Salve, volevo chiedere se l'operazione per quanto riguarda la fascia addominale e fianchi è Convenzionata anche a quel tipo di persone che non si sentono ad adagio con loro stesse? Quindi la motivazione è strettamente psicologica

Dott. Cristiano Biagi

Miglior risposta

Gentilissimo, deve rivolgersi alla sua usl per verificare se il suo intervento è convenzionato, oppure tramite assicurazione. Lavorando privatamente, non opero con questo regime. Cordialmente Dott.Cristiano Biagi ... leggi di più

1 Risposta leggi di più

Sono passati 2 mesi ed ho ancora questa piega di pancia che ricopre la cicatrice . Che oltretutto e' arrossata perche non respira. Sono andata dalla chirurga e mi ha detto che lei è contenta del risultato .....io no! Mi sono operata per risolverlo il problema. Ora vi chiedo un favore .se qualcuno può dirmi se conoscete casi simili se effettivamente è presto e ho margine di miglioramento. Ho bisogno di sentire il parere di una persona che ha voglia di spiegarmi cosa sta succedendo. So che non siete stregoni come qualcuno mi ha risposto in precedenza ma siete medici e avete esperienza.io sono solo una che sperava di rivedersi normale e adesso vorrebbe solo morire.grazie

Per il momento nessuna risposta

Buonasera. Spiego il mio problema. Ho avuto due TC uno 2009 l altro 2014. Dal secondo parto mi sono accorta che la pancia era sempre gonfia non andava mai via. La sera sopratutto soffro di forti mal di pancia associati a mal di schiena e dolore alla gamba destra tipo sciatica ( il dolore sembra proprio quello ) quando mi guardo la pancia e mi piego leggermente indietro proprio nella bocca dello stomaco si forma un bozzo sembra che qualcosa deve uscire. Più del fatto estetico ( certo anche quello,perché sembro in attesa.di 4/5 mesi, è proprio per un fatto di dolore all addome ) vorrei sapere di cosa si tratta. Grazie

Per il momento nessuna risposta

Sono una ragazza di 25 anni dai 18 anni sino adesso ho sempre avuto il seno piccolo con i capezzoli grandi e la zona addominale un po grassetta , con l'ombelico rivolto verso l'alto , vorrei sapere se tutto ciò e normale o se devo eseguire una visita di questo genere come mi è stato consigliato dal medico di base . Ringrazio

Per il momento nessuna risposta

Il mio chirurgo mi ha dato l'ok per ricominciare i rapporti con il mio marito. Sono passati tre settimane e due gg dal mio addominoplastica/lipo/correzione dei muscoli retti. Stamattina ho avuto un orgasmo non doloroso. Dopo, però, ho cominciato a sentire un fastidio -- simile ad un crampo mestruale, ma in posizione diversa -- sul quadrante sinistra in basso sopra l'incisione. Il mio ruolo nel rapporto (orale) è stata completamente passiva -- quindi, niente torsioni, movimenti violenti -- e al momento del orgasmo sono stata più ferma possibile. E' possibile che ho fatto qualche danno? A distanza di 3-4 ore, non noto uno strano gonfiore o quant'altro -- avverto solo questo fastidio/dolore. Nonostante l'imbarazzo che provo a porre questa domanda, avrei bisogno di una risposta/rassicurazione perchè il mio chirurgo non è al momento disponibile. Grazie

Per il momento nessuna risposta

Spero che questa mia richiesta sia raccolta dal parere degli esperti.Dopo una prima gravidanza nel 2010 caratterizzata da severo poliamnios e TC ho avuto una chiara diastasi dei retti addominali,ernia ombelicale e una evidente lassita' cutanea specie sulla parte sx dell'addome e la parte sopra la cicatrice.Nel 2013 altra gravidanza con tc estremamente complicato per presenza di aderenze utero/vescico/ parietali.Eseguita TAC nel 2015 che refertava diastasi dei retti larga 5,7 cm e lunga 15.Ho partorito da pochi giorni la mia terza bambina,ero cosciente che la situazione fosse peggiorata, ennesimo TC rappresentato da quadro aderenziale severissimo e la ginecologa impallidita mi riferiva di avere i muscoli addominali ormai totalmente lacerati e inservibili, risparmio particolari.Come dovrei procedere? Un chirurgo consultato precedentemente quest'ultima gravidanza diceva che la cicatrice nel mio caso sarebbe stata alta perché non avrebbe avuto pelle a sufficienza fa tirare, un'altro consigliava applicazione di rete che un'altro ancora sconsigliava per pericolo rigetto.So che è ora d'intervenire mi chiedo se l'addominoplastica classica non sia da evitare data la mia tendenza alla formazione di aderenze così severe,che io possa essere una candidata per intervento in laparoscopia? In tal caso si potrebbe risolvere l'ernia ombelicale? E considerando il rapporto rischio/ beneficio rinuncerei a sistemare la pelle in eccesso?Sono sfiduciata,mi guardo e vedo solo una cosa orribile e pericolosa ma vorrei avere la possibilità di una panoramica sulla situazione a livello globale contando su più pareri e scuole di pensiero,grazie in anticipo.

Per il momento nessuna risposta

Buongiorno, Sono in gravidanza e il medico ha riscontrato diastasi addominale. Vi chiederei indicativamente qual è la probabilità di recupero post parto, ovvero la percentuale di donne che tornano alla posizione dei retti addominali precedenti la gravidanza. Grazie, Martina

Per il momento nessuna risposta

Detesto l'ombellico della addominoplastica, è largo, asimmetrico, sporgente! Come fare per sistemarlo? Per dargli quella forma stretta e allungata ? Per quanto riguarda la cicatrice esistono laser che permettono di migliorarla ?

Gentile paziente, molto probabilmente si renderà necessario un intervento chirurgico eseguibile in anestesia locale. Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY ... leggi di più

5 Risposte leggi di più