Che cosa vuoi sapere?
0 / 90 (min. 20)

Domande su tatuaggio

Ho fatto la prima seduta di laser 2 giorni fa, ho avvertito del tatuaggio che ho sulla gamba, e quello è stato adeguatamente coperto ed evitato con il laser, ma ne ho uno anche sul fianco di cui non mi hanno detto nulla, allora tranquilla mi sono fidata. Verso la fine della seduta c’è stato un cambio di personale e quindi un altra ragazzo ha finito il lavoro, e non vedendo il mio tatuaggio sul fianco ci è andato sopra, soltanto 1 secondo, ma che è bastato a bruciarmi...ora immagino che si sia creata un ustione della pelle, c è un piccolo rigonfiamento, una bolla di acqua lungo la linea del tattoo. Mi chiedo cosa dovrei fare: Lascio che guarisca da sola? Metto della crema lenitiva? La faccio scoppiare in modo sterile e disinfetto? E dopo questo cosa succederà al tatto, si potrebbe sbiadire? O peggio? Grazie a tutti per l aiuto.

Applichi del Gentalyn crema e mantenga la zona il più detersa possibile. Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY

3 Risposte leggi di più

Un anno fa ho fatto 3 sedute per rimuovere un tatuaggio con il laser q-switched. Il risultato, devo essere sincero, non è male, dopo 3 sedute si è schiarito abbastanza bene. Vorrei fare un altro tatuaggio sopra, ma il problema è che ancora dopo un anno quando tocco il tatuaggio, gli dò un pizzicotto o lo strofino con un asciugamano, diventa rosso, un po’ duro e si gonfia leggermente in certe zone, poi il giorno dopo ritorna tutto normale. La mia domanda è: ma è normale tutto questo dopo un anno? Perché come ho detto vorrei fare un altro tatuaggio sopra, però ho paura che poi peggiori tutto quanto! Spero che qualcuno mi possa aiutare e possa darmi delle risposte.

Gentile paziente, nulla sapendo circa le modalità con le quali sono state eseguite le sedute laser, possiamo risponderle che un certo grado di iperreattività residua è normale. Valuti insieme al tatuatore la possibilità di un cover up previo consulto col suo medico. Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY

4 Risposte leggi di più

Vorrei saperne di più sull'effetto ghost che compare rimuovendo il tatuaggio, ho visto questo risultato su pazienti che ho contattato dove rimane una traccia del tatuaggio che non va più via, come se ci fosse ancora inchiostro sotto la cute ma nonostante le sedute continue rimane lì. Vorrei chiedere se si può evitare in qualche modo, magari anche distanziando di più le sedute di rimozione, ribadisco che sto parlando di un tatuaggio nero sull'avambraccio per la precisione una scritta fatta 3 anni fa.

Gentile signora è difficile prevederlo

7 Risposte leggi di più

Buongiorno purtroppo ieri ho fatto un tatuaggio di circa 13 cm sul petto e mi sono già pentito leggendo su internet ho letto che con le tecniche laser si ottengono ottimi risultati. La mia preoccupazione riguarda il fatto che ho letto che è impossibile eliminare il bianco .È corretto? Dopo quanto tempo dal tatuaggio posso iniziare la rimozione grazie

Gentile utente, deve attendere almeno 3 mesi dalla realizzazione del tatuaggio prima di procedere alla rimozione Laser; preferisca la stagione autunnale/invernale; il bianco è un colore che il Laser non riesce a leggere, alle volte accade che il bianco possa virare in una pigmentazione più scura e sperare a quel punto che il Laser lo legga come un ... leggi di più

7 Risposte leggi di più

Buongiorno, ho intenzione di rimuovere chirurgicamente un tatuaggio sull’avambriaccio esterno con il quale non posso più covivere. È una parola 5x3 cm più o meno. Inutile consigliare il trattamento laser perché utilizzato già su un altro tatuaggio mi ha solo sfregiata lasciando cicatrici orribili e il tatuaggio dopo 10 sedute è solo sbiadito. Cicatrice per cicatrice ne preferisco una dritta lineare ma liberarmi subito di questo tatuaggio. Sono di Torino, ma non so a chi rivolgermi. Basta un qualsiasi chirurgo plastico? Grazie

Dott. Massimo Laurenza

Miglior risposta

Certamente un chirurgo plastico saprà risolvere il suo problema comunque mi permetta di dubitare della sua precedente esperienza perché sono 20 anni che tolgo tatuaggi con i migliori laser che offre il mercato e sinceramente non ho mai avuto problemi: mi dispiace che stia lontano perché l’avrei vista volentieri gratuitamente per capire cosa è succe ... leggi di più

14 Risposte leggi di più

Due mesi e mezzo fa mi sono sottoposta ad una mastoplastica sottoghiandolare e da una decina di giorni ho una "piccola probabile aderenza cicatrizale al polo inferiore del seno destro sul margine mediale, probabilmente si tratta di una piccola aderenza della capsula periprotesica". Così l'ha definita il chirurgo.Fortunatamente non si nota tantissimo. Mi ha detto di massaggiare la zona. Mi piacerebbe avere anche un vostro parere.. Vorrei coprire quell'imperfezione con un tatuaggio ma il chirurgo me l'ha sconsigliato dicendo che potrei compromettere le protesi in caso di infezione o di aghi che vanno vicino ad esse. A me piaceva l'idea di un tatuaggio sul seno.. Grazie in anticipo per le risposte.

Dott. Marco Gerardi

Miglior risposta

Gentilissima Signora, Concordo assolutamente con il collega, anche io le sconsiglio il tatoo, tutto al più chieda sempre e solo al collega se è possibile iniziare dei massaggi per togliere le suddette aderenze. Cordialmente Dott Marco Gerardi

4 Risposte leggi di più

Buonasera dopo aver effettuato un tatuaggio alla bocca sono assillata da un antiestetica peluria sul contorno labbra. Toglierla con ceretta e filo arabo è dolorissimo cosa è potuto accadere? Una reazione al tatuaggio? E soprattutto che rimedi ci sono alle ceretta

Dott. Marco Gerardi

Miglior risposta

Gentilissima Signora,le consiglio o la luce pulsata o laser a diodi. Cordialmente Dott Marco Gerardi

7 Risposte leggi di più
Rimozione tatuaggio avambraccio Stefano2212 · 12 apr 2017

Salve ho fatto da un anno un tatuaggio, una scritta nera semplice ma lunga che si trova nell'avambraccio, il tatuatore ci ha messo un ora e mezza a farlo, volevo sapere quanto può costare e se va via del tutto (non ho mai avuto problemi col tatuaggio ne con la cute).

Gentile, il tatuaggio è possibile rimuoverlo con Laser Q-Switched o Laser o Laser Pico che non è altro che l'evoluzione del Q-Switched; la soglia del dolore è soggettiva, ma si può applicare un anestetico locale una mezz'ora/quaranta minuti prima della seduta; ogni seduta ha una cadenza di 4/5 settimane; se presente del colore ci vorranno più sedut ... leggi di più

18 Risposte leggi di più
Tatuaggio e mastoplastica additiva framarlz · 29 nov 2016

Vorrei fare una mastoplastica additiva sottomuscolare, ma ho paura che il tatuaggio che ho rimanga sformato dopo l'inserimento della protesi. Il tatuaggio è localizzato sul costato nella porzione di destra. Grazie in anticipo!

Dott. Andrea Cordovana

Miglior risposta

Gentile signorina, se il tatuaggio è sul costato non dovrebbero essere problemi. Faccia presente il problema al chirurgo a cui vorrà affidarsi che, potendo vedere il tatuaggio saprà sicuramente consigliarla

18 Risposte leggi di più
Creme per rimozione tatuaggi? Palminho22 · 14 lug 2016

Salve Dottore, la contatto da Napoli dopo che mi è stato indicato il vs. centro da un amico di Bolzano. Io avrei un tattoo policromatico, ma che non ho intenzione di togliere in tempi brevi semplicemente perché la situazione tecnologica di oggi non permette la totale rimozione (Mi han detto che non è possibile rimuovere il giallo). Leggendo su internet la situazione dei vari Laser in Italia l'unico decente si troverebbe a Milano, laser a Pirosecondi ma mi hanno chiesto un occhio della testa per la rimozione. Leggendo un po' su internet avanti e indietro e sopratutto siti americani ho letto che un ricercatore Canadese l'anno scorso è riuscito a sperimentare una crema per la riduzione e rimozione dei tatuaggi. E che il 2 Maggio 2016 il progetto è stato "comprato" e "finanziato" dalla Cipher Pharmaceutical, importantissima casa farmaceutica Americano-Canadese che promette la diffusione di questa crema nei prossimi mesi/anni. Sapere che comunque in futuro ci sarà un qualcosa per rimuovere il mio tatuaggio completamente mi renderebbe sicuramente più sereno il peso di sopportarlo. La domanda che io mi pongo è: Conviene aspettare visto che comunque per il mio tatuaggio non ho tutta 'sta fretta di farlo sparire, oppure già oggi esistono metodi (Laser) che permettono la totale scomparsa del tattoo? La mia è più la ricerca di un confronto e di opinioni più che un consiglio su dove rimuovere il tatuaggio. Mi affido a lei per un eventuale parere della situazione, nel caso vi allego anche il tatuaggio che vorrei rimuovere.

Dott. Massimo Laurenza

Miglior risposta

Può tranquillamente affrontare la rimozione certo che i tempi saranno lunghi.

16 Risposte leggi di più
Mastopessi e tatuaggio Manu06 · 2 apr 2016

Salve! Desideravo fare un tatuaggio sullo sterno sotto al seno (allego foto di esempio Tattoo)ma è mia intenzione anche più in là fare un intervento di mastopessi per lo svuotamento al seno dopo due gravidanze e dieta. Posso fare il tatuaggio prima dell'intervento o la zona trattata con la mastopessi può modificare la parte?

Gentile Elisa, se il tatuaggio si trova a ridosso della cute in corrispondenza della regione mammaria, allora potrebbe accadere. Tuttavia occorre una valutazione diretta per poterle rispondere al meglio. Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY

11 Risposte leggi di più

Buongiorno, mi chiamo Luca, ho 38 anni e vivo a Rovigo. ho un tatuaggio nero sul polpaccio, grandezza 15x10, di colore nero, effettuato 5 anni fa. mi sono sottoposto a 8 sedute di laser q-switc a tre frequenze ma ho ottenuto solo un lieve sbiadimento. ho effettuato le sedute a 6 settimane di distanza e seguito sempre i suggerimenti medici per la guarigione. Il medico mi ha detto che secondo lui il pigmento è troppo in profondità. Eppure il disegno non è in rilievo ma aveva un alone di pigmento sotto pelle che circondava tutto il tatuaggio (quello con il laser è andato via ma il medico dice che è causato dalla troppa pressione fatta dal tatuatore.).Adesso mi ritrovo con un tatuaggio sbiadito ma uguale a prima e tanta incertezza, provato su diversi fronti. Mi piacerebbe avere il parere professionale e sincero di medici che effettuano le rimozioni laser. vi è capitato di "arrendervi" davanti alla tenacia di un tatuaggio per la profondità del pigmento? Non lo rimuoverò mai? grazie infinite a tutti per le risposte.

Salve, no non ho mai avuto tatuaggi INTRATTABILI; invece mi arrivano molti pazienti come lei già trattati con 5-10 sedute di laser Q-Switched di basso profilo tecnologico, che non riescono a rimuovere in profondità il pigmento. Purtroppo molti pazienti non sanno che non tutti i laser Q-Switched sono uguali: ad esempio fra un ottimo Revlite ed altri ... leggi di più

5 Risposte leggi di più

Buongiorno. ho un tatuaggio nella parte posteriore dell'avambraccio (un po' più in su del gomito), è una rosa quindi oltre al nero è presente il rosso e il verde. E' un tatuaggio professionale di cui mi sono pentita subito e subito mi sono sottoposta a 3 sedute con laser q-switched nella mia città, Genova, le quali non mi hanno per niente soddisfatto per cui, demoralizzata, ho deciso momentaneamente di fermarmi. Vorrei chiedere se è posso sperare veramente di rimuoverlo almeno in parte, e quali sono le attrezzature migliori per la mia casistica. Ho letto del nuovo picosure, ma anche il q-switched dovrebbe portare risultati che su di me non si sono visti. Inoltre se c'è un centro veramente specializzato nella mia città, ma sono disposta anche a spostarmi perché questo tatuaggio mi sta causando veramente dei disagi che non riesco a sopportare. Grazie in anticipo. Serena

Buongiorno, è possibile rimuovere il tatuaggio, anche se i colori ci mettono ci mettono molto più a sparire rispetto al pigmento nero/blu scuro. Necessario utilizzare metodiche combinate. Utile una valutazione approfondita per indicazioni più precise. Cordiali saluti

31 Risposte leggi di più
Rimozione tatuaggio laser picosure Matteo170 · 19 feb 2015

Salve , Vi contatto in merito alla rimozione laser di un tatuaggio, Il tatuaggio è di medio piccole dimensioni sull'avambraccio sinistro si presenta di colore rosso e nero. Ho già eseguito un trattamento con laser qsw e due trattamenti con laser picosure. Vi contatto perchè dopo varie ricerca e consulti, volevo sapere un suo parere in merito alla tipologia corretta di laser da usare per la rimozione dei colori. Mi è stato detto che il laser picosure non può eliminare il colore rosso in quanto è un laser ad alessandrite, ma che va molto bene per il nero èvero? Il colore rosso andrebbe trattato solo con un laser Revlite qsw è coretto? oppure l'unica cosa che conta è la lunghezza d'onda.. Attendo un vostro parere in merito. La ringrazio per la cortese attenzione saluti. Matteo

Buongiorno, quanto dice è corretto: mi chiedo però che senso ha usare il Picosure, quando il Revlite garantisce un'ottima eliminazione di qualsiasi colore (a parte bianco e giallo)... Cordialmente dott.Fabio Chemello CENTRO MEDICO GENESY

14 Risposte leggi di più

Buongiorno ho un problema da circa 2 anni con un tatuaggio, la parte esterna e' di colore giallo, dopo 2 mesi ha iniziato a gonfiarsi e dopo diverse visite da specialisti e' risultata una intolleranza a colore con formazione di cheloidi. Dopo aver provato con le fasce di silicone , ha spurgato pus facendo andar via buona parte di colore, ma i cheloidi rimangono e il rossore e il dolore rimangono, solo creme al cortisone nn mi fanno sentire dolore ma il problema persiste, c'e' un alternativa?? ho provato 100 creme e anche delle infiltrazioni..grazie..

Gentile utente, i cheloidi possono tranquillamente essere trattati con Plexr, generalmente in 1-2 sedute abbiamo la risoluzione completa. Poco frequenti le recidive. A disposizione Staff medico Biosphera Med

7 Risposte leggi di più

Cerca più domande

Trova una risposta tra le più di 7150 domande realizzate su Guidaestetica.it

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.