Intorno ai 30 anni, devo ammettere che la mia corporatura era piuttosto snella (1,60 x 48/50kg) pur non essendo mai stata magra, ma piuttosto appartenente al genere linfatico. Complice una delusione sentimentale (in genere ci si cambia il colore dei capelli), io decisi di fare la sospirata lipo alle culotte de cheval. Per l'intervento, complice il consiglio datomi dalla mia estetista che era convenzionata con la clinica in oggetto, mi affidai al dott Pallaoro di Padova. Già il giorno dell'intervento, nonostante la gentilezza del personale infermieristico, mi resi conto di essere finita in una sorta di catena di montaggio. Successivamente, a guarigione avvenuta, mi accorsi di avere parecchie asimmetrie ed avallamenti, nonché un orribile effetto capitonné in corrispondenza dei punti di sutura, nonostante il trattamento laser per ridurre le cicatrici. Alle mie rimostranze, per tutta risposta ricevetti un "signora, ha firmato lo scarico di responsabilità..". Morale della favola: mai affidarsi al primo che capita, tantomeno se si ha l'impressione di essere un numero. La cortesia, l'umanità e l'etica (oltre alle capacità professionali, si intende!) di un medico sono valori imprescindibili per giungere ad un risultato ottimale.
10 commenti
Vorrei tanto sottopormi a un intervento di liposuzione perché è da sempre che odio le mie gambe,non riesco a sentirmi pienamente a mio agio col mio corpo e vorrei tanto risolvere questo problema e vorrei provare l'emozione di potermi mettere un pantaloncino corto,un vestitino aderente,di sentirmi tranquilla al mare e di non stare perennemente con il mio corpo...ho fatto diverse diete,diversi trattamenti estetici,palestra ma non hanno risolto al 100% il mio problema...ho solo 23 anni e voglio godermi le mie forme e perché no,esibirle sentendomi tranquilla e attraente..vincere questo concorso sarebbe un sogno!
18 commenti

Ho fatto un primo intervento di liposuzione (culotte de cheval, cosce interno ed esterno) andato male e quindi un secondo dopo diversi anni per ripristinare il danno che il precedente aveva fatto. Le paure erano purtroppo quelle che l'intervento non potesse soddisfarmi o comunque mi avrebbe portato qualche altro problema e purtroppo le mie paure di sono avverate. Nessun sintomo traumatico nel post ma psicologicamente non mi sono mai del tutto ripresa. La cosa più difficile è che a 39 anni non riesco ancora a mettermi in costume, la cosa positiva è che oggi rispetto ad ieri se metto un pantalone non mi devo più coprire il lato B perché comunque anche se il mio sedere non è piccolo almeno non ho più le culotte de cheval !

16 commenti
Dieci anni fa,quando avevo 21 anni ho avuto un forte trauma alla gamba sinistra. L''ematoma non riassorbito del tutto mi causava gonfiore sotto il ginocchio e con gli anni si è tramutato in grasso. L'unico rimedio era la liposuzione,così dopo una visita presso l'Istituto San Carlo di Busto Arsizio ho deciso di sottopormi all'intervento. Adesso dopo un mese posso finalmente ammirare la mia gamba nella normalità,certo con un po' di gonfiore post-intervento ma decisamente una gamba NORMALE! Purtroppo questo tipo di intervento è molto costoso e non nego che se avessi la possibilità cambierei o meglio migliorerei qualcosa del mio corpo. È importante​ piacersi, per stare bene con se stessi e la chirurgia estetica può aiutare davvero chi si sente a disagio per qualche difettuccio fisico! Senza esagerare... ovviamente!
4 commenti

Ho fatto una liposuzione...il motivo e' perché mi sentivo grassa prima dell' intevento avevo paura per l'anestesia. La cosa piu' difficile è stato accettarsi, la migliore aver ottenuto un risultato per stare bene con sé stessi

2 commenti