Chiedi al dottore Risolvi i tuoi dubbi!

Gonfiore dopo mesi da filler labbra

Aleme · Torino (Città) · Creazione: 27 nov 2019 · Aggiornamento: 24 feb 2020

Salve a tutti, circa tre mesi fa ho fatto un filler labbra+naso con acido ialuronico da un chirurgo estetico in Germania (dove abito). All'inizio andava tutto bene ed ero anche molto soddisfatta del risultato che era venuto molto naturale. Dopo circa 2 mesi e mezzo dal trattamento le labbra e il naso hanno cominciato a gonfiare. Il medico ha detto che l'acido ialuronico iniettato viene prodotto da batteri che il corpo ha riconosciuto come tali e ha quindi manifestato sintomi di "influenza" gonfiando laddove è stato iniettato il filler (e dove quindi si trovano i "batteri"). Mi ha quindi prescritto due antibiotici (il primo che ho preso per 6 giorni ma non ha fatto effetto, e il secondo che sto prendendo da 5 giorni). Inoltre, dal momento che la situazione gonfiore era diventata molto critica, mi ha iniettato la ialuronidasi (due volte) per eliminare l'acido ialuronico e quindi il gonfiore (questo circa una settimana fa). Nonostante tutto questo il gonfiore non scompare (le labbra sono al mattino abbastanza gonfie e con il passare delle ore vanno a sgonfiarsi) e inoltre si sono formati molti grumi che rendono le labbra dure e non uniformi. Cosa posso fare? Devo continuare a farmi iniettare ialuronidasi fino a quando i grumi non scompaiono? È possibile che questi diventino permanenti? E perché le labbra sono al mattino sempre gonfie? Quanto ci vuole affinché il gonfiore scompaia? Grazie per l'assistenza!

14 Risposte

Tutte le risposte a questa domanda sono di dottori reali
  • Dr Luca Zattoni

    Miglior risposta
    27 nov 2019 ·

    2125 Risposte

    bisogna visitarla, capire che prodotto è stato usato, si faccia dare il tagliandino, può essere una reazione immuno mediata o la formazione di granulomi. la jaluronidasi va bene ma se è veramente acido jaluronico lo scioglie nel giro di poche ore.

  • Salve! Innanzitutto bisognerebbe sapere il tipo di filler che le è stato iniettato! Visto che non regredisce con la ialuronidasi, credo che non sia a base di acido ialuronico! Comunque sono sicuramente da assumere dei cortisonici!

  • Dott. Tiziano Lucati

    19 feb 2020 ·

    25 Risposte

    Si possono sempre verificare delle complicanze con materiali iniettivi... bisogna comunque conoscere il prodotto

  • Dott.ssa Arianna Tinti

    3 dic 2019 ·

    1075 Risposte

    Direi che probabilmente sia opportuno iniziare una terapia antinfiammatoria, magari con cortisone. Se dovessero rimanere i grumi la ialuronidasi resta l'unica soluzione.
    Cordialità
    dott.ssa Arianna Tinti

  • Dr. Rodolfo Eccellente

    30 nov 2019 ·

    2441 Risposte

    Ialòuronidasi e compertura antinfiammatoria le risolverà il problema con il tempo

  • Dott. Nicola Catania

    28 nov 2019 ·

    3571 Risposte

    DALLA FOTO NON SI CAPISCE,PROVI A PRENDERE DEL CORTISONE,OCCOREREBBE UNA VISITA
    SALUTI
    NICOLA CATANIA

  • Dott. Stefano Andrea Karoschitz

    28 nov 2019 ·

    920 Risposte

    È terrifico quello che riferisce esserle stato detto dal suo medico. Non perché non andava detto ma perché quello che le è stato detto fu un problema della fine degli anni '90 ('98/'99) ad opera del Restylane che inglobava scorie batteriche che però evocavano allergie immediate. Non esiste un'allergia a farmaco o dispositivo che si evochi a distanza di mesi. Intanto vada da un collega di esperienza più consolidata. Gli antibiotici possono avere un senso ma se ci sono i segni opportuni. La ialuronidasi si ma non è un ricorso scevro da complicazioni anche infelici, inoltre è molto più capace di evocare allergie di un certo rischio oltre a "digerirle" il derma proprio che madre natura le ha dato.

  • Dottor Alberto Capone

    28 nov 2019 ·

    221 Risposte

    Non si sa Che prodotto le è stato iniettato, in ogni caso continuerei ad usare la ialuronidasi per rimuoverlo tutto.

  • Dott. Massimo Laurenza

    28 nov 2019 ·

    8732 Risposte

    Senza una visita non si può dire nulla di serio deve affidarsi a chi l’ha trattata da quello che capisco forse le avrei dato un po’ di cortisone ma è solo un’illazione.

  • Sicuramente Ialuronidasi . Viceversa attenda la dissoluzione spontanea del prodotto sotto eventuale copertura cortisonica / antibiotica temporanea . Cordiali saluti

  • Dott. Marco Galati

    28 nov 2019 ·

    40 Risposte

    Che tipo di prodotto ha utilizzato? Io insisterei ancora con la ialuronidasi.
    Cordiali saluti

  • Salve per la mia esperienza il prodotto che le hanno iniettato non mi sembra di ottima qualità... sicuramente sarebbe opportuno togliere tutto il prodotto

  • Dott. Cesare Brandi

    27 nov 2019 ·

    659 Risposte

    Buonasera, mi scusi ma quello che dice non è molto chiaro. Parlare di batteri, riferendosi a come viene prodotto l'acido ialuronico e del fatto che questo venga riconosciuto etc.... non ha molto senso. Non credo possa essere aiutata via web.. deve farsi valutare clinicamente e far gestire la sua problematica da un medico di sua fiducia.. usare un antibiotico ed antiinfiammatori è sicuramente una delle cose da valutare..

  • Dr. Alberto Peroni Ranchet

    27 nov 2019 ·

    11369 Risposte

    non capisco il discorso dei "batteri"??? Se si tratta di acido ialuronico le iniezioni di ialuronidasi sono il rimadio. Dr.Peroni Ranchet

Cerca più domande

Domande simili:

Topic più popolari

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.