Selene Cabibbo
Selene Cabibbo
Dopo la laurea in Filosofia presso l'Università di Pisa, si specializza in Storia Culturale della Medicina collaborando con musei e istituzioni culturali. Dal 2016 cura progetti editoriali per il web.
Creazione: 29 feb 2016 · Aggiornamento: 4 lug 2019

Informazione addizionale

Navigazione

  • Introduzione
  • Che cos’è il Laser dentale
  • Chi è il candidato ideale per il Laser dentale?
  • Come scegliere il mio odontoiatra?
  • Cosa avviene durante la prima visita
  • Benefici e usi del Laser dentale
  • Come funziona il laser dentale?
  • Come prepararsi al trattamento
  • Risultati e durata trattamento
  • Effetti collaterali e controindicazioni
  • Dubbi e Domande Frequenti
  • Testimonianze
  • Bibliografía

Introduzione

Si tratta di una delle tecniche più all’avanguardia per quanto riguarda le patologie orali e la loro cura. Tutta l’odontoiatria moderna oggi ne fa uso, generando vantaggi e molteplici benefici grazie alla scarsa l’invasività del trattamento, alla precisione nella cura di varie problematiche e alla completa sicurezza del trattamento, oltre che alla rapidità delle sedute e degli interventi.

Laser Dentale principali utilizzi

Il laser è ampiamente utilizzato in odontoiatria per curare diverse patologie del cavo orale.

Che cos’è il Laser dentale

Come ci spiega la D.ssa Daria Bove, la terapia laser ha fatto il proprio ingresso nel mondo dell’odontoiatria apportando molteplici migliorie nel trattamento e la cura di varie problematiche del cavo orale. Il suo successo è dovuto in larga parte alla poca invasività di questo strumento che ha permesso di ridurre notevolmente alcuni disagi ed effetti collaterali legati a tecniche obsolete, ad esempio riduce la possibilità di infezioni batteriologiche e di gonfiori gengivali. 

Le apparecchiature laser in ortodonzia vengono utilizzate con successo per vari tipi di trattamenti, uno dei più noti è sicuramente lo sbiancamento dentale, per il quale risulta particolarmente efficace per l'attivazione delle componenti chimiche che agiscono sulla dentina, donando al sorriso un aspetto più luminoso. 

Oltre a questo uso propriamente estetico il laser è diventato col tempo un ottimo dispositivo per la realizzazione di interventi chirurgici della bocca: la potenza del raggio luminoso, che sostituisce il bisturi e/o il trapano, apporta efficacia in modo assolutamente indolore e con una grandissima qualità e precisione. Inoltre, sempre grazie a questo strumento all’avanguardia è possibile evitare l’anestesia e il recupero del post-operatorio risulta molto più veloce. L'esperienza odontoiatrica senza bisturi, trapano e anestesia permette di curare il paziente con tecnologie molto meno invasive, più precise e con risultati migliori.

Utilizzo del laser dentale

Il tuo dentista ti aiuterà a trovare la terapia adatta ai tuoi problemi orali.

Chi è il candidato ideale per il Laser dentale?

La terapia laser è consigliata per la cura della parodontite. Ovviamente, il suo impiego dipende dalla diagnosi del medico e dalla gravità del problema, come ci viene spiegato dal Dott. re Bricca Claudio. Il trattamento è inoltre indicato a tutti coloro che devono curare carie, effettuare otturazioni, riparare denti mobili, per chi deve procedere a eseguire devitalizzazioni, per chi deve migliorare lo stato dei denti sensibili.

Oggigiorno è utilizzato anche per migliorare lo smalto dei denti. Il laser costituisce un valido aiuto nel caso di impianti osteointegrati a carico immediato e si applica per problematiche del tessuto molle e del tessuto duro.
Non esistono particolari controindicazioni per l'utilizzo del laser dentale, è però consigliabile rivolgersi sempre al proprio dentista di fiducia per valutare insieme la tecnica migliore da utilizzare per risolvere la propria problematica.

Come scegliere il dentista adatto

Un professionista accreditato può assicurare la sicurezza delle metodologie e delle apparecchiature utilizzate.

Come scegliere il mio odontoiatra?

Un medico specialista in Odontoiatria è l’unico in grado di valutare qual è il trattamento migliore per ogni paziente, perché conosce non solo il trattamento da un punto di vista tecnico, ma anche le sue potenzialità.

È sempre necessario rivolgersi a un medico accreditato, che potrà garantire la sicurezza, la provenienza e la sterilità dei macchinari utilizzati. Infine, solo un professionista affidabile e che abbia studiato Odontoiatria saprà rassicurarvi sul trattamento da realizzare, sui risultati e sui possibili effetti collaterali, così che il paziente sia messo nelle condizioni di poter affrontare il trattamento con tranquillità e fiducia.

Consiglio: una buona pratica è sempre quella di verificare che il medico scelto sia iscritto in una delle principali associazioni di Medicina Odontoiatrica, come l'ANDI e l'OMCO. 

Internet oggi offre la possibilità di cercare informazioni, esperienze e testimonianze di altri pazienti, confrontarsi con gli utenti della rete può essere un valido aiuto per orientarsi al meglio attraverso l'ampia offerta di medici presenti nel proprio territorio.

Cosa avviene in una visita dentistica.

L'odontoiatra effettuerà una pulizia completa della bocca con la tecnica dell'air-polishing

Cosa avviene durante la prima visita

Durante la prima visita valutativa l'odontoiatra effettuerà un'attenta analisi della salute dei tuoi denti. Controllerà lo stato della tua igiene dentale, valutando la presenza di tartaro e di patologie correlate come le carie. In questo caso, lo specialista potrebbe consigliare un'approfondita pulizia dei denti, che viene realizzata con la tecnica dell'air-polishing, un potente getto d'aqua e bicarbonato che permette di eliminare le macchie presenti sullo smalto. 

Il dentista potrebbe richiedere anche delle panoramiche della tua dentatura per poter effettuare una migliore diagnosi delle tue problematiche. Una volta individuata la patologia, lo specialista inicherà quale sia il trattamento più appropriato a seconda delle esigenze specifiche del paziente. 

È bene ricordare che il laser in odontoiatria non è un trattamento vero e proprio, ma piuttosto uno strumento che sostituisce il classico bisturi e che viene utilizzato per raggiungere diversi risultati.

Laser Dentale

Benefici e usi del Laser dentale

L’utilizzo del laser in odontoiatria è un ottimo strumento nella cura delle patologie più o meno gravi e complesse. Il suo successo è dovuto in larga parte ai numerosi benefici e vantaggi apportati da questa tecnologia. Vediamo quali sono nel dettaglio, grazie alle spiegazioni forniteci dallo staff dello Studio EDN:

  • In caso di invezioni alcune zone del cavo orale non possono essere raggiunte facilmente dai farmaci, perchè poco vascolarizzate. Il laser è in grado di raggiungere con estrema precisione anche zone molto piccole.
  • Per sconfiggere la parodontite il laser risulta molto utile, in quanto è in grado di eliminare i batteri della tasca parodontale in profondità.
  • Il laser permette di trattare casi di piorrea avanzata senza dover ricorrere alla chirurgia, perchè elimina in profondità i batteri che hanno causato la patologia.
  • È indolore e non richiede uso di anestetici
  • Il laser elimina sin da subito il sanguinamento delle gengive perchè ha un'azione cauterizzante immediata, evitando in questo modo tutti i disagi che un intervento chirurgico può causare
  • Il laser elimina o riduce visibilmente la mobilità dei denti
  • La laserterapia permette la chiusura delle tasche parodontali e l'eliminazioni della flora batterica.
  • Permette la rigenerazione dei tessuti parodontali
  • La tecnica laser permette la soluzione di eventuali recidive
  • Riduce di molto i costi sia di tipo biologico che economico per il paziente
Laser Dentale gli effetti sulla cura dei denti

Il laser Erbium è il più utilizzato in medicina odontoiatrica

Come funziona il laser dentale?

Come ci spiega il Dott. Pierantonio Rosi, esistono differenti tipologie di laser che possono essere utilizzate in odontoiatria, come per esempio il Laser Erbium o il Laser Diodo, attraverso i quali è possibile effettuare interventi di microchirurgia e curare le carie senza alcun dolore per il paziente. In particolare, il Laser Erbium è molto indicato per gli interventi pediatrici, nelle pazienti in stato di gravidanza e nei pazienti cardiopatici, perché consente la rimozione delle carie o altro senza la necessità di anestesia, cosa che potrebbe nuocere al paziente che presenta alcuni fattori di rischio.

I vantaggi per il paziente derivanti dall'utilizzo del laser Erbium sui tessuti molli sono: la riduzione al minimo delle anestesie, un impiego molto minore di suture, sensibilità e minor disagio post-operatorio, è possibile effettuare una rimozione efficace e precisa delle parti dei tessuti malati. Inoltre, la guarigione avviene in tempi molto più rapidi, il gonfiore post-operazione è ridotta quasi al minimo, il rischio di infezione è pressoché nullo. 

Gli effetti del fascio di luce laser a contatto con lo smalto dentale sono diversi, vediamoli nel dettaglio:

  • Riflessione: avviene quando la luce laser si riflette sul tessuto dentale
  • Assorbimento: l’energia laser viene assorbita e inizia il trattamento che può essere quello della vaporizzazione, della coagulazione o dell’ablazione.
  • Trasmissione: si verifica quando l’energia si trasmette attraverso il tessuto
  • Dispersione o scatter: questa fase è la più importante, perché l’energia entra in contatto, si espande e si divide in parti man mano più grandi.
Laser Dentale

Curare in maniera impeccabile la propria igiene orale permette di evietare problemi di carie

Come prepararsi al trattamento

Prima del trattamento è imprescindibile sottoporsi ad una visita di controllo, necessaria per individuare eventuali condizioni di patologia o disturbi che potrebbero creare dei problemi nei trattamenti laser, o che potrebbero influenzare negativamente il risultato finale del trattamento. È il medico a dover stabilire l’idoneità del paziente e dare il via al trattamento.

Si consiglia sempre di curare in maniera appropriata la propria igiene dentale, spazzolando i denti per almeno 2 minuti, lavandoli accuratamente dopo ogni pasto e utilizzando costantemente il filo interdentale.

Laser Dentale

Risultati e durata trattamento

Il laser è oggi sempre più utilizzato in tantissime specialità mediche grazie ai suoi effetti benefici e alla sua scarsa invasività. In chirurgia orale è valutato positivamente per il rapido effetto coagulante e cicatrizzante, oltre che per il conseguimento della riduzione del dolore. Il laser evita l’anestesia e non sarà necessario un'intensa cura di antidolorifici dopo l’intervento; inoltre il laser dentistico permette di eseguire i procedimenti di routine evitando il sanguinamento e/o punti di sutura.

La durata del trattamento varia a seconda dell'intervento da realizzare e delle aree da trattare.

I rischi Laser Dentale

Non ci sono particolari controindicazioni all'utilizzo del laser

Effetti collaterali e controindicazioni

L'uso del laser non prevede controindicazioni e può essere effettuato anche nei bambini e nelle donne in gravidanza. I denti con otturazioni metalliche non possono essere trattati con il laser, così come dentature eccessivamente sensibili che potrebbero essere danneggiate dal fascio luminoso. In ogni caso sarà il dentista a dover valutare l’idoneità o meno del trattamento a seconda delle caratteristiche di ciascun paziente.

Dubbi e Domande Frequenti

  • È possibile usare il laser dentale nei bambini? Tutto dipende dalla diagnosi che è stata fatta. Esistono laser adatti anche a effettuare interventi pediatrici, ma tutto dipende dal tipo di problematica che deve essere risolta. Dr.Gustavo Petti Studio Medico di Odontoiatria e Parodontologia
  • In quante sedute si effettua la pulizia dei denti con il laser? Per effettuare una pulizia completa sono disponibili differenti metodologie, Curettage e Scaling e Root Planing, deve essere sempre il medico a decidere qual è l'opzione migliore in base alla situazione di partenza e alle problematiche del paziente.  Dr.Gustavo Petti Studio Medico di Odontoiatria e Parodontologia
  •  Quali sono le controindicazioni per l’uso del laser dentale? Il Laser ha indicazioni e controindicazioni precise a seconda dei problemi diagnosticati al paziente. Occorre una visita ed è il Dentista che decide se è utile o no. L'Odontoiatria è Specialità Seria e Nobile. Faccia una Visita dal Parodontologo e Gnatologo. Dr.Gustavo Petti Studio Medico di Odontoiatria e Parodontologia
  •  È efficace la cura al laser per la Parodontite? Se è pur vero che il laser dentale sostituisce o può sostituire apparentemente il Curettage e lo Scaling manuale questo è valido solo per ciò che riguarda le tasche non superiori ai 5 mm. In Parodontologia non credo che un difetto osseo si possa curare col laser, quale che sia la terapia chirurgica ossea. Tra l'altro, è essenziale, che il Medico, abbia una visione tridimensionale mentale da comparare al sondaggio paradontale, che solo la sensazione tattile della curetta nella tasca contro i tessuti molli, duri del cemento e duri dell’osso, può dare. Insomma, devo poter mantenere viva ed in allerta tutta la mia "Capacità di Clinico Medico e Paradontologo". Dr.Gustavo Petti Studio Medico di Odontoiatria e Parodontologia


Testimonianze

"Le informazioni contenute in questa pagina sono solo orientative e in nessun caso possono sostituire le informazioni fornite individualmente dal tuo chirurgo plastico, medico estetico o specialista. Se stai valutando la possibilità di sottoporti a un trattamento o a un’operazione di Chirurgia Plastica o Estetica (anche in caso di dubbi o domande) rivolgiti direttamente a un medico specializzato che ti fornirà tutti i chiarimenti opportuni. Guidaestetica non supporta né raccomanda alcun contenuto, prodotto, opinone, professionista medico né nessun altro tipo di materiale o di informazione contenuta in questa pagina o in altre parti del sito."