Ho sempre avuto il problema per le mie piccole labbra enormi,mi sentivo in forte imbarazzo e complessata, per cui ho deciso di affrontare il problema,una volta per tutte con un intervento di labioplastica, mi è stato consigliato il dr.Catania quale massimo esperto e grande esperienza,mi sono recata a visita da lui,mi ha messa a mio agio,mi ha fatto parlare del mio problema,mi ha visitato e spiegato le possibili soluzioni e anche complicanze.mi ha consegnato il consenso informato da leggere attentamente e di riportarlo compilato prima dell'intervento per una seconda visita.sono ritornata convita di fare l'intervento e con le idee molto chiare.

Ho sempre visto dopo la puberta' che le mie piccole labbra erano gigantesche ed a orecchie di elefante,ma appena ho iniziato ad avere un'attivita' sessuale mi sentivo inibita e a disagio,per cui vivevo molto male la mia sessualita'.mi sono recata per una visita dal dr. catania,il quale,mi ha messo subito a mio agio e dopo un lunghissimo colloquio ed un secondo incontro,abbiamo optato per una plastica riduttiva.ora sono felicissima,sto bene con me stessa e non ci penso piu'.grazie dr.nicola.

Qualche giorno prima di sottopormi all’intervento di labioplastica ho cercato molte informazioni nei vari forum e ho deciso quindi di raccontare la mia esperienza per rispondere a quelle domande che non trovano molte risposte in termini di dettagli.Mi sono sentita “diversa” dalle mie amiche fin dai primi anni di scuola media e ho sempre covato il desiderio di una vagina meno sporgente.Nel mio caso specifico le piccole labbra erano molto sporgenti,circa 3cm,non mi causavano nessun tipo di fastidio nei movimenti,nell attività sessuale,nell igiene o altro..per me era esclusivamente un limite estetico di autostima.In verità non ho mai ricercato informazioni circa l’intervento,mi sono sempre accettata e basta,è stato il destino in seguito ad un cambio di ginecologo a portarmi all’intervento..lui stesso me ne ha parlato e mi ha proposto di sottopormici considerando la grande sporgenza.Dopo circa 1 anno e mezzo mi sono fatta coraggio e ho eseguito la riduzione ed ora eccomi qui a raccontare la mia esperienza a distanza di un mese dall intervento!🤗Ho eseguito L intervento in clinica privata,ad un prezzo di 2.400€,inizialmente il dottore mi ha visitata in piedi e abbiamo deciso insieme quanta pelle togliere,in seguito mi ha stesa nel lettino e ha disinfettato la zona in cui intervenire per poi applicare una crema anestetica.Dopo qualche minuto abbiamo iniziato con la prima anestesia(locale),dico prima perché nel mio caso L ho ripetuta più volte durante L intervento,in alcuni punti sentivo comunque dolore,non so bene se per una mia sensibilità o se per l’anestesia stessa che passava molto velocemente (o forse non era sufficiente in termini di quantità!).La riduzione è stata eseguita a laser,la tecnica usata la definirei sostanzialmente un’amputazione perché si va letteralmente a togliere con una linea retta la pelle in eccesso.Personalmente ho perso molto sangue ma per quanto riguarda il dolore non ho sentito nulla durante la riduzione.Tolta la prima parte abbiamo subito iniziato a mettere i punti,questa è stata la parte in cui ho richiesto la seconda anestesia,e da qui solo per finire i punti del lato sinistro mi è stata fatta nuovamente dopo 10/15 min,il tutto ripetuto anche nell altro lato.In totale L intervento contando anche i punti è durato circa 1 ora e mezza,il dottore è stato molto preciso e ha voluto lavorare lentamente per assicurarsi un ottimo risultato.La parte più dolorosa sono stati i punti(riassorbibili per fortuna),specie quelli vicino al clitoride dov ero più sensibile nonostante ripetessi L anestesia...sanguinando molto ha dovuto farne tanti (consideriamo anche il fatto che solo entro l’ora a seguire 2 punti di sono mollati quindi mi ha rimesso nel lettino altre 2 volte ripetendo nuovamente anestesia e punti aggiuntivi per fermare il sangue).Secondo quello che mi era stato detto e ciò che leggevo su internet avrei ripreso presto attività lavorativa,personalmente per me è stato molto doloroso il post operatorio,ho avuto piccole perdite di sangue dai punti fino a 10 giorni.Ho sciacquato la zona solo con acqua corrente per una settimana e poi in seguito alla prima visita di controllo(dopo una settimana) ho iniziato a disinfettare con Betadine soluzione vaginale e poi applicavo gentalyn 2 volte al giorno per sgonfiare.Mi è stato IMPOSSIBILE sedermi e lavorare per 7/8 giorni,i punti tiravano (il primo è “caduto” dopo 6 giorni,e L ultimo dopo 25).Per esperienza posso dire che muoversi e “massaggiare” delicatamente la parte interessata appena si sgonfia un po’ aiuta forse per un fattore di stimolo circolatorio del sangue..io personalmente dopo la prima visita di controllo in cui il dottore ha un po’ toccato e massaggiato ho notato una spinta di guarigione.Oggi è passato esattamente un mese,non ci sono più punti e non ho più nessun problema a camminare, sedermi e toccarmi..la pelle si presenta ancora un po’ dura al tatto,forse in merito al laser che comunque brucia e cicatrizza al momento quindi ci vorrà ancora del tempo affinché le mucose si ammorbidiscano nella zona dei “bordi” tagliati.Posso dire che sono soddisfatta del risultato.Ho sognato così tanto questo intervento ma ammetto che il dolore è stato peggiore di quel pensavo,se dovessi descrivere la sensazione nei primi giorni posso dire che a me ha ricordato il dolore che provoca una ferita da ustione dopo esserti appoggiato su una piastra bollente ...se non la tocchi provi solo bruciore prurito e fastidio,se la tocchi vedi le stelle😖😖Aldilà di questo vorrei fugare un altro dubbio...la sensibilità!Molte donne hanno paura di esser meno sensibili dopo L intervento...il ginecologo mi aveva assicurato che non avrei avuto nessuna conseguenza a maggior ragione perché il clitoride non veniva toccato,però devo dire che una conseguenza io L ho avuta.....chiamatemi fortunata o caso raro ma io sono più sensibile ora🤭🤗😂me ne sono accorta quando ho iniziato a massaggiarmi un po’ per agevolare la circolazione dei vari capillari,e L ho confermato con il primo rapporto sessuale che ho avuto (il ginecologo consiglia dopo almeno un mese,io personalmente essendo già guarita e in forma ho avuto un rapporto dopo 26 giorni,non ho avuto nessun problema e nessun tipo di dolore o fastidio😊👍🏽)credo comunque sia molto soggettivo da donna a donna e i casi limite esistano in ogni frangente quindi spero di esser stata utile ma tenete presente di non fare affidamento solo sulla mia esperienza,per me è stato molto doloroso e se mi chiedessero di tornare indietro e rifarlo in tutta onestà non so se riuscirei a sopportare nuovamente intervento e post operatorio nonostante sia soddisfatta e felice ma ribadisco,cambia da persona a persona.. molte donne L hanno vissuta in modo meno spiacevole e con dolori meno accentuati..è soggettivo.Mi sento di aggiungere solo un pensiero personale....io ho fatto questo intervento per me e solo per me,il mio limite era personale ma comunque correlato a sentirmi bene si con me,ma anche con chi mi vede nell intimità quindi il proprio stare bene è dovuto anche dal sentirci bene con gli altri...in seguito a questo intervento mi sono confidata con delle persone che mi hanno vissuta in passato e la reazione è stata sempre la stessa...quasi un dispiacere..a detta loro quello che io vedevo un mio difetto era in realtà una mia particolarità che a loro non solo non dava fastidio ma piaceva molto!!!Non possiamo definire cosa è bello e brutto,possiamo solo seguire dei canoni estetici (dettati poi da chi?la società?)e purtroppo siamo figli di una generazione che ci porta a pensare che si può cambiare se ci sentiamo diversi,e non ad accettarci e fare dei nostri difetti (se così vogliamo chiamarli) la nostra forza.Ecco quindi che mi ritrovo ancora una volta a ripetere...si sono soddisfatta ma tornassi indietro non so se lo rifarei......anzi se potessi consigliarlo...direi no se è solo a scopo estetico... Non fraintendete le mie parole,non sono pentita e mi sento molto più sicura di me,ma il dispiacere negli occhi di chi ha sentito della mia scelta mi ha fatto per un piccolo secondo sentire la mancanza di un qualcosa che ritenevo anormale ma che in realtà mi rendeva speciale per qualcuno.. Spero di esser stata utile 😊🌷

Buongiorno a chi mi sta leggendo! Il giorno 7/06/19 mi sono sottoposta a questo intervento labioplastica. Per me è stato doloroso perche sono molto fifona, soprattutto il postoperatorio per i primi 10 giorni ho sentito molto dolore e malapena riuscivo a camminate ma è molto normale, dato che è una zona molto delicata. Sono gia passate 3 settimane circa, si è sgonfiata e ho solo ancora un piccolo punto che si sta dissolvendo. Gia cammino normale e vado in bagno senza sentire alcun bruciore. Da qualche giorno ho delle perdite biancastre marroncino con un odore un po forte, non so se possa essere pus oppure altri tipi dinperdite.guardando la zona operata si vede come se il taglio non si fosse cicatrizzato del tutto ed è proprio in quel punto che sto sentendo dolori anche quando mi asciugo con la carta igenica. È una cosa normale? Purtroppo per via del lavoro non riesco ad andare da chi mi ha operato per la lunga distanza. Ho paura che sia un infezione e non me me Mi lavo tutti i giorni con acqua tiepida senza usare alcun prodotto. Cosa pensate possa essere?se qualcuna di voi ha avuto una situazione simile sarei grata di sentire le vostre opinioni e situazione e come si è guarito tutto. Ci vorrà ancora molto tempo? Grazie tante per la lettura e .un caro saluto!

Ciao a tutte, finalmente dopo anni di disagi, sia fisici che mentali, mi sono decisa a fare questa operazione, sono ancora in fase di guarigione, ma sono contentissima perché, anche se ancora gonfia e dolorante, si vede già ovviamente un netto miglioramento senza più tutta quella "pelle" in eccesso! Con oggi è una settimana che mi sono operata, sono ancora un po' gonfia e ovviamente dolorante ma ogni giorno vedo sempre che va migliorando, è un po' uno sbattimento la fase di guarigione, essendo un intervento delicato in una zona delicata ci vogliono delle accortezze, ma ne vale la pena.

Da molto tempo tenevo a sottopormi a questa operazione chirurgica. All’età di 9 anni ho notato che le piccole labbra sporgevano di gran lunga sulle grandi labbra,oltre ad avere un’asimmetria molto evidente. Dopo tanti anni ho deciso di sottopormi a questa operazione,convincendomi del fatto che fosse stata una cosa al quanto semplice e non che provocasse problemi. Il 2 gennaio 2019 mi sono operata,inizialmente ero molto felice del risultato,ma dopo qualche ora ho iniziato a sanguinare molto ed entrambe le labbra si sono gonfiate,a causa dell’anestesia Locale più sedativo,ma non è tanto questo il problema perché già mi avevano avvisata dei problemi post operazione. Sono passati 6 gg e ho ancora le piccole labbra molto gonfie con edemi color violaceo- rosso molto scuro,tra l’altro sotto toccandomi con la mano,noto una zona molto dura che al tatto mi sembra al quanto preoccupante. La chirurga che mi ha operata ha detto che in caso non fosse edema e se mai dovesse rimanere così duro si tratta di un ematoma e che quindi dovrò sottopormi ad un’altra operazione per levare il sangue che è rimasto all’interno. Spero molto che da qui a una settimana tutto si possa risolvere e che io possa ritornare alla normalità,poiché frequento l’università e non riesco a camminare nè tanto meno a sedermi,mi crea molti disagi. Attendo qualche risposta per quanto riguarda esperienze di questo genere e accetto domande di tutti i tipi

Mi sono operata a Forlì, equipe medica fantastica, tutte donne compresa da Dott.ssa Arianna Tinti che è gentilissima. Sono entrata in sala operatoria più o meno alle 9.30, un oretta dopo ero fuori, mi hanno operata con anestesia locale più sedazione (ero cosciente e parlavo durante l'intervento, ogni tanto sentivo un po' male ma mi bastava farlo presente per aumentare un po' l'anestesia locale). Finito tutto, sono rimasta parecchio in osservazione perché durante l' intervento ho sanguinato un po' troppo e la Dott.ssa ha preferito tenermi un pò di più per sicurezza, soprattutto perché dovevo tornare a Milano con il treno. Sono uscita dalla clinica alle 16. Ho già fatto pipì 2 volte e non sento nemmero bruciare. Ho tenuto per diverse ore il ghiaccio e anche sui mezzi ben nascosto ho il ghiaccio nelle mutandine.

Mi sono operata sabato 10 novembre, per il momento sta andando tutto bene a parte che mi è “saltato” un punto (colpa mia, il medico mi ha detto di rimanere distesa). Domani ho una visita di controllo. Per il momento si nota già la differenza è mi sento già meglio anche se la parte è molto gonfia e non si capisce bene, il medico mi ha detto che quando sarò guarita il risultato sarà “bello” e di non basarmi su quello che vedo ora. Subito dopo l’operazione ho provato a sbirciare ed ho chiamato il medico in lacrime convinta che mi avesse macellata, ora dopo 3 gg sono già più tranquilla. I punti, il gonfiore, il sangue e l’anestesia non aiutano.

Alla fine, dopo aver consultato almeno 4 specialisti, ho preferito rivolgermi a Padova al dott.Pallaoro, è l'unico ad avermi ispirato fiducia. Ognuno diceva la sua, con titubanza e superficialità.Insomma, sembra che questo tipo di intervento qua in Friuli Venezia Giulia non sia molto frequente, x cui a me sembra che i medici qui della zona non siano tanto preparati come esperienza d'intervento. Costo 1.500 euro.

Da sempre volevo sottopormi a questo intervento, ho sempre avuto disagio a spogliarmi in pubblico proprio perché ritenevo che questo "difetto" condizionasse la mia vita. L'intervento è andato bene, la convalescenza un po' meno... causa del prurito "da guarigione" che mi davano i punti riassorbibili e che ahimé mi hanno fatto passare parecchie notti in bianco. La consiglio? Sì e no. Tornassi indietro non so se mi sottoporrei ancora a questa operazione nonostante abbia fin da subito amato il risultato ottenuto. Il gioco non vale la candela. A parer mio, a meno che non sia un disagio e un "difetto" talmente evidente da creare disagio e/o fastidio, è meglio provare a conviverci e accettarsi. Rendersi conto che non siamo tutte uguali e che ognuno ha la sua. Raccomando il Dottor Bufo, da sempre disponibile e gentilissimo. Sa' come mettere a proprio agio la gente. Ora mi godo questa operazione alla grande, nonostante non dimentichi il tempo di guarigione passato a "soffrire"...

Finalmente ho trovato il coraggio per affrontare questo intervento. È stato più impegnativo il post operatorio di quanto pensassi ma dopo 14 giorni sono ritornata alla normalità. Mi sento davvero più sicura e il disagio è un ricordo lontano. Lo consiglio ! Io mi sono operata con la tecnica laser e non ho avuto complicazioni. Costo: 1000 euro

Ciao sono Federica è tutta la vita che soffro di questo disagio.Per questo evitavo pure le visite ginecologiche se non obbligatorie per la vergogna.ora a ben 41 anni grazie alla mia ginecologa che ha visto e valutato subito il mio problema ho eseguito 3 giorni fa l'intervento in ospedale,sto benissimo il risultato si vede già essere ottimo.Non ho sentito alcun dolore solo un leggero fastidio ora che una ferita si sta arginando...Sono davvero felice consiglio a tutte le donne che vivono questo disagio verso il proprio corpo oltre i vari fastidi che porta un problema di eccesso di pelle li sotto di fare l'intervento.A saperlo lo avrei fatto molto molto prima.

Labioplastica in ospedale...che dolore!
Laura_BIT
Beauty Influencer

Ciao a tutti, ho eseguito tre giorni fa un'intervento di labioplastica in ospedale. Lavoro in palestra e il fastidio e l'irritazione per lo sfregamento delle "piccole" labbra (molto grosse) era diventato davvero troppo. Così la mia ginecologa mi ha consigliato di fare l'intervento di labioplastica. Dopo 4 mesi in lista d'attesa finalmente 3 gg fa ho fatto l'operazione. Che dire... il dolore post operatorio è molto, i punti sono tanti, ho varie incisioni lungo tutto il profilo delle piccole labbra...gonfiore.. Il mio dubbio è che il chirurgo al momento delle dimissioni mi ha addirittura detto che dopo 4 gg avrei potuto riprendere il lavoro in palestra... io dopo 3 gg si e no che cammino...qualcuna sa darmi indicazioni? Io sto facendo solo lavaggi con un disinfettante da sciogliere in acqua e per i primi 2 gg una crema anestetica, nulla più...ma che dolore!!!