Ragazze stamattina sono entrata alle 7 in clinica e alle 9,30 mi hanno svegliata! Non ricordo nulla, mi hanno parlato ma avevo sonno e ho dormito fino Alle 12,30. Alle 14.30 ero già a casa, dolorante ma per ora sopporto... non ho resistito e ho infilato piano piano un dito nel reggiseno... e.... wow ! Ho le tette!!! Non vedi l'ora di vederle! Venerdì ho il controllo! Oggi comunque ho avuto poco appetito, solo the e biscotti e un po' di cotto e mozzarella! Non mi alzo da sola dal letto ma se sono seduta si! Pensavo peggio ma non canto vittoria, vedremo domani come starò! Ora metto la foto di ieri sera e di stamattina dopo l'anestesia... venerdì poi metterò quelle senza bende!
188 commenti
CIAO a chiunque legga queste mie parole!! La mia esperienza riguarda un intervento di mastoplastica additiva grazie al quale, finalmente, ho anche io l'attributo FEMMINILE per ECCELLENZA: il SENO! L'intervento è stato eseguito il 22/05/2017, in anestesia locale con sedazione: una pace totale!! Un bellissimo sonnellino tranquillo e rilassante. Zero dolore, zero paura, grazie anche (o forse soprattutto) all'intera equipe del mio chirurgo, il Dottore Antonio Savanelli, a partire dagli infermieri ,passando per anestesista e l' aiuto chirurgo. Le protesi inserite sono rotonde alto profilo 450cc marca Polytech, e il loro posizionamento è in dual plane, poiché avevo troppa poca copertura di tessuti per poterle posizionare sottoghiandola: si rischiava la vista dei bordi superiori delle protesi: Effetto ORRENDO! Partivo da una seconda bruttina e infelice e ho richiesto una quarta. Per ora, dopo 9 giorni, il seno è ancora di marmo durissimo!! Un tantino dolorante, ma il peggio è passato: i più difficili sono i primi 2 giorni, ma con buone dosi di antidolorifico tutto si aggiusta. LO RIFAREI ALTRE MILLE VOLTE
187 commenti
Sono una donna di 35anni madre di due bambini e purtroppo dopo l'allattamento il mio seno era completamente svuotato. Da giovane la mia taglia di seno era una terza e dopo è arrivato a una prima. Ho iniziato a informarmi su internet riguardante la mastoplastica additiva per curiosità, ho contattato vari dottori attraverso guida estetica in primis via email e successivamente telefonicamente. La mia scelta è stata per il dott. Sergio Delfino che si è dimostrato professionale e soprattutto disponibile personalmente senza tramiti fin da subito. L'intervento è stato eseguito a Roma in day hospital, le protesi utilizzate di forma tonda misura 255cc mi hanno ripristinato la mia forma e misura da ragazza. Sono soddisfatta al 100% del trattamento e lo consiglio vivamente.
27 commenti
SI..... TRE GIORNI DI SOFFRIMENTO TOTALE....COSI DEVO DESCRIVERE IL MIO INTERVENTO. NIENTE DA DIRE DEI DOTTORI....DR CARLOS PUCCI E LA SUA EQUIPE MEDICA PERFFETA HANNO FATTO UN BELLISSIMO LAVORO.....L'ATTENDIMENTO, LA CLINICA E ANCHE IL POS OPERATORIO.... PERO TUTTO ERA FESTA, QUANDO HO DECISO, HO PRESO ANCORA UN TEMPO PER STUDIARE TUTTO, HO GUARDATO DUE INFORMAZIONE CHE MI HANNO PASSATO LE AMICHE, PERò HO MESSO ANCHE NEI FORUM PER SAPERE SE LORO AVEVANO QUALCHE PROBLEMA CON LE CLIENTE.....SE I POST OPERATORI SONO ANDATI BENE......E MI DICEVO.....SI è SOPPORTABILLE ....SI RIESCO A FARE DOPO LA MIA VITA CAMBIERA! COSI ABBIAMO PRESO VIAGGIO , IO, LA MIA FIGLIA DE 28 ANNI E MIO MARITO, HO ORGANIZZATO L'ALBERGO RISTORANTE, E TUTTO PER CHE LORO FOSSERO COMODI.......A ASPETTARMI SOLO UN GIORNO. MA NON E ANDATA COSI......QUANDO HO FINITO, E MI SONO SVEGLIATA, SEMBRAVA CHE ERO IN ALTRA DIMENZIONE......MIO CORPO NON ObBEDIVA.....E SE PROVAVO A MUOVERMI AVEVO UN DOLORE COSI INSOPPORTABILLE CHE MI VENIVA VOGLIA SOLO DI PIANGERE..... IO , PROPRIO IO CHE PROVO A FARE TUTTO DA SOLA,.....NON ASPETTO IL MARITO PER GLI AFFARI DI CASA, SISTEMO IO, O ALMENO CI PROVO......SONO PRATICA....E STARE FERMA,.....COMPLETAMENTE FERMA, ERA PIU DIFICILLE DI AVERE MESSO D'APPARTE IL SOLDI PER L'INTERVENTO.( ANCHE SE NON EST STATO COSI TANTO) LA SENSAZIONE DI QUANDO VEDE QUEI FILM CHE LA GENTE SI FAI SPARARE, O SOFFRE UN INCIDENTE E NON RIESCE A MUOVERSI, E RIMANIAMO LI A TIFFARE PER CHE PENSIAMO SIA POSSIBBILE...... NON, NON è POSSIBBILE E LA MIA FORTUNA E CHE MIA FIGLIA ERA LI DI APPOGGIO, LE DONNE SI CAPISCONO, E IO L'HO FATTA VENIRE PER VEDERMI E DARMI UNA MANO, I DUE MASCHI CHE HO A CASA, MI AVVREBBERO LASCIATA NERVOSA, ANSI, DISPERATA..... I PRIMI TRE GIORNI, NON RIUSCIVO A MUOVERE LE BRACCIA, ANDARE IN BAGNO O FARE LE COSE "NORMALI"....ERANO IMPOSSIBILI, LEI DOVEVA ALZARE LA MIA SCHIENA Perché SE MUOVEVO LE BRACCIA .....IL DOLORE ERA INSOPPORTABBILE.......E DICEVANO CHE CHI DIVENTA MADRE HA PASSATO IL DOLORE PIU FORTE......NO,NO,NO,.......QUELLO SI ERA IL DOLORE FORTE!! ANCHE L' IMPOSSIBILITà DI MUOVERMI MI FACCEVA SENTIRE UNA INUTILE,........ MA DOPO TRE GIORNI, SOLO TRE GIORNI(OGGI PENSO COSI), HO INIZIATO A RIUSCIRE E IL DOLORE DIVENTAVA OGNI GIORNO Più LEGGERO E VEDEVO QUEL BELLISSIMO SENO, COME AVEVO SOGNATO, PIENO E MERAVIGLIOSO....... LA AUTOSTIMA AUMENTA DI FORMA INCREDIBILE, E VALE L'APPENA PASSARE UNA PICCOLA(E INTENSA) SOFFERENZA ....... DOBBIAMO FARCI BELLE OGNI GIORNO! L'INTERVENTO MI HA DONNATO AUTOSTIMA CHE MI MANCAVA PRIMA, NON E UN MIRACOLO, DEVI LAVORARCI SU, MA L'INTERVENTO AIUTA AL.........1000% .
3 commenti
Era dall'eta' di 18 anni che la desideravo. e ho aspettato ed aspettato ben 22 anni prima di realizzare questo sogno. Dopo tante ricerche e consulti mi sono affidata a "quel" chirurgo che aveva operato una mia amica, pensando che fosse la scelta migliore, avendo visto il risultato. E invece e' stata una scelta infelice, ahime'! Ognuno di Noi ha percezione dell'estetica totalmente diversa cosi' come delle competenze. Ogni corpo e' diverso dall'altro. Al Chirurgo esprimo il mio desiderio di avere un seno anatomico, una seconda abbondante, un effetto naturale (bon ton). Il "Chirurgo" e' un po' naif e il giorno dell' operazione decide per le protesi Allergan, per il taglio all'areola, per la misura di 275 gr. Il risultato e' seno non naturale, asimmetrico, privo di sensibilita',con effetto rippling sul laterale e con cicatrici evidenti. Il seno che tanto desideravo ora mi crea piu' imbarazzo di prima. Questo messaggio e' solo per dirvi che i chirurghi sono essere umani, non possono garantire il risultato e possono sbagliare.
20 commenti
Intervento eseguito oggi, 21.03.2017, alle ore 11:45 circa. Arrivata in clinica intorno alle 09:00 (accompagnata dal mio compagno), entro nella mia stanzetta, insieme ad un'infermiera, alle ore 11:00. Stanza bellissima: unico letto, armadio di fronte con lo specchio (oddio, quello sarebbe stato meglio se non ci fosse stato, visto il mio colore bianco cadavere), bagno in stanza. Dopo neanche un minuto che ero in camera, entra l'anestesista, dr. Fondelli, il mio primo angelo custode: inizia subito a mettermi a mio agio, facendomi sorridere quando gli ho raccontato la mia paura piú grande. Dovete sapere che io avevo il terrore di svegliarmi nel bel mezzo dell'anestesia, come nei peggiori film horror e vedere/sentire tutto! Mi ha tranquillizzata, dicendomi che avrei subito una sedazione locale con anestesia: in buona sostanza non avrei potuto sentire nulla! Infilo camice, cuffietta per i capelli e pantofoline monouso (senza calzini e potendo indossare le mie mutandine). Alle 11.15 ero nella sala pre operatoria, dove ho visto il mio secondo angelo custode: il dr. Tambuscio. Mi ha chiamata per nome (come ha sempre fatto) instaurando quel rapporto di fiducia che, diciamo la verità, é essenziale tra medico - paziente. In quel momento avevo smesso di tremare, o quasi!! :D Mi ha fatto i famosi "disegnini", poi mi hanno stesa sul lettino e la infermiera (dolcissima) mi ha fatto la flebo di antibiotico. Solo con addosso le mutandine, verso le 11.45, mi portano in sala operatoria: avevo molto freddo, ne parlo con l'anestesista , il quale mi fa mettere le coperte termiche. Stavo raggiungendo la pace dei sensi..."mi raccomando, dottore, abbondi con l'anestesia". Lui mi fa l'occhiolino ed in quel momento ho capito che non potevo capitare in mani migliori. Mi legano le gambe, mi fanno appoggiare le braccia su due braccioli: In quel momento già non capivo granché. L'infermiera mi avvicina la maschera...io respiro..dico all'anestesista" ho fastidio alla gola, ora mi gira un po' la testa..". Puff.... Sento delle voci chiamare il mio nome: questo alle 13.30, apro gli occhi e mi trovo nella mia stanza. Mi sveglio definitivamente alle 14:30 e la prima cosa che faccio é guardare il reggiseno contenitivo, che supportava le mie TETTE!!! 370 cc, anatomiche, in dual plane. Evvaiiiiii. Il reggiseno opprime, é vero, ma niente di insopportabile. Anzi...io non ho mal di schiena (fortuna!). Alle 16 staccano l antidolorifico, snack e the caldo; il dr. Tambuscio entra nella mia stanza per sincerarsi delle mie condizioni di salute e per darmi le ultime raccomandazioni. Alle 19 ero nella mia casetta: questo al secondo tentativo poiché, alzata la prima volta, ho avuto un calo di pressione. L'infermiera,subito operativa, mi ha fatto sdraiare nuovamente sul letto ed il mio compagno (santo uomo) mi ha portato un altro the, con tanto tanto zucchero. Ora sono a casa, coi drenaggi che toglierò domani, e senza dolori. E comunque tra poco prenderò l'antidolorifico. Meglio prevenire!!! :) Ah...dimenticavo...il dr. Tambuscio mi ha chiamata per sincerarsi, ancora una volta, della mie condizioni di salute! Che dire? Persona dotata di grande umanità, prima di Professionista eccellente. Se dovessi consigliare questo tipo di intervento? Sí, se si ha un disagio fisico che poi diventa anche psicologico, sí....e con il dr. Tambuscio lo farei altre mille volte! Infinitamente grazie.
153 commenti