Contro l'iperidorsi arriva il Miradry

Da Guidaestetica.it
25 giu 2016
Contro l'iperidorsi arriva il Miradry

Autorizzato in questi ultimi anni dalla Food and Drug Administration (FDA), MiraDry è un dispositivo che permette di combattere la sudorazione eccessiva.

Prodotto da un'azienda californiana e approvato dalla FDA come trattamento permanente per la sudorazione delle ascelle, MiraDry è una possibile soluzione per il 20% di persone che soffrono di iperidrosi e che vivono non pochi disagi fisici e imbarazzi sul piano delle relazioni sociali.

L'iperidrosi, infatti, è un disturbo caratterizzato da una traspirazione eccessiva della pelle che colpisce alcune aree circoscritte del corpo, come ascelle o il palmo delle mani e dei piedi.

Il sistema Miradry funziona come un forno a microonde rilasciando un'energia controllata nella zona delle ascelle.

Quest'energia produce un calore che distrugge le ghiandole sudoripare e, poiché queste ghiandole non si rigenerano, dopo il trattamento si riscontra una notevole diminuzione del sudore con risultati duraturi.

La sessione dura tra i 60 e i 75 minuti ed é realizzata in anestesia locale. Generalmente una sola sessione è sufficiente, tranne per le persone soggette ad iperidrosi, per le quali è consigliabile effettuare almeno due sessioni. Dopo il trattamento le ascelle possono essere gonfie e doloranti per qualche giorno, ecco perché il medico potrebbe prescrivere alcuni antidolorifici e suggerire l'uso di ghiaccio.

Nel caso di persone che soffrono di sudorazione eccessiva, le ghiandole sudoripare si attivano quando dovrebbero stare a riposo, producendo 4/5 volte in più il liquido necessario.

La distruzione delle ghiandole sudoripare sotto le ascelle indotta da MiraDry non influenza la regolazione della temperatura del corpo, dal momento che rappresentano solo il 2% dei 4 milioni di ghiandole del nostro organismo.

Attualmente il botox é la terapia più usata per combattere l'iperidrosi, ma, anche se può essere applicato su tutte le aree del corpo, la sua durata é limitata. Il sistema MiraDry si applica alle ascelle, ma offre risultati duraturi, tanto che se ne parla come trattamento permanente.

Bisogna tener presente che questa tecnica è controindicata nei seguenti casi:

  • Per le persone con pacemaker o impianti elettronici
  • per coloro che hanno bisogno di ossigeno supplementare
  • per coloro che mostrano resistenza o intolleranza all'anestesia locale (lidocaina o epinefrina).
Ti interessa questo trattamento?
Ti informeremo totalmente gratis!

2 commenti

ColombaraRoberta

· Padova (Città)

· 28 giu 2016

Vorrei sapere se la stessa terapia si potrà usare anche sui piedi...
Eugenia_Estetica

· Roma (Città)

· 27 ott 2016

Ciao Colombara che ne dici di fare la domanda direttamente ai nostri dottori? Ti lascio di seguito il link: https://www.guidaestetica.it/domande

Pubblicità

Consulta il dottore