Rinoplastica Video in evidenza

Dopo un anno dall’operazione (rinosettoplastica) ho risolto sicuramente l’aspetto respiratorio, ma dal punto di vista estetico, presento ancora un gonfiore notevole sulla punta (che sento oltretutto rigida) e a sua volta notevolmente storta verso un lato, vorrei sapere se è una conseguenza de gonfiore. Infine la columella del naso è troppo rigida anche secondo il mio medico, che mi ha consigliato di aspettare 4 mesi e nel caso sottopormi ad una correzione.

Salve, è da escludere che la deviazione del naso sia associata al gonfiore. Per risolvere il suo problema è indispensabile un intervento chirurgico. A disposizione.

2 Risposte leggi di più

Gentili, 1 anno fa mi sono sottoposto a una rinosettoplastica con riduzione della spina nasale (era un pochino pronunciata). Il risultato dal punto di vista estetico mi ha soddisfatto soprattutto il profilo, meno la punta un po grossa e dura. Ma va bene, respiro meglio rispetto a prima, quantomeno non respinto più dalla bocca. Ho fatto un grandissimo miglioramento estetico ma se avessi saputo che avrei avuto il fastidio che sto per descrivervi non mi sarei operato (e io volevo operarmi da 15 anni) questo per farvi capire quanto è fastidioso il mio problema da farmi dichiarare una cosa del genere. Sin da subito nella fase post operatoria ho avuto una sensazione interna appena all'ingresso del naso di durezza, di gommosità. A volte lo sento secco e duro a volte lo sento spugnoso (come se avessi tanto muco accumulato e premendo il naso sento come se avessi dei chewing gum dentro!). soffiando a volte tiro fuori pezzi grossi di muco. Che spesso aderiscono internamente alle pareti interne del naso o si accumulano in basso. In tutti i controlli post operatori ho manifestato questo fastidio che persiste 24 h su 24 . Tra l'atro la sera quando sono su un fianco mi sento come se il naso pesasse 20 kg. Ok i punti di rinforzo sulla punta per tenerla su ma lo sento granitico. Il chirurgo che mi ha operato non sa darmi una risposta. Mi ha dato vari spray nasali, anche al cortisone ma nessun beneficio. Se dovessi descrivere a parole e non è facile : i tanto muco denso e gommoso dentro che mi rende pesante la zona della punta, sui lati che mi rende il naso - gommoso/rigido/duro. come se questo muco fosse perennemente intrappolato all'interno non in alto ma appena all'ingresso delle narici. è un mix di sensazioni, come se fosse pinzato. come se uno è raffreddato e pieno di muco ed esce fuori al freddo con 0 gradi e si sente il naso tutto un blocco. come se avessi perso elasticità interna della pelle. Chiarisco: Non è la rigidità/durezza esterna dovuta ai punti per tenere sul la punta del naso. Quella ben venga che ci sia ,il fastidio è interno. Non so che fare. sono stato dall'otorino che mi ha detto che il naso è dritto. anche lui mi ha dato uno spray nasale ma nessun beneficio. anzi alcuni spray mi lasciano il naso umido. altri invece me lo seccano tantissimo. spero che qualcuno possa darmi qualche suggerimento. ho allegato una foto per indicarvi i punti del fastidio. Grazie

senza una visita è impossibile dare un parere, faccia una tac saluti nicola catania

1 Risposta leggi di più

Salve! Mi sono operata di rinoplastica il un mese fa causa naso torto, quindi avevo una forte deviazione frontale della piramide nasale. Dopo aver spacchettato il dorso pare essere abbastanza dritto frontalmente, e tra l'altro già sottilissimo, mi chiedo quanto lo sarà dopo aver sgonfiato. Mentre il profilo appare piuttosto "frastagliato", ho una gobbetta altezza occhi poi un avvallamento e poi la punta che risale, questa invece gonfissima. Non ho chiesto un naso insellato, anzi dritto, e questa non "linearità" mi turba un po', sembra che ho un profilo ondulato. Il dottore mi ha detto che è normale perchè il naso è in guarigione e di usare cerotti notturni, mi sembra si dica "night taping" . Ho iniziato una settimana fa ma non sono in quanto tempo dovrei vederne gli effetti. Non riesco a capire se sia gonfiore, callo, o che altro, di sicuro è duro al tatto e da un lato penso che dia volume, quindi forse il problema non è la gobbetta in sé ma è piuttosto l'avvallamento dopo con la punta che secondo me doveva essere più alto. Sono davvero confusa, può il mio profilo diventare più "lineare" col tempo o servirà un ritocco? Grazie mille!

Dr. Luca Zattoni

Dr. Luca Zattoni

Miglior risposta

troppo presto per una valutazione

2 Risposte leggi di più

Ho un apparecchio invisalign per modificare il morso profondo e l'allineamento dei denti da circa un anno e sono a metà percorso, ma vorrei sottopormi all'intervento di rinosettoplastica. Posso sottopormi all'intervento nonostante ciò? grazie in anticipo

Dr. Luca Zattoni

Dr. Luca Zattoni

Miglior risposta

magari aspetti che l'apparecchio faccia il suo dovere in modo che le labbra non si spostino dopo aver fatto la rinoplastica

2 Risposte leggi di più
angelicafaggiano
rinoplastica secondaria si o no? AngelicaFaggiano · 15 apr 2021

Salve ho effettuato una rino settoplastica nel maggio 2018. Durante il primo anno, presentavo un rigonfiamento sul lato destro del naso, ed il mio dott. mi disse che l'osso non si era cicatrizzato bene, con conseguenza di un ritocco. Fui rioperata in day-hospital nel febbraio 2019, dopo mesi però, il mini ritocco aveva solo peggiorato la situazione. Rendendo il tutto ancora più marcato. Morale della favola: ho un naso con profili completamente diversi, narici completamente diverse e il lato destro continua ad essere gonfio. Volevo chiedere se a questo punto, dopo 3 anni, posso ricorrere ad un ulteriore intervento o rischio di peggiorare ancor di più la mia situazione?

deve farsi visitare di persona

2 Risposte leggi di più
Pallina post cortisone CarloOttone · 12 apr 2021

Salve, Qualche settimana fa mi sono sottoposto a un'iniezione di cortisone per un problema di supratip post rinoplastica (fatta due anni fa). Devo dire che il cortisone stava facendo il suo effetto fino a quando, senza motivo alcuno, mi è comparso un bozzo (nell'area dell'iniezione) delle dimensioni di un brufolo. Bozzo bruttissimo sembra un brufolo prorpio sulla punta. Il bozzo è chiaro, non dolente e duro. Sono due giorni che massaggio ininterrottamente senza successo, anzi più lo stresso più cresce (la mattina è piu piccolo). Ho provato a contattare il chirurgo per anticipare la visita di controllo, ma per ora non mi ha ancora risposto. Sono abbastanza preoccupato perché su internet ho letto che può essere permanente e sinceramente è piu brutto di prima. Posso fare qualcosa? Puo il cortisone creare questo problema, oppure è l'iniezione? Ittiolo e stramberie varie sono da evitare? Grazie

Lasci stare internet dove si parla di tutto. Senza 7na visita diretta è impossibile rispondere. Aspetti la visita del suo medico e non massaggi nulle.

5 Risposte leggi di più

Buonasera, il 18 giugno 2019 ho fatto intervento di rinoplastica cartilaginea .. già dopo una settimana il mio naso era sorto . a febbraio 2020 un secondo piccolo intervento perchè non so come, la punta aveva preso uno slancio verso l'alto. dopo quasi due anni mi ritrovo con un grande crollo emotivo e psicologico e mi sento presa in giro , sentendomi dire continuamente che è gonfio . la doc mi ha fatto delle iniezioni non so di cosa, per sgonfiare.. ad oggi mi ritrovo una gobba, la narice destra alta e la punta assottigliata!!! piango tutte le notti da un anno e mezzo ormai e spesso vengo "ignorata"!(e piangendo, secondo l'oculista, mi stanno calando sempre di piu' le palpebre superiori) . Sto malissimo.. a qualcuno è capitato?

Dott. Francesco Lino

Dott. Francesco Lino

Miglior risposta

Buongiorno Maria Carmela, Per rispondere concretamente alle sue domande e valutare eventuali possibili correzioni, serve una visita. Solo così si potrà capire la situazione attuale. Saluti Francesco Lino Chirurgo plastico

6 Risposte leggi di più

Salve 6 mesi fa mi sono sottoposta ad un intervento di rinoplastica tecnica chiusa. Il risultato da subito mi è piaciuto, l’unica mia preoccupazione è un rigonfiamento sul lato sinistro che tende a far sembrare il naso deformato. Post rinoplastica ho avvertito anche un peggioramento respiratorio, più nello specifico sento la narice sinistra ostruita. Parlando con il mio chirurgo mi ha rassicurata che è tutto in perfette condizioni è che non c’è nulla che ostruisce la respirazione, inoltre mi ha anche detto che il gonfiore è immaginario e che in realtà non esiste. Vorrei avere un parere da altri medici, Perché dov’è presente quel gonfiore molto spesso sento dolore come se ci fosse un livido . Grazie allego foto

buongiorno, occorre fare una visita, valutare il suo inestetismo e capire le sue aspettative, dopo di chè si possono valutare le correzioni saluti nicola catania

4 Risposte leggi di più