Chiedi al dottore Risolvi i tuoi dubbi!

Mastopessi con protesi: richiesta pareri per valutazione intervento?

AntoPiras · Cagliari (Città) · 7 set 2017

Scrivo da Cagliari.
Essendo ingrassata pesantemente e poi dimagrita, a 32 anni mi ritrovo con un fi­sico asciutto e scol­pito dal body buildi­ng ma anche con un seno molto sceso, svu­otato e con una ptosi di media entità, cioè i capezzoli sono quasi al limite del­la linea del seno vi­sto frontalmente. Nel penultimo colloquio con un chirurgo, lui parlò di mastopes­si round block con protesi da 400, anche perché io ho sempre avuto un seno molto abbondante e volevo tornare alla 5 misu­ra a cui ero abituat­a. Tuttavia, tornando successivamente, parlò di dover forse optare per una masto­pessi con verticale. Sono onestamente sp­aventata sia all'idea di queste cicatrici così ingombranti, sia all'idea di dover convivere con un seno così svuotato e sceso. Ho sentito pa­rlare di tecnica sca­rless: potrebbe fare al mio caso? Con qu­esta tecnica potrei ottenere il volume e il sollevamento ade­guato? Oppure è pref­eribile una vertical­e? In tal caso, c'è possibilità poi di poter eliminare chiru­rgicamente le cicatr­ici della mastopessi, specie quella even­tuale verticale molto evidente?
Onestamente ho effettuato alcune visite e ogni chirurgo ha parlato di tecniche differenti, dalla mastopessi al dualplane, dalle anatomiche alle rotonde, e non riesco a comprendere quale sia la via migliore per ottenere un seno alto e abbondante come quello che ho sempre avuto.
Sono disposta ad operarmi fuori Sardegna, accetto proposte e consigli.

3 Risposta

3 Risposte

  • Dott. Cristiano Biagi

    Miglior risposta
    8 set 2017 ·

    1093 Risposte

    Buongiorno,
    La cicatrice vertilcale non è sempre obbligatoria, ogni caso è a se, in quanto se un Seno è molto sceso, questa diventa indispensabile, la round non sarebbe sufficiente per portare in posizione il capezzolo, quindi si otterrebbe un risultato mediocre.
    È a discrezione del chirurgo e anche del paziente, in base al risultato che si vuole ottenere, valutando sempre la situazione attuale della paziente.
    Sicuramente, le consiglio la tecnica dual palme per il posizionamento delle protesi, così il Seno tenderà a non scendere nuovamente con il tempo e gli impianti non si noteranno.
    Cordialmente
    Dottor Cristiano Biagi

  • Personalmente con seno ptosico per ottenere buoni risultati duraturi sempre protesi tonde e taglio verticale. Round block solo se ptosi è appena accennata. Protesi anatomiche solo con mastoplastica additiva non pessi e con base di partenza zero o prima. Costo pessi con protesi eur 7000.a disposizione

  • Dott. Valter Degli Effetti

    8 set 2017 ·

    347 Risposte

    Gentile AntoPiras,
    premesso che senza una valutazione sono solo ipotesi e non pareri. Da quanto da lei espresso, credo che una mastopessi con protesi sia la corretta indicazione. Dalla descrizione della ptosi credo di immaginare che, l'apparente beneficio della riduzione delle cicatrici consentito da alcune tecniche, genererebbe un inevitabile limitazione alla correzione del difetto e cioè meno cicatrici si, ma con un seno non ideale, non completamente rimodellato. Il compromesso può essere preso in considerazione in casi dove la ptosi non è cosi marcata come lei ci spiega. Le cicatrici, non possono essere cancellate, solo se davvero antiestetiche, in un secondo tempo possono essere riviste per ottenendone un miglioramento ma mai e poi mai eliminate. Sulla generosità dei volumi ci sarebbe da discutere ma impossibile parlare di armonia senza una valutazione delle proporzioni.
    Cordiali saluti
    Valter Degli Effetti

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.