Scopri l'endopeel, l'ultima novità tra i trattamenti per il viso

Scopri l'endopeel, l'ultima novità tra i trattamenti per il viso
Patrizia Esposito
Patrizia Esposito
Psicologa e giornalista laureata presso l’Università Federico II di Napoli, scrive articoli su Chirurgia Plastica, Medicina Estetica e disturbi della percezione dal 2012.
Creazione: 19 mar 2018 · Aggiornamento: 25 ott 2019

Per tutti i pazienti che desiderano cancellare i segni del tempo dal volto e dal corpo, senza però sottoporsi alla chirurgia, c'è una risorsa in più: Endopeel, che promette l'effetto di un un lifting con la minima invasività. Il suo risultato è visibile immediatamente, ma in più c'è anche un effetto progressivo, che nel corso dei mesi va a migliorare ulteriormente il tono e la consistenza della cute.

È normale che il viso sia una delle zone che subisce maggiormente gli effetti del tempo, soprattutto se non si cura in maniera adeguata la pelle. Le temute zampe di gallina, la pelle cadente nella zona della mandibola e degli zigomi, l'antiestetico codice a barre, le rughe della fronte... sono tutte conseguenze di un invecchiamento che inizia ad avanzare. Tuttavia, esistono molte forme di combatterlo.

L’endopeel, per esempio, è una tecnica basata sull'infiltrazione nei muscoli o in altri tessuti di un preparato speciale che si può applicare su viso, collo e decolletè, ma anche su mani, glutei, interno cosce e non solo.

Dal botox all'endopeel

Già più di 10 anni fa il botox si è trasformato in tendenza per il ringiovanimento del viso. La tossina botulinica si applica a livello intramuscolare e riesce a paralizzare il muscolo e a stirare la pelle, eliminando le rughe.

Anche se dà ottimi risultati, è vero anche che se si abusa di questo prodotto si potrebbero ottenere effetti indesiderati. Il più comune riguarda la perdita di espressività del viso, come conseguenza della paralisi prolungata dei muscoli per effetto del botox. Proprio per questo, i ricercatori hanno continuato a studiare trattamenti ugualmente efficaci ma senza gli stessi effetti collaterali e da una di queste ricerche è nato l'endopeel.

Cos'è l'endopeel?

endopeel viso

Questo trattamento è stato creato più di 14 anni fa da un chirurgo plastico di origine svizzera, Alain Tennebaum, il quale sperimentò diversi acidi a livello muscolare fino a quando non trovò quello che riusciva a tirare la pelle senza paralizzare i muscoli. Anche se viene applicato da più di una decade, in Italia è un trattamento che si sta diffondendo solo recentemente.

Ciò che si inietta nella pelle è un composto di acido carbolico, olio di arachidi e mentolo che riduce l'ampiezza del muscolo e a restituisce al viso la sua tonicità, ma senza produrre paralisi: tutti i risultati sorprendenti del botox ma senza i suoi effetti secondari.

Com'è il trattamento?

L'endopeel è semplice come le infiltrazioni di botox o di acido ialuronico. Il composto si inietta a livello intramuscolare con aghi piccoli e sottili. Produce pochi fastidi quindi non è necessario nemmeno applicare anestesia sulla zona trattata. Per questo motivo, si può fare direttamente durante la visita.

Al termine della seduta, il paziente non noterà l'aumento del volume della zona del viso trattata. Ciò che noterà sarà il recupero del tono muscolare avvenuto senza colpire l'armonia del viso. Si produce un effetto lifting che metterà fine alla lassità del viso ed eliminerà le rughe. Il vantaggio in più è che in nessun caso il viso perde la sua mobilità e nemmeno il suo volume.

È una tecnica sicura che non produce bozzi e nessun tipo di migrazione del composto iniettato. Il risultato è totalmente naturale e gli effetti sono visibili già trascorsi 30 minuti dalle iniezioni, e dureranno per circa 6 mesi.

👉 Potrebbe interessarti anche: Il decalogo per la prevenzione dell'invecchiamento

In che zone si può applicare?

L'endopeel è pensato per tendere sia la parte superiore del viso che quella inferiore, aiutando a definire la linea mandibolare. Nella zona del muscolo orbitale, migliora le borse e le occhiaie, mentre nel terzo medio aiuta ad alzare gli zigomi e le guance e a ridurre le linee del solco nasogeniano. Si può applicare anche su collo e decolletè per eliminare la lassità cutanea.

Anche se è pensato principalmente come trattamento per il ringiovanimento del viso, ha dato buoni risultati anche per ringiovanire le mani e per eliminare la lassità della parte interna delle braccia e delle cosce, così come nella zona dell'addome e per sollevare i glutei.

Chi può sottoporsi a questo tipo di trattamento?

Generalmente, qualsiasi persona con problemi di lassità cutanea che non vuole entrare in una sala operatoria può sottoporsi a questo trattamento, fatta eccezione per coloro che sono allergici al mentolo e alla frutta secca.

Prima e dopo il trattamento

ringiovanimento viso endopeel

L'endopeel è un trattamento di carattere ambulatoriale che non richiede ricovero o preparazione da parte del paziente. Inoltre, non essendo invasivo, il paziente non dovrà nemmeno affrontare il periodo di recupero ma potrà tornare alla sua vita con normalità dopo la seduta.

Alcune raccomandazioni: è importante applicare ogni giorno una protezione solare di qualità sul viso per evitare il fotoinvecchiamento e aumentare il consumo di proteine per aiutare il corpo a generare collagene ed elastina, in modo da prolungare gli effetti del trattamento.

Effetti e complicazioni

Non avviene in nessun caso paralisi o atrofia dei muscoli o dei tessuti trattati, ma semplicemente una contrazione di essi.

Dopo 6 mesi circa, con lo svanire degli effetti del trattamento, la massa di tessuto trattata torna identica alla condizione di partenza ed integra.

Le complicanze legate al trattamento endopeel sono in genere lievi, e soprattutto transitorie: il più delle volte si limitano alla presenza di edema, specialmente nelle aree più delicate (come quella perioculare) e qualche ecchimosi.

Raramente si osservano edemi tardivi, legati ad allergia specifica alle arachidi; in caso di dubbio, per allontanare questa evenienza è consigliabile effettuare un test preliminare, che tuttavia di solito non è richiesto.

Combinazione con altri trattamenti

Uno dei grandi vantaggi dei trattamenti realizzati a livello intramuscolare come l'endopeel è che si possono combinare facilmente con altri trattamenti per il ringiovanimento del viso. Usato insieme ad altre tecniche, si possono ottenere risultati molto più notevoli o duraturi. È sempre importante in questi casi consultarsi sempre con lo specialista affinché sia lui a consigliare la combinazione di trattamenti migliore.

Raccomandazioni per la cura del viso

Affinché gli effetti dell'endopeel e di altri trattamenti di ringiovanimento del viso si mantengano più a lungo possibile è consigliabile proteggere la pelle dagli effetti nocivi dei raggi solari con una buona protezione. Ma, inoltre, bisogna avere cura delle proprie abitudini quotidiane, applicando una crema idratante adatta al proprio tipo di pelle, rimuovendo il trucco prima di andare a dormire per permettere alla pelle di respirare e applicare una crema antirughe per la notte.

👉 Cosa pensi di questo trattamento? Ne hai realizzati altri? Condividi la tua esperienza con le altre utenti nel forum!

Ti interessa questo trattamento?
Ti informeremo totalmente gratis!

Le informazioni contenute in Guidaestetica.it non possono sostituire in nessun caso la relazione tra medico e paziente. Guidaestetica.it non difende un prodotto o servizio commerciale.