Granuloma ed infezione Giulio1377 · 25 giu 2019

Egr. Dottori buonasera. Circa due settimane fa avevo de dolori nell'arcata superiore, così andai dal dentista il quale mi devitalizzò un dente (credo 16mo) mentre l'altro spaccato (credo 17mo) disse c'era un granuloma con infezione in corso ma che non era urgente e doveva fare una lastra per capire se devitalizzarlo o toglierlo. Così la sua agenda essendo piena mi fissò un appuntamento con tranquillità le due settimane successive. Trascorsa una settimana però ‘’purtroppo’’ proprio di domenica notte iniziai ad accusare dei dolori atroci, (quasi stavo svenendo) così sono andato di corsa disperatissimo dal primo dentista di turno il quale me lo ha aperto ed è uscito tantissimo pus, lo ha devitalizzato pulendo l'infezione nei 2 canali anche se comunque un bel po' è rimasta e lo ha richiuso. Così proprio questo Lunedì (il giorno dopo) torno dal mio dentista ufficiale con gli stessi dolori (che apparentemente erano spariti) lui mi controlla dicendomi che il precedente dentista aveva chiuso troppo il dente e che non doveva devitalizzarlo chiudendo tutto e subito definitivamente ma che questa cura richiedeva almeno 3 sedute e che la gengiva era molto infiammata. Riguardo ai dolori e soprattutto credo per l’infezione ha prescritto subito il Klacid 500 e che venerdì questo (dopo 4 giorni di antibiotico deve estrarlo perché spaccato ed impossibile ricostruirlo). Ora in base a tutto questo caos ''non certamente fatto da me'' vorrei chiedere gentilmente un parere. Visto che è martedì ed ancora ho dolori forti e questa infezione ‘’tra l’altro anche al collo’’ (spero sia di riflesso) non è presto 5 giorni per fare questa estrazione? Potrei rischiare qualcosa di brutto? Anche se ripeto mi fido (in parte del dentista ''lui dice di stare tranquillo'' ma visto i precedentiii...) comunque vorrei un vostro preziosissimo parere per me... (perché sono consapevole che una risposta su un consiglio in internet può essere data in linee generali ovviamente). L'ultima domanda che mi pongo (credo impossibile?) se potrebbe l'infezione allargarsi '' visto i dolori'' e colpire organi come polmoni, cervello e rischiare shock settico, o shock setticemia? Grazie.

Concludano cura antibiotica e si fidi del suo dentista. Cordiali saluti

6 Risposte leggi di più
Apparecchio fisso con Susina87 · 11 giu 2019

Sin da piccola ho portato l'apparecchio poi, risolto il problema, mi è stato rimosso. Ad oggi, a 30 anni, il mio arco dentale superiore si sta restringendo sempre più mentre, l'arco inferiore spinge in avanti (purtroppo anche a causa di fattore genetico.. tutti i miei parenti hanno il mento con la a stessa tendenza). Ho chiesto al dentista circa l'utilizzo di invisalign e mi ha consigliato di utilizzare l'apparecchio fisso con le "stelline" in ceramica perché il risultato è più sicuro, economico e veloce e soprattutto per il mio tipo di problema le stelline sono più indicate percé può gestire il professionista quanta "forza" dare allo spostamento dei denti o degli archi a differenza di lnvisalign che dicono serva per problemi più gestibili tipo raddrizzare i denti. Possibile davvero che io debba psicologicamente abbattermi mettendo quelle orribili stelline anziché usare l'invisalign?

Dott. Fabio Vaja

Miglior risposta

Buongiorno, ritengo quello che le è stato riferito molto inesatto. Utilizzo Invisalign da 13 anni con ottimi risultati. Applico ortodonzia tradizionale con pazienti non collaboranti, perché l’unica controindicazione al trattamento Invisalign è la collaborazione, per il resto nel mondo sono stati trattati 6 milioni di pazienti, nel mio studio nessun ... leggi di più

6 Risposte leggi di più
Come si puo fare un innesto osseo? PinkiePie
Membro Plus
· 28 mag 2019

Salve, vorrei gentilmente chiedervi come funziona la pratica dell' impianto osseo, nei casi in cui l'osso risulta "mangiato" e l'unica soluzione apparente consiste nel creare un ponte (che copra lo spazio di due denti) attaccato solo alle due estremità, non so se mi sono spiegata a sufficienza. Se possibile, mi piacerebbe sapere i pro e i contro, da dove prelevano il tessuto osseo, in media che costo ha un intervento del genere....vi ringrazio dell' attenzione. Cordiali saluti

Studio Dottor Cassetta

Miglior risposta

Gentile signora, ha mai sentito parlare degli impianti AMSJI? Potrebbero fare al caso suo. Resto a sua disposizione nel caso volesse maggiori informazioni. Le auguro il meglio. Michele

4 Risposte leggi di più
Spazio tra canino e incisivo Blue · 16 mag 2019

Gentili dottori, spero possiate chiarire un mio dubbio riguardo il trattamento estetico degli spazi tra due denti. Nel mio caso io ho uno spazio tra canino e premolare che altera molto l’estetica del sorriso. Per procedere all’otturazione del sopra citato spazio è obbligatorio rimuovere porzioni anche minuscole di dente sano? Le mie titubanze in merito a questo procedura riguardano per l’appunto il rischio di eliminare parti di dente sano a soli fini estetici. Qualora in un secondo momento decidessi di rimuovere l’otturazione ( per risolvere la problematica in via ortodontica, o semplicemente per rifare l’otturazione) non si corre il rischio di intaccare porzioni di dente sano? Il dentista può rimuovere la vecchi otturazione senza intaccare lo smalto dei due denti vicini?? Il mio dubbio poggia sul fatto che data posizione presumo che il colore dell’otturazione sia il medesimo del resto dei denti. Come farebbe il dentista a capire qual è il dente sano e quale l’otturazione? Grazie in anticipo per i chiarmenti.

Attenzione a sovradimensionare i due denti per chiudere il diastema: si creano sottosquadri nocivi per il parodonto! Bisogna valutare clinicamente e agire in base alla dimensione del diastema. O si chiude ortodonticamente e provvisoriamente si mette un mantenitore di spazio estetico o si chiude protesicamente se non dovesse fare ortodonzia. non si ... leggi di più

4 Risposte leggi di più

Salve, durante l'adolescenza mi è stato diagnosticato il morso profondo, e la mia bocca, quando mi mettevo di profilo, presentava il labbro superiore più in avanti di quello inferiore, ma non ero considerabile un caso di prognatismo. Dopo un anno di terapia ortodontica tradizionale, anche a detta dello specialista che mi ha seguita, il morso è stato corretto perfettamente, ma il problema del mento un po' arretrato e delle labbra asimmetriche di profilo, rimane tuttora. Ciò che voglio chiedervi è se secondo voi valga la pena di rivolgermi ad un altro odontoiatria per valutare se sia il caso di portare in avanti la mandibola chirurgicamente, o se è più probabile che il mio difetto dipenda dalla conformazione stessa delle mie labbra, e riguardi appunto i soli tessuti molli. Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte.

Gentile signora, ha una radiografia da allegare? Saluti

6 Risposte leggi di più

Buonasera gentili dottori, sono un ragazzo di vent'anni senza alcun problema coinvolgente l'apparato cranio-mandibolare (posso affermare con certezza ciò a seguito dell'esecuzione di una radiografia nel corso di una visita dentistica da cui è emerso che presento una dentatura impeccabile) fatta eccezione per un'ipertrofia del massetere sinistro. Il fatto di non presentare malocclusioni o laterodeviazioni tuttavia non mi consola in alcun modo, poiché significa che l'eccessivo ipertono della parte sinistra del mio volto non è dovuto ad un problema funzionale, risolto il quale, il tessuto muscolare sovrasviluppato tornerebbe più o meno velocemente alle dimensioni che si addicono al mio viso, bensì all' abitudine errata (protrattasi per anni) di masticare da un solo lato, cosa che comporta tempi di ripresa più estesi. Dunque, per restituire simmetria alla faccia, ho tentato di bilanciare masticando per tre mesi unicamente con l'emimandibola opposta a quella che presenta il massetere ipertrofico, senza ottenere quasi alcun risultato (il mio medico di base mi ha consigliato di fare ciò). Però ciò che mi interessa non è sviluppare la parte destra fino a renderla uguale per dimensioni a quella sinistra (ciò infatti renderebbe il mio viso eccessivamente largo), ma ridurre il volume di quest'ultima fino ad equipararla alla prima. Ho sentito parlare di iniezioni di botulino o altre sostanze in grado di "sgonfiare" il tessuto muscolare ipertrofico pareggiandolo con quello di normali dimensioni, ma vorrei sapere se per caso esistano soluzioni di diversa natura (come stretching, rilassamento o massaggi intraorali) che potrei praticare nell'attesa di potermi permettere trattamenti più costosi ed invasivi. Se ne conosceste alcune, vi dispiacerebbe indicarmele? Grazie in anticipo

Concordiamo col parere del suo medico e dei colleghi: sicuramente il masticare dal lato opposto potrà aiutare il processo di simmetrizzazione. Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY

6 Risposte leggi di più
Invisalign per lifting viso Angela1977 · 25 mar 2019

Vorrei sapere se avete mai sentito parlare di invisalign utilizzato per allineare i denti e allo stesso tempo per tonificare il viso e ritardare l'appuntamento dal chiururgo.

Gentile Sig.ra Angela, la sua domanda è corretta, in alcuni trattamenti ortodontici rimodellare le arcate serve per dare maggior tonicità al viso. le ricordo comunque di rivolgersi ad uno specialista in ortodonzia. restiamo a disposizione.

6 Risposte leggi di più

A causa 1 brutta caduta in casa, dove ho sbattuto molto forte il mento e la mascella sul pavimento, sono subito stato ricoverato e operato presso il reparto Maxillo-facciale dell'ospedale, dove oltre a vari punti di sutura sul mio mento e labbro inferiore, mi è stato installato 1 specie di apparecchio metallico sui miei denti (superiori e inferiori), tenuto chiuso e bloccato a denti stretti (da 1 blocco metallico) per 1 settimana. In seguito (dopo 1 settimana di blocco totale) mi è stato tolto questo blocco totale della mandibola e mi sono stati messi 2 eleastici pesanti (3/4 - 4,8 mm) ai lati della mandibola, che tenevano collegate la parte superiore dei denti con quella inferiore, per 24/24 ore al giorno. Questo sistema è durato per 1,5 mesi, dopodichè mi sono stati prescritti sempre questi eleastici pesanti solamente la notte, mentre di giorno non avevo nessun elastico in bocca. Dopo 1 mese mi è stato prescritto di non utilizzare più questi elastici pesanti per la durata di 1,5 settimana. Passata questa 1,5 settimana senza nessun elastico nella mia bocca, mi è stato rimosso (tolto) questa specie di apparecchio metallico dentale sia sui denti superiori che quelli inferiori. Ho cosi passato 2 mesi interi (60 giorni) mangiando solamente alimenti totalmente linquidi, perchè non riuscivo proprio a masticare nulla. Attualmente ho ripreso a mangiare qualcosa di solido e molto morbido (niente alimenti semi-duri e duri da masticare) ma nel masticare e utilizzare i denti, mi fanno male i 2 denti incisivi superiori. Sapete dirmi se questo mio dolore nella masticazione e nell'utilizzo (dei denti) l'avrò per molto tempo, o se mi passerà (da sola) con il tempo?

I colleghi hanno utilizzato la cosiddetta ferula è seguito l’ Esatto protocollo adottato in questi traumi . Porta pazienza e con il tempo i miglioramenti arrivano . Cordiali saluti

6 Risposte leggi di più