Tutti i contenuti di questa pagina sono stati generati da utenti reali del portale e non da dottori o specialisti.

Labioplastica appena effettuata

Trattamento eseguito Vale la pena
Hutopia
Roma (Città) · Creazione: 25 mag 2020 · Aggiornamento: 9 giu 2020
Esperienza

Buonasera a tutte :) Ho effettuato l'intervento di labioplastica 3 giorni fa privatamente, eseguita dal mio chirurgo estetico in anestesia locale.

Finora posso parlare soltanto di ciò che ho vissuto nei primi 3 giorni.

Ho 28 anni e qualche settimana fa ho finalmente preso la situazione in mano per procedere con questo intervento.

Per anni ho sofferto sia dell'aspetto estetico sia di quello funzionale delle mie labbra. Credo sporgessero per un paio di centimetri, in alcune sezioni qualcosa in più ed in altre qualcosa in meno. Mi sono informata su quest'operazione per anni, ma il coraggio di affrontarla l'ho trovato solo recentemente, quando il dolore nei rapporti mi impediva totalmente di godermi la mia vita sessuale.

Partendo dall'intervento, ho richiesto l'anestesia locale perché non sono una ragazza facilmente impressionable. Le punture di anestesia sono state dolorosissime. 5 per labbro in totale, di cui le prime 2 per labbro mi hanno provocato un dolore lancinante. Ovviamente, dura per poco. Ma non lo dimenticherò!

Dopodiché hanno iniziato ad effettuare escissioni delle labbra, immagino con bisturi manuale (non ho voluto sapere né guardare) per poi infine darmi i punti, chi l'ha vista mi ha detto 7 per parte.

Sto evitando di guardarmi perché non voglio crearmi paranoie, ho un'amica infermiera che mi segue e monitora quotidianamente. La guarderò quando sarà più affrontabile. :) Il primo giorno, a partire da un'ora scarsa dopo l'intervento, ho perso tantissimo sangue. Ho sanguinato fino alla notte ininterrottamente, ma era nella norma poiché la parte tolta era notevole. Il dolore il primo giorno è stato lancinante. Il Toradol a malapena riusciva a calmarlo in modo minimo. Per il primo giorno serve assistenza al 100%. Consiglio di munirsi anche di pannoloni e traversine: a me sono serviti fino al secondo giorno tanto era consistente la perdita di sangue. Fare pipì le prime 3/4 volte è stato difficile, ho avvertito tanto bruciore. Dopo avere perso tutto il sangue che dovevo perdere e dopo che si era addensano e avevo perso anche i coaguli, non ho avuto problemi. Già da ieri fare pipì non è un problema.

Ovviamente sto prendendo Augmentin dal primo giorno. Ed anche Ananase per combattere il gonfiore, 2 compresse per 3 volte al giorno seguendo i pasti. Il Toradol mi era stato prescritto per il dolore. Chiaramente il primo giorno ne ho preso il più possibile per quanto consentito, mentre ieri ed oggi già ai regimi minimi.

Il dolore ed il bruciore sembrano già essere scomparsi. Forse anche perché ho riposato totalmente per 2 giorni e mezzo. Domattina proverò ad andare un paio d'ore in ufficio. La camminata sta già migliorando, mi sembra di migliorare di ora in ora. Adesso inizio ad avere un lieve fastidio legato al prurito dei punti e al loro sfregare contro il mio intimo. Devo dire che ho lasciato ampiamente respirare l'area vaginale usando dei pannoloni molto grandi per non avere contatto diretto. Non avrei sopportato le garze attaccate ai tessuti operati.

Dal primo giorno effettuo ghiaccio e compressione, pratica che mi ha aiutato molto nello sgonfiare la zona. Ovviamente, ad ogni minzione disinfetto effettuando piccole toccature con Betadine ginecologico su garze di cotone.

Per adesso la situazione sembra essere già in via di miglioramento. Il gonfiore si è dimezzato. Il sangue non esce più. Sono comparsi dei lividi, come delle tumefazioni mi dicono. Non ho l'ansia di dovermi riprendere in fretta. È una vita che attendo questo momento e voglio assecondare il mio corpo nella sua totale naturale ripresa. L'importante mi hanno detto è fare quello che ci si sente in grado di fare, senza minimamente sforzarsi.

Trascorrere molto tempo sdraiata sta sicuramente aiutando il mio corpo nel convogliare tutte le sue energie nella guarigione delle ferite. Sto bene distesa a pancia in su e gambe divaricate, ma ho trovato anche il modo di stare su un fianco, mettendo all'altezza dei ginocchi 2 grandi cuscini per tenere le gambe divaricate. Il riposo è totale!

Tuttavia... Sono impaziente di vedere il risultato finale.

Sabato avrò il primo controllo.

Questa è stata la mia esperienza. Ancora non so dire se ne è valsa la pena o meno, ma in verità, ho il sospetto prematuro che ne sia valsa la pena: avverto che quella parte di me per la quale avevo tanto sofferto non c'è più.

Un abbraccio a tutte

Sei sicuro di voler eliminare quest'immagine?

hutopia

· Roma (Città)

· 9 giu 2020

Ciao a tutte!
Sabato 6, a due settimane di distanza dall'intervento, ho avuto il secondo controllo.
Il dottore mi ha tolto i punti rimasti che ancora non si erano riassorbiti.
Ho provato fastidio e un pochino di dolore ma nel giro di 5 minuti aveva finito.
I giorni successivi la zona si è sgonfiata ancora di più, sto continuando saltuariamente con Betadine ginecologico e Ananase per finire le confezioni ed aiutare a portare a termine il processo infiammatorio, ma ci siamo!
Forse deve sgonfiarsi ancora leggermente ma mi sembra di essere pressoché guarita.
Mi sembra impossibile stare così bene oggi se penso a come stavo due settimane o una settimana fa!
Ho avuto un primo e molto leggero rapporto sessuale con il mio ragazzo poiché tutte le ferite sono rimarginate. Sicuramente non è ancora il momento di riprendere l'attività sessuale - aspettare ancora qualche giorno almeno fino a fine settimana non farà male anzi - però posso dire che già mi sono sentita serena, senza dolori, libera, sicura, felice.
Ero molto impaziente di scoprire queste nuove sensazioni. Forse troppo ma penso che se si sa di essere totalmente guariti e si ascolta il proprio corpo si torna alla normalità anche molto presto, a volte come per me prima del previsto.
Sabato ho un altro controllo, forse l'ultimo oppure penultimo.
Posso dire che sono esterrefatta dal risultato, soddisfatta, incredula, felice.
I primi giorni, i primi 3-4 sono un inferno. Ed ancora per una settimana si sta poco bene, è un post operatorio un po' delicato e bisogna avere a disposizione più tempo possibile per riposare. La massima attenzione, la massima igiene. La seconda settimana o comunque finché ci sono ancora i punti, si provano ancora dei fastidi. una volta tolti i punti vi assicuro che è tutto in super discesa!
Consiglio a chi soffre per questa parte di sé di affrontare l'intervento con la consapevolezza di cui ho già parlato e la consapevolezza - che ora posso avere - che i primi giorni sono molto duri ma che passeranno. Bisogna tenere duro perchè ne vale la pena, dopo sarete felici e senza dolori.
Un abbraccio grandissimo

Sei sicuro di voler eliminare quest'immagine?

Sei sicuro di voler eliminare quest'immagine?

Aggiorna la tua esperienza
Aggiorna la tua esperienza
Cosa pensi di questa esperienza?
Condividi la tua esperienza
Comincia subito
Vedi tutte

Altre esperienze

Le informazioni contenute in Guidaestetica.it non possono sostituire in nessun caso la relazione tra medico e paziente. Guidaestetica.it non difende un prodotto o servizio commerciale.