Operata 2 volte di chirurgia plastica: Mastoplastica additiva e Rinoplastica.

Trattamento eseguito Vale la pena
Roma (Città) · 25 lug 2017
Sono un medico. Mi sono operata 2 volte di chirurgia plastica, dal Prof. Marco Gallucci: Mastoplastica additiva e Rinoplastica.
Voglio raccontare la storia dei miei 2 interventi di chirurgia plastica, e quella dei pazienti, sempre operati dal Prof. Gallucci, che ho seguito lungo tutto il percorso chirurgico: dalle visite e la fase decisionale pre-intervento, all'intervento stesso, alla fase post-intervento, con la convalescenza e le visite di controllo.
Come medico, mi propongo di accompagnare i pazienti che intendono operarsi di chirurgia plastica, lungo tutto il percorso chirurgico.
Un accompagnamento fatto di informazioni, consigli medici, e sostegno, non solo fisico (durante le visite, l'intervento e i controlli), ma soprattutto psicologico.
Cancella

Sei sicuro di voler eliminare quest'immagine?

BarbaraGuidaestetica

· Roma (Città)

Ciao Annecometully, benvenuta!
ti ricordo che non e' possibile pubblicare indirizzi email, indirizzi di blog o di pagine facebook. Le conversazioni si devono svolgere qui.
Un saluto e buona navigazione
p.s. che meraviglia di risultato!!!
Annecometlully

· Roma (Città)

Grazie!!
Francesco387

· Torre del Greco

Ciao! Il professore da te citato ha per caso esperienza in casi di revisione di rinosettoplastica?
Annecometlully

· Roma (Città)

Certo!!
Annecometlully

· Roma (Città)

Nuooo mi sono accorta solo adesso che c'è segnato sopra "non ne vale la pena"!!! In realtà lo raccomando assolutamente!!! (devo aver sbagliato a cliccare l'opzione). Si può modificare o devo per forza ripubblicarne un'altra?
Annecometlully

· Roma (Città)

Certo Francesco, il Prof. Gallucci ha sistemato molte situazione di rinoplastica andate a finire molto male. Puoi fissare uno prima visita senza impegno. Il Prof. Gallucci visita a: Firenze, Pistoia, Milano, Roma. Forse per te viene più comodo Roma: lì visita una volta al mese di sabato. Durante la visita studierà il tuo caso specifico e ti proporrà la soluzione più idonea. Trovi il numero per prendere appuntamento su questo stesso sito. Se hai problemi, bisogno di consigli medici o altro, contattami pure. Il mio nome è questo.
Annecometlully

· Roma (Città)

Ho già chiesto se si poteva modificare il "non ne vale la pena" in "ne vale la pena"...perchè per svista ho cliccato l'opzione sbagliata! Ovviamente raccomando la mia esperienza! Perchè ho provato a ripubblicare l'esperienza col dato corretto, ma me l'avete cancellata. Come cancellate rapidamente vorrei che modificaste altrettanto rapidamente, grazie!
BarbaraGuidaestetica

· Roma (Città)

ciao Anne, provo a sistemare...
BarbaraGuidaestetica

· Roma (Città)

Fatto! Aggiorna la pagina.
BarbaraGuidaestetica

· Roma (Città)

n.b con lo stesso account non e' possibile pubblicare nuove esperienze ma solo aggiornamenti. Il sistema riconosce l'indirizzo mail e non valida in automatico. Tienilo presente, saluti!
Annecometlully

· Roma (Città)

Sí solo che a me non lo faceva modificare...scusa, grazie mille!
LadyGL

· Modena (Città)

ciao Anne,posso sapere rinoplastica + mastoplastica additiva i costi? Ed il post operatorio della rinoplastica come va supergiù? ho visto alcune persone che gonfiano in viso occhi neri ect..x togliere soltanto la gobbetta credi che avrò questo tipo di post ope?
Annecometlully

· Roma (Città)

Ciao! Se fai i 2 interventi insieme ovviamente il costo è minore perché c'è una sola prenotazione della sala operatoria. Dipende dalle tecniche operatorie impiegate e dalle protesi scelte. Ci sono per esempio protesi anatomiche che non ruotano ache a distanza di anni, che costano di più di quelle normali. Comunque considera circa 6.000 per la Rinoplastica aperta e 6.000 -7.000 per la Mastoplastica. Se scegli di farli insieme tra 10.000 e 11.000.
Annecometlully

· Roma (Città)

Il post operatorio della Rinoplastica non dipende solo da quanto è invasivo l'intervento...ma principalmente dall'anatomia del singolo individuo. Per cui sapere prima come sarà il decorso post operatorio non è possibile. L'unica cosa certa è che la scelta di un bravo chirurgo con elevata esperienza in Rinoplastiche, da sicurezza che il post operatoria sarà il più lieve possibile, per quanto l'anatomia del paziente lo consente.
Annecometlully

· Roma (Città)

Ti posso raccontare la mia esperienza post operatoria di Rinoplastica, che è completamente opposta rispetto a quella dei pazienti che ho seguito dopo di me: io ho avuto un ematoma ed edema del volto parecchio importanti, associati a una rottura dei capillari subcongiuntivali (molto rara, colpisce circa il 5% dei casi). Avevo un edema-ematoma talmente importante alle palpebre, che per i primi 2 giorni e mezzo non riuscivo a tenere gli occhi aperti (estremamente raro che sia di tale intensità). L'ematoma del volto è scomparso nel giro di 15 giorni (come puoi vedere dalla 7ima foto riportata qui). Mentre la rottura dei capillari subsongiuntivali ci ha messo più tempo a riassorbirsi, circa 3 settimane. Questa durata e importanza maggiore del mio decorso post operatorio, è legata esclusivamente alla mia conformazione specifica del volto (queste palpebre molto grandi e infossate, hanno fatto da sacca di raccolta del sangue, che di conseguenza, per pressione, ha rotto i capillari subcongiuntivali) e alle caratteristiche specifiche della mia coagulazione sanguigna e della mia fitta capillarità vascolare.
Annecometlully

· Roma (Città)

Quanto si pazienti che ho seguito dopo di me o ad altri che ho visto, sempre operati dal Prof. Gallucci, hanno avuto un decorso estremamente più leggero: si solo gonfiati globalmente molto meno, non hanno avuto nessuna rottura di capillari subcongiuntivali, non hanno avuto edema alle palpebra tale da impedirgli l'apertura degli occhi. E nel giro di 6-7 giorni, in questi pazienti non c'era più alcuna traccia di ematoma. Solo quando toglievano il gesso si poteva notare che il naso era ancora gonfio, ma nulla di più. Del resto il naso si sgonfia più gradatamente, sopratutto la punta. Ma già a 2 settimane non si nota quasi più che è un naso rifatto.
Annecometlully

· Roma (Città)

Io devo ammettere che ho vissuto parecchio male il mio decorso post operatorio. Dal punto di vista psicologico. Perchè non mi ero preparata psicologicamente prima a quello che mi sarebbe successo. Mi sono lanciata nell'intervento con totale incoscienza e inconsapevolezza, benchè medico. Per cui ho vissuto con forte frustrazione quello che mi accadde nel post. E' da lì che ho iniziato a pensare all'importanza di una figura che potesse accompagnare i pazienti lungo tutto il percorso chirurgico: sia nella fase decisionale pre intervento, sia all'intervento stesso, che lungo tutta la convalescenza. Una figura che avesse provato sulla sua stessa pelle cosa significa affrontare un percorso di chirurgia plastica. Che non smetterò mai di ripeterlo: è un percorso molto più psicologico che chirurgico. E sperimentando me stessa, come figura di accompagnatrice con la mia prima paziente, che ho seguito nel suo intervento di Rinoplastica, ho avuto conferma dell'importanza di questa figura: la mia paziente è incredibilmente ipocondriaca di suo, e quando l'ho conosciuta, era terrorizzata alla sola idea di operarsi, ed era profondamente confusa. Pensava che non avrebbe mai trovato il coraggio di operarsi. L'unica cosa che faceva, era cambiare i chirurghi da cui fare la prima visita. Le ho fatto una preparazione psicologica intensiva: con racconti dettagliati su ogni cosa, e con foto dimostrative di ogni giorno del mio post operatorio. Sono stata presente a ogni sua visita pre intervento. Ero presente all'intervento. Fui a sua disposizione totale durante la sua convalescenza per ogni chiarimento. Sono stata presente ad ogni controllo post intervento. Ti assicuro che per quanto è ipocondriaca...ha vissuto la sua Rinoplastica benissimo. In serenità. La serenità che è mancata a me.
Nuria81
Membro Plus

· Napoli (Città)

Ciao Annecometlully tu che sei un esperta t chiedo perfavore un parere ...sarebbe importantissimo per me chiarire questo punto e credo sia utile a tutte noi . Perfavore nn so a chi chiedere https://www.guidaestetica.it/forum/responsabilita-medica-di-insoddisfazione-2628 credo sia un aspetto importantissimo, leggo casi nn felici e voglio essere ben preparata a tutto...
Annecometlully

· Roma (Città)

Ciao Nuria!
Annecometlully

· Roma (Città)

A quale intervento devi sottoporti?
Nuria81
Membro Plus

· Napoli (Città)

ciao! mastoplastica
Annecometlully

· Roma (Città)

Buongiorno Nuria! Se posso permettermi, da come ti sento preoccupata delle conseguenze post-operatorie, deduco che non si sia instaurato un rapporto di fiducia con il chirurgo che ti andrà a operare. Riporre fiducia nel proprio chirurgo è fondamentale: sia per affrontare l'intervento, che la convalescenza. Del resto non esiste intervento chirugico senza un post-operatorio, con una serie di normali postumi e possibili complicanze, dalla più banale a quella un pò più complicata. Ma il paziente dovrebbe essere sicuro, già nel momento stesso in cui "sceglie" il chirurgo, che non verrà assolutamente lasciato solo dopo l'intervento: il chirurgo deve essere a completa disposizione, sia per rispondere alle sue domande, che per risolvere repentinamente qualunque tipo di complicanza nella maniera più adeguata. Questo fondamentale rapporto di fiducia, deve instaurarsi dal momento della prima visita, durante la quale il chirurgo deve trasmettere sicurezza al paziente riguardo alla sua competenza e professionalità: il paziente deve sentire da subito che si sta mettendo nelle mani giuste. Inoltre, il chirurgo deve tranquillizzare da subito il paziente: - spiegandogli chiaramente quali saranno le modalità specifiche del suo intervento chirugico (ricordiamo che ogni paziente è un caso a sè, per cui su ognuno si va ad operare "ad hoc", in maniera "personalizzata" sul caso specifico del paziente specifico), - rispondendo a ogni suo dubbio riguardo l'intervento e le conseguenze post-operatorie, rassicurandolo sul fatto che la fase post-intervento è di competenza del chirurgo tanto quanto l'intervento. Inoltre il chirurgo deve concordare insieme al paziente il risultato che si vuole ottenere con l'intervento, e deve illustrare al paziente una riproduzione al computer di questo risultato (il "Morfing", a partire da una foto reale del paziente). Il Morfing deve essere approvato dal paziente, il quale deve esserne pienamente soddisfatto, prima di procedere all'intervento. Mi domando se tutto questo, è successo nel tuo percorso pre-operatorio..
Val85

· Rimini (Città)

Bellissimi risultati! Sa dirmi se il prof Gallucci è esperto in rinoplastica?
Annecometlully

· Roma (Città)

Assolutamente lo è!! Oltre ai Lifting, la Rinoplastica è una delle specialità in cui più si contraddistingue perché sono risultati assolutamente naturali! Nessuno direbbe che sono naso rifatti. A breve pubblicherò anche i risultati della Rinoplastica della prima paziente che ho seguito interamente: dalla fase decisionale pre-intervento, all'intervento stesso, e a tutto il post chirurgico, tra convalescenza e controlli.
MarcoBamboloScardign

· Roma (Città)

Ottimo risultato
Annecometlully

· Roma (Città)

Grazie!!
Nuria81
Membro Plus

· Napoli (Città)

Ciao Anne, sei stata chiarissima, grazie. Che ne pensi di questo? https://www.guidaestetica.it/domande/responsabilita-medica
non ho capito se il risultato estetico deve e puo' essere garantito oppure no
Annina81

· Bari (Città)

Ciao Anne,complimenti per il risultato e grazie per la tua condivisione.Avrei da porti due quesiti:
Ha fatto uma rinoplastica aperta i chiusa?
E poi non so se a questa domanda puoi rispondermi ma volevo chiederti informazioni in merito al costo dall'intervento.Ti ringrazio anticipatamente
Annecometlully

· Roma (Città)

Ciao Anna! La Rinoplastica mia è stata aperta. Una Rinoplastica aperta dal Prof. Marco Gallucci si aggira tra i 5500 e 6000. La prima visita e i controlli sono gratuiti.
Se hai altre chiedi pure!
Nise
Membro Plus

· Biella (Città)

Mi rivedo molto in te quando descrivi il periodo pre- mastoplastica..quella da "tavola da surf" che creava non pochi disagi!! Stessa mia situazione ... purtroppo! Una curiosità quando ti sei operata..l hai condiviso cn le amiche,amici, ti hanno capito? Oppure per te non era un problema..
Annecometlully

· Roma (Città)

Ciao cara
Annecometlully

· Roma (Città)

Sono indiscreta se ti chiedo se anche tu, oltre a vivere il complesso della "tavola da surf", ti sei operata di mastoplastica?
Annecometlully

· Roma (Città)

Guarda...per come sono fatta io, senza filtri e completamente cristallina, tutti sapevano che mi sarei operata. Sia amici stretti, che conoscenti. Così come non ho mai nascosto a nessuno, nemmeno dopo l'intervento, anche a persone appena conosciute, con cui avrei potuto benissimo mantenere un riserbo, che ero rifatta. Se capitava, ne ho sempre parlato con molta serenità e trasparenza anche con persone semi sconosciute, pur essendo consapevole che dall'altra parte avrei potuto incontrare un pensiero ostile e diffidente, ma sopratutto prevenuto e GIUDICANTE nei miei confronti. Questo non significa che vado in giro a mettere cartelli pubblicitari, mettendo in mostra il mio seno nuovo con maglie scollate o aderenti. Anzi, lo tengo sempre nascosto, perché ritengo sia una parte di me molto intima. Anche nel blog ho scelto di non mettere foto. Però ho sempre affrontato con le altre persone l'argomento con totale apertura e serenità. Non ho mai voluto vergognarmi o nascondermi del fatto che l'unica "scappatoia" che avevo trovato al mio dismorfismo corporeo, al mio "non accettarmi per quella che ero", era stato il ricorrere alla chirurgia plastica. Per di più dopo 10 interi anni, in cui avevo provato a superare quel complesso in ogni modo.
Nise
Membro Plus

· Biella (Città)

No non sono operata.. sono io e la mia tavola da surf tutti i santi giorni :D la mia famiglia e il mio ragazzo sanno del mio disagio e tante volte ho detto che vorrei finalmente avere un seno, quello che hanno tutte..passare una vita senza poter riempire un reggiseno, un costume, un vestito come si deve mi fa venire solo tristezza consapevole che nella vita per carità ci sn cose più importanti..insomma se un giorno riuscirò a fregarmene di ciò che potrebbero pensare le amiche e superare la paura di pentirmene a distanza di anni..potrò anch'io realizzare il mio sogno ;)
Annecometlully

· Roma (Città)

Se sei circondata da amicizie vere con la A maiuscola...l'ultima cosa che dovrebbe succedere, è che le tue amiche inizino a giudicarti o cambiare opinione di te. Per cosa poi? Perchè, dopo non so quanti anni, decidi finalmente di affrontare un tuo "limite" (perchè oggettivamente, a un certo punto, questo complesso inizia a "limitarti", nel modo di agire e di pensare), per sbarazzartene e non vivere più schiava di esso?! Se ciò accadesse, significa che sei circondata da persone davvero MOLTO sbagliate. E allora ben venga un paio di tette nuove, che ti fanno scoprire le persone da cui sei circondata! Bisogna fare piazza pulitia di chi ha la presunzione di giudicarci, perchè facciamo concretamente qualcosa per il nostro benessere, più mentale che fisico. Hai mai parlato con loro di questo tuo disagio? Come dici giustamente tu, ci si rende perfettamente conto di quanto la cosa sia assolutamente superficiale ed escusivamente "nella nostra testa"...di quante cose sconfinatamente più importanti ci sono al mondo. Ed è proprio perchè si vuole smettere di pensare in maniera assillante a una cosa così futile, e si vuole dare esclusiva priorità a tutte le altre cose della vita...che una volta che una ci prova e ci riprova, milioni di volte, ma questo complesso non riesce a metabolizzarlo e superarlo, anzi, si ingigantisce...Perchè continuare? Perchè non estirpare direttamente il problema? Io dopo 10 anni, quando sono arrivata al punto di non volermi più mettere in costume... Lì ho capito che era giunto il momento. Quanto al pentirsene dopo...assolutamente IMPOSSIBILE. Fidati!! :D
Nise
Membro Plus

· Biella (Città)

Hai ragione.. perché continuare?! Sarebbe solo un "problema" che si trascina nel tempo..e come dici tu se non si riesce a superare questo complesso qualcosa bisogna fare..Non è un capriccio il mio è proprio che manca qualcosa dì importante per una donna! Grazie per le tue parole Anne ❤️
Annecometlully

· Roma (Città)

Se ti ricordi nel blog ho proprio scritto: "Crescendo, insieme al mio corpo, era maturata anche la mia femminilità, la mia identità come donna. Di conseguenza, il seno era diventato per me, il simbolo delle tre dimensioni che caratterizano l’essere “donna”: la femminilità, la sessualità, sia come punto erogeno femminile che come interesse sessuale maschile, e la maternità."
Il complesso negli ultimi anni era cresciuto esponenzialmente proprio per questo...perchè sentivo che a ME (perchè l'ho fatto esclusivamente per me, senza spinte esterne, come spiego sempre nello stesso articolo) mancava una parte rappresentativa importante dell'essere donna.
Annecometlully

· Roma (Città)

Figurati cara...a disposizione per qualunque cosa