Salve, dopo una lieve ustione al polpaccio ed alla zona interna del ginocchio della gamba destra ho sviluppato un leggero gonfiore che va e viene ed ultimamente è anche rimasto. Eseguito, nell'ordine: - visita angiologoca + ecocolordoppler arti inferiori senza nessun segno; - visita cardiologica senza nessun segno; - visite linfologiche dove mi sono stati eseguiti linfoscintigrafia e linforisonanza che non hanno riscontrato linfedema ma che comunque evidenzia un diverso tipo di scarico del sistema linfatico e quindi un possibile rallentamento nella gamba ustionata. Mi è stato suggerito, oltre ai cicli di linfodrenaggio che già compio da mesi, di eseguire terapia laser o meglio ancora la carbossiterapia. È una terapia valida per aiutare il sistema linfatico? Le attuali diagnosi mi sono state fatte a Roma ma io sono di Milano. Esiste un centro medico a Milano che esegue la carbossiterapia e che tale terapia venga effetuata da medico estetico che comunque conosce bene il sistema linfatico ed eventuali effetti collaterali? Grazie

Dr Luca Zattoni

Miglior risposta

La carbossi è valida per aiutare queste situazioni. Anche eventuali mesoterapia drenanti. Nei nostri centri lo esegue una dottoressa ecografista.

3 Risposte leggi di più
Carbossiterapia ed extrasistole GiuliaAlati · 29 set 2019

Salve, vorrei sapere se la carbossiterapia indicata per trattare cellulite gambe può dar fastidio alle extrasistole che avrei (in realtà le tengo sotto controllo con antiaritmico). Sono comunque benigne e non ho nessuna cardiopatia associata. Aggiungo che di recente ho subito un intervento in anestesi totale per via laparoscopica e mi hanno riempito di anidride carbonica

Non vi sono controindicazioni

6 Risposte leggi di più
Gonfiore viso post cortisone marica2468 · 16 set 2019

Salve, sono una ragazza di 20 anni. Premetto che, a novembre dell’anno scorso, ho effettuato un intervento di rimozione delle bolle di Bichat in modo da ottenere una maggiore simmetria facciale e definire e snellire i contorni facciali. I risultati sono stati ottenuti pienamente. Purtroppo, circa due mesi fa, per motivi di salute ho fatto un abuso di Bentelan (contente cortisone) e inoltre il 19 Luglio ho anche dovuto subire un intervento con anestesia totale dove di conseguenza mi erano state fatte svariate flebo contenenti altrettanto cortisone. Tutto ciò mi ha provocato un gonfiore fisico (soprattutto facciale). Premetto che dopo l’intervento non ho più fatto uso di cortisone e inoltro ho provato varie cure per poter ritornare ad avere la mia fisionomia. Tra cui: ananase, diuresix, rimedi naturali, broser e tanto altro. Ma ho ottenuto scarsi risultati. Per me è abbastanza frustrante perché essendo ragazza mi crea molto disagio. Informandomi su internet ho scoperto la Carbossiterapia localizzata e da ciò che ho letto mi sembra che possa aiutarmi, potrebbe essere la soluzione giusta? Potrei compromettere ulteriormente la situazione? Cordiali saluti e grazie in anticipo.

Concordiamo coi colleghi nel dirle che gli effetti del cortisone si protraggono per qualche mese, ma spariranno spontaneamente. Detto questo, la carbossi terapia di sicuro non le creerà problemi se deciderà di farla. Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY

6 Risposte leggi di più
Carbossiterapia e neoplasie FABRIZIOSERVIDONE · 9 lug 2019

Buongiorno, Sono un medico di Roma, una giovane paziente con pregressa leucemia linfatica cronica guarita nel 2017 mi ha chiesto di fare carbossiterapia, è la prima volta che mi capita... Come mi comporto? Ci sono studi al riguardo? Grazie Dr Fabrizio Servidone da Roma

Salve collega, non ci sono controindicazioni se non in fase attiva neoplastica, la paziente è guarita completamente quindi può effettuare carbossiterapia in piena tranquillità. Cordialmente Dott.ssa Sonia Petruzzo

10 Risposte leggi di più
Carbossiterapia e tiroide stellina64 · 8 giu 2019

Gentili dottori, alcuni anni fa ho sofferto di ipertiroidismo, poi risolto con cura data dall'endocrinologo. Due mesi fa ho iniziato a fare delle sedute di carbossiterapia presso uno studio medico, mi è stato consigliato per il grasso localizzato sulle braccia. Ho fatto 8 sedute ed ho ottenuto un buon risultato, però nell'ultimo periodo ho iniziato ad avvertire di nuovo la tachicardia insieme all'insonnia, sintomi che avevo con l'ipertiroidismo, allora ho fatto subito gli esami tiroidei e il TSH è uscito 0,01, quindi molto basso, mentre i valori del FT3 e FT4 sono usciti normali. Ora la mia domanda è: la causa potrebbe essere la carbossiterapia o i fanghi, visto che ho iniziato a farli da 20 giorni? Grazie

Gentile utente, non ci sono controindicazioni ad eseguire carbossiterapia in caso di patologia tiroidea, le consiglierei di interrompere i fanghi. Cordialmente, dott.ssa Stefania Fronzi.

10 Risposte leggi di più
Carbossiterapia zona oculare Patty82 · 9 mag 2019

Salve, Vorrei sapere se la carbossiterapia nella zona oculare può danneggiare l'occhio, comportare donni permanenti ( cecità o danni al nervo ottico). Lo chiedo in quanto ho fatto la prima seduta per le occhiaie e a parte il fastidio e la sensazione della presenza del gas vicino al collo, di sera ho iniziato ad avvertire secchezza e piccole punture nell'occhio, non so se è dipeso dalla stanchezza. Siccome inizio a preoccuparmi, ho pensato di scrivere a voi esperti, sperando che possiate tranquillizzarmi sul fatto che sia innocua e che possa continuare il trattamento con serenità. Grazie

Dr. Ciuti Paolo

Miglior risposta

Non ha rischi...

6 Risposte leggi di più
Carbossiterapia borse occhi rori80 · 23 apr 2019

Buonasera Sono al terza seduta di carbossiterapia perché mi è stata consigliata per le borse sotto agli occhi, ma ancora non vedo risultati. Possibile che abbia scelto il trattamento sbagliato? Grazie in anticipo

Dr. Ignazio Sapuppo

Miglior risposta

Le consiglio di fare le altre sedute ed aspettare

8 Risposte leggi di più
Carbossiterapia contorno occhi rori80 · 12 mar 2019

Buonasera, 3 giorni fa ho fatto una seduta di carbossiterapia per il contorno occhi e oggi ho notato un maggiore gonfiore su una delle palpebre inferiori trattate. Cosa mi consigliate? Posso continuare o sarebbe meglio fermarsi. Grazie in anticipo

Buongiorno. Potrebbe essere che si sia leggermente infiammata la zona, perche normalmente, il gonfiore si risolve entro un'ora, anche meno. Non dovrebbe avere alcun problema, ma fino a completa risoluzione , sospenderei la terapia. Poi, eventualmente, la riprenda, segnalando l' accaduto al suo medico.

10 Risposte leggi di più

Gent.mi, ho letto che la carbossiterapia per il trattamento delle borse sotto agli occhi è efficace soltanto se la borsa è dovuta a un edema e non all'accumulo di tessuto adiposo. Vorrei pertanto chiederVi qual è l'esame strumentale più specifico e attendibile per comprendere la natura della borsa e quindi l'eventuale idoneità al trattamento della carbossiterapia. Grazie mille per il Vostro aiuto. Rossella

Gentile paziente, le borse palpebrali trovano indicazione all'approccio di tipo chirurgico. Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY

6 Risposte leggi di più