle, per cui non ascolti i consigli di nessuno, ma legga in se stessa e segua i suoi desideri.
Purtroppo una sola immagine, per giunta molto parziale, non aiuta ad esprimersi correttamente. In ogni caso però le dico che dopo più di trent’anni trascorsi a fare e rifare nasi… posso affermare che esiste sempre modo per risolvere un problema.
Bisogna però seguire un iter diagnostico completo che inevitabilmente prevede una accurata visita e l’ascolto del paziente, con il quale mettere a punto la strategia più corretta.
Saluti.

Le informazioni contenute in Guidaestetica.it non possono sostituire in nessun caso la relazione tra medico e paziente. Guidaestetica.it non difende un prodotto o servizio commerciale.

Chiedi al dottore