Quali innovazioni in chirurgia estetica? Chiediamolo al Dott. Caboni

Quali innovazioni in chirurgia estetica? Chiediamolo al Dott. Caboni
Consulente, Chirurgo Plastico e Maxillo-facciale. Lavora come Direttore Sanitario del "Centro Chirurgia Estetica", clinica specializzata in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica.
Creazione: 8 nov 2011 · Aggiornamento: 17 mag 2019

Il Dr. Alessandro Maria Caboni, direttore sanitario della clinica Centro Chirurgia Estetica ha risposto alle domande di GuidaEstetica.it sui trattamenti più richiesti nel settore della chirurgia plastica estetica: la rinoplastica, la mastoplastica additiva e l'autotrapianto di capelli. Il Dr. Alessandro Maria Caboni opera a Milano, Firenze, Genova e Bergamo.

Aumento del seno: In che cosa consiste l'intervento di mastoplastica additiva sottomuscolare?

quali-innovazioni-in-chirurgia-estetica-chiediamolo-al-dott-caboni-1-ai2.jpg

L'intervento di mastoplastica additiva sottomuscolare è un'operazione che permette di aumentare i volumi del seno tramite la formazione di una tasca al di sotto del muscolo pettorale nella quale viene introdotta la protesi di silicone. Con questo tipo di chirurgia si ottegono dei risultati estetici di qualità superiore rispetto alla tecnica “sotto ghiandolare"diminuendo anche drasticamente le possibili complicazioni più frequenti rappresentate soprattutto dalla contrazione della capsula periprotesica, causa spesso di reinterventi per ovviare le complicazioni di alterazione della forma del seno che ne derivano. La maggior naturalezza dei risultati ottenuti con la tecnica sottomuscolare viene ulteriormente enfatizzata con la tecnica “dual-plane", utile soprattutto nelle pazienti che presentano un certo rilassamento ghiandolare. Con il sistema dual plane, infatti, la protesi viene ricoperta solo parzialmente nel polo superiore dal muscolo pettorale mentre nella porzione inferiore è ricoperta dai tessuti ghiandolari e cutanei. Frequentemente è d'obbligo utilizzare la tecnica sottomuscolare nelle pazienti molto magre per evitare che la protesi possa essere visibile al di sotto dei tessuti. Infatti nel corso degli anni i tessuti vanno incontro ad atrofia ed i margini della protesi potrebbero dar luogo ad inestetismi qualipieghe fastidiose per le pazienti.

Chirurgia Naso: Quali sono le nuove procedure o tecnologie che consentono risultati di rinoplastica più naturali e in armonia con il viso del paziente?

Con l'avvento delle fibre ottiche ad alta risoluzione è oggi possibile effettuare interventi, soprattutto di tipo funzionale , con una mini invasività permettendo di ottenere dei risultati più predicibili e con una minore morbilità. Con l'avvento poi dei computer e la nascita di speciali programmi di manipolazione delle immagini siamo in grado di fornire al cliente una visione immediata delle possibili soluzioni estetiche compatibilmente con le esigenze personali e tecniche. Ciò garantisce al cliente una maggiore soddisfazione nel post-operatorio evitando i rischi di incomprensione delle aspettative del paziente . Oltre alla classica tecnica chiusa ha poi preso piede oramai la più “moderna" tecnica open o aperta che fornisce al chirurgo un'ulteriore arma per ottenere dei risultati funzionali ed estetici praticamente perfetti. Questa procedura permette, infatti, di eseguire modifiche decimillimetriche con una visione diretta di tutte le strutture anatomiche interessate e permettendo così di apportare con la massima precisione qualsiasi variazione pianificata.

Autotrapianto di capelli: In che cosa consiste l'autotrapianto di capelli con la tecnica FUSS?

quali-innovazioni-in-chirurgia-estetica-chiediamolo-al-dott-caboni-2-ai2.jpg

L'autotrapianto di capelli con tecnica FUSS è una procedura che permette di trapiantare capelli propri prelevandoli mediante una losanga di cuoio capelluto ( strip) dalla zona nucale. La STRIP viene opportunamente divisa nei singoli capelli che a loro volta possono essere ritrapiantati nelle zone riceventi. La caratteristica principale di questa tecnica è di poter dare ai pazienti un risultato garantito dal punto di vista sia dell'attecchimento che del risultato. I capelli, infatti, soprattutto nel caso di alopecia di origine androgenetica, essendo prelevati dalla zona nucale, non sono sensibili geneticamente ai propri ormoni, e pertanto, una volta trapiantati potranno tranquillamente attecchire senza possibilità alcuna di essere persi. La separazione dei capelli nella strip avviene tramite l'utilizzo di stereomicroscopi a fortissimo ingrandimento permettendo di non danneggiare i follicoli a garanzia di un attecchimento totale. Una volta trapiantati nella zona ricevente, i capelli cadono in un periodo variabile tra le 2 e le 3 settimane. Permangono però i follicoli che in un tempo variabile tra i 3 ed i 6 mesi daranno origine ad i nuovi capelli che cresceranno naturalmente per tutta la vita.

Che cos'è il MACS face-lifting?

Il MACS lifting fa parte delle ultimissime tecniche nel campo dei lifting che permettono di offrire dei risultati strepitosi senza peraltro avere dei post-operatori importanti e severi come nei lifting tradizionali e con dei tempi di recupero del paziente dell'ordine di una settimana. L'operazione consiste in un piccolo taglio di qualche centimetro al davanti dell'attaccatura dell'orecchio attraverso la quale con l'utilizzo fibre ottiche e strumenti da endoscopia è possibile riposizionare tutti i tessuti del volto e del collo. La caratteristica principale, di questa procedura è quella di donare nuovamente volume al volto senza dare il caratteristico aspetto di stiratura del volto oltre al fatto che il risultato finale è di estrema naturalezza. L'operazione viene eseguita in anestesia locale e non va a coinvolgere strutture anatomiche rilevanti rendendo praticamente nulli i problemi di eventuali danni neuro-vascolari. E'una tecnica estremamente sicura ed indicata soprattutto nei pazienti fumatori in cui gli ampi scollamenti delle tecniche tradizionali metterebbero in pericolo la sopravvivenza dei lembi cutanei facciali dissecati. Per enfatizzare ulteriormente i risultati si può associare anche il lipofilling mediante il quale, soprattutto nei soggetti magri, vi è la possibilità di ricreare i volumi adiposi persi con l'avanzare degli anni.

Ti interessa questo trattamento?
Ti informeremo totalmente gratis!

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.

0 commenti

Consulta il dottore