Che cosa vuoi sapere?
0 / 90 (min. 20)

Domande su grasso

Lipofilling al pene - la verità Mariorestelli · 1 ott 2018

Salve, sono in maniera seria e decisa convinto di provare a fare il Lipofilling del pene. Al momento ho un pene di 19 cm con diametro di 3,4 cm Mi rimangono però alcune domande che mi preoccupano 1) Dopo tre anni i risultati sono permanenti? 2) Mi dice il mio urologo (che non effettua questi interventi) che spesso il grasso si muove e che può andarsene dall'asta del pene e restare sotto forma di pancia aggiuntiva negli addominali bassi. È vero? 3) Mi dice che più si fa sesso dopo l'intervento più' ci saranno complicazioni con il grasso 4) Mi dice che la parte alta dell'asta del pene perderà il grasso e l'effetto risulterà "a piramide" 5) Ci possono essere delle complicazioni riguardo l'erezione 6) Il grasso è abbastanza duro da creare una sensazione di pienone Mi potreste rispondere in maniera sincera? Sarebbe bello anche capire quanti interventi di questo tipo ha effettuato la persona che risponde. Mi consigliate i 3 migliori chirurghi a riguardo? Non voglio finire nella mani di persone inesperte. Grazie mille

il lipofilling al pene può solamente dare un maggior volume a riposo: quindi vale solo per dare questa impressione a chi guarda il suo membro sotto la doccia in palestra: STOP Dr.Peroni Ranchet ... leggi di più

4 Risposte leggi di più

Ho fatto un primo intervento di liposuzione, ottenendo risultati deludenti, ma soprattutto mancanza di chiarezza e quindi vorrei chiedere a voi un aiuto. Il medico ha aspirato 700cc. Mi aspettavo di vedere la pancia ridursi dello stesso volume ma poi ho capito che non funziona così perché nemmeno la metà di quanto si aspira era grasso.. Il chirurgo ha impiegato 2 ore per infiltrare la lidocaina, aspettare che facesse effetto e aspirare il grasso. Quindi ci vuole davvero un sacco di tempo per aspirare il grasso.. E per quel tempo dovrà pagare la clinica, un collega anestesista e iva e tasse. Cosa è realistico aspettarsi dopo una liposuzione? Si deve spendere 5000€ per aspirare 2 litri di grasso reale (2000 centimetri cubi)? Mi aiutate a ritrovare fiducia?

Dott.ssa Arianna Tinti

Miglior risposta

Gentilissima, la quantità di grasso che è necessario aspirare e il tipo di risultato che si può ottenere vanno discussi in sede di visita preliminare. Sul costo dell'intervento incidono molto le spese di sala operatoria e certamente più l'intervento è lungo e più costa, ma non certamente il doppio di ciò che ha già speso, se volesse eliminare 2000 ... leggi di più

2 Risposte leggi di più

Ho fatto un intervento di liposuzione all'addome e mi sento deluso dalla mancanza di professionalità. • Il medico non mi ha parlato del risultato che potevo attendermi. Avevo 4 cm di grasso sulla pancia (misurati con ecografo). Ha aspirato 700cc (ma più della metà non era grasso bensì sangue e liquidi). Ovviamente non ha risolto il mio problema estetico, si è trattata di una miniliposuzione che ha scalfito appena il problema. Ma non mi era stata presentata così.. • L'intervento è durato 2 ore. Pagato 1000€ (senza fattura). C'era solo lui come medico e lo studio è suo. 400 - 500€ l'ora per un professionista possono anche starci.. ma non esentasse e non se non mi garantisci la risoluzione del problema. I 3 infermieri con il loro stipendio orario manco li considero... • Una risonanza magnetica fatta dopo l'intervento mostra che il grasso è ancora lì.. ci sono ancora 3 cm. • Mi ha presentato l'intervento come una laserliposuzione, ma nelle due ore di intervento ha usato il laser negli ultimi 10 minuti... se la laserlipolisi non era indicata per il mio problema non doveva usarlo come specchietto per le allodole. Ora.. non fare la ricevuta è un reato. Pensavo di chiedergli ALMENO di farmela in modo da poter detrarre le spese mediche, oppure di punire i comportamenti meschini mediante recensione negativa, denuncia alla gdf, ecc. Ma non vorrei esagerare.. è prassi comune fare come lui? Allego foto e RM a un mese dall'intervento.

Anche con fattura non può detrarre nulla dal 730 in quanto intervento estetico, immagino vi siate accordati in anticipo sul pagamento e mi creda, l’intevento le è costato davvero molto poco. ... leggi di più

1 Risposta leggi di più

Salve, 10 giorni fa è compiuta una infiltrazione alla mia spalla destra utilizzando le cellule mesenchimali prelevate dal mio tessuto adiposo. Dato che sono magro ho chiesto allo specialista che mi proponeva tale intervento, lodandone i vantaggi, da dove poteva ricavare il grasso dato che non ne avevo molto. Lo specialista mi ha risposto che gliene serviva poco e che sarebbe riuscito a farlo perché avrebbe eseguito il prelievo su un lato dell'addome e avrebbe estratto tutto il poco grasso necessario. Fiducioso ho accettato tale intervento considerato "ambulatoriale"; il giorno dell'intervento però, ormai sul lettino lo specialista mi ha detto che doveva praticare due punti di prelievo sull'addome, uno sulla parte destra e l'altro sulla parte sinistra perché si era accorto (ma mi aveva già visitato due volte) che c'era poco grasso in una sola parte dell'addome. Perciò ha anestetizzato le due parti dell'addome e dalla parte sinistra mi ha anche fatto un po' male; poi ha inserito credo le cannule e anche lì la parte sinistra nell'inserire la cannula mi ha fatto male. Compiuta tale operazione ha iniziato a massaggiare energicamente partendo dal centro dell'addome fino al fianco prima la parte destra e poi la parte sinistra, sempre dell'addome; tale operazione ( che io paragono a quella di far uscire il dentifricio strizzandolo dalla parte finale ) è stata compiuta per tre volte prima sulla parte destra e tre volte sulla parte sinistra dell'addome. A questo punto lo specialista ha estratto le cannulle ed ha chiuso con dei punti le due incisioni effettuate sul mio addome, coprendolo con una fascia elastica di cui non me ne aveva parlato assolutamente Infine ha continuato il suo procedimento per completare l'infiltrazione alla spalla sinistra. Appena è terminato l'intervento io non avevo dolori di sorta. Non mi sono stati prescritti farmaci tranne l'uso se necessario della Tachipirina in caso di febbre; mi è stato consigliato di tenere la fascia per soli 4 giorni e mi è stato detto che in un paio di giorni avrei potuto fare le cose normalmente. Dolori alla spalla destra non li ho avuti, ma mi è stato prospettato che potevo averli e non avevo problemi. Invece ciò che mi è dispiaciuto è che i dolori addominali (tutta la zona) comprensibili nei primi giorni, li ho ancora oggi; non sono fortissimi, almeno sul fianco destro, però ancora oggi dopo dieci giorni faccio fatica a sedere su una sedia, a letto sento "tirare" tutto l'addome tanto che alzo le caviglie e per alzarmi sia dal letto sia dal sedile dell'auto è una vera penitenza.......ma ancora questo fatto è accettabile, anche se non mi era stato spiegato assolutamente che dopo l'intervento avrei avuto queste (probabilmente) temporanee difficoltà, difficoltà che però mi fanno tribulare nello svolgimento di alcune mie attività lavorative. Il malessere maggiore lo sento nella parte sinistra dell'addome, quella parte dove la penetrazione della cannula per il grasso mi aveva dato dolore. È un dolore che parte dalla zona del basso addome sinistro, raggiunge il punto dove è stata inserita la cannula e ed arriva fino al fianco sinistro; mi fa male da un po' di giorni anche l'ombelico e da quasi subito ho sentito che la parte destra dell'addome era meno sensibile della parte destra dell'addome. Ho iniziato ad avere bruciore durante la minzione e tutt'ora permane; ho notato che vado spesso in bagno a defecare; mi sento molto spossato ed ho una febbricola che non passa mai, nonostante l'abbia subito curata con la Tachipirina ed anzi nel sesto e settimo giorno dall'intervento la febbre era anche aumentata. Infine ho delle scosse o anche dei brividi che partono dalla zona addominale sinistra ed arrivano fino al collo oppure mi sento dei brividi che partono dall'incisione dell'addome parte sinistra e salgono fino al torace. Preoccupato per tale situazione ho contattato lo specialista che mi ha operato e lui mi ha visitato. Lo specialista ha notato che tutto andava bene, non avevo ematomi, le incisioni per infilare le cannule erano a posto (anche se quella a sinistra fa fatica a rimarginarsi rispetto a quella destra) e mi ha detto che tali dolori erano la norma (ma non me ne aveva fatto cenno prima) e che sarebbero passati mangiando in abbondanza i carboidrati che avrebbero ricreato il grasso nell'addome; mi ha detto che il bruciore alla minzione era dovuto a fattori extra intervento di estrazione del grasso dall'addome e che la febbricola che avevo era una cosa passeggera anche dovuta ai condizionatori. Alla fine della visita non mi ha prescritto neanche un antibiotico ma il medico era lui e gli ho dato fiducia. Purtroppo nei giorni successivi la mia situazione non è migliorata e la febbre è aumentata ed ho deciso, visto che sapevo che lo specialista non era reperibile per una settimana per ferie, di recarmi presso un Pronto Soccorso la mattina di ieri. Qui, dopo un controllo anche delle incisioni sull'addome mi hanno fatto un esame del sangue (per fortuna ero a digiuno), un esame delle urine, mi hanno controllato la pressione ed infine hanno fatto l'ecografia completa dell'addome (tranne nei punti dove c'erano i cerotti con le incisioni che devono rimarginarsi). È emerso che ho una leggera infezione alle vie urinarie e mi è stato prescritto un antibiotico che ho iniziato a prendere oggi. La situazione ad oggi (11/07) è uguale a prima come sintomi tranne la febbre che adesso è solo due linee sopra la normalità. Vi ho scritto per chiederVi, dato che Voi siete esperti nella pratica della liposuzione e di sicuro ne avete effettuate parecchie dandovi sempre più competenza: 1) se l'intervento che ha eseguito il mio specialista ( a mio avviso svolto con l'intento di fare un buon intervento ma che forse ha avuto qualche complicanza) non può aver generato qualche complicanza e di che tipo dato che si tratta a mio avviso di un normale decorso per un intervento che non è una liposuzione ma che alla fine è stato compiuto come tale, visto che nel mio addome è stato prelevato quel poco grasso che c'era. 2) Vorrei sapere inoltre se possono avvenire dei problemi di natura seria nella zona addominale dove è stato compiuto l'intervento. 3) A quale genere di specialista mi devo rivolgere per risolvere eventuali disturbi nella zona addominale o organi interni e ritornare alla normalità oppure per avere un consulto? Può andar bene richiedere un consulto di un chirurgo plastico e di ricostruzione? 4) quali possono essere gli esami diagnostici che possono accertare se tutto è a posto dopo un intervento del genere che, a detta di chi lo ha compiuto, non avrebbe dovuto darmi fastidio (soprattutto nella zona addominale), a parte il gonfiore o dolori al braccio dove è stata eseguita l'infiltrazione. Non voglio assolutamente pensar male dello specialista ortopedico però, sapendo che di grasso ne avevo proprio poco, poteva indirizzarmi verso altre forme di infiltrazione alla spalla, anche perché mi è costato parecchio come intervento e soprattutto non è intervenuto con qualche forma di controllo post-intervento e non mi ha prescritto niente (neanche un antibiotico) quando sono andato da lui a cinque giorni dall'intervento. Grazie per le risposte

Dr. Ignazio Sapuppo

Miglior risposta

consulti uno specialista in chirurgia plastica ... leggi di più

4 Risposte leggi di più

Buonasera Dottori, una domanda da profano della materia medica che mi sono sempre fatto è perchè le persone con pesante sovrappeso o addirittura obese non vengano trattate con una "mega liposuzione". Intendo, se è possibile aspirare il grasso in eccesso in zone localizzate, perchè non si aspira più di un massimo di litri? Il corpo non reggerebbe un calo così immediato di grasso? Se ad esempio una persona ha molto grasso sull'addome, cosa impedisce al chirurgo di eliminare non so, 10 kg di grasso da quella zona "sgonfiandola"? Immagino ci siano delle ottime ragioni se non si percorre questa strada, ma come ho già detto non ho alcuna formazione medica e la mia è una semplice curiosità! Vi ringrazio!

Il limite è dato dalle perdite associate al grasso come già detto dai colleghi. Dr.Peroni Ranchet ... leggi di più

6 Risposte leggi di più

Buongiorno, a distanza di un anno dal mio intervento ( mastoplastica additiva dual plane protesi 375gr) mi ritrovo con un seno che mi piace molto, però ho un problema: quando muovo il braccio destro e "tiro" il muscolo pettorale si crea una strana rientranza sul seno, solo sul seno destro, è davvero antiestetica! Non ho dolore ne altri problemi. Il mio chirurgo ha detto che si tratta di "eccessiva animazione del pettorale" cosa che non ho mai sentito e su cui non trovo nessuna informazione in rete a seguito di interventi di mastoplastica. Il mio chirurgo dopo la visita ha detto che l'unica soluzione è un lipofilling per inserire grasso nelle zone dove manca, togliendolo dai fianchi anche se sono abbastanza magra (52kg per 165 cm) e non c'è molto da togliere.... Ho diversi dubbi poichè su internet ho letto di tutto (soprattutto recensioni pessime) sul lipofilling: 1) perche si è creato questo problema? ha sbagliato il chirurgo l'intervento? a cosa puo essere dovuto? 2) chi deve sostenere i costi? cioè ho pagato un intervento per migliorare l estetica del seno, ma ora c'è questo altro problema estetico... 3) lipofilling è definitivo o tra un anno il grasso si assorbe e devo rifarlo? il chirurgo dice che è definitivo ma su internet ho letto che chi lo ha fatto dopo pochi mesi il grasso si è riassorbito quasi totalmente... basterà un intervento? 4) ho letto di persone che lo hanno fatto e dove è stato tolto il grasso la pelle è rimasta a buccia d'arancia non piu liscia e bella ma a bozzi e con avvallamenti 5) ho anche un seno piu piccolo dell'altro leggermente, si puo correggere anche questo in un unico intervento? 6) ho letto che il riassorbimento del tessuto adiposo nel seno, lascia delle calcificazioni che creano importanti difficolta nella lettura della mammografia! ho un precedente di cancro al seno di mia mamma qualche anno fa. 7) cosa significa lipofilling con staminali? il mio chirurgo non ha specificato nulla a riguardo ma l ho scoperto dopo leggendo su internet. 8) io fumo circa 10 sigarette al giorno, ho letto che questo puo compromettere il risultato, è vero? Grazie a tutti voi per le vostre risposte

Dott. Marco Gerardi

Miglior risposta

Gentilissima Sigjnora buonasera grAzie per il suo contributo fotografico che aiuta molto s rispondere ai suoi quesiti , probabilmente la forte animazione del muscolo gran pettorale le schiaccia la protesi determinando la doppia bolla . Se mi posso permettere potrebbe essere utile al collega eseguire solo il release verticale del muscolo gran pettor ... leggi di più

5 Risposte leggi di più
Lipofilling e Brava System? Brio7 · 4 dic 2017

Salve avrei diverse domande da porle 1-voi unite la tecnica del LIPOFILLING con l'utilizzo del sistema BRAVA? 2- È possibile fare un intervento di LIPOFILLING su un soggetto nonsovrappeso ma normale (59/60 kg*170cm) e comunque avere come risultato una taglia in più di seno? 3- è possibile prelevare il grasso da usare per il LIPOFILLING anche da zone come il grasso attorno alla caviglia( più che attorno ho una riserva di grasso dietro la caviglia che anche con tantissimo esercizio non va via) O sulle ginocchia? Purtroppo ho una conformazione a pera, ma più di tutti il grasso mi si va a depositare qui, e sulle culotte de cheval. Grazie mille!!

Dott. Marco Gerardi

Miglior risposta

Gentilissima Brio buongiorno, Il lipofilling Brava è una metodica equivalente ad altre l’importante è eseguire bene il prelievo, lavarlo con sol fisiologica e centrifugare in doppio passaggio il grasso . Le aree donatrici di grasso sono molteplici comprese quelle che ha menzionato. Cordialmente Dott Marco Gerardi ... leggi di più

3 Risposte leggi di più

Gentili dottori Mi sono sottoposto circa 7-8 mesi fa ad un'operazione di lipofilling alle occhiaie. A distanza di tempo il grasso si è per la maggior parte riassorbito, ma mi sono rimasti due zigomi un Po pronunciati laddove probabilmente la tecnica del dottore è stata quella di aggiungere più grasso in quella zona del viso. Vorrei sapere: esiste un modo per attenuare in qualche modo la prominenza dell'area zigomatica? Posso fare qualcosa per riavere il mio naturale profilo senza questa, per me, poco naturale sporgenza?

Dott. Marco Gerardi

Miglior risposta

Gentilissimo Signore, per la darle la migliore valutazione necessito di sua fotografia. Cordialmente Dott Marco Gerardi ... leggi di più

7 Risposte leggi di più

Buongiorno Per sentito dire so che è possibile aumentare la misura del proprio seno andando a prendere del grasso dal corpo della paziente stessa in punti come glutei, fianchi, cosce.. dove c'è! Vorrei avere informazioni più dettagliate a riguardo perché sembra essere il metodo migliore al fine di ottenere un effetto naturale. Le domande sono: è ugualmente "affidabile" come le protesi? I costi sono più o meno (tolte le variabili del caso) gli stessi? Da quale parte del corpo è prelevabile il grasso a tal fine? Quanto grasso deve esserci più o meno in percentuale per poter essere utilizzato, rispetto al totale della massa corporea?

Gentilissima ecco le risposte alla sua richiesta: Costo lipofilling seno eur 3000 vs eur 5500 per Mastoplastica additiva Durata lipofilling circa 1 anno max 2 prima che L'adipe venga riassorbito vs durata Mastoplastica a vita Aumento consentito da lipofilling max 1taglia scarsa vs aumento Mastoplastica quanto desiderato In conclusione il lipofi ... leggi di più

4 Risposte leggi di più

Ho fatto liposuzione addome e fianchi, sono alla sesta settimana, posso affermare che i fianchi hanno avuto un esito eccezionale in quanto non è rimasto un filo di grasso. Per l'addome il discorso cambia, mi è rimasto grasso nella parte addominale sotto l'ombelico, cercando di prenderlo con le dita lo spessore è di circa 1 cm. Già alla visita della quarta settimana mi accorsi del grasso, e quando lo chiesi alla dottoressa, mi ha risposto che non può toglierlo tutto completamente, e che i residui di grasso andranno eliminati col tempo per via naturali in quanto ormai il grasso è stato frantumato, e quindi l'organismo lo smaltirà anche attraverso la ginnastica... Confermate la teoria ? Perchè allora sui fianchi è riuscita a toglierlo tutto e sull'addome non si può? grazie e buon anno.

Buongiorno, attenda ancora un pò per il risultato definitivo; comunque una plica di 1 cm all'addome può già considerarsi un risultato ottimale. Cordiali Saluti Staff Medico Biosphera Med ... leggi di più

9 Risposte leggi di più

Buona sera sò che la domanda che stò per fare non può avere una risposta precisa ma mi chiedevo se almeno poteva chiarirmi un pò le idee. Sono alta 1,70 peso 65,50 e il mio problema è sempre stata la pancetta. Visto la decisione della liposuzione ho deciso di fare un'unica soluzione e aspirare il grasso dalla pancia, fianchi e interno cosce, interno ginocchia. Il medico che ritengo un ottimo medico mi ha esportato 2 litri di grasso. Ho fatto la lipo da una settimana quindi ovviamente non mi aspetto risultati a breve ma l idea di 2 litri di grasso per tutte queste zone onestamente mi sembrano poche. Potete aiutarmi a chiarirmi le idee? Grazie in anticipo.

Dott. Sergio Delfino

Miglior risposta

Gentile Tiziana, sinceramente rispondere alla sua domanda è difficile senza averla mai visitata. Ad ogni modo la quantità di grasso rimossa non è il parametro più significativo. La cosa più importante è la forma e la regolarità dei tessuti e delle aree trattate dopo l'intervento. Aspetti che siano passati almeno 3 mesi e poi insieme al collega far ... leggi di più

7 Risposte leggi di più
Lipomatosi: come curarla? Duende · 5 ago 2016

Sono un uomo di oltre 40 anni e presento una lipomatosi su entrambe le cosce. Si tratta della formazione di accumuli di grasso di circa 2 cm (dall'esame istologico risultano semplicemente formazioni di grasso), che ahimé mi fanno solo preoccupare. Vorrei sapere a cosa é dovuta la lipomatosi e come posso eliminare tali accumuli di grasso. Grazie

L'unica soluzione è chirurgica e consiste nella rimozione di tutti i lipomi o per lo meno di quelli più grandi e fastidiosi. ... leggi di più

11 Risposte leggi di più

Ho qualche dubbio per quanto riguarda l'eliminazione o riduzione del grasso di Bichat perché mi han detto che se faccio quest'intervento quando saró piú vecchia la mia faccia apparirá ancora piú vecchia perché il grasso di Bichat dá fermezza alla pelle del volto. É cosí? Se é cosí, si puó rimuovere solo una parte? non ho molto grasso da togliere peró mi piacerebbe definire di piú i lineamenti.

Gentile Andreina, la bolla di Bichat è un'area di tessuto adiposo che permette di dare sostegno al terzo inferiore del viso. Eliminarla vuol dire ottenere un viso più invecchiato e che più velocemente andrà incontro a rughe e lassita'. Cordiali Saluti Staff Medico Biosphera Med ... leggi di più

5 Risposte leggi di più
Lipofilling palpebra superiore? Marina195 · 23 giu 2014

all'eta' di 24 anni ora ne ho 20 in piu' andai da un chirurgo che ha una pessima fama e fece ai miei occhi bellissimi una blefaro selvaggia limandomi l'osso del sopracciglio e togliendomi tutto il grasso nella palpebra superiore che dava profondita' e bellezza ai miei occhi. circa 3 anni fa mi sottoposi ad un lipofilling palpebra superiore unito ad una cantoplastica risultato il grasso migro' creando bozzi successivamente andai da un bravo chirurgo il quale mi disse che il grasso nella palpebra superiore migra creando bozzi in effetti io ne ero la prova alche' mi tolse i bozzi e aggiusto' la canto assimetrica. ora mia domanda esiste qualcuno in italia specializzato in questo senza creare bozzi . ? circa un anno fa andai da uno a firenze considerato il migliore fillerista di italia che mi inietto ' il perlane ormai riassorbito e mi disse appunto che e' un intervento che in pochi fanno bene ma voi lo fate? notate granulomi ? un buno nome per questo? grazie letizia

Gentile utente, scelga scrupolosamente il professionista a cui rivolgersi. Normalmente, anche se la zona non è tra le più consigliate, non dovrebbero permanere "bozzi" se l'intervento viene fatto correttamente. Cordiali saluti Staff medico Biosphera Med ... leggi di più

8 Risposte leggi di più
Risultati lipofilling insoddisfacenti Cristina588 · 24 apr 2014

Buongiorno, a marzo mi sono sottoposta a lipofilling al viso. I risultati ad oggi, quindi 1 mese o poco più, sono veramente scarsi. La pienezza ed il turgore è durato circa due settimane; ad oggi non si nota nulla di diverso da prima. Per l'operazione mi sono rivolta ad un professionista e l'operazione si è svolta in una struttura consona. Nonostante prima dell'operazione si fosse deciso per levare il grasso dai fianchi "maniglie dell'amore" per intenderci, il grasso mi è stato levato da un fianco e dalla parte esterna della gamba, creando un' asimmetria, leggera ma che prima non avevo, nei fianchi e nella gamba. Alla domanda su quanto grasso mi fosse stato tolto e poi iniettato, mi è stato risposto "tanto" e ad oggi, non mi sono state fatte foto per vedere i risultati (sicuramente le foto sono il meno). Sono insoddisfatta. Ad un mese e poco più non avere più niente è normale? oppure sono rischi di questo trattamento?

Salve Dopo tre mesi i risultati sono definitivi. Non possono non esserci dei miglioramenti in tal caso l'intervento è fallito. Questo può dipendere dalla tecnica . Infatti il lipofilling moderno deve essere fatto prelevando ( in modo simmetrico è certo meglio) con cannule da 2,1/2,5 mm di diametro ed infiltrando dopo lavaggio con aghi da 0,8/1 mm. ... leggi di più

12 Risposte leggi di più

Cerca più domande

Trova una risposta tra le più di 15750 domande realizzate su Guidaestetica.it

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.