Informazioni sul trattamento

Durata intervento
1-2 ore
Anestesia
Generale o locale
Ospedalizzazione
DH - 1 giorno
Recupero
5-7 giorni
Effetti
Immediati
Risultati
Duraturi

Cosa è incluso nel prezzo

  • Valutazione iniziale
  • Esame senologico
  • Analisi
  • Operazione
  • Medicazione
  • Controlli

Vantaggi

  • Rende proporzionato il volume dei due seni
  • Corregge eventuali asimmetrie tra le due mammelle
  • Aumenta l'autostima di una donna

Risultati attesi e rischi

I risultati ottenuti con una mastoplastica additiva sono permanenti e definitivi anche se in realtà il seno operato invecchia come qualsiasi altra parte del corpo per cui è impossibile pensare che il risultato ottenuto con l’operazione si mantenga inalterato negli anni. Anche le protesi mammarie invecchiano e sebbene siano studiate per durare tutta la vita della paziente possono rompersi spontaneamente e quindi devono essere sostituite. I principali rischi e le possibili complicazioni di una mastoplastica additiva sono il sieroma e l’ematoma, la esposizione della protesi mammaria, la contrattura capsulare, la rotazione della protesi mammaria, lo spostamento delle protesi, le pieghe cutanee e la rottura della protesi.

L'intervento

La mastoplastica additiva è l’intervento chirurgico che ha lo scopo di aumentare le dimensioni del seno rimodellandone allo stesso tempo la forma nei casi di insufficiente sviluppo o di riduzione di volume del seno dopo una gravidanza o una drastica dieta. Può essere monolaterale (ad esempio nelle asimmetrie mammarie) oppure come più spesso avviene bilaterale. L’intervento può essere eseguito in anestesia locale con sedazione farmacologica o in anestesia generale. La scelta dipende dalle preferenze della paziente e dal grado di difficoltà dell’operazione. Per effettuare una mastoplastica additiva è necessario utilizzare delle protesi mammarie in silicone, dei dispositivi medici autorizzati per questo scopo dal Ministero della Salute. Le protesi mammarie possono essere inserite attraverso tre vie di accesso che sono quella ascellare, quella periareolare (intorno alla emi-circonferenza inferiore o superiore dell’areola mammaria) e quella sottomammaria (a livello del solco sottomammario). Una volta introdotte nel corpo le protesi possono essere collocate al davanti del muscolo grande pettorale e immediatamente dietro la ghiandola mammaria, al di dietro del muscolo grande pettorale o in dual plane. La scelta della protesi mammaria adeguata (ne esistono di varie misure e forme) dipende dal volume e dalla forma del seno di partenza. A fine intervento vengono posizionati due drenaggi aspirativi che hanno lo scopo di rimuovere i fluidi che si raccolgono nelle prime ore dopo l’operazione intorno alla protesi mammaria. I punti di sutura sono in genere riassorbibili e non devono essere rimossi. La mastoplastica additiva tradizionale ha in genere una durata di circa 1 ora e mezza, ma in alcuni casi puó arrivare anche a 2-3 ore.

Dopo l'intervento

I tempi di recupero da un intervento di mastoplastica additiva sono a grandi linee 3-5 giorni per riprendere l’attività fisica quotidiana come muovere le braccia senza difficoltà, lavarsi, guidare, etc. La doccia può essere effettuata già 5-7 giorni dopo l’operazione mentre per il bagno in vasca o in piscina si devono attendere almeno 15 giorni. Prima di poter fare sforzi con le braccia come ad esempio sollevare oggetti pesanti da terra devono trascorrere almeno 15-21 giorni in modo da evitare che la contrazione del muscolo pettorale possa provocare uno spostamento della protesi mammaria. L’attività sportiva può essere ripresa dopo 15 giorni se non coinvolge le braccia mentre si deve attendere almeno un mese per gli altri esercizi. In tutte le pazienti è indicato l'utilizzo di un reggiseno elastico contenitivo o di altro tipo, secondo prescrizione medica, anche per un mese dopo l'intervento.

Controindicazioni

La mastoplastica è sconsigliata nelle donne che non possono affrontare in sicurezza un intervento chirurgico e in quelle in gravidanza.

L'informazione pubblicata da Guidaestetica.it è puramente orientativa e con lo scopo di far capire in maniera generale in cosa consiste un trattamento in condizioni normali. Questa informazione NON si puó considerare in nessun caso come un consiglio medico.

Esperienze

Vedi tutte
è andato tutto bene anestesia totale non mi sono accorta di niente niente freddo niente nausea cammino e ho mangiato.alla fine è stata sottoghiandola protesi tonde 325 purtroppo la destra sotto è unnpo più piatta perché non me la sono sentita di correggere il capezzolo leggermente tuberoso!sono salita in sala operatoria alle 14 30 e uscita alle 5...finalmente ho avuto coraggio . ..stamattina mi hanno sedata perché l'attesa mi stava agitando ...lo consiglio a tutte!
137 commenti
Ciao ! Mi chiamo Elvira ,ho 24 anni e vorrei condividere con voi la mia esperienza di mastoplastica additiva con il dottore Vincenzo Nunziata . Da tempo volevo aumentare il volume del seno davvero inesistente , ma ero molto scettica riguardo i chirurghi . Poi ho trovato il dr Nunziata che da subito mi ha dato sicurezza , affidabilità, professionalità ed ho deciso di non consultare nessun altro medico. Dopo una visita accurata e validi consigli , 15 giorni fa mi sono sottoposta all intevento in un ottima clinica di Catanzaro "Villa Serena" . Sono molto soddisfatta del risultato , ho delle protesi Allergan da 375cc anatomiche ! Seno super naturale gia da subito , non potevo crederci . La professionalità, la disponibilità contraddistingue il dr Nunziata . Dottore attento ad ogni esigenza, pronto a qualsiasi domanda , umano , umile, preventivo , sempre vicino al paziente in qualsiasi momento che dire sono felice di averlo incontrato e lo ringrazio per aver realizzato un mio sogno ed averlo fattoa anche alla grande ! IN QUESTE FOTO IL RISULTATO DOPO 15 GIORNI
12 commenti
Giovedì 4maggio ho eseguito una mastoplastica additiva dual plane con protesi allergan 325! è avvenuto tutto di corsa perché con il chirurgo non ci siamo capiti sulla data.. pensavo fosse il giorno dopo.dopo la corsa in clinica non ho avuto tempo di pensare ne di avere paura!non sono riuscita a salutare neppure i miei due bambini che erano a scuola.gli ho lasciato un biglietto con scritto "la mamma vi ama sopra ogni cosa"!.sono arrivata in clinica a Porto San Giorgio alle 13,33e alle 14,15 ero in sala operatoria.avevamo optato per una protesi tonda 345 ma quando mi disegnava mi ha detto che dall' aureola non sarebbe riuscito ad inserire più di una 325 quindi o entrava dal solco sotto mammario oppure avrei dovuto accettare una protesi leggermente più piccola.ormai avevo nella testa e mi ero documentata sull'entrata dall' aureola e così ho accettato il compromesso.e per fortuna direi perché mi sembrano enormi già così.non ho mai avuto un seno grande ma da ragazza prima delle gravidanze avevo una seconda piena.poi l'allattamento è un forte dimagrimento mi hanno svuotato completamente il seno. Una volta in sala operatoria l'anestesista mi ha messo qualcosa endovena e mi ha detto "Adesso ti girerà un po' la testa"e dopo neppure un minuto dormivo come un sasso. Mi sono svegliata dopo un ora e mezza in stanza con le mie nuove tette!! Ragazze i primi tre giorni non sono una passeggiata ma appena tolti i drenaggi direi che è tutto in discesa.non sono una lagnosa e dopo entrambi i parti ero in piedi a fare tutto da sola. Il dolore è stato forte appena sveglia i primi due giorni mi sembrava che mi fosse passato un treno sopra il torace ma anche a quella sensazione ero abituata avendo rotto una costola lo scorso anno. Oggi è il quarto giorno e sto bene!! Mi sono lavata i capelli da sola, ho tolto il reggiseno per lavarlo e poi l'ho asciugato con il phon, mi sono data una lavata e vestita. Ieri al controllo per togliere i drenaggi mi ha detto che è venuto un bellissimo lavoro e che non c'è segno ne di imperfezioni ne di altro, ha aggiunto che di solito all'inizio una è più gonfia dell' altra invece le mie sono identiche. Questa la mia esperienza spero che possa essere utile a qualcuna.noi donne abbiamo una marcia in più e possiamo affrontare questo intervento con coraggio e determinazione.l'unico neo è che a me sembrano troppo grosse e qui aspetto di avere le vostre opinioni!forza!!
39 commenti

Ciao a tutte:) sono nuova di guida estetica! Tra un mese mi sottoporrò a un intervento di mastopolastica adittiva, protesi anatomiche 220 cc. Parto da una prima e il mio chirurgo mi ha detto che così arriverò a una seconda piena. Non vedo l'ora anche se sono un po spaventata per il post operatorio! C'è qualcuna che era nella mia situazione cioè partiva da una prima x arrivare a una seconda piena?? Com'è stato il risultato?? Siete soddisfatte?? Anche se mi rendo conto che non saranno grosse ma io volevo qualcosa di proporzionato siccome sono molto minuta e poi mi è stato anche sconsigliato qualcosa di eccessivo perché sarebbe stato troppo innaturale su di me. se c'è qualcuna che volesse raccontarmi la sua esperienza ne sarei super felice! Ne ho bisogno..;)

189 commenti
Spero che le persone che leggeranno questa recensione -o meglio -testimonianza, trovino risposta ad alcune delle miriadi domande, che naturalmente frullano nella testa quando ci si avvicina per la prima volta a questo mondo affascinante e misterioso: quello della chirurgia plastica. Sono una donna di trent'anni, e benché in cuor mio, mi senta ancora una teen… dopo una gravidanza e 17 mesi di felicissimo allattamento, lo specchio mi ha rivelato una realtà ben diversa. Sono una di quelle che non avrebbe mai pensato di sottoporsi ad un intervento, anche se alla luce dei fatti il mio nuovo motto, è mai dire mai. Eccomi qui a raccontarvelo, il mio intervento di mastoplastica additiva. Quelle cose appese al mio torace, svuotate e cadenti, che apparivano nello specchio ogni santo giorno, non erano nemmeno l'eco dei due seni da coppa di champagne che avevo tre anni fa, casomai erano più da flute... Il primo approccio, ovviamente, internet. Subito a seguire, Guida Estetica, su cui ho trovato i contatti con alcuni dottori della mia zona (provincia di Lucca). Il dottor De Giovanni è stato il primo appuntamento. Sono stata contattata il giorno seguente la mia richiesta di informazioni via mail, dalla gentilissima ed esaustiva Angela, che mi ha spiegato telefonicamente nel dettaglio il tipo di intervento e risposto alle mie domande sul TEMUTISSIMO post operatorio. Io avevo necessità di rientrare a lavorare il prima possibile….e il problema mio era il grande uso che faccio delle braccia e i gli sforzi a cui giornalmente devo sottoporle. Bene, mi rassicura e prendo un appuntamento col dottore nel suo studio di Pistoia. Il giorno dell'appuntamento Angela mi chiama per ricordarmelo e per incoraggiarmi (aveva già capito che sono una paranoica super ansiosa). Arrivo. Mi rendo conto che conta poco, ma per me conta. Vengo infatti accolta in un ambiente elegante, soffuso, esteticamente piacevole e rilassante. Carolina, la moglie del dottore, mi accoglie con una gentilezza e al tempo stesso una naturalezza che mi fanno subito sentire a casa. Lei è l'assistente, ma chiamarla assistente è riduttivo. Con me è stata una vera psicologa, ha subito capito, da donna, quello che volevo, quello di cui avevo bisogno e mi sono sentita in ottime mani. Che dire di Manuel, il dottore? Prima di tutto un uomo di medicina, umano, cordiale e alla mano, una di quelle persone con cui tutto viene facile, anche se magari nei fatti non lo è. Come mostrare quello che tenti di nascondere al marito perché ti vergogni. Con lui è stato un momento privo di imbarazzo. Professionalmente, mi ha elencato i tipi di protesi, abbiamo parlato dell'operazione e di quello che avrei potuto fare e non fare nel post operatorio, dei prezzi e delle tempistiche. Erano i primi di maggio. Volevo andare al mare con le tette. Le volevo prima dell'estate. Mi propongono il 31 maggio come data per l'operazione, da effettuarsi a Firenze. A casa ci penso e rimugino. Vi dico la verità, ormai avevo preso un secondo appuntamento con un altro medico. Appena uscita dallo studio di questo secondo dottore, alzo il telefono e chiamo Carolina: la loro professionalità mi aveva conquistata e aspettavo una seconda visita per la conferma a ciò che già pensavo. Avevo già scelto. Analisi di routine, prelievi eccetera. Dopo un ulteriore incontro con il Dottore, Carolina e anche con l'anestesista, in cui sono stati decisi il tipo di protesi e la taglia che volevo raggiungere (ebbene signori, ho abbondato con una bella quarta!) Arriva il gran giorno. Con mio marito e mia mamma al seguito, arriviamo al centro medico Hibiscus di Firenze, dove vengo accolta dalla gentilissima infermiera e dai coniugi De Giovanni. Il dottore mi visita una terza volta, confermando la mia ptosi e inizia a “disegnarmi” con un pennarello, in vista dell'operazione. Vengo accompagnata in sala operatoria e ….. dopo il buio, la luce: Mi sono svegliata da un bel sonno (infatti sono stata operata non in anestesia totale ma in sedazione profonda) dove ho anche sognato e….avevo due tette nuove di pacca. L'infermiera mi ha fatta mettere seduta e mi ha portato un tè con una brioche che ho letteralmente divorato. La sera stessa ero a cena a casa di mia madre con bimba marito e nonno...e ho mangiato e parlato allegramente: stavo bene. Certo, nei tre giorni seguenti il fastidio e anche un po' di dolore non sono mancati, soprattutto la notte, perché dovevo dormire supina...ma avrò preso sì e no, 4/5 pasticche di paracetamolo. Dopo 3 giorni ero a fare la spesa con mio marito (ok, lui faceva la spesa e io lo seguivo), dopo 5 giorni il dottore mi ha tolto le fasce cerotto e medicata e subito dopo sono andata all'ikea. Il giorno dopo, con tuuutte le dovute precauzioni e riguardi, sono tornata a lavoro. Mi sono fatta aiutare molto da mio marito, visto che lavoriamo assieme, e ho cercato di usare le braccia il meno possibile. Dopo tre settimane sono tornata in palestra. Dopo un mese…..Ma che mi sono operata? Devo ammettere che tutto questo è stato possibile anche grazie alla presenza costante di Carolina e Angela, che con i loro messaggi, mi tenevano compagnia e mi facevano forza ogni santo giorno...e confesso che hanno anche dovuto sopportare le mie fisime e le mie paure, rispondendo ai miei messaggi, a tutte le ore del giorno e anche di sera tardi, feriali e festivi compresi! Il risultato è fantastico, proprio quello che desideravo per il mio fisico: un seno florido, naturale e bello! Oggi avevo la visita di controllo dopo due mesi. Il dottore era super soddisfatto, ma io di più!
3 commenti
Dottor Alberto Capone Disponibile,Professionale,Paziente,Umano e tanto di più...Ho eseguito mastoplastica additiva con il Dottor Capone e sono molto soddisfatta sia dell'operato che della disponibilità come dicevo prima...Equipe molto gentile...Sopratutto la sua dolce Assistente Stefania❤️
90 commenti
Ieri finalmente il grande giorno... m sn sottoposta a un intervento di mastoplastica additiva cn il dott de giovanni! Sn stata davvero contenta di aver conosciuto lui e il suo staff... molto attenti alle esigenze della paziente molto gentili e molto bravi.. dopo l intervento sono tornata in stanza dopo pochi minuti ho mangiato biscotti dolci e succo...subito m sn vestita da sola... tt lo staff è venuto in stanza ad accertarsi che stavo bn... x ultimo il dott de giovanni è entrato x controllare e quando ha dt che potevo uscire sn andata cn la mia amica al centro commerciale a fare shopping! Chi l avrebbe mai detto.... la sera sn stata a casa a mangiare la pizza! Nn ho avuto dolori...solo oggi leggero fastidio...ma niente di che...
85 commenti
Eccomi di nuovo qui per aggiornarvi su come si sta evolvendo il mio post masto+; mi sono operata il 15 di settembre quindi esattamente ieri le mie puppe hanno festeggiato 2 mesi!!! Che dire ad oggi tutte le piccole paure e i piccoli dubbi sono sparito, non mi abito più a vedo che un punto non si stacca i se una crosticina sembra essere più rossa del solito, non mi agito più se sento che un seno è più alto dell'altro i ancora non si sono ammorbidite! Sono tranquilla sto imparando a conoscere e a gestire queste nuove arrivate. Ogni giorno migliorano di aspetto e al tatto, prendono sempre più una forma naturale! Per quanto riguarda i reggiseni...ad oggi sono sincera portarli mi da un Po di fastidio...infatti prediligo toppettini in microfibra o top sportivi. Che altro....ah si, continuo da circa una ventina di gg a mettere una crema idratante su tutti i seni ed un olio di mandorle dolci sulle areole e specialmente sulle cicatrici...mi trovo benissimo e vado molto miglioramento. Spero di esservi stata d'aiuto...per qualsiasi altra cosa...son qui!
50 commenti

Video

Vedi tutto

Promozioni

Vedi tutte

Temi del foro

Vedi tutto
Chiedi al dottore

domande

Vedi tutte

Salve dottori, vorrei un consiglio su quando programmare la prima visita per la mastoplastica additiva. In particolare, se volessi essere operata a partire da settembre, mi conviene rimandare dopo l'estate o posso giá effettuare una prima visita? Grazie in anticipo

Dr. Piergiorgio Allegra

Miglior risposta

Buongiorno, il momento è quanto prima... per una prima visita completa ed informativa, lasciandosi tutto il tempo per ulteriori incontri e domande e il necessario anticipo per trovare la disponibilità di data preferita in struttura chirurgica e del team. Non c'è alcuna urgenza, ma usi il tempo saggiamente e soprattutto scelga il chirurgo plastico c ... leggi di più

3 Risposte leggi di più

Mi è stato diagnosticato un microadenoma ed attualmente sono in cura con dostinex da qualche mese per ristabilire i valori di prolattina. Vorrei sapere se posso comunque sottopormi ad un intervento di mastoplastica additiva o ci sono dei rischi a breve e lungo termine.

Dr. Rodolfo Eccellente

Miglior risposta

Può sicuramente effettuare intervento dopo le opportune valutazioni cliniche. Saluti. Dott Rodolfo Eccellente - Napoli ... leggi di più

1 Risposta leggi di più

Sono una donna di 30 anni che nove anni fa si è sottoposta ad un intervento di mastoplastica additiva con inserimento di protesi anatomiche sottomuscolare con metodo dual plain. ..tutto a discrezione del chirurgo che ha deciso questa metodica poiché purtroppo partivo da una taglia zero ...la natura in questo caso non è stata minimamente generosa. .ho da poco ripreso l'utilizzo dei pesi per tonificare le braccia e ne approfitto anche per fare esercizi che tonificano i pettorali. . Non perché ci siano variazioni del seno, dall'intervento e rimasto tutto immutato nella forma. ..Il peso è di un chilo e mezzo. .con questi esercizi che coinvolgono i muscoli pettorali rischio di danneggiare. Far roteare le protesi? Dall'ultima ecografia fatta il mese scorso non ci sono alterazioni del profilo protesico ed intatta grazie ps ho affermato che le mie protesi erano sottomuscolari, ma rileggendo i referti si legge : creazione di tasca protesica retromuscolare con metodo dal plane. Donna di 30 anni che 9 anni fa si è sottoposta a mastoplastica additiva, da poco ripreso allenamento con peso massimo di un chilo e mezzo per tonificare i pettorali. Rischio in un qualche modo di danneggiare o far spostare la protesi grazie. Le mi sono protesi anatomiche

se le protesi non si sono spostate o meglio girate fin'ora non si muoveranno piu' ... leggi di più

1 Risposta leggi di più

Articolo

Vedi tutto

Foto

Vedi tutte

Centri in primo piano

Vedi tutto

Dott. Pardo Alfonso

42 raccomandazioni

Il Dott. Alfonso Pardo si avvale di un'esperienza ventennale maturata attraverso la formazione, il conseguimento della Specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica con il massimo dei voti e la lode ed il perfezionamento pluriennale continuo presso le più prestigiose Scuole di Chirurgia Plastica ed Estetica di Svizzera, Francia, Belgio.Il rigore nella scelta della tecnica più appropriata ed adatta al singolo caso, il senso estetico, i risultati naturali, il dialogo e l'ascolto costante del paziente, delle sue motivazioni ed esigenze, sono i caratteri che lo contraddistinguono.Il Dott. Pardo si occupa personalmente del trattamento globale del paziente dalla prima visita, all'intervento chirurgico, ai controlli postoperatori, non vi è quindi alcuna delega di competenze. Per maggiori dettagli consulti il C.V in calce.Elenco di interventi di Chirurgia EsteticaChirurgia Estetica del SenoMastoplastica additivaMastoplastica riduttivaLifting del seno o mastopessiMastoplastiche estetiche delle malformazioni mammarie: asimmetria mammaria, Sindrome di Poland, mammella tuberosaGinecomastiaChirurgia Estetica della SilhouetteGluteoplastica, protesi gluteeTrattamento della cellulite e cuscinettiLiposcultura e Liposuzione delle cosce, fianchi, glutei, addome, braccia, collo..Lipomodelage e Lipofilling corpoLifting delle cosce e delle bracciaLipoaddominoplasticaMini-addominoplasticaAddominoplastica classicaDiagnosi e terapia degli esiti da dimagrimenti importanti da chirurgia dell'obesità e/o dieteCheck up e trattamento dell'invecchiamento del visoTrattamenti combinati delle rughe mediante:Botulino, Fillers (acido ialuronico)Biorivitalizzazione/Stimolazione del viso, collo, decolleté..Aumento e definizione delle labbra, zigomi, mento, ovale visoRinofiller o rinoplastica medicaBlefaroplastica delle palpebre superiori ed inferioriChirurgia estetica della regione peri-orbitaria e dello sguardoLipostruttura del visoLifting totale del viso e colloLifting parziale o mini-liftingOtoplasticaDermochirurgiaDiagnosi e terapia delle neoformazioni cutanee benigne: cisti sebacee, nevi melanocitici, nevi congeniti giganti, nevi displastici, lesioni precancerose, cisti congenite della faccia…Diagnosi e terapia dei tumori cutanei maligni: epiteliomi basocellulari e spinocellulari, lentigo maligna, melanoma cutaneo….Diagnosi e terapia delle neoformazioni benigne dei tessuti molli: lipomi, fibromi, neurofibromatosi, dermatofibromi, angiomi…Altri campi d'interesse:Onco-Plastica cutanea convenzionata (Asportazione dei tumori cutanei del viso e del corpo e ricostruzione )Ricostruzione mammaria post-oncologica.Curriculum Vitae del Dott. Alfonso PardoIl Dott. Alfonso Pardo si laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Catania a pieni voti e con lode e consegue l'Abilitazione all'esercizio della professione di Medico Chirurgo nel 1989. Si specializza in Chirurgia plastica e Ricostruttiva presso l'Università degli Studi di Catania a pieni voti e con lode nel 1996.1986: si aggiudica, come studente in Medicina, una borsa di studio della FiMSIC finalizzata ad uno stage pratico presso il Dipartimento di Chirurgia dell'University Central Hospital di Oulu in Finlandia1990: frequenta in qualità di Assistente volontario il Reparto di Chirurgia Plastica presso la IIª Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Federico II di Napoli1994: frequenta, in qualità di Visiting-Fellow, il Dipartimento di Chirurgia Plastica dell'Hopital Universitarie Brugmann e l'Unità di Chirurgia Plastica- Estetica della Clinique Cavelles adi Bruxelles1997: è Chirurgo Assistant bénévole presso il Reparto di chirurgia plastica ed estetica della Clinique Bizet di Parigi1997-1998-1999: ricopre il ruolo di Chirurgo Attaché Spécialiste presso il Dipartimento di chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica del Centre Hopitalier Universitarie (C.H.U.) di Rennes, Francia1999: Award-winning, si aggiudica il premio per la migliore comunicazione scientifica del 44° Congresso Nazionale della Società Francese di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica (SOFCPRE) a Parigi1999: X° Meeting Annuale EURAPS, Madrid2000: è vincitore di una borsa di studio semestrale offerta dall'Istituto Europeo di Oncologia di Milano,IEO, per il Servizio di chirurgia plastica e ricostruttiva2000: Fellowship in chirurgia plastica e ricostruttiva della mammella presso il Reparto di Chirurgia Plastica Ricostruttiva dell'Istituto Europeo di Oncologia (IEO) di Milano2000: Relatore all' 11° Meeting Annuale EURAPS, Berlino2001: Fellowship in chirurgia della mano presso l'Institut Français de Chirurgie de la Main di Parigi 2001-2002: ricopre il ruolo di Chef de Clinique presso il Reparto di chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica dell'Ospedale Regionale Sion-Hérens-Conthey, Svizzera 2005: Fellowship in Chirurgia Estetica presso il Reparto di Chirurgia Estetica de LaClinic, Montreux , SvizzeraNegli anni successivi alla formazione ha partecipato a numerosi congressi, meetings, seminari, workshops, corsi nazionali ed internazionali anche in veste di relatore. Si aggiorna continuamente sulle tecniche più all'avanguardia, sicure e riproducibili inerenti alla sua specializzazione. Ha partecipato a numerose pubblicazioni e comunicazioni scientifiche sia in qualità di autore che di co-autore ed é stato insignito del Premio Best Paper per il suo lavoro scientifico "The tuberous breast syndrome based on a series of 22 operated patients" presentato al 44° Congresso Nazionale della Societé Française de Chirurgie Plastique Reconstructive et Esthétique nel 1999 e selezionato per la pubblicazione su Year Book of Plastic, Reconstructive and Aesthetic Surgery, Mosby Stati Uniti, nel 2001.

Catania (Città) Catania

Centro Italiano Chirurgia Estetica

4 raccomandazioni

Centro Italiano di Chirurgia Estetica è una clinica con proprie sale operatorie presente a Reggio Emilia, Milano e Roma e si occupa di tutti i principali inestetismi curabili con interventi di chirurgia estetica.Nello specifico i punti di forza del Centro Italiano di Chirurgia Estetica sono:mastoplastica additiva con protesi e con cellule staminali, la liposuzione la rinoplastica.Si è disponibili a venire incontro alle esigenze di tutti i clienti, anche di quelli che desiderano essere visitati e si trovano al di fuori della region attraverso un servizio navetta da stazione e aeroporto.Il centro è molto attento alle esigenze dei clienti e per questo si prevedono differenti modalità di pagamento, nonchè promozioni ed offerte creando dei pacchetti ad hoc.Infatti, ogni mese il Centro Italiano di Chirurgia Estetica crea delle giornate nelle quali alcuni trattamenti sono scontati mantenedo sempre alto lo standar qualitativo delle cure e dei materiali. La cosa fondamentale in queste giornate da sapere è che il costo cosi contenuto è realmente applicabile proprio perchè esistono degli spazi in cui non essendoci stati degli altri interventi prenotati, la spazio risulta disponibile e a costi completamente diversi.Lo staff medico è composto da oltre 10 chirurghi estetici, ogni paziente avrà la propria assistente personale che lo seguirà per tutto il percorso chirurgico.

Reggio Emilia (Città) Reggio Emilia

Dott.ssa Chiara Cataldo

La Dott.ssa Chiara Cataldo è una professionista di grande esperienza che esercita la sua professione con passione e diligenza. I pazienti della Dottoressa sono seguiti in tutto l'iter operatorio e post operatorio.La Dott.ssa Chiara Cataldo è specializzata in Chirurgia Estetica e Plastica con particolare attenzione a queste operazioni:- Rinoplastica funzionale ed estetica- Otoplastica- Blefaroplastica- Lifting del volto- Mentoplastica- Mastoplastica additiva- Mastopessi- Mastoplastica riduttiva- Addominoplastica- Liposuzione, liposcultura- Chirurgia plastica ambulatorialeLa Dottoressa esegue degli studi personalizzati per ognuno dei suoi pazienti per raggiungere dei risultati eccellenti, per avere una naturale armonia col proprio corpo pur correggendone delle imperfezioni.È possibile farsi visitare presso lo studio della Dottoressa a Scafati (SA).

Scafati Salerno