Hai aggiornamenti? Racconta alla community i tuoi progressi!

19 feb 2018 · Aggiornamento: 7 mag 2018

Mastoplastica additiva con il Dr. Delfino

Vale la pena
Costo approssimativo: 5.000 €
102021

Riguardo al Dottore

3 sedi di Napoli, Roma...
Punteggio:
Mi sono operata con il Dott. Delfino di mastoplastica additiva e mi ritengo molto soddisfatta del risultato, seno naturale e post molto tranquillo e non doloroso. La cicatrice non si nota già più e sono passati due mesi. Il dottore mette molta tranquillità ed è preparato, bisogna ascoltarlo. Anche il resto dello staff molto cordiale e gentile. Se siete convinte di operarvi, fatelo senza farvi condizionare da nessuno perché dovete vivere la vostra esperienza con serenità e se vi fidate dello specialista vedrete che andrà tutto bene e ne rimarrete contenta.
Sei sicuro di voler eliminare quest'immagine?

Ciao a tutte, a dicembre ho fatto un intervento di mastoplastica additiva a Roma con il Dr. Delfino. Ho 25 anni e una gravidanza alle spalle e dopo l'allattamento il poco seno che avevo una volta è sparito lasciandomi completamente piatta. Chiaramente non mi piacevo e l'idea di operarmi mi ha sempre solletico, però le mie amiche che si erano operate di mastoplastica non mi hanno mai incoraggiato veramente, dicevano che loro avevano sofferto tantissimo e che il post era lunghissimo. Questo mi faceva tentennare e posticipare, finché, parlandone con mia madre, ho capito che non potevo farmi condizionare dai racconti altrui e che, se era quello che volevo, dovevo vivere in prima persona la mia esperienza. A questo punto non volevo andare dai chirurghi delle mie amiche, così partendo da zero mi sono affidata a internet e dopo aver letto un po' di recensioni e visto i lavori ho fissato due appuntamenti. Uno di questi era il Dr. Delfino. Ricordo che quando sono andata al primo appuntamento con mia madre mi ha chiesto quale fosse il problema e quindi cosa mi portava ad una decisione simile e quali fossero i miei obiettivi; ha poi preso le misure e mi ha dato i suoi consigli professionali, come quello di non esagerare con la taglia considerata la mia magrezza e, soprattutto, se desideravo un effetto naturale. Infine mi ha descritto chiaramente come si sarebbe svolto l'intervento e tutto il post operatorio tranquillizzandomi al massimo. Proprio perché mi aveva anticipato che dopo l'intervento non avrei dovuto sollevare pesi particolari, ho deciso di farmi operare a trasloco terminato, circa due mesi dopo. In quel lasso di tempo ho avuto modo di fare pure tutte le analisi preliminari e portarle dal dottore per vedere se andava tutto bene e fissare la data. Mi era stato raccomandato di non prendere aspirina prima dell'intervento, di mangiare solo fino a una certa ora, di non fumare (anche se non sono fumatrice) e altre cose per prepararmi al meglio. Il 12 dicembre mia madre mi ha accompagnato in clinica a Roma; ero molto tesa, ma, dopo essermi stata assegnata la stanza, è arrivato lo staff super cordiale che mi ha rasserenato e preparato per la sala operatoria. Non ricordo purtroppo tutti i dettagli e non mi ritrovo il foglio che mi ha lasciato il dottore, anche se mi riprometto di farmelo rimandare, ma avevo messo delle polytech per raggiungere una terza e fatto l'anestesia generale e il taglio attorno al capezzolo la cui cicatrice devo dire che è sparita subito. Ho fatto bene a fare di testa mia anche perché il mio intervento e il mio post operatorio non sono stati così dolorosi come mi avevano descritto, anzi. Più che di dolore si tratta di fastidio, soprattutto i primi giorni, perché la fasciatura stringe e la prima settimana il dottore mi aveva consigliato di dormire un po' seduta, anche perché tanto di fianco non ci riuscivo. Ad ogni modo era tutto sopportabilissimo e prendevo l'antibiotico come prescritto per una settimana e l'antidolorifico. Poi ho usato un disinfettante per 3 settimane per pulire la ferita e basta. I punti sono caduti da soli e non ho voluto fare controlli ulteriori perché non era necessario. La prima settimana ho provato pure a fare qualche cosa, ma ho ripreso a dedicarmi veramente alle faccende quotidiane una settimana dopo; magari non alzavo il braccio perché sentivo fastidio, ma nell'arco di 15 giorni posso dire di essere tornata alla normalità. Il reggiseno simil sportivo con i gancetti davanti l'ho tenuto il tempo che mi si ammorbidisse il seno, meno di un mese, e sono passata subito a un reggiseno normale ma senza ferretto. Siccome stavo bene non sono voluta tornare nemmeno dal dottore per la seconda visita, gli mandavo giusto delle foto per fargli vedere come andava e lui si è reso disponibile telefonicamente per ogni cosa. Mi ritengo davvero soddisfatta, adoro il mio seno e la sua naturalezza. Consiglio a chiunque sia deciso a farsi operare di non lasciarsi condizionare e di fidarsi del proprio specialista perché lui sa già per esperienza i risultati e sa fare il suo lavoro.

15

Commenti (15)

Jess come va l'assestamento? Hai fatto foto nuove? Sei contenta?
Sei sicuro di voler eliminare quest'immagine?
Rispondi
Sei sicuro di voler eliminare quest'immagine?

Ti è piaciuta l'esperienza? Raccontaci la tua qui!

Annuncio
Soddisfatta della scelta

Prima di sottopormi all’intervento avevo incontrato diversi specialisti. Dopo il primo colloquio mi sono subito affidata al dott. Riggio, il quale mi ha colpita per chiarezza e disponibilità. Ho chiesto una mastoplastica “Soft” in modo da non...

Leggi di più

Tutti i contenuti di questa pagina sono stati generati da utenti reali del portale e non da dottori o specialisti.

Le informazioni contenute in Guidaestetica.it non possono sostituire in nessun caso la relazione tra medico e paziente. Guidaestetica.it non difende un prodotto o servizio commerciale.